Vai al contenuto

clamar82

Members
  • Numero contenuti

    22
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su clamar82

  • Rank
    Nessuno (per adesso)

Visite recenti

279 visite nel profilo
  1. clamar82

    Consigli, aiuti!

    Premetto che suono per hobby. Ragazzi, ho un dubbio da troppo tempo! Voi che ve ne intendete di musica forse potete aiutarmi! Suono il clarinetto da un anno circae vado molto bene, ma giornalmente (e non scherzo) mi nasce il dubbio con il sax, e più precisamente col sax soprano. Subito ho scelto il clarinetto perchè ha un maggior repertorio classico e l'ho sempre considerato più ''dolce'' come strumento. Cercavo uno strumento con un suono più corposo e potente del flauto traverso, ma che mantenesse anche questa 'dolcezza' (non so in che altro modo spiegarlo :-) ). Il clarinetto, da completo ignorante, mi sembrava un ottimo compromesso tra flauto e sax. Il clarinetto mi piace, ma più vado avanti e più penso che mi piacerebbe suonare in gruppi (per hobby) blues o jazz, e mi piace il timbro 'nero' del sax, mi piace la cultura afroamericana, ne sono completamente affascinato. Ho sempre pensato al clarinetto come uno strumento versatile, e infatti può tranquillamente passare dalla classica al jazz, ma ascoltando jazz, a volte mi risulta troppo squillante, mentre il sax mi dà l'idea di timbro che dicevo prima. Passando al sax però ho paura di perdere quella ''dolcezza'' che il clarinetto può darmi. Quindi vengo al dunque: sax soprano o clarinetto?!? Abbandonando il clarinetto ho paura di perdere qualcosa, ma chi lo sa, magari voi potete dirmi il contrario. Grazie per le risposte che arriveranno. Rispondete in tanti!!!
  2. Grazie anche a te Clany per la risposta. Mi piace l'idea di avere un forum dove poter parlare con altri clarinettisti professionisti e non. Io, l'ho già scritto da qualche parte, studio 'solo' per hobby e da pochi mesi, ma mi sto già prendendo le mie soddisfazioni. Tornando al discorso dell'ancia e del bocchino: ho un Vandoren B40 e finora ho sempre usato ance vandoren 2,5. Ora voglio passare alle tre. Con quelle della Rico non ho avuto problemi di adattamento: non devo fare più fatica che con le 2,5 della vandoren. A volte credo di imboccare troppo poco (mi è già capitato che suonando mi scappasse il bocchino di bocca perchè i denti non avevano più l'appoggio tanto erano in punta ). Proverò a seguire anche il tuo consiglio!
  3. Grazie per la risposta, clarinetto1. Il mio problema è che ogni tanto partono dei fischi irritanti al posto delle note. Pensavo di risolverlo utilizzando un' ancia più spessa ma anche dopo aver provato questa qui della Rico da 3 fischiano lo stesso qualche volta!!! Prima utilizzavo un'ancia da 2,5 della Vandoren. Per caso è anche un problema di forza? Premo troppo sull'ancia col labbro? Fischi maledetti!
  4. clamar82

    Ance 3 della Rico.

    è una buona marca? che differenza c'è tra le 3 vandoren e le 3 rico? grazie ciao!
  5. Quanta musica c'è nei suoi pezzi? Non so, cosa intendi per 'musica'? Sì, la ripetitività l'ho notata anche io; in questo modo il pezzo rimane anche più impresso in testa, e non nascondo che dopo averlo ascoltato mi capita di cantarmelo nella mente per un bel po'. Forse sarà anche questo che ha determinato il suo successo, non lo so, parlo da super inesperto. Però io in alcuni suoi pezzi mi emoziono, indipendentemente dalla semplicità o dalla ripetitività; non è questo lo scopo della musica? Dici che mi ha volontariamente drogato, e ci sono cascato da ignorante? Sto cercando di aprirmi gli orizzonti: ho ascoltato su youtube alcuni pezzi di Chopin, e poi, ripeto, adoro il jazz e il blues al piano. Accettasi consigli!
  6. Ciao pianisti e adoratori di questo favoloso strumento. Io sono uno studente di clarinetto, ma adoro il pianoforte. Unica mia pecca, è l'essere obiettivamente ignorante in materia, nel senso che non conosco molti pezzi di pianoforte, né l'evoluzione della musica su questo strumento. Sono qui appunto per ricevere da voi dei consigli su quali autori ascoltare per avvicinarmi sempre di più a questo strumento e ai grandi pianisti, dalla classica al Jazz (genere che peraltro adoro), a tutto il resto. Infine una curiosità: c'è qualcuno tra di voi a cui piace Einaudi? No perchè mi sembra che tra gli "esperti" nel settore non goda di grandi apprezzamenti, o mi sbaglio? E se non mi sbaglio, vorrei capire il motivo, grazie! Sono davvero curioso su questo.. A me sinceramente alcuni suoi pezzi piacciono. Un saluto a tutti, e mi scuso con i moderatori se ho iniziato un topic con argomenti già trattati!
  7. Grande Pacific! Sì, mi sento molto attratto e affascinato dall'improvvisazione, indipendentemente dal Jazz o altri generi musicali. Quando posso provo a tirar fuori melodie così d'istinto, e poi a volte mi capita di finire per caso su una sequenza di note che mi ricordano una musica o una canzone, e tento (più o meno bene) di andare avanti con quella; quindi passo dall'improvvisazione all'imitazione. Credo sia anche questo un buon modo per prendere confidenza con lo strumento e allenare l'orecchio. Ultimamente mi è capitato di provare ad accompagnare Bob Dylan col clarinetto, con risultati più o meno piacevoli, a seconda delle stonature che escono durante il pezzo (ma ci sono anche 'belle' stonature). In generale ho proprio questa fissa dell'improvvisazione. Non voglio saper suonare solo con lo spartito davanti, o mandando a memoria un pezzo studiato prima su carta, ma voglio provare ad esprimermi liberamente senza vincoli. Trovo anche che l'improvvisazione possa essere un buon modo per aggregarsi tra amici un po' dove capita e dialogare a note invece che a parole. In fondo la musica è l'unica lingua universale: ad esempio mi posso trovare in una stanza con un percussionista indiano, un australiano col didgeridoo (spero d'averlo scritto giusto), un pianista tedesco, un chitarrista argentino, ( esempi!) e non aver bisogno delle parole, ma suonare e basta, e capirsi. Il problema è esserne in grado ed è proprio questo che mi chiedo! Solo il tempo me lo dirà! Male che vada li ascolto e basta P.S.: infatti alle elementari in genere i bambini ci arrivano che sanno già parlare
  8. Sì, Pegasus, probabilmente ho sbagliato ad utilizzare il verbo "imparare" per quanto riguarda l'improvvisazione, che è qualcosa che comunque deve anche nascere dall'interno e devi sentirla, quindi probabilmente è anche 'innata'. Mi riferivo appunto alle tecniche per aiutarti a far uscire quello che hai dentro, e tu in questo già mi hai aiutato, perchè io ho solo sentito nominare la parola 'armonia' dal mio maestro, ma non so bene di cosa si tratti. Ora mi informerò meglio. Studio clarinetto solo da cinque mesi, e non ho molto tempo da dedicargli, ma riesco comunque a stare sullo strumento almeno un'ora al giorno. Ho fatto passi da gigante e non mi spaventa di certo lo studio, anche perchè non mi pesa, mi diverte. Ho già perso troppo tempo nella mia vita per non studiare come si deve adesso. Scusa se non sono andato a leggere gli altri topic, prima di aprirne uno con lo stesso argomento. Saluti.
  9. clamar82

    Improvvisazione e Jazz

    Ciao a tutti gli amanti del jazz. Ho iniziato a studiare il clarinetto solo da pochi mesi, mi piace e tutto procede bene. vorrei farvi qualche domanda: premesso che sono ancora abbastanza ignorante sui nomi e sulla musica jazz in generale, so solo che mi piace ascoltarla, e mi affascina molto. Forse la cosa che più mi affascina è l'improvvisazione, l'unione di più improvvisazioni di vari strumenti, come se questi dialogassero tra di loro, e tutto nasce in corso d'opera; quasi come se non si sapesse nemmeno dove si vada a finire. Fatta questa premessa, la prima domanda è: cosa mi consigliate d'ascoltare per iniziare? (se fosse presente il clarinetto nella musica consigliata ne sarei felice, ma comunque vorrei anche spaziare ovviamente in brani dove non c'è il clarinetto). Altra domanda: come forse avrete capito, vorrei suonare jazz col clarinetto, vorrei imparare ad improvvisare, a non aver bisogno di spartiti. C'è qualche consiglio che potete darmi? A voi piace il clarinetto nel Jazz? Che strumenti suonate? Ve lo chiedo perchè mi sento in continuazione dire che dovrei suonare il sax...Premetto che il sax è un bellissimo strumento per me, ma c'è qualcosa che mi lega al clarinetto. Possibile che tutti mi dicano: "beh ma se vuoi fare Jazz è meglio che passi al Sax..". Grazie per le eventuali risposte, ciao.
  10. No, non posso provarli, Rosso27. Sono tutti negozi che non hanno la merce, ma la prendono dal fornitore se la ordini. Ormai scelgo tra questi due: buffet E11-L o Yamaha ycl450E. Lo Yamaha mi costa un 50 euro in meno. Farò la conta Si accettano consigli dell'ultima ora! Faccio una specie di sondaggio dai ahahahahah! Ciao.
  11. Sono un maschio, panta! Un negozio qui vicino mi mette l' E10-L a 620 euro, l'E11-L a 680 euro, e lo Yamaha ycl45oE a 650euro.Peròho visto che da Daminelli c'è quell'offerta per lo Yamaha ycl450E che lo mettono a 590 euro, quindi se decido per lo yamaha, lo prendo di sicuro lì! Ora aspetto che mi dicano anche i loro prezzi per l'E10-L e per l'E11-L. Cmq non aspetto più molto e mi butto. Tanto non credo che ci siano tutte queste differenze, e devo avere un clarinetto, sennò qui dimentico le poche cose che ho imparato! Vi faccio sapere, ciao
  12. Voi volete farmi uscire pazzo! Yamaha Buffet Yamaha Buffet Yamaha Buffet! Aiutooooooooooo!
  13. Scusate se ho scritto due volte lo stesso messaggio. Grazie per il link di quel sito; vado a controllare. Posso chiedervi una cosa ulteriore? Ho letto di alcune differenze sullo stesso modello: che differenza c'è tra le chiavi argentate e quelle nichelate? E la doppia leva del MiB è importante? In alcuni c'è in altri no. ciao!
  14. Cosa vuole dire che è sempre la solita storia, turnaround? Ma allora perchè, se dite che il B45 è migliore e più semplice, mi vuole far prendere il B40? Mi fate venire il dubbio. Forse ha detto B45 e io ricordo male! Sarà meglio che lo chiami!!! Mi dite di provare i bocchini, ma non credo d'essere in grado di capire con quale mi trovi meglio; non ho molta esperienza. Ora guardo un po' i negozi on line (se lo strumento è nuovo, anche se on line, ci si può fidare no? Poi sono negozi.): sui 600 euro posso arrivare. ciao!
  15. Cosa vuole dire che è sempre la solita storia, turnaround? Ma allora perchè, se dite che il B45 è migliore e più semplice, mi vuole far prendere il B40? Mi fate venire il dubbio. Forse ha detto B45 e io ricordo male! Sarà meglio che lo chiami!!! Mi dite di provare i bocchini, ma non credo d'essere in grado di capire con quale mi trovi meglio; non ho molta esperienza. Ora guardo un po' i negozi on line (se lo strumento è nuovo, anche se on line, ci si può fidare no? Poi sono negozi.): sui 600 euro posso arrivare. ciao!
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy