Vai al contenuto

In memoriam di Roberto Romanini


Recommended Posts

Ho appreso che il mio primo insegnante di flauto, Roberto Romanini, è morto sabato pomeriggio in un incidente (tornava tranquillamente in moto alla sua casa nell'astigiano, quando è stato travolto e ucciso da un neopatentato).

Era stato per tanti anni 1° flauto all'orchestra RAI di Torino e so che era conosciuto tra gli altri anche da Cavallo, Cambursano, Bricarello (aveva avuto come loro Silvio Clerici come insegnante) e Zagnoni.

Se c'è sul forum qualche allievo dei suddetti o li conosce, può avvisarli?

Grazie di cuore

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ovviamente mi unisco al cordoglio.

Una curiosità: è quello che insegnava/ha insegnato al Vivaldi di Alessandria?

pee wee

Si, aveva insegnato al Vivaldi di Alessandria e poi si era trasferito al Verdi di Torino dove aveva studiato con Clerici, Bruno Martinotti e per gli ultimi due anni con Danesin. Suo fratello Giorgio era cornista alla RAI di Torino. Una curiosità: era anche un ottimo pilota d'aerei, speriamo che il Suo ultimo volo sia stato leggero come quello d'un angelo...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Si, aveva insegnato al Vivaldi di Alessandria

Allora l'ho conosciuto e mi dispiace assai.

Senza alcun intento celebrativo (compete ad altri che meglio di me lo conoscevano), per le poche volte in cui ho avuto occasione di avere un colloquioi con lui mi ricordo una persona molto cortese e disponibile.

Dovrei avere da qualche parte anche alcune sue registrazioni cameristiche con i musicisti della RAi.

Che la terra gli sia lieve.

pee wee

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Allora l'ho conosciuto e mi dispiace assai.

Senza alcun intento celebrativo (compete ad altri che meglio di me lo conoscevano), per le poche volte in cui ho avuto occasione di avere un colloquioi con lui mi ricordo una persona molto cortese e disponibile.

Dovrei avere da qualche parte anche alcune sue registrazioni cameristiche con i musicisti della RAi.

Che la terra gli sia lieve.

pee wee

Si, era proprio come l'hai descritto!

Credo che se si riuscisse a raccogliere del materiale su di Lui faremmo un grande dono ai Suoi famigliari (la moglie Cecilia Verso, violista, e i quattro figli) e a tutti quelli che l'hanno conosciuto ed apprezzato. Era un personaggio estroverso e schivo al tempo stesso, quindi non amava serbare ricordi di se nè tantomeno autocelebrarsi, a differenza di tanti, forse troppi, che "se la tirano" un casino!...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno, con grande dispiacere leggo parole forti su chi ha avuto l'incidente col vostro maestro e vorrei difendere questo ragazzo che conosco molto bene ed è mio amico e sarà piagato dal dolore e dagli incubi fino a quando camperà.

Innanzitutto è stato un incidente, qua non si parla di un assassino, ma di un ragazzo di 24 anni che è ben lontano dal compiere omicidi, molto vicino alla chiesa ed alla fede, sempre pronto ad aiutare il prossimo.

Non si sa come sono andate le cose, chi sorpassava e chi no, è inutile vaneggiare riguardo eventuali colpe, lo scontro è stato sicuramente forte, ma ricordiamo che comunque una macchina dietro un trattore che sorpassa non puo' di certo correre!

Mentre una moto con tutta la strada libera davanti, decisamente si...

E poi se quella era l'ora in cui doveva passare a miglior vita, è orrendo che siano coinvolte altre persone.

Prima di puntare il dito rammarichiamoci della sciagura e preghiamo per la sua anima anzichè inventare stronzate o permetterci di usare parole come "UCCISO".

E' capitato a tutti prima o poi di avere un incidente, è solo questione di fortuna se nessun altro vi viene coinvolto in maniera grave.

Buona giornata.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Buongiorno, con grande dispiacere leggo parole forti su chi ha avuto l'incidente col vostro maestro e vorrei difendere questo ragazzo che conosco molto bene ed è mio amico e sarà piagato dal dolore e dagli incubi fino a quando camperà.

Innanzitutto è stato un incidente, qua non si parla di un assassino, ma di un ragazzo di 24 anni che è ben lontano dal compiere omicidi, molto vicino alla chiesa ed alla fede, sempre pronto ad aiutare il prossimo.

Non si sa come sono andate le cose, chi sorpassava e chi no, è inutile vaneggiare riguardo eventuali colpe, lo scontro è stato sicuramente forte, ma ricordiamo che comunque una macchina dietro un trattore che sorpassa non puo' di certo correre!

Mentre una moto con tutta la strada libera davanti, decisamente si...

E poi se quella era l'ora in cui doveva passare a miglior vita, è orrendo che siano coinvolte altre persone.

Prima di puntare il dito rammarichiamoci della sciagura e preghiamo per la sua anima anzichè inventare stronzate o permetterci di usare parole come "UCCISO".

E' capitato a tutti prima o poi di avere un incidente, è solo questione di fortuna se nessun altro vi viene coinvolto in maniera grave.

Buona giornata.

Sarò l'unico, ma questo intervento mi pare completamente fuori luogo. Questo thread è stato giustamente aperto da chi voleva commemorare una persona vicina, inerente al mondo flautistico (personalmente non lo conoscevo, me ne rammarico cmq).

Il tutto è stato fatto nel pieno rispetto di qualsiasi regola di buona educazione e senza parole forti.

Il fatto che qualcuno lo abbia ucciso ahimè è dato puramente oggettivo (come presumo il fatto che sia neopatentato). Sono sicuro che essendo la brava persona che ci descrivi questo ragazzo non ne avesse alcuna intenzione.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non saprei cosa dire...

Mi spiace se ho offeso o disturbato qualcuno...non sia mai!!!

il mio intervento è dovuto al fatto che ora la menzogna e le accuse regnano sovrane...

dal fatto che sia stato detto che il ragazzo fosse sotto effetto di sostanze psicotrope (ma per favore!!!!che castroneria madornale!!!!) al fatto che l'abbia ucciso...anche perchè pare,cosa molto interessante, che il Sig.Romanini fosse contromano... (con la sua bella Triumph 900 cc,mica un Ciao fracassato della Piaggio ) e la dinamica dell'incidente sia molto articolata ma non sto a dirvela.

Neopatentato? A 24 anni si è neopatentati? Lo scopro adesso...

Perchè quelli di 35-40 anni non hanno mai avuto incidenti mortali? Solo i neopatentati...mah....

Penso che "ucciso" è il verbo che erroneamente sia ora inchiodato nei suoi pensieri (e spero lo capisca e si riprenda un po') e in quelli di molti...

Oggettivo non direi proprio...se fosse trapassato di infarto allora?

Tolgo un po' di quelle dita che ha puntate contro...

Ancorpiù ora che avrà a che fare non solo con la coscienza ma anche con la legge...

e a rincarare la dose la persona in questione è padre di un carabiniere.

Poi il mio intento non era offendere...e del resto non interverrò mai più in questo forum...

Non me ne frega assolutamente nulla!

è stato un caso esattamente come la morte del flautista, poteva essere chiunque ma era destino che fosse lui...

Stavo solo cercando notizie della persona coinvolta nell'incidente....

Saluti.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sarò l'unico, ma questo intervento mi pare completamente fuori luogo. Questo thread è stato giustamente aperto da chi voleva commemorare una persona vicina, inerente al mondo flautistico (personalmente non lo conoscevo, me ne rammarico cmq).

Il tutto è stato fatto nel pieno rispetto di qualsiasi regola di buona educazione e senza parole forti.

Il fatto che qualcuno lo abbia ucciso ahimè è dato puramente oggettivo (come presumo il fatto che sia neopatentato). Sono sicuro che essendo la brava persona che ci descrivi questo ragazzo non ne avesse alcuna intenzione.

No, fgpx78, non sei l'unico e Ti ringrazio della partecipazione.

Vorrei aggiungere all'utente n° 5061 iscritto/a il 17 ottobre 2007(!) che qui nessuno dice abitualmente stronzate, né vuole santificare, né accampa deduzioni affrettate e né tanto meno punta indici accusatori. Si fa uso di una garbata sintassi usando parole certo meno incaute del dubitare o trarre deduzioni personali sulla dinamica dell'accaduto, peraltro ampiamente inverata dagli organi di stampa.

Qua di "contromano" c'è solo l'ingerenza di "alfadominae"!...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi unisco al dolore per la perdita drammatica di Roberto Romanini con l'ulteriore tristezza di notare - da motociclista - che, anche se ci lasci le "penne", lasci moglie e figli, cerchi di non contribuire al traffico e di risolvere il problema del parcheggio, sei e resti un "pirata della strada" che "viaggia contromano" e che comunque "se la va a cercare"......

Io, invece, trovo MOLTO PIU' CONDANNABILI quei "bravi ragazzi" che non hanno mai messo il culo neppure sul CIAO, perchè non sono buoni e hanno paura, che sorpassano distrattamente senza guardare negli specchietti, mettere la freccia, o pensare che può sopraggiungere una moto, magari mentre telefonano, mandano sms o "ravanano" con lo stereo.

Andare in moto vuol dire rischiare del PROPRIO e non fare agli altri quello che non vuoi sia fatto a te e se fosse obbligatorio prima di conseguire la patente B ci sarebbe molto più rispetto per le strade.

Ogni tragedia ha una sua storia ma evitatemi per cortesia questa squallida demagogia, o almeno abbiate la compiacenza di tenervela per VOI.

Anche perchè VOI (utente N°5061...) potete ancora raccontarla......magari alla moglie e ai figli di Roberto.

REQUIESCAT IN PACEM

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Credo che se si riuscisse a raccogliere del materiale su di Lui faremmo un grande dono

Cara Anita, mi darò da fare. MA temo che avremo amare sorprese. Ho sicuramente delle registrazioni di Romanini sui nastri del mio vecchio mitico Revox. Mi ricordo un pezzo di debussy con arpa e .....violoncello (?!?!).

MA, temo che tanto i nastri quanto il Revox dopo tuti questi anni siano da buttare.

Un vero peccato perchè ai tempi mi aveva colpito per un suono nitido, non particolarmente voluminoso,ma molto centrato. Mi piacerebbe verificare quelle impressioni con l'orecchio di oggi. Magari mi ricordo solo fregnate. Potresti dirci qualcosa tu.

Il prof. Romanini mi aveva colpito per due cose. In primo luogo aveva ricevuto un ragazzino che con la faccia di tolla che solo a una certa età si può avere, aveva preso il treno per andargli a parlare di un progetto. Ai tempi anche lui viaggiava in treno e per quanto fosse di corsa, magari in corridoio, mi ha sempre ascoltato.

La seconda, l'ho visto provare dei flauti da studio di alcuni ragazzi che volevano iscriversi al Conservatorio e, pur dicendo che non erano strumenti eccelsi, li ha rassicurati che con quelli al diploma avrebbero potuto tranquillamente arrivarci. Poi si sarebbe visto. Mi era sembrata una cosa carina. A Milano alcuni docenti a quei tempi quasi imponevano alcuni marchi.

Altro, ahimè, non so.

Dicci tu: cosa suonava, cosa faceva.....

Per il resto: ho sempre preferito un assordante silenzio ai fischi.

E qui, solo per questo, mi taccio.

Ciao

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Joachim

in circostanze come queste, credo si dovrebbe lasciare spazio solo alla solidarietà e al rispetto del dolore di chi ha perso un padre, da un lato, e del dolore di chi ha la responsabilità della morte di un uomo, dall'altro (una responsabilità e un dolore che non si cancellano scrivendo parole su un forum)

Giovanni, mi dispiace molto, qui ti siamo tutti vicini

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Avrei voluto scrivere su questo forum in circostanze meno spiacevoli, anche se fino a ieri non ne sapevo l'esistenza, ma sono stato informato degli interventi di tale 'alfadominae' che diffamano la memoria di mio padre. Ancora non riesco a credere che a distanza di neanche una settimana dalla prematura scomparsa di mio padre qualcuno possa alla luce chiarissima dei fatti esprimere accuse cosi pesanti e diffamanti nei confronti di una persona che non conosce e che ha dimostrato, con azioni, pensieri ed insegnamenti, grande saggezza, lungimiranza e disponibilità.

Io non c'ero, non posso dire che cosa è successo realmente, ma confido che le informazioni delle autorità competenti siano esatte e conoscendolo sono convinto lo siano: era una persona che amava guidare, conosceva i mezzi a motore come le sue tasche, aveva guidato moto, automobili, carriarmati e aeroplani, conosceva e non si stancava mai di ricordarci le regole della sicurezza stradale, "tieni la destra"...."vai piano"..."fai attenzione agli altri......", "nella mia vita ho avuto 47 automobili, 8 moto e 1 aereo" ci diceva sorridente.

Quando usciva in moto sembrava un centurione, stivali, pantaloni e giacca imbottiti e con le protezioni di plastica, casco, guanti, moto sempre perfetta e pronta per un lungo viaggio, anche se poi il suo obbiettivo era fare brevi 'passeggiare' in campagna, sulle colline: e mi ricordo un giorno in cui al suo ritorno raccontava di essersi fermato a contemplare la perfezione con cui venivano delimitati i campi coltivati, i filari di viti belli dritti e paralleli, la tranquillità e la bellezza del paesaggio.

Caro alfadominae tu sei intervenuto in un forum che voleva commemorare la memoria di un uomo con diffamazioni che rasentano la provocazione, quasi come tentativo di rivalsa verso una persona che neanche conoscevi

...anche perchè pare,cosa molto interessante, che il Sig.Romanini fosse contromano... (con la sua bella Triumph 900 cc,mica un Ciao fracassato della Piaggio ) e la dinamica dell'incidente sia molto articolata ma non sto a dirvela

l'indignazione che mi ispirano queste parole non riesco nemmeno a descriverla, ma una cosa è certa, al contrario del tuo amico tu sei gretto e meschino.

Mi sono registrato al forum con nome e cognome proprio perchè non ho nulla da nascondere e perchè voglio che tu sappia chiaramente chi ti sta rispondendo, e se sei cosi convinto di quello che hai scritto abbi il coraggio dei tuoi pensieri dicendomi chi sei e ancor meglio dicendomi queste cose in faccia.

Per me sta risultando un'impresa ardua superare il dolore e la rabbia per la scomparsa di mio padre senza questa volta poter contare sulle sue parole di conforto e spronamento, ma leggere le tue parole non fa altro che accentuarne la parte peggiore.

Ai forumisti, quelli veri, chiedo scusa per lo sfogo

Già, caro Giovanni,

Tuo padre era eccezionale! Il mio insegnante, al quale il M° Romanini mi aveva affidato per miei problemi d’orario, mi ricordava che per lui la Sua figura era sempre stata un saldo punto di riferimento sin da quando si erano conosciuti in Conservatorio la bellezza d’oltre quarant’anni or sono… Quando deve parlarci d’un flautista (pardon, d’un musicista) dalle doti eccezionali, il riferimento a Romanini appare spontaneo. Quando s’incontravano era sempre un’esplosione di allegrezza infinita condita da una sfilza di battute esilaranti…

Pee Wee voleva saperne di più ed io mi limito a riportare quanto apparso su un quotidiano:

“Studi musicali al Conservatorio “G. Verdi” di Torino, diplomatosi giovanissimo è vincitore nel 1966 del concorso per ottavino presso l’orchestra sinfonica della RAI di Torino, mentre l’anno successivo s’impone come primo flauto per entrare nell’organico dell’orchestra sinfonica della RAI di Milano. Nel 1968 diventa primo flauto dell’orchestra sinfonica RAI di Torino, ritornando nella sua città dove in precedenza aveva ricoperto, fresco di diploma, lo stesso incarico di primo flauto nell’orchestra del Teatro Regio.

Ha svolto un’intensa attività cameristica e solistica, quale raffinato interprete in esecuzioni in Italia e all’estero, eseguendo anche numerose registrazioni RAI”

Il resto, ahimè, lo conosciamo purtroppo tutti.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Stefano Conti
Grazie a tutti, sapere che ci sono persone oltre a me e alla mia famiglia che non lo dimenticheranno mi conforta.

Ti sono vicino. Anche se personalmente non ho mai conosciuto tuo padre, ne ho sentito parlare in diverse circostanze. Non avevo scritto niente su questo argomento perché, quanto letto fino a l'altro ieri, e la piega che aveva preso la discussione mi sembrava indecente e lesiva della sensibilità altrui. Non era questa la sede, e lo dico ad alphadomine, per fare polemiche sulle responsabilità di un incidente. Presi dall'emotività, a volte, ci si scorda del buon gusto.

Giovanni, sto vicino a te e alla tua famiglia.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Innanzi tutto chiedo scusa per l'intervento aggressivo con cui ho esordito, non era mia intenzione creare questo polverone.

La persona coinvolta la conosco abbastanza bene, e confermo che è un bravissimo ragazzo.

Nel vederlo chiaramente additare con queste parole:

'tornava tranquillamente in moto alla sua casa nell'astigiano, quando è stato travolto e ucciso da un neopatentato'

Ci sono rimasto un attimo.....Non è un assassino, è stato un incidente.

Io stesso so cosa significhi essere etichettati e portarsi dietro un marchio sbagliato...e tutte le volte che si cammina per strada essere argomento di bisbigli e sguardi indignati.

La versione che ho scritto, è quella che persone vicino a lui mi hanno raccontato.

Dico che 'mi è stata raccontata' perchè è un periodo che si è rinchiuso in se stesso, sta facendo i conti con la sua coscienza...e se qualcuno lo va a trovare lo caccia...

Che sia colpevole o meno, è stato coinvolto in un incidente dove una persona è morta, e questo è un peso che difficilmente si potra' dimenticare.

Esprimo il mio cordoglio per la famiglia, non era mia intenzione infangare la memoria di nessuno...

mi ha solo colpito quella parola...ma giustamente questa non è la redazione di un quotidiano...

ed è più facile essere vicini a chi si conosce che non a chi non si conosce...

Riconosco il mio errore,me ne pento e chiedo profondamente scusa.

Mi dispiace.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...

Non lo conoscevo, ma sicuramente lo avrò visto al Conservatorio di Torino sena nemmeno sapere chi fosse... Volevo solo lasciare un ricordo e un pensiero per una persona che aveva il mio (e il nostro) stesso amore, quello per la musica e per il flauto. A personalmente anche per le moto e per i mezzi a motore in generale...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy