Jump to content

glenngould

Members
  • Posts

    3,114
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by glenngould

  1. Che coincidenza! È da tempo che sono alla ricerca di questo disco sperando di trovarlo (usato) in offerta e proprio ieri facevo un giro "esplorativo" per controllare i prezzi.
  2. Vista la prima stagione, vista la seconda a metà, poi ho letto il riassunto su Wikipedia 😁 Comunque sono pienamente concorde con la tua descrizione su BB: nessun personaggio è stilizzato o abbozzato, anche un Mike o un Saul sono studiati nel dettaglio
  3. Ha anche il numero d'opus uguale, nonché incipit, passaggio a sol maggiore e siamo solo al 3° minuto!
  4. Tanta, tanta roba... Ne approfitto per dare il buon anno a tutti
  5. Tanti auguri al Maestro Bruno Canino:
  6. Sempre di Mendelssohn anche il Rondò capriccioso op.14 o la Fantasia op.28
  7. Mendelssohn, 3 Fantasie op.16 in totale durano 12 minuti
  8. Dispiace. Ti dedico questo che di solito ascolto in quei momenti:
  9. Per una volta anche tu vai d'accordo con Glenn Gould, la magia del 2020 😃
  10. Sì, grossomodo sono queste le fasce orarie nelle quali si può suonare in un condominio. Purtroppo a volte il problema è avere a che fare con dei vicini che, nonostante il regolamento, ti fanno storie comunque. Parlo purtroppo per esperienza personale
  11. Proprio lui. Dice che dava i brividi al suo uditorio quando eseguiva i tremoli...da quello che sappiamo di certo, invece, uscì con le ossa rotte da un "duello" con Beethoven Duello pianistico, si intende...
  12. Ma dai, nel 2020 quasi 2021 esiste ancora qualcosa che può scandalizzare?
  13. Parlami un po' di questo compositore...
  14. YouTube mi suggerisce questa sonata di Luca Mosca: suonata magistralmente dal grandissimo Bruno Canino. Ricorda Prokofiev e Scriabin. La descrizione della sonata è di Luca Mosca stesso. @Madiel @Majaniello al quale potrebbe piacere
  15. Oh mamma, Snorl, io questo disco l'ho consumato a furia di ascoltarlo Anche se, nonostante sia un gouldiano convinto, non la ritengo un'esecuzione di riferimento, quanto piuttosto un documento che ricalca la filosofia gouldiana applicata al concerto in questione (è interessante leggere le considerazioni fatte proprio sul libro "L'ala del turbine intelligente"). Oltretutto, ed è interessante anche sottolineare questo, il primo a non essere convinto dell'esecuzione fu proprio Bernstein, ma, e qui sta la grandezza di questo musicista, asseconda il pensiero di Gould per provare una strada non battuta fino ad allora. Ecco, Gould potrà non piacere ed è sacrosanto pensarla come si vuole, ma ha il pregio di non essere mai banale: la sua visione si basa su un'estetica ben precisa e da quella parte la sua riflessione che si manifesta poi nelle scelte musicali e nell'interpretazione. Per il resto non preoccuparti che da parte mia non ci saranno fustigazioni: da bravo protestante ho ben chiara la funzione del secondo comandamento sul non farsi scultura o immagine da adorare
  16. No, non lo conoscevo. Grazie per la segnalazione!
  17. La scena mostra la natura ambigua di Scarpia bigotto/satiro. Lo scavo psicologico del Barone fatto da Puccini è magistrale. (chissà se Scarpia avesse avuto instagram...qualche like sarebbe scappato anche a lui ) Per rientrare in tema Te Deum, io rimango affezionato a quello di Charpentier
  18. Il miglior Te Deum è quello scritto da Puccini nella Tosca @Madiel
  19. Con la Tosca di Maria Callas dell'edizione di De Sabata nelle orecchie, è duro per qualunque soprano il confronto. Anche io ho questa Tosca, anzi, ho le tre opere Pucciniane dirette da Sinopoli (Manon, Tosca, Madama Butterfly) e quella più riuscita, a mio modestissimo parere, è proprio Madama Butterfly diretta con un taglio espressionistico quasi berghiano. Mi approprio della dedica e del consiglio e riascolto questa Tosca
  20. Sto ascoltando il Quinto concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven su Rai5, solo che credo di aver fatto un errore madornale: in vista di questo momento, oggi ho ascoltato lo stesso concerto suonato da Gould con Ancerl alla direzione e ora ho un fastidioso filtro che mi impedisce un ascolto imparziale e sereno. Bravissima, comunque, la nostra Gloria Campaner (tra l'altro che carisma). Intanto, per i poveri gouldiani come il sottoscritto eternamente costretti ad averlo sempre nelle orecchie: @Snorlax il secondo movimento è da brividi, qui ci vorrebbe un tuo commento!
  21. In realtà te lo citavo per via del titolo curioso. Tra l'altro, mi pare riguardo Berlioz, qualche giorno fa c'è stata la discussione sul suo populismo e quindi sottolineavo questa simpatica coincidenza.
×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy