Vai al contenuto

Neutral Reader

Members
  • Numero contenuti

    525
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Neutral Reader

  • Rank
    Più che qualcuno

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Visite recenti

1820 visite nel profilo
  1. Neutral Reader

    Il "Caso Luchesi"

    Noto che nel nuovo sito Agotabo prosegue le sue fantasie socio-musico-codicologiche di cui in questa sede ci aveva già dato saggio qualche tempo fa. Rimango in attesa dello sviluppo che a detta del musicologo valligiano Luca Bianchini, vedrà Agotabo in veste di co-autore del terzo (TERZO!) volume de La caduta degli zebedei. Nel frattempo, sappiate che vi capitasse di ascoltare musiche di Ordonez, Pichl, Haydn, J.C. Bach, Hofman, Míča, Pleyel, Mozart e chissà quanti altri (purché musiche scritte dai copisti del Gruppo A, mi raccomando) ... molto probabilmente state apprezzando creazioni di Andrea Luca Luchesi ... insomma, un'esperienza simile a quella vissuta da Christopher Lambert pomiciando con Alba Parietti ... ignaro infatti, fu lo scozzo-francese, che nelle turgide labbra della soubrette torinese si celassero le chiappe di Marta Marzotto. NR
  2. Neutral Reader

    Censimento delle orchestre e degli interpreti fantasma

    E che dire di questa storiella: http://www.carlocentemeri.it/fantasmi-discografici/ NR PS: oops ... vedo che era già stata segnalata. Chiedo scusa :-)
  3. Neutral Reader

    Cosa state ascoltando ? Anno 2017

    Nel grande "frullato" storico dei musicisti coevi e perciò ineluttabilmente agenti d'influenza creativa - in questo caso parliamo del milieu beethoveniano - ecco Johann Franz Xaver Sterkel. La Sinfonia non è però degli anni '70 del Settecento, come inspiegabilmente indica YouTube, ma fu pubblicata a Parigi da Imbault nel 1792 come la prima delle due Sinfonie dell'Op. 35. E se, ineluttabilmente, Sterkel, deve essere annoverato fra le verdure del gran passato, nella passata di verdura sterkeliana percepiamo una leggera saporosità "mozartiana", come si potrà ascoltare ai secondi 0:37-0:42 (primo movimento: Allegro con spirito). Per il resto, l'orecchio non segnala nulla di particolare rilievo. NR
  4. Neutral Reader

    Cosa state ascoltando ? Anno 2017

    Delusione! AAM sotto tono, diretta da un Bral privo di fantasia. Ma probabilmente uno zampino ce lo ha messo anche Pieter van Maldere. NR
  5. Neutral Reader

    Cosa state ascoltando ? Anno 2017

    Dedicato ai bolognesi del Forum: NR
  6. Neutral Reader

    Il "Caso Luchesi"

    Attenzione! ... perché se andiamo avanti così rischiamo che Bianchini si monti la testa dal momento che non più tardi di ieri ha scritto: In una discussione luchesiana,sia pure di Arcifessi e di Soloni,Scuote la pace ognor discordia insana, E attizza odio, livore e dissensioni. Assai si ciarla, e si contrasta assai; Nulla di buono non si conclude mai. Dal poema arcadico Musicologia parlante di Luca Bianchini, musicologo sondriese caucasoide (FB del 9 giugno 2017). Mi chiedo quali ragioni spingano Bianchini a non venire qui tra noi per darci una mano a "concludere" ... invece preferisce starsene rintanato nella sua pagina FB circondato dai suoi adoratori. E' veramente un peccato non avere tra noi il massimo esponente della scuola musicale di Bannheim (© Paolo Senzamuseruola Congia). NR
  7. Neutral Reader

    Il "Caso Luchesi"

    E a ragione . Perché, chi lo sostiene? Quindi non fanno Caca ... Dunque, forza ragazzi, datevi da fare. Studiate le opere di Ottani, Luchesi, Traetta e Gherardesca e di tanti altri, invece che piagnucolare e lamentarvi di essere "vittime" del "mostro" tedesco, idra dalla tre teste, nazionalistica, commerciale e imbonitrice delle menti italiote (o mondiali). Forza sù, muovete le manine e attivate le teste. Mobilitate tutte le risorse a vostra disposizione, attivate i contatti politici "giusti" ... NR
  8. Neutral Reader

    Il "Caso Luchesi"

    Infatti le opere di Haydn sono eseguite in ogni dove ... Volta subito. NR
  9. Neutral Reader

    Il "Caso Luchesi"

    Già ... NR
  10. Neutral Reader

    Il "Caso Luchesi"

    Una lettera di Bernardino Ottani a Padre Martini segnalata e liberamente "tradotta" da Carlo Vitali: Vitali così commenta:
  11. Neutral Reader

    Cosa state ascoltando ? Anno 2017

    Mille grazie Kraus! Acquisterò immediatamente questa perla interpretativa. E grazie a Zeitnote per averla segnalata!
  12. Neutral Reader

    Cosa state ascoltando ? Anno 2017

    Mi piacciono questi motti di spirito. Piuttosto, chi esegue qui? Spettacolare! NR
  13. Neutral Reader

    Cosa state ascoltando ? Anno 2017

    Pierre van Maldere Registrazione effettuata probabilmente in questa occasione. Primo violino: Cecilia Bernardini. Di questo musicista il Grove riassume così il giudizio "critico" per ciò che riguarda il sinfonismo: Noterete anche in questa occasione la presenza del teleologismo critico (una vera e propria "malattia mortale"). Una malattia che siamo ben lungi dall'aver debellato e la cui natura consiste nell'idea che il linguaggio musicale abbia dei "punti di partenza" e di "arrivo" corrispondenti a "valori" estetici definiti e gerarchizzati. Aggiungo che la prospettiva critica teleologica ritengo sia alla base anche di un altro concetto, recentemente utilizzato da Maja in un commento in un altro thread, quello del momento "fondativo" (o dell'autore "fondativo"). A me pare che anche in questo caso, sottostanti agiscano presupposti impliciti di un "vettore" profondamente segnato da valori estetici. Sarà allora interessante comprendere le ragioni per cui quei percorsi così carichi di "valore" spesso divergono da quelli della ricezione. E qui, si apre un capitolo di straordinaria complessità che comprende anche la questione del soft power culturale e via discorrendo. Questioni affascinanti e intricate ma anche assai poco "da Forum", credo (per non addormentare i partecipanti). La "curiosità" che riguarda van Maldere, di cui ero debitore a Zeitnote. è la seguente. Uno dei padri della critica musicale tout court, il teologo isguizzero Johann Georg Sulzer, trattando del genere "Symphonie" nel quarto volume della sua Allgemeine Theorie der schönen Künste (1771–74), indica le sinfonie di van Maldere (in particolare gli Allegro iniziali) come "esempi" di composizione "appropriata" alla "dignità" che dev'essere del genere sinfonico (le "cosucce di poco conto", Sulzer le lascia al genere Ouverture avanti l'Opera e alle Sonate da camera). Tanto ti dovevo Zeitnote. NR
  14. Neutral Reader

    Proposta (piu' che decente)

    Ma per nulla. Nessuna offesa. Mi sono limitato a riferire dei fatti. NR
  15. Neutral Reader

    Proposta (piu' che decente)

    Non capisco. Cosa avrei fatto? Pubblicato dei libri utilizzando Amazon? No, non l'ho mai fatto. Inoltre non ho mai pubblicato alcun libro, saggi sì, ma non di musicologia. Di tutt'altre discipline e molto lontane dalla musica. Per essere chiari, non sono né musicista né musicologo di professione. Nei miei commenti, infatti, non trovate, né troverete mai alcun riferimento ad analisi musicali di mia personale "produzione". Le lascio a chi le sa fare e sapete a chi mi riferisco. NR
×