Vai al contenuto

Richieste e risposte


Antiphonal
 Condividi

Recommended Posts

sapete niente sull'organo Wagner di Marienkirche in quel di Treuenbrietzen?

Io scartabellando a destra e a manca ho scoperto solo che si tratta di un due manuali con 30 registri. Ho pure trovato una foto, sperando che vi possa ricordare qualcosa

TreuenbrietzenMarien.JPG

il mio informatore personale al momento è in altre cose affacendato e spero conosciate questo strumento...

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 619
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Salve a tutti.

qualcuno sa se l'organo Boisseau 1974 della cattedrale di Nizza funziona? su wikipedia France c'è scritto che dal 2004 è ridotto al silenzio ma su youtube ho trovato un video dove viene usato, e pare recente...E' uno strumento notevole, con 69 registri distribuiti su 4 tastiere eduna stupenda mostra a tourrelles con tanto di positivo tergale.

Link al commento
Condividi su altri siti

Salve a tutti.

qualcuno sa se l'organo Boisseau 1974 della cattedrale di Nizza funziona? su wikipedia France c'è scritto che dal 2004 è ridotto al silenzio ma su youtube ho trovato un video dove viene usato, e pare recente...E' uno strumento notevole, con 69 registri distribuiti su 4 tastiere eduna stupenda mostra a tourrelles con tanto di positivo tergale.

Il sito "www.uquebec.ca", molto ben fatto e molto ben informato (e sufficientemente aggiornato), descrive l'organo della cattedrale di Santa Reparata a Nizza in questa Pagina Web. Dice che l'attuale sistemazione del plurisecolare strumento è dovuta a Jean-Loup Boisseau su indicazioni foniche di Pierre Cochereau :hi:

Dice anche che "è malauguratamente fuori uso dal marzo 2005" senza spiegare quale evento fortuito o doloso o colposo abbia danneggiato lo strumento in quella precisa circostanza... :scratch_one-s_head:

ecco la foto dello strumento: nicesr07.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

Il sito "www.uquebec.ca", molto ben fatto e molto ben informato (e sufficientemente aggiornato), descrive l'organo della cattedrale di Santa Reparata a Nizza in questa Pagina Web. Dice che l'attuale sistemazione del plurisecolare strumento è dovuta a Jean-Loup Boisseau su indicazioni foniche di Pierre Cochereau :hi:

Dice anche che "è malauguratamente fuori uso dal marzo 2005" senza spiegare quale evento fortuito o doloso o colposo abbia danneggiato lo strumento in quella precisa circostanza... :scratch_one-s_head:

ecco la foto dello strumento: nicesr07.jpg

Grazie Antiphonal.

La cosa si spiega col fatto che Pierre Cochereau è stato professore al conservatorio di Nice fino al 1978-79 e Jean Loup

Boisseau era suo organaro di fiducia e suo amico personale...non c'è che dire: la montre è veramente imponente e la disposizione fonica pare di ispirazione neo-classica francese.

Link al commento
Condividi su altri siti

Suonato nel 2002. Dopo il restauro dell'ultimo dei Maccarinelli, a quanto mi hanno detto, non ne ha avuto nessun altro. Ha avuto solo interventi di manutenzione/pulizia. Però è un gran bello strumento, se ci suoni il repertorio adatto dà grosse soddisfazioni. La chiesa è stupenda... Insomma, vale il viaggio. Anche l'Antegnati "serassizzato" del Duomo Vecchio ("rotonda") vale la pena. Comunque, il sito curato dall'amico Organibresciani è quantomai utile e ottimamente documentato! Dacci un'attenta lettura!

Ho letto l'argomento solo adesso; posso dare qualche notizia in più sul suo stato attuale:

-Maccarinelli fece un intervento "filologico" levando tutte le porcherie recenziori (violeggianti e simili) e ricostruendo integralmente tutti i flauti su misure antegnatiane. La parte originale si riduce (e non è poco) al principale 16' ed a quasi tutte le file di ripieno, oltre alla magnifica voce umana da 16'.

Da molti anni si vorrebbe restaurare perchè le canne di facciata si sono "insaccate" cioè hanno diminuito l'altezza delle bocche. Però da una ispezione fatta risulta che le canne interne si sono incollate al crivello; si sono come stratificate a cipolla e toccarle vuol dire non avere più niente in mano.

Giudiziosamente per ora non si è fatto nulla, in attesa che nuove tecnologie permettano di intervenire, anche perchè lo strumento suona ancora bene, e questo è pressochè miracoloso.

E' buona cosa aspettare qualche generazione perchè stava prendendo corpo l'idea di eliminare tutto il materiale non antegnatiano, una follìa totale; anche i contrabbassi eccellenti di Zaccaria Respini che hanno oltre 200 anni!

Capite bene che diventerebbe uno strumento da museo praticamente insuonabile. Le singole canne di ripieno sostituite nei cinque secoli che si fa, si eliminano anche quelle? Non sarebbe più facile eliminare questi esperti?

Nel frattempo si fanno manutenzioni ordinarie e si tiene accordato con mille precauzioni utilizzando i migliori artigiani disponibili (sempre quelli)

Mala tempora currunt.

Altro discorso quello del Duomo vecchio o "rotonda" che a mio personale giudizio, nonostante l'infelicissima acustica, è uno degli strumenti con la voce più bella; qui c'è un grosso problema: dalla volta soprastante continuano a cadere pezzi di intonaco che acciaccano le canne! Purtroppo non ci sono fondi ed anche gli artigiani che curano gli altri antegnati sono sempre più in difficoltà. Le ance di quello strumento pare siano state costruite da profughi francesi rifugiatisi presso i Serassi, infatti sono magnifiche.

Tutta la parte antegnatiana fu preservata; andrebbe fatto anche un lavoretto estetico visto che la maggior parte delle canne serassiane sono malamente nascoste da un terribile paravento e sono fuori cassa.

mala tempora currunt (2)

Se qualcuno è interessato a queste anticaglie consiglio di provare il Meiarini 1629 della chiesa del Carmine sempre a Brescia, ben restaurato dai Mascioni e con temperamento inequabile. Vale la pena.

Link al commento
Condividi su altri siti

Salve a tutti.....volevo chiedere a tutti gli UserS del Forum se siete ha conoscenza di notizie riguardanti l'organo Bossi della Chiesa Parrocchiale di San Colombano al Lambro (MI).

Mi spigo..........

L'organo in questione è stato costruito nel 1842 da Adeodato Bossi Urbani, ed è composto da 107 registri (divisi in bassi e soprani come di consuetudine per l'organo ottocentesco lombardo) e 4463 canne. E' stato inoltre progettato dal celebre organista Padre Davide da Bergamo.

E' stato restaurato recentemente (2008) dalla ditta Franz Zanin con un costo complessivo (mi pare) di 400.000 €.

Ecco l'immagine della facciata:

Organo_bossi-zanin.jpg

Link immagine a fine restauro: http://www.voceditalia.it/articolo.asp?id=...certo&imm=0

Avete la disposizione fonica di questo bellissimo e monumentale strumento????

Link al commento
Condividi su altri siti

si....scusa...."mi spiego"....ma restando in tema, sapete qualcosa sull'organo Bossi????

Allora, Ambro92, l'organo di cui cerchi notizie è un GRAN BELLO STRUMENTO, di cui ho sentito parlare piuttosto bene!

Tuttavia, come puoi vedere dai rispettivi luoghi di provenienza (quello mio e quello degli altri UserS), credo che il più vicino, geograficamente parlando sei tu... (e forse Matthew_mc_green e GiuseppeDiStaso e qualche altro).

Perciò, per sapere quale disposizione ha quell'organo, e quindi farla sapere a noi tutti nell'apposito topic, la cosa migliore è questa: fa' come Radames nell'opera "Aida" di Giuseppe Verdi.

e cioè: "Va e torna vincitor!",

insomma vai lì lo suoni e poi -cinto l'alloro del vincitore- ci fai sapere :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Salve a tutti.....volevo chiedere a tutti gli UserS del Forum se siete ha conoscenza di notizie riguardanti l'organo Bossi della Chiesa Parrocchiale di San Colombano al Lambro (MI).

Mi spigo..........

L'organo in questione è stato costruito nel 1842 da Adeodato Bossi Urbani, ed è composto da 107 registri (divisi in bassi e soprani come di consuetudine per l'organo ottocentesco lombardo) e 4463 canne. E' stato inoltre progettato dal celebre organista Padre Davide da Bergamo.

E' stato restaurato recentemente (2008) dalla ditta Franz Zanin con un costo complessivo (mi pare) di 400.000 €.

Ecco l'immagine della facciata:

Organo_bossi-zanin.jpg

Link immagine a fine restauro: http://www.voceditalia.it/articolo.asp?id=...certo&imm=0

Avete la disposizione fonica di questo bellissimo e monumentale strumento????

400.000 EU?????????? :scratch_one-s_head:

Con quei soldi se ne fa uno nuovo e già bello tosto........

Link al commento
Condividi su altri siti

si....scusa...."mi spiego"....ma restando in tema, sapete qualcosa sull'organo Bossi????

Ieri sera sfogliando il monumentale (e, a parte il ricco apparato iconografico, inutile ed a tratti imbarazzante) Organi Storici della provincia di Bergamo di Berbenni, alla voce "Bossi" afferma che questo strumento è andato distrutto.... non so se la devo prendere come l'ennesima topica di questo volumone o come notizia del fatto che il canneggio originale non sia più presente.

Link al commento
Condividi su altri siti

400.000 EU?????????? :scratch_one-s_head:

Con quei soldi se ne fa uno nuovo e già bello tosto........

Già, hai ragione Scorpion: ma in un certo senso è stato un rifacimento pressochè completo; conosco lo strumento, che attualmente, dopo la ricostruzione pressochè completa (non lo chiamerei restauro...) su tre manuali con 75 registri reali

e trasmissione meccanica, è pure parecchio usato per concerti e vespri musicali. Mi lascia perplesso il fatto che, nonostante l'ottima opera di Francesco Zanin, il quale ha terminato il lavoro nel 2008, l'organo non sia più su modello

Bossi, ma che sia altro...dunque: se volete provare un Bossi, andate in duomo a Chivasso(colossale, con 3800 canne sonanti!!!) oppure a Gandino ( un po' ridotto rispetto al precedente, ma sempre monumentale) oltrimenti a Cortemaggiore (solo per citarne alcuni, peraltro in tre regioni differenti, parlando per esperienza personale).

Ad ogni modo, se volete provare l'organo rifatto da Zanin, basta chiedere il numero di telefono dell'organista (che di professione è professore di lettere) al gentile parroco. Io personalmente preferisco provare strumenti davvero storici...

oppure anche moderni, ma queste libere ricostruzioni mi piacciono davvero poco.

Link al commento
Condividi su altri siti

Già, hai ragione Scorpion: ma in un certo senso è stato un rifacimento pressochè completo; conosco lo strumento, che attualmente, dopo la ricostruzione pressochè completa (non lo chiamerei restauro...) su tre manuali con 75 registri reali e trasmissione meccanica, è pure parecchio usato per concerti e vespri musicali.

Ciò conferma le voci che ho sentito. 75 registri su tre manuali, sono dimensioni che meritano rispetto! :hi:

Se poi viene utilizzato, anche per concerti, credo che andarlo ad ascoltare (se non interessa suonarlo) sia comunque una buona idea. Del resto ci sono molti nostri UserS che sono andati in pellegrinaggio a suonare organi storici in tutta Europa in cui il canneggio (e non solo...) era stato ampiamente rifatto (un esempio per tutti? St. Eustache a Parigi...) senza peraltro rimanerne delusi, anzi!

Mi lascia perplesso il fatto che, nonostante l'ottima opera di Francesco Zanin, il quale ha terminato il lavoro nel 2008, l'organo non sia più su modello Bossi, ma che sia altro...
E questo fatto dipende evidentemente da chi ha stilato il progetto (un organista? un prete? una commissione? la soprintendenza?).

dunque: se volete provare un Bossi, andate in duomo a Chivasso(colossale, con 3800 canne sonanti!!!) oppure a Gandino ( un po' ridotto rispetto al precedente, ma sempre monumentale) oltrimenti a Cortemaggiore (solo per citarne alcuni, peraltro in tre regioni differenti, parlando per esperienza personale).
si potrebbe aggiungere Bologna (San Domenico, di cui potrebbe dirci qualcosa di più Guilmant), o Roma (Sacre Stimmate di San Francesco), o il Santuario di Calusco ecc.

Ciò non toglie che una suonata sullo strumento in esame, anche se rifatto da Zanin, mi sembra che non sia proprio una cosa esecrabile! Insomma, 75 registri, tre manuali, trasmissioni meccaniche, costruzione Zanin: stiamo parlando di uno strumento che -con queste caratteristiche- si pone nella "parte alta" della classifica! :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Hai ragione; concordo pienamente con Antiphonal...

Riguardo al libro degli Organi Storici della Provincia di Bergamo è un bel volume ricco di immagini che illustra solo una piccola fetta del patrimonio organario bergamsco.

E' stato stampato nel 1998 quindi oggi, buona parte di questi strumenti, sono restaurati o in fase di restauro; ci vorrebbe un aggiornamento di quel libro!

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciò non toglie che una suonata sullo strumento in esame, anche se rifatto da Zanin, mi sembra che non sia proprio una cosa esecrabile! Insomma, 75 registri, tre manuali, trasmissioni meccaniche, costruzione Zanin: stiamo parlando di uno strumento che -con queste caratteristiche- si pone nella "parte alta" della classifica! :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciò non toglie che una suonata sullo strumento in esame, anche se rifatto da Zanin, mi sembra che non sia proprio una cosa esecrabile! Insomma, 75 registri, tre manuali, trasmissioni meccaniche, costruzione Zanin: stiamo parlando di uno strumento che -con queste caratteristiche- si pone nella "parte alta" della classifica! :D

Si, devo dire che suonarlo è un vero piacere: la meccanica è ben calibrata, la parte fonica è equilibrata e curata, l'intonazione mi sembra ben fatta...poi il ripieno brilla, eccome se brilla!Purtroppo non ho annotato la disposizione fonica, ma del resto i registri erano tanti ed io avevo poco tempo (e soprattutto mi mangio le mani per non aver portato appresso la macchina fotografica...).

Peccato...perchè mi interessava proprio la disposizione fonica......va be' .....pazienza.......

Ps: L'organo di San colombano è stato il primo lavoro di Adeodato Bossi che lo ha reso noto in tutta Italia e non solo......

Link al commento
Condividi su altri siti

Peccato...perchè mi interessava proprio la disposizione fonica......va be' .....pazienza.......
Beh... ma se fossi in te andrei di persona, a questo punto!

D'altronde tu sei di Bergamo (vedo dal tuo profilo) e il posto è situato tra Pavia e Codogno e dunque non è né irraggiungibile né tanto lontano da casa tua! :scratch_one-s_head:

Link al commento
Condividi su altri siti

....hai ragione...concordo pienamente con Antiphonal.....

....riguardo al libro degli Organi Storici della Provincia di Bergamo è un bel volume ricco di immagini che illustra solo una piccola fetta del patrimonio organario bergamsco...ora c'è da dire una cosa....

il volume è stato stampato nel 1998 quindi oggi, una buona parte di questi strumenti, sono restaurati o in fase di restauro (uno su tutti l'organo Colossale Giuseppe II Serassi ad Urgnano).....

....per quanto riguarda l'organo Bossi di San Colombano sia il Moretti che il Berbenni hanno citato l'organo come semi-distrutto o inesistente perchè in quel momento (anteriore quindi al 1998) era effetivamente così....quindi non bisogna farne una colpa.......piuttosto ci vorrebbe un'aggiornamento di quel libro!!!!!!

e, aggiungo, bisognerebbe scrivere libri del genere con una certa onestà intellettuale. Ci sono ampi stralci riportati da altre pubblicazioni (senza indicazione dell'origine), il che porta a svarioni colossali, come obbligare il povero Giovanni Manzoni a lavorare tutt'ora in Bergamo dopo quasi cent'anni dalla morte!

E' stata una occasione sprecata: si potevano fare ricerche su autori a torto ritenuti "minori" ed invece si è privilegiato l'aspetto multicromatico della vicenda. Certo, andrebbe aggiornato.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ok, ma ora stiamo andando "OT"

Per di più stiamo parlando di un libro poco noto e poco diffuso (non è certamente i "Promessi Sposi" di Manzoni, non Giovanni ma Alessandro...), senza che l'autore (o gli autori) possano replicare a critiche o rilievi, per cui è bene riportare la discussione entro i consueti binari.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao... qualcuno di voi ha foto e disposizione del vecchio organo del duomo di Empoli?

L'organo del duomo di Empoli, costruito nel 1968 dalla ditta Ponziano Bevilacqua di Torre dei Nolfi, è stato ricostruito ed ampliato nel 2003 dalla ditta Chichi di Vinci, su progetto dell'organista titolare, Lorenzo Ancillotti.

Qui puoi trovare la disposizione fonica: http://www.musicatemporis.it/page024.htm

Qui invece trovi una foto della montre: http://www.chichiorgani.com/empoli__fi__2004__iii-32.html

saluti

Link al commento
Condividi su altri siti

L'organo del duomo di Empoli, costruito nel 1968 dalla ditta Ponziano Bevilacqua di Torre dei Nolfi, è stato ricostruito ed ampliato nel 2003 dalla ditta Chichi di Vinci, su progetto dell'organista titolare, Lorenzo Ancillotti.

Qui puoi trovare la disposizione fonica: http://www.musicatemporis.it/page024.htm

Qui invece trovi una foto della montre: http://www.chichiorgani.com/empoli__fi__2004__iii-32.html

saluti

....molto bello quest'organo.......abbastanza equilibrato nella disposizione fonica...molto bella la facciata e la cassa ....

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy