Vai al contenuto

giordanoted

Members
  • Numero contenuti

    4546
  • Iscritto

  • Ultima visita

1 Seguace

Su giordanoted

  • Rank
    Io e pochi eletti
  • Compleanno 21/06/1971

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Visite recenti

4757 visite nel profilo
  1. giordanoted

    Poesia

    La scuola oltre alle basi per leggere scrivere e far di conto non serve a niente. Non c’è riforma che potrà renderla fruttifera. È un carcere, anzi peggio di un carcere, perché almeno un carcere si sa che è un luogo di sofferenze. Poi uno o due lampi può accenderli, grazie al casuale e involontario operato di questo o quel professore. Ma è solo merito dello studente che coglie quello che lo ispira in un insegnamento rigido è immangiabile. Io le scuole dell’obbligo le chiuderei, manderei tutti i ragazzi da maestri improvvisati, occasionali, se vogliono. Un giorno da me, un giorno da Pink, un giorno da qualcun altro. Senza voti, senza giudizi. Va bene, ho scritto un paragrafo di fantascienza. Però sono serio.
  2. giordanoted

    Anton Bruckner

    Accidenti Snorl, io, che in vacanza ci sono, ora ho una smania incontenibile di riascoltare la grande Nona, anzi la Grande Nona per antonomasia, cioè quella diretta da Giulini con i Wiener. Un’esecuzione che rivela nuovi aspetti a ogni ascolto.
  3. giordanoted

    Poesia

    Rispondo sinteticamente alla tua domanda, Luciano: sì, un genio della poesia assoluta. Come Giorgione della pittura, come Gesualdo o Verdi della musica, un dono degli dèi rarissimo di cui il nostro popolo deve inorgoglirsi e che ci proteggerà e ravviverà sempre, nelle fortune e nelle sventure.
  4. giordanoted

    Poesia

    Solo un verso, un ricordo da un vasto, perfetto componimento che chiude una delle raccolte fondative della nostra lingua e spirito: Genova canta il tuo canto!
  5. giordanoted

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Grazie! Sapevo che trattavasi di dilettante, amato e ammirato per altre doti che non quelle vocali, come capita talora coi controtenori portati sugli scudi da certi esteti o dalla moda, ma ora so precisamente perché vocalmente è una calamità.
  6. giordanoted

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Verdi, Ernani live del 1962 dal Metropolitan Bergonzi, Price et alii direzione Thomas Schippers Tanto per cominciare in modo vigoroso la giornata. In dedica a tutti i verdiani del forum.
  7. giordanoted

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    No, credo che Wittels si riferisse al calamitoso controtenore Christophe Dumaux che ho postato poco sopra in un'aria dal Flavio di Haendel... Molto bravo comunque Dervaux in quel Socrate. Questo invece è il grande Désormière...
  8. giordanoted

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Ho ascoltato alla radio un gran bel Socrate di Satie, ben cantato e ben diretto da Pierre Dervaux.
  9. giordanoted

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    A questo capolavoro rispondo con l'ascolto attuale, che credo gradirai: Bruckner, sinfonia n. 3 - prima versione 1873, Royal Scottish National Orchestra diretta da Georg Tintner.
  10. giordanoted

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Chiamo a raccolta, con lo squillo di Hagen, gli esperti (se non sono ancora in ferie) @Wittelsbache @Pinkerton con una domanda semplice, semplice; ma è una mia impressione sballata o costui è un cane?
  11. giordanoted

    Beethoven

    A questo link si possono ascoltare Seconda e Quinta eseguite il 28 luglio ai Proms da Teodor Currèntzis e i suoi Musicaeterna. Finora ho sentito solo il primo movimento della Seconda e mi è piaciuto moltissimo. https://www.br-klassik.de/programm/radio/ausstrahlung-1472712.html
  12. giordanoted

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Spenta la radio che mandava un arrangiamento di musiche di Duke Ellington, ascolto il bellissimo cd Naxos con musiche di Ghedini, il concerto per orchestra Architetture, poi Contrappunti e Marinara (sì, la pizza...) Marinaresca e Baccanale. Che musiche affascinanti, nella loro astrazione che non è mai arida. Ghedini non si sarebbe mai sottomesso alle formule, ai calcoli, per fare musica. Resta sempre un battito, una pulsazione profondamente e unicamente individuale, una carica umana che l’austerità del suo stile non attenua, anzi evidenzia.
  13. giordanoted

    Cosa state ascoltando?

    Il giovane Gino aveva un bel modo delicato, garbato, malinconico di cantare. Un timbro particolare, non particolarmente attraente, però sincero.
  14. giordanoted

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Sto ascoltando il Macbeth di Verdi, nella famosa edizione con Callas, Mascherini, Tajo. Volevo rimarcare la direzione di De Sabata, meravigliosa. Ad esempio, tra i tanti passi, come mette in risalto, con una ritmica precisissima, nella scena seconda del secondo atto, la contraddizione tra l'azione, con i sicari che si apprestano a uccidere Banco, e la musica e il loro canto quasi da ballo di Verdi. Quest'idea dell'assassinio come un concertato, una danza, è una cosa che, credo, a un operista tedesco o anche francese non sarebbe mai venuta in mente. Ricorda certi accostamenti tra scene di violenza e musiche di Rossini in Arancia Meccanica di Kubrick. Ma ovunque ci sono intuizioni felicissime di De Sabata. Ancora, come appesantisce un poco il ritmo quando Lady Macbeth riprende la sua canzone d'invito al bere un "vino eletto" al banchetto, dopo che Macbeth ha visto lo spettro di Banco trucidato... Insinuando l'idea che Lady Macbeth, ora, non è più spensierata come al primo apparire della canzone, ma tesa, preoccupata, falsa. Amici verdiani, questa edizione del Macbeth, anche se non si sente molto bene, non può mancarvi.
  15. giordanoted

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Continuo nella mia fase archeo-melomaniaca.
×