Vai al contenuto

Quando organari e designer si incontrano...


vibo
 Condividi

Recommended Posts

Mi sarebbe piaciuto trovare almeno una foto dell'organo precedente (forse collocato in altro modo) ma non ci sono riuscito... MI pare che tempo fa era stato il Capitanoachab a scrivere qualcosa in proposito alla sostituzione dell'organo del Duomo di Ratisbona, ma non ho rintracciato il suo post in merito

Si, avevo inserito un intervento al riguardo, che però si convenne di cancellare in nome del Fair Play. Non credo comunque si riferisse a "questo" organo, ma a quello della Alte Kapelle della stessa città.

Diciamo che le origini delle fortune del donatore sono discusse.

Chi vuole può trovare tutto in rete.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 239
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

...ed ecco a voi l'ennesima opera visionaria made in germany...:l'organo detto l' invisibile, opera della casa organaria Hehl. Più che essere seduti alla console sembra di trovarsi innanzi ad un banco frigo! Scherzi a parte notate la parte della meccanica veramente ardita. Disposizione fonica qui

[

Suppongo che stare seduti su quella panca inox sia come essere su di un lettino d'obitorio.

Link al commento
Condividi su altri siti

Si, avevo inserito un intervento al riguardo, che però si convenne di cancellare in nome del Fair Play. Non credo comunque si riferisse a "questo" organo, ma a quello della Alte Kapelle della stessa città.

Diciamo che le origini delle fortune del donatore sono discusse.

Chi vuole può trovare tutto in rete.

Si d'accordo, la cosa riguardava il finanziatore dell'organo Nuovo.

Ma io speravo che tu avessi notizie dell'organo che stava in Cattedrale prima di quello attuale...

...ed ecco a voi l'ennesima opera visionaria made in germany...:l'organo detto l' invisibile, opera della casa organaria Hehl. Più che essere seduti alla console sembra di trovarsi innanzi ad un banco frigo! Scherzi a parte notate la parte della meccanica veramente ardita. Disposizione fonica qui

Effettivamente, Joy, si tratta di un'opera particolarmente interessante e per certi versi sorprendente. Grazie per la segnalazione!

Forse esteticamente è un po' troppo "fredda", come dice il Capitano, ma se si considera che è all'interno di un'abitazione privata (o almeno così sembra dalle foto), è sicuramente un'installazione di tutto rispetto e di grande suggestione.

Link al commento
Condividi su altri siti

Passando dall'ultramoderno al gotico, ecco qui uno schizzo originale di un organo gotico:

D861E93organ.jpg

o meglio, Neo-Gotico. Infatti è un disegno originale dell'architetto vittoriano George Frederick Bodley (1827-1907) che si interessò di ogni tipo di arte e di restauro di monumenti. Biografia (con il disegno) QUI

L'organo doveva essere installato nella chiesa di Hoar Cross (notizie QUI), progettata dallo stesso architetto.

In effetti:

"The organ was originally built by Samuel Green in 1779 for Bangor Cathedral. It was installed in Hoar Cross by Bishop and Son in 1876 and enlarged by Conacher in 1935. It is currently in situ but unusable and an electronic organ is used for services".

cosa che ci fa capire (con stupore) che anche in Inghilterra si abbandonano organi storici e invece di restaurarli si acquistano organi elettronici.

Comunque, l'organo gotico disegnato da Bodley -anche se fuori uso- esiste tuttora. Eccolo qui:

450px-HolyAngelsHoarCross4.JPG

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 9 months later...

Un sito che consiglio a tutti gli appassionati di Storia dell'Architettura e che -come me- sono convinti che l'organo deve essere architettonicamente ben inserito nelle chiese in cui è collocato.

QUESTO SITO mostra centinaia e centinaia di FOTO STORICHE DI ORGANI DI OGNI EPOCA E DI OGNI STILE ARCHITETTONICO!!!

e consente, a chi vuole acquistare le foto stesse, di ordinarle a prezzi spesso accettabili. Alcune foto sono davvero magnifiche e gli organi in esse visibili lo sono altrettanto!

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 month later...

Non è in una chiesa, ma in una grande sala da concerto di recente costruzione: la Walt Disney Concert Hall di Los Angeles, la "casa" della Los Angeles Philharmonic Orchestra. Veramente molto bello!!!

WDCH-Facade.jpg

Perchè non hanno fatto una cosa simile a Roma, nella sala Santa Cecilia?...mah...

Vagamente imparentato con il celebre organo Rosales dell'Auditorium Disney, l'organo di St. Elizabeth ad Augsburg (Augusta), in Baviera, realizzato pochissimi anni fa.

Le canne metalliche centrali sono disposte nel solito tipo "a canneto" mentre quelle di legno (alcune delle quali ottagonali) sono disposte e dipinte come matite colorate

pipe_organs_are_fun_poster-p228682089752482515trma_400.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

Vagamente imparentato con il celebre organo Rosales dell'Auditorium Disney, l'organo di St. Elizabeth ad Augsburg (Augusta), in Baviera, realizzato pochissimi anni fa.

Le canne metalliche centrali sono disposte nel solito tipo "a canneto" mentre quelle di legno (alcune delle quali ottagonali) sono disposte e dipinte come matite colorate

pipe_organs_are_fun_poster-p228682089752482515trma_400.jpg

L'organo in oggetto è stato costruito da Schmid.

Informazioni e disposizione fonica (dove si scopre che il I Man. è un "Koppelclavier", peraltro unibile anche con subottava) CLICCARE QUI (ringrazio l'amico Maurizio Rea per la gentile segnalazione)

Link al commento
Condividi su altri siti

Una curiosità: canne così poste non potrebbero dare qualche problemino acustico?

Cioè in quel modo la propagazione delle onde sonore non è uniforme e dunque la loro distribuzione in sala varia rispetto a organi con canne poste in modo più "tradizionale"... :scratch_one-s_head:

Probabilmente si...ma evidentemente la scelta ha privilegiato l'effetto scenico piuttosto che quello acustico

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 months later...

A volte capita che designer, progettisti, ingegneri e architetti si mettano in testa di disegnare un organo...e i risultati a volte sono interessanti, a volte un po' particolari. Se conoscete di questi strumenti, nati da strani connubi di artisti e organari postate in questa sezione. Ne vedremo delle belle!

Ovviamente, in questo caso l'attenzione sarà per lo più rivolta all'estetica dello strumento e alla sua armonizzazione con la chiesa.

Stavolta i nomi sono GROSSI, ma veramente GROSSI GROSSI GROSSI.

Si tratta del nuovo organo per l'Auditorium di MONTREAL, in Canada, che verrà realizzato dai Casavant (e scusate se è poco), su disegno artistico di Diamond + Schmitt + Aedifica (ancora scusate se è poco) e con consulenza fonica per la disposizione fonica degli 83 registri di Olivier Latry (sempre scusate se è poco)... ed ecco qui il progetto definitivo che verrà realizzato nel corso dei prossimi mesi:

nouvel_orgue%20-%20Opus%203890%20-%20low%20res%20with%20credits.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

Stavolta i nomi sono GROSSI, ma veramente GROSSI GROSSI GROSSI.

Si tratta del nuovo organo per l'Auditorium di MONTREAL, in Canada, che verrà realizzato dai Casavant (e scusate se è poco), su disegno artistico di Diamond + Schmitt + Aedifica (ancora scusate se è poco) e con consulenza fonica per la disposizione fonica degli 83 registri di Olivier Latry (sempre scusate se è poco)... ed ecco qui il progetto definitivo che verrà realizzato nel corso dei prossimi mesi:

A me tutto questo, dalla sala alla mostra, dice molto poco... l'effetto è piuttosto quello della "sala del senato della repubblica galattica" di Star Wars con tutti quei balconcini "galleggianti" sui lati

senate.jpg

per non dire della canne di mostra, che non danno veramente un'idea della suddivisione in corpi dell'organo, e paiono buttate lì tipo shangai250px-Spiel_Mikado.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

A me tutto questo, dalla sala alla mostra, dice molto poco... l'effetto è piuttosto quello della "sala del senato della repubblica galattica" di Star Wars con tutti quei balconcini "galleggianti" sui lati

Che però hanno una loro precisa ragione: dal punto di vista acustico aiutano non poco, con il loro andamento discontinuo, a interrompere e frantumare echi residuali e risonanze.

per non dire della canne di mostra, che non danno veramente un'idea della suddivisione in corpi dell'organo, e paiono buttate lì tipo shangai

Trovi? a me sembrano una reinterpretazione (forse un po' banale oppure casuale) del monumento a Jan Sibelius ad Helsinki, dello scultore Elija Hiltunen (1967):

img_6.48-15.1.2010.1.jpg

Per quanto riguarda la suddivisione dei corpi dell'organo non è mica un difetto in sé il fatto che non sia visibile nella Mostra (anche se si vede chiaramente che questa mostra è articolata in vari settori come lo è presumibilmente l'organo al suo interno, visto che dovrebbe essere meccanico).

Link al commento
Condividi su altri siti

Stavolta i nomi sono GROSSI, ma veramente GROSSI GROSSI GROSSI.

Si tratta del nuovo organo per l'Auditorium di MONTREAL, in Canada, che verrà realizzato dai Casavant (e scusate se è poco), su disegno artistico di Diamond + Schmitt + Aedifica (ancora scusate se è poco) e con consulenza fonica per la disposizione fonica degli 83 registri di Olivier Latry (sempre scusate se è poco)... ed ecco qui il progetto definitivo che verrà realizzato nel corso dei prossimi mesi:

Si ma la disposizione fonica come e'? Un sotto-insieme di 83 registri di Notre-Dame de Paris? o di St-John le Divine, NY? O c'e' del nuovo sotto il sole a parte la mostra?

Link al commento
Condividi su altri siti

Si ma la disposizione fonica come e'? Un sotto-insieme di 83 registri di Notre-Dame de Paris? o di St-John le Divine, NY? O c'e' del nuovo sotto il sole a parte la mostra?

Da quello che si legge sul sito, la consulenza di Latry è ancora in corso per cui non si è ancora giunti ad una disposizione fonica definitiva...

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 month later...
  • 2 weeks later...
  • 2 months later...

Costruito su disegno degli Architetti Julio Lafuente e Gaetano Rebecchini, il Santuario di Collevalenza, fondato da Madre Speranza di Gesù nel 1960 circa nei pressi di Todi, è uno dei grandi edifici sacri più impressionanti tra quelli moderni in Italia centrale. Anche l'organo è stato disegnato dagli stessi architetti ed ha una sua certa monumentalità. Scheda completa, con foto e disposizione fonica, cliccare QUI

Sembra che sia stato preso a modello, almeno nelle linee generali, per il grande organo della Basilica di Guadalupe, in Messico,

Casavant Op 3312 (1972)

Link al commento
Condividi su altri siti

Costruito su disegno degli Architetti Julio Lafuente e Gaetano Rebecchini, il Santuario di Collevalenza, fondato da Madre Speranza di Gesù nel 1960 circa nei pressi di Todi, è uno dei grandi edifici sacri più impressionanti tra quelli moderni in Italia centrale. Anche l'organo è stato disegnato dagli stessi architetti ed ha una sua certa monumentalità. Scheda completa, con foto e disposizione fonica, cliccare QUI

Sembra che sia stato preso a modello, almeno nelle linee generali, per il grande organo della Basilica di Guadalupe, in Messico,

Casavant Op 3312 (1972)

Ho avuto modo di suonare ripetutamente su quest'organo nel lontano 1975. Se ricordo bene si tratta di un Pinchi. Gode dell'acustica buonissima della grande chiesa e produce un suono molto bello; nonostante la grandezza della chiesa il suono si trasmette limpido, gli intrecci armonici delle fughe di Bach riescono comprensibili e non confusi. Non ho mai avuto particolare propensione alla marca Pinchi ma questo fa eccezione.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ho avuto modo di suonare ripetutamente su quest'organo nel lontano 1975. Se ricordo bene si tratta di un Pinchi. Gode dell'acustica buonissima della grande chiesa e produce un suono molto bello; nonostante la grandezza della chiesa il suono si trasmette limpido, gli intrecci armonici delle fughe di Bach riescono comprensibili e non confusi. Non ho mai avuto particolare propensione alla marca Pinchi ma questo fa eccezione.

E' vero che all'epoca Pinchi -come tanti altri- si ispirava ad alcune tecniche e ad alcune foniche di Tamburini, ma l'organo di Collevalenza è proprio di Tamburini, non di suoi emuli!

Link al commento
Condividi su altri siti

Visto che parliamo di design volevo segnalarvi un bel caso di evidente scopiazzatura tutta italiana, anche se i 2 organi si trovano in paesi stranieri (il secondo molto molto vicino)........

Non faccio nomi, vi dico solo che il plagio mi è stato fatto notare proprio dal "plagiato"

Originale

AguascalientesWeb1.gif

Scopiazzatura

finale.jpg

Direi che non ci sia altro da aggiungere ............

Per quanto riguarda il design, trovo che i "Ruffattoni", perlomeno in Italia siano gli unici che dicano qualcosa di nuovo

Si va da casse quadrate prive di appeal soliti "Werkprinzip" che hanno stufato più delle love story di George Clooney

Invece loro qualcosa di originale se lo inventano sempre, a me 'sto "Epiphany" mi piace un casino ..........

MiamiFullSm.gif

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 weeks later...

munster_organ_9749.jpg

Questo è l'organo Mathis del Duomo di Basilea, in Svizzera.

Quando fu decisa la costruzione dello strumento, venne fatto un apposito concorso non tra organari ma tra Architetti di architettura religiosa.

Il vincitore di questo singolare concorso fu il Prof. Peter Märkli, il cui progetto fu poi realizzato dalla Ditta Organaria Mathis.

ECCO la storia dell'organo e la sua disposizione fonica nel sito dell'organaro Mathis

Vale la pena di ricordare (ne abbiamo già parlato in questo Topic) che qualcosa del genere è stata fatta anche per il nuovo organo del Duomo di Losanna che, come sappiamo, ha visto prevalere il disegno architettonico del nostro Giugiaro.

Link al commento
Condividi su altri siti

Vale la pena di ricordare (ne abbiamo già parlato in questo Topic) che qualcosa del genere è stata fatta anche per il nuovo organo del Duomo di Losanna che, come sappiamo, ha visto prevalere il disegno architettonico del nostro Giugiaro.

=========

Giugiaro?! ho capito bene? allora poteva essere anche Pininfarina o Abarth?

Certo!!! Leggi l'articolo del M.o Borsari QUI :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy