Vai al contenuto

glenngould

Members
  • Numero contenuti

    2908
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di glenngould

  1. Come puoi odiarlo??? Secondo me è stupendo... Beh.. è proprio vero che de gustibus non est disputandum preferisco di più il quintetto con il clarinetto... in quanto a Mozart secondo me in alcune sue composizioni rispecchia esattamente quello che un ascoltatore medio vuole:poca quantità di pensiero...e questo si nota nelle sue sinfonie(di solito le più celebri) in alcuni concerti e in alcune sonate...sulle serenate, divertimenti e minuetti e danze tedesche non mi pronuncio... però la medaglia ha due facce: in alcuni casi Mozart ha una genialità spaventosa, e mi riferisco ad alcune sonate(le prime sono fantastiche...quella in mib molto haydniana!), qualche sinfonia(Haffner e quella scritta a Mannheim) e soprattutto la produzione operistica...in queste ultime utilizza l'orchestra in un modo del tutto nuovo rispetto a come fa ad esempio nelle composizioni sacre...credo che Mozart dia il meglio di se nei pezzi d'insieme quando a cantare sono due o più voci...amo un sacco la k477(musica funebre massonica) fantastico il Recordare del requiem...l'ho sempre amato, dalla prima volta che l'ho sentito... Mozart era fondamentalmente un compositore geniale e lo sapeva...e purtroppo alcune volte ne approfittava di questo... inoltre scendeva un po' troppo a compromessi con il pubblico di amatori viennesi del tempo... come ha detto Madiel le cose che vengono imposte da bambino poi da grande le odi...per me è vero solo per quelle composizioni di Mozart che il "grande" pubblico ammira di più...preferisco ad esempio Così fan tutte al Flauto magico... questo e quello che penso su di lui...amo il Mozart che si nasconde...
  2. scusa ma su che canale l'hanno fatto?????
  3. Quello che hai scritto Madiel è molto interessante, e io credo che l'ignoranza sia diffusa anche, e colpelvomente, tra gli addetti ai lavori; e lo si nota dal modo in cui è stato trattato a suo tempo Busoni (addirittura in Germania c'è una sua statua...qui lo si ricorda di rimando nell'edizione del clavicembalo ben temperato), inoltre per conoscere un po' di musica seriale ho dovuto sbattermi io...a scuola di musica nessuno mi ha mai detto niente (e per uno che studia composizione è grave...), non so negli altri paesi com'è la faccenda (anche se dubito FORTEMENTE che in Germania o in Austria sia così) ma qui se vuoi farti una cultura musicale devi darti una mossa te...è come l'insegnamento della storia si arriva fino al '45 poi finisce il mondo...!! volevo lanciarmi in un'analisi della storia musicale italiana, anzi l'avevo scritta ma l'ho cancellata perchè mi sono depresso troppo....e mi ha raccontato la mia professoressa di composizione che quando ha fatto l'esame di composizione lei (fine anni '80) le hanno dato non so quanti punti in meno perchè hanno scoperto che suonava in una jazz-band!!!pazzesco eppure questo succedeva al conservatori G.Verdi di Milano!! poi è anche vero che all'italiano medio piace solo la canzone popolare...vabbè è una mentalità che ci portiamo dietro da secoli...la musica italiana si è sempre contraddistinta perchè era semplice, orecchiabile, vivace...e soprattutto durava poco...mi vengono in mente le prime sinfonie di Mozart quelle scritte nello stile italiano...che durano 5-10 minuti...uno come Mahler, Bruckner o R.Strauss ce lo sogniamo in Italia...i compositori seriali italiani poi se non sono sompletamente dimenticati ci andiamo molto vicino... infine, piccola chicca...nel 1983 (credo) a Palermo Stockhausen disse che il migliore interprete di Bach secondo lui era stato Glenn Gould e noi tutti a domandarci chi diavolo fosse costui !! mah...ricollegandomi al discorso di Madiel riguardo all'insegnamento della musica alle Medie: noi facevamo solfeggio perchè eravamo una classe musicale, ma più in là di Bizet non siamo andati...cioè abbiamo fatto,male, Bach; benino,Mozart (e solo quella odiosa sinfonia in sol minore)...ah no anche il flauto Magico e Don Giovanni (sì ma nella sala di proiezione dove li abbiamo visti eravamo intenti a fare altro con le ragazze)...Beethoven neanche sfiorato, i romantici:chi sono??...poi improvvisamente Bizet e la sua Carmen e noi (con l'orecchio abituato a Mozart): mamma quante stonature che ci sono (dissonanze volgarmente dette!!)...poi il vuoto... e nel libro c'erano anche Strauss, Schoenberg, Mahler, Webern, Casella e (udite, udite) John Cage!quindi il libro non era male...però non do neanche tutta la colpa al professore, in classe avevamo degli elementi... vabbè...sono stato mezz'ora a scrivere e francamente mi sono stufato... comunque questa discussione mi piace...
  4. e magari anche i prezzi dei cd...e degli spartiti...
  5. va bene sei perdonato... poi come ci si fa ad arrabbiare con uno che ne sa una più del diavolo!(in fatto di musica intendo) p.s. grazie per il sito stradivarius...finalmente ho capito come fare ad andare sul lastrico finanziario!
  6. ah comunque io avevo votato il concerto n.2 di rachmaninoff...mmm se ci fosse stata però avrei votato la Burleske di Richard Strauss...
  7. magari anche l'autore ha ruttato mentre lo componeva... o anche fatto di peggio... le avete mai lette le lettere di Mozart a sua moglie?mmm...ve le consiglio... a parte gli scherzi, credo che il nocciolo della questione sia: è molto riduttivo mettere come sottofondo la musica classica, soprattutto quella più "complessa" poi...non riduttivo per l'ambiente, ma per la musica stessa...è un po' come i quadri che mette Maurizio Costanzo ogni volta che lancia i "consigli per gli aquisti"...cioè dopo che ha parlato Costantino tu mi metti Van Gogh...boh...sarà associazione mentale... mmm...vedo che ho divagato un po'...
  8. bellissimo!! soprattutto L'Adagio è da brividi!! per quanto riguada il primo tempo ho pensato (considerate che non conosco Ravel): tmmm...certi punti sembra Gershwin...mooolto jazz...boh...magari è un'idiozia... invece leggendo qua è là sul forum ho notato questo: http://adamolussana.com/forum/index.php?showtopic=86 che confermava tutte le mie impressioni...!! cmq gran capolavoro... p.s. (contenta peperoncina mi sembravi la più ansiosa di sapere!) ciao!!
  9. Guarda Micol la tua voglia di Mozart non poteva capitare più a fagiolo di oggi!! sì perchè oggi preso da un raptus mi sono ri-suonato 5 o 6 sonate di Mozart (oltre che ad un numero imprecisato di preludi di Bach)...quando avrai tempo per Mozart ti consiglio di leggere la sonata k545...ma se hai anche tu questi raptus che ogni tanto mi colgono buttati verso la prima sonata k279...è proprio stupenda...quanto mi piace sgranare sulla tastiera tutti quei sedicesimi(tra l'altro artisticamente favolosi sempre rimanendo in tema da thread!!)...mamma mia!!!!! vabbè ora ti lascio perchè credo di essere di nuovo vittima della mia follia...e tra l'altro non è proprio ora di suonare questa...(ah! i vicini....) ti saluto ciao!!!
  10. voto anche io glenn gould (ma và??)... però devo dire che è stata faticosa la scelta...scusa sviatoslav...
  11. io ho votato il n.2...forse perchè è stato il primo che ho studiato... come si dice: il primo amore non si scorda mai!
  12. Allora la casa discografica è la Aura music; il titolo è Sergei Rachmaninoff plays Rachmaninoff Schubert Grieg;la data di incisione 1928-1940 (il concerto è del '39/'40 mentre i pezzi di Schubert e Grieg del '28);la qualtà è ADD... per quanto riguarda le "revisioni" a Bach c'è da dire che le edizioni spesse volte sono diverse tra loro; inoltre Bach non sempre scriveva legature o staccati ecc...quindi in questo caso l'interprete fa sempre un po' anche il "compositore"! poi gould aveva l'abitudine di arpeggiare gli accordi... ciao
  13. ciao cack!scusa se rispondo solo ora ma sono stato via... comunque rispondendo alla tua domanda, sì studio ancora pianoforte... per quanto riguarda il modo di suonare di glenn gould potrei essere d'accordo con te sul fatto che suona molto asciutto, però per me rimane il migliore interprete bachiano...poi...de gustibus! hai mai ascoltato l'arte della fuga suonata da lui?provala ti piacerà! ultimamente ho comprato un cd del 3 concerto di rachmaninoff suonato da lui medesimo...fa venire la pello d'oca!! ciao!!
  14. invece a me piacevano un sacco gli studi di czerny...soprattutto l'op.299 (la scuola della velocità, se non sbaglio)...il mio preferito rimane sempre J.S.Bach che considero un compositore fuori dal tempo...poi in ordine Beethoven, Mozart (tranne alcune sonate), Mendelssohn e Richard Strauss...
  15. Ciao della sonata op.10 n.2 conosco bene il primo tempo e ho dato un'occhiatina al secondo e terzo anche se non è molto conosciuta, come ha detto clivis, ha dei passi geniali (mi viene in mente nel primo tempo il passaggio da re maggiore a fa maggiore) del terzo tempo mi hanno colpito le ottave spezzate (che a me fanno impazzire!!) forse non è così conosciuta perchè ha poca "pubblicità" ma tante sonate di Beethoven sono bellissime e, ahimè, ignorate... pazienza ciao!
  16. Ciao Micol! sì mi sono messo questo nick proprio in onore del mio pianista preferito anche se, detto tra noi, un po' di anni fà lo odiavo per le cose che scriveva... il mio avatar è una sua caricatura Ciao!
  17. Anche a me Beethoven piace tantissimo... fra le sonate per me quella in fa# maggiore è un capolavoro, soprattutto le 4 battute iniziali io studiandole ho scoperto una miniera d'oro...
  18. Ciao io ho votato Rachmaninoff (in particolare il concerto n.2) però l'ho scelto dopo tanti ripensamenti perchè ce ne sono tanti altri che mi piacciono. Mendelssohn (il primo), Mozart (kv.491), Beethoven (quello in sib in modo particolare).... però ho notato che "tanti" hanno votato il Concerto in sol di Ravel che, ahimè, io non conosco... provvederò al più presto ciao!
  19. Ciao! che io sappia esiste...anche perchè ho visto il libro alle messaggerie musicali di Milano... non sono sicuro però che ci siano proprio tutti i pezzi (soprattutto quelli pianistici) se ti interessa vai a darci un'occhiata ciao
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy