Vai al contenuto
Guest Norbe

Giacomo Puccini (1858-1924)

Recommended Posts

Purtroppo non posso vederla. Hanno fatto un can can sul recupero di una presunta versione originale da parte di Chailly, che da tempo si balocca in simili operazioni, ma non è nulla di paragonabile alla prima Butterfly: pare si tratti di diversità marginali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io l'ho vista, mi è sembrato veramente bravo Meli, nel ruolo di Cavaradossi.

Grazie alla diretta televisiva ho potuto apprezzare alcuni dettagli della scena che mi sarebbero sicuramente sfuggiti se fossi stata appollaiata su in galleria come mio solito 😊😄

Buona la regia e notevoli le scenografie , con l'uso di particolari riprese.

I costumi ahimè....molto al di sotto delle aspettative e dell'evento cosi altisonante.

Oltre alla "modellistica" piuttosto terra terra , mi sono sembrati storicamente poco plausibili.

Se da un lato è vero che quel che conta è l'effetto di scena, certi strafalcioni sono poco gradevoli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quel che può valere una visione e ascolto televisivo, piaciuta regia e costumi e scenografia e anche la conduzione dell' orchestra di Chailly, ma badate bene che non sono così ferrato da distinguere un batticassa qualsiasi da un Toscanini. Meli e Salsi x me meglio della Netrebko che ha x me avuto qualche incertezza e presa di fiato di troppo (non sto dicendo che l' ho giudicata insufficiente, ma dal soprano forse meglio pagato del momento, ti aspetti, magari ingiustamente, la perfezione). Scommetto però che tutti i giornali parleranno invece solo di lei

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le differenze dovrebbero essere una frase di Cavaradossi nel duetto primo atto, il te deum a capella, un intervento di Spoletta in latino più lungo durante la tortura, una coda inedita a Vissi d'arte e poco altro. Sono per lo più curiosità che non c'è ragione di mantenere. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leggo da altra fonte che la Netrebko si é addirittura dimenticata un pezzo della parte . 😳

È vero ? 

Non conosco i testi a memoria e non posso verificare.

Comunque infierisco oltremodo e ripetutamente contro i costumi.

Con i mezzi a disposizione e con quello che costa un simile evento erano davvero cheap !

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, Persephone dice:

Leggo da altra fonte che la Netrebko si é addirittura dimenticata un pezzo della parte . 😳

È vero ? 

http://www.ilgiornale.it/news/spettacoli/teatro-scala-anna-netrebko-sbaglia-sua-eleganza-viene-1796001.html

"Il soprano russo, naturalizzato austriaco, ha incantato il Teatro alla Scala con la sua eleganza e potenza vocale. Nel finale del secondo atto, dopo una delle più famose arie dell'opera pucciniana "Vissi d'arte", il pubblico non ha potuto fare a meno di concederle un lungo applauso. Gli artisti hanno dovuto attendere qualche minuto prima di riprendere la messa in scena. Ed è poco dopo che si consuma quello che, teatralmente parlando, sarebbe potuto essere un dramma. Anna Netrebko si deve rivolgere al perfido Scarpia e dirgli: "Voglio avvertirlo io stessa." Il soprano, però, si dimentica la battuta e ripete la frase precedente: "Chi m'assicura?" Una lieve sbavatura che avrebbe potuto compromettere l'intero spettacolo ma che, invece, quasi non è stata notata dalla platea, che le ha dedicato un altro lunghissimo applauso alla fine dell'atto."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, Persephone dice:

Io l'ho vista, mi è sembrato veramente bravo Meli, nel ruolo di Cavaradossi.

 

Meli, Persephone, è un buon tenore lirico, sicuramente superiore a Grigolo, del quale evita i sussurri e le smancerie da musical. Ha un bel timbro caldo e brunito e sa usare la "maschera"

Qui, nel celeberrimo "Andante lento appassionato molto" del III Atto risulta efficace anche se, a 1:43, scivola in un opaco e smunto falsetto di distefanesca memoria.

In compenso si rifà cantando legato e con impeto "Svanì per sempre il sogno mio d'amore" e soprattutto, a 2:53, eseguendo bene l'indicazione pucciniana di "diminuendo" sul secondo "e muoio disperato".

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Pinkerton dice:

Meli, Persephone, è un buon tenore lirico, sicuramente superiore a Grigolo, del quale evita i sussurri e le smancerie da musical. Ha un bel timbro caldo e brunito e sa usare la "maschera"

Qui, nel celeberrimo "Andante lento appassionato molto" del III Atto risulta efficace anche se, a 1:43, scivola in un opaco e smunto falsetto di distefanesca memoria.

In compenso si rifà cantando legato e con impeto "Svanì per sempre il sogno mio d'amore" e soprattutto, a 2:53, eseguendo bene l'indicazione pucciniana di "diminuendo" sul secondo "e muoio disperato".

 

 

Grazie Pink ! Sei come sempre un'ottimo maestro d'ascolto 😊

😘😘

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, kraus dice:

http://www.ilgiornale.it/news/spettacoli/teatro-scala-anna-netrebko-sbaglia-sua-eleganza-viene-1796001.html

"Il soprano russo, naturalizzato austriaco, ha incantato il Teatro alla Scala con la sua eleganza e potenza vocale. Nel finale del secondo atto, dopo una delle più famose arie dell'opera pucciniana "Vissi d'arte", il pubblico non ha potuto fare a meno di concederle un lungo applauso. Gli artisti hanno dovuto attendere qualche minuto prima di riprendere la messa in scena. Ed è poco dopo che si consuma quello che, teatralmente parlando, sarebbe potuto essere un dramma. Anna Netrebko si deve rivolgere al perfido Scarpia e dirgli: "Voglio avvertirlo io stessa." Il soprano, però, si dimentica la battuta e ripete la frase precedente: "Chi m'assicura?" Una lieve sbavatura che avrebbe potuto compromettere l'intero spettacolo ma che, invece, quasi non è stata notata dalla platea, che le ha dedicato un altro lunghissimo applauso alla fine dell'atto."

Beh....si tratta di una lieve dimenticanza in fondo.

Magari era esaltata per il lungo applauso dopo il "Vissi d'arte" 😉

E le "capre" come me non l'hanno nemmeno notata 😁😊😄

In genere è buona norma in questi casi non incepparsi e andare avanti, quindi ha agito con self control.

Chapeau. Perdoniamola dai !

Ovviamente, per chi conosce a memoria tutta l'opera la battuta ripetuta può essere davvero spiacevole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah. Buon Natale in anticipo. Riviste e riascoltate un po' di cose su YouTube, x quel che valgono ovviamente. Ribadisco il mio apprezzamento x Salsi e Meli. Quest' ultimo sa che nascendo come tenore lirico non può di certo risolvere il ruolo alla Corelli e infatti non lo fa e appunto senza strafare vien fuori una bella prestazione . L' errore mnemonico della Netrebko personalmente lo considero di poca importanza mentre è  x me "ben più grave" l' attacco sporcato del vissi d' arte, giusto perché stiamo parlando non di un' aria qualsiasi. Poi ci mancherebbe il resto del vissi d' arte va via liscio. X quel che ci capisco si prende anche qualche fiato di troppo, ma non voglio sembrare un criticone, nel senso che se la Scala la chiamasse a vita x le prime, farebbe benissimo. Detto questo, la Netrebko nasce direi come soprano lirico-leggero. A quasi 50 anni è ovvio che la voce le si sarà un po' ingrossata e che come tante sue colleghe del passato voglia passare a "certi ruoli". Quindi, come nel caso di Meli, se io pretendessi nello Chenier o nella Forza di trovarci la "cavata" di una Tebaldi, ne rimarrei deluso. Mentre se ci voglio trovare la Netrebko avrò piacevoli sensazioni 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy