Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Showing results for tags 'intonazione'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forums

  • MUSICA CLASSICA
    • Generale
    • Opera lirica
    • Musica da Camera
    • Legislazione
    • Sondaggi
    • Audizioni/Corsi/Concorsi/Master
    • Concerti
    • Mercatino "Vendo" & "Cerco"
    • Sezione Ricerca Musiche
    • Bacheca Messaggi
  • SOLO TASTIERE
    • Pianoforte
    • Organo
    • Clavicembalo
  • SOLO ARCHI
    • Violino
    • Violoncello
    • Viola
  • SOLO FIATI
    • Clarinetto
    • Flauto
    • Tromba, Trombone, Corno ...
    • Oboe & Fagotto
    • Sassofono
    • Banda
  • ALTRI STRUMENTI
    • Chitarra
    • Canto
    • Coro
    • Percussioni
    • Arpa
  • NON SOLO MUSICA CLASSICA
    • Di tutto di più
    • Altre musiche
  • X MODERATORI

Find results in...

Find results that contain...


Data di creazione

  • Start

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Start

    End


Filter by number of...

Iscritto

  • Start

    End


Gruppo


MSN


Sito Internet


Yahoo


Skype


Luogo


Interessi


Facebook

Trovato 2 risultati

  1. Ciao a tutti, da Ottobre dell'anno scorso mi sono buttato a 40 anni suonati nello studio del violoncello in una scuola civica della mia città. Ora tirando le somme dopo 5 mesi posso dire di non essere soddisfatto di quanto raggiunto. Premetto che avendo una famiglia e che il violoncello è quindi solo un hobby, non mi posso garantire/permettere più di 45 minuti di studio al giorno, ma a volte di giorni ne passano anche 2 o 3 senza toccare lo strumento, soprattutto nell'ultimo periodo. Senza contare che per venire incontro ai miei turni lavorativi la mia insegnante ha accettato di farmi lezione una settimana si e una no, quindi tale lezione dura 2 ore per recuperare la settimana mancata, con orari "improbabili" tipo le 7:30 di Sabato mattina...dico solo santa donna la mia insegnante. La colpa di quanto ammesso all'inizio non è sicuramente dell'insegnante, ma dai suoi sguardi capisco che non sto facendo molto bene ma fino a che punto non lo so, un giorno glielo chiederò. Ora il problema è l'intonazione, elemento principe di chi si appresta a suonare il violoncello, ma vi chiedo...l'intonazione si impara o si è predisposti? Perché se con il mio ritmo di studio prima o poi riuscirò anche io a raggiungere un discreto livello, tipo fra 2 anni, mi posso mettere l'' anima in pace cercando di dare il meglio, ma se oltre all'impegno serve anche una predisposizione che io non ho sicuramente allora tanto vale gettare la spugna. Non so quanti insegnanti in una scuola civica riuscirebbero a dire a qualche loro studente adulto "non sei portato", quindi non so se la mia su mia insistenza mi darà un giorno la mazzata, ma il mio post vuole essere un auto consolazione, vorrei sentirmi dire...l'intonazione si impara con l'esperienza...vi prego ditemi che è effettivamente così!!!! Finora sono arrivato all'' esercizio prima della Barcarola del metodo Dotzauer, al 3° studio (solo metà, l'ho appena cominciato) dei 113 sempre del Dot e per rinfrancarmi a casa strimpello sui pezzi del 1° volume del Suzuki. Ma in ogni caso sbaglio l'intonazione non appena comincio a seguire le reali velocità dei tempi nei pezzi da studiare; a tutto ciò aggiungiamoci anche il problema del secondo dito che si sposta sempre facendomi suonare il tono successivo e del 4 dito che ancora non ha memorizzato la giusta apertura (lui o io). Diciamo che proprio perchè ho queste difficoltà non sono arrivato molto lontano su queste letture classiche da studio...sono io che chiedo troppo da me stesso?
  2. Buongiorno premetto tutti che non ho mai suonato uno strumento ad arco in vita mia ma solo la chitarra. Sono passato ad uno strumento della Mongolia all'inizio degli studi mi ero segnato tutte le note sulla tastiera arrivando sino ad un'esecuzione molto gradevole precisa nel in donazione nella dinamica Enel vibrato punto Purtroppo ho notato che alcuni amici della Mongolia che la maggior parte non utilizzano alcun segno sulla tastiera vero anche che le parti soliste sono gran poche allora per non prendere una cattiva abitudine ho tolto il nastro adesivo sulla tastiera dove c'erano segnate le note, riesco lo stesso a fare la scala senza stonare ma non è perfettamente intonata con l'accordatore quando diventa di colore verde il display poi mi sono chiesto come faccio a pescare le note giuste sulla tastiera senza creare prima una sequenza di note antecedenti per arrivarci ma beccando la al volo sappiate che il campo armonico è di 54 cm e ha solo due corde per vedere l'immagine dello strumento potete cercare su Google moriin khuur. Ora ho sentito parlare del metodo Suzuki che per mia personale opinione essendo un perfetto ignorante in questo campo penso non sia assolutamente utile Però all'inizio può servire La mia domanda è che sia stato forse troppo presto che io abbia tolto le note della tastiera poiché suonando molto la scala pentatonica ci sono dei Salti ho delle distanze tra una nota e l'altra notevoli che se non segnate è difficile da individuare subito se non solo suonando la scala in maniera ascendente discendente ma componendo musica in maniera dilettantistica non posso permettermi di scrivere musiche basate su scale cosa mi consigliate? Ritornare a suonare da schifo senza note scritte sulla tastiera o in modo perfetto e meraviglioso con le note scritte sulla tastiera? Grazie per le vostre risposte cercando su youtube pique travel design mongolia - horse head fiddle potete vedere un esempio il mio studio è di soli 5 mesi ma comunque sono riuscito già a suonare alcuni brani a fare la scala Maggiore a fare il vibrato ea comporre qualcosina e utilizzare le archetto in maniera corretta secondo la modalità della Mongolia che uguale a quella barocca
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy