Vai al contenuto

nigolo

Members
  • Numero contenuti

    73
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su nigolo

  • Compleanno 06/03/1975

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Luogo
    Perugia
  • Interessi
    Musica, Opera, Letteratura Moderna e tutto ciò che è "arte"

I successi di nigolo

Nessuno (per adesso)

Nessuno (per adesso) (1/21)

  1. Ciao Apprendista, ti parla uno che da 3 anni ha cominciato a studiare violino. Ti faccio un breve riassunto. Ho 35 anni e lavoro come medico, quindi "POCO TEMPO LIBERO", ma il violino è il mio gioco.. Ho comprato uno Stentor 4/4 ed è la misura che ti consiglio visto che hai 21 anni. L'ho pagato 160€ circa. Ho conosciuto una maestra di violino che ha accettato di prendermi come "allievo". Da soli penso che sia praticamente impossibile. Per farti un esempio ti come possa essere fondamentale un'insegnante: in un primo momento non mi ha fatto usare la spalliera, ma una specie di piccolo cuscino da tenere sotto; poi una volta acquisita una minima pratica, mi ha fatto prendere la spalliera e poi......... tanti piccoli e grandi insegnamenti e.... "l'avventura continua".
  2. nigolo

    Wagner-Der Ring

    Ho assistito all'Oro del Reno e alla Valchiria proprio a Firenze: splendidi!!!! Peccato che ho perso Sigfried e perderò sempre per motivi di lavoro anche il Crepuscolo degli Dei. Ho stimolato il Teatro, poichè Valencia, con cui il Ring è co-prodotto, lo replica per intero e per ben due volte questa estate; ebbene mi hanno risposto di rimanere in attesa perchè ci saranno delle sorprese..... secondo voi mi hanno preso in giro???? Quali saranno queste sorprese???
  3. Caro MassimoParsifal, il mio nick è nigolo e non siegfried; a parte questo vi segnalo, che a Valencia verrà replicato per ben due volte l'intero ciclo del Ring con l'allestimento della Fura del Baus a giugno p.v. La mia passione per Wagner è nata dopo aver sentito per caso in un film il finale del Tannhauser. Da allora non posso fare a meno di ascoltarlo.... Esiste in questo forum, una gruppo di persone che si muove anche all'estero per andare a seguire i concerti e le opere?
  4. Bisogna vedere se la "gente" ha voglia di farsi educare. Parlo un po' anche per esperienza personale. Infatti fino a pochi anni fa, la musica classica finiva con Beethoven, mentre oggi dopo tanti ascolti personali, mi trovo ad apprezzare anche musica contemporanea ( scritta oggi intendo ) perchè penso modestamente di aver fatto un percorso "maturativo". In questo senso avevo aperto anche una discussione in merito sul forum.... P.S. l'idea che qualcuno pensi di educare le persone, personalmente mi fa un po' paura.....
  5. Bella questione!!!! Io non credo che il pubblico vada educato; il pubblico si deve educare da sè. D'altra parte riterrei più opportuno fare dei programmi o totalmente contemporanei o totalmente classici e modulare le sale da concerto in base alla vendita dei biglietti ( cosa che tra l'altro mi sà che sia nelle corde dei sovrintendenti ): mi viene in mente la Città della Musica a Roma e il progetto del nuovo Auditorium di Firenze, pronto fra 2 anni ( spero vivamente ). Detto questo non si può ascoltare solo e sempre la musica al massimo fino a Mahler ( considerato contemporaneo ): è passato quasi un secolo!!! Dispiace al contrario che opere come "Antigone" di Ivan Fedele ( che ha inaugurato due anni fa il 70° Maggio Fiorentino ) abbia avuto solo tre repliche e niente più ( neanche una registrazione audio ) nonostante il buon successo di pubblico.... e la scomparsa dal cartellone del prossimo Maggio 2009 di Billy Bud di Britten. E comunque credo che il problema sia soprattutto italiano, perchè dai documentari che vedo spesso su Classica, le sale da concerto all'estero sono sempre piene (e di giovani). Basta ho scritto troppo.
  6. Caro Space_fra non credo proprio. Il sottoscritto ha iniziato circa due mesi fa a 34 anni suonati. Non ho alcuna velleità di fare concerti o chissà cos'altro. Lo faccio solo per piacere personale.... Una sola parola: buono studio!!!!
  7. Buon compleanno!!!

  8. Son tornato e con importanti novità: ho comprato un violino Stentor. Ho preso la prima lezione. Sono esaltato!!!!!
  9. D'accordo perfettamente con voi. ma credo che lasciarsi andare a scene di " isterismo " sia esagerato. Tutto qua.
  10. Premetto che di Rachmaninov conosco ben poco. A mio parere meglio il 2° concerto che il 3°. Ma ciò che mi dà più fastidio è che mediamente le persone si fanno influenzare troppo dai media. Mi riferisco in particolare ad un episodio a cui ho assistito personalmente; ho avuto modo infatti di ascoltare dal vivo il 3° e, pur non essendo un esperto, non mi sembrava un'esecuzione tale da meritare tutto l'entusiasmo che scatenò. Da questo la domanda: la gente apprezza solo quello che richiama un'altra emozione, o perchè realmente crede che ciò che ascoltato sia davvero una splendida esecuzione?
  11. nigolo

    Anton Bruckner

    La mia opinione personale su Bruckner è che sia di difficile ascolto, monumentale. la settima rimane comunque veramente splendida. Un merito importante è di essere stato di ispirazione per l'altro grande sinfonista del tardo ottocento: Mahler
  12. in realtà di decime di Beethoven ne sono state individuate tante
  13. Ho votato 2° perchè realmente nel finale si sente la Resurrezione. Altrettanto belle sono in ordine: 9° e adagio della 10° ormai vicine alla dodecafonia 8° realmente potente 1° veramente interessante (10° di Beethoven, qualcuno sostiene) 3° bellissimo l'assolo del corno fuoriscena nel III° movimento Comodo 5° molto popolare Le altre sinceramente le conosco poco per poter esprimere un giudizio sincero
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy