Vai al contenuto

glenngould

Members
  • Numero contenuti

    2201
  • Iscritto

  • Ultima visita

1 Seguace

Su glenngould

  • Rank
    Io e pochi eletti

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Interessi
    I classici greci e latini
    La lingua italiana
    Guardare ogni cosa con mente serena

Visite recenti

3717 visite nel profilo
  1. glenngould

    Beethoven

    Personalmente ho provato a suonarla così e devo ammettere che è un effetto "singolare", come tante indicazioni del Casella che rimane pur sempre compositore e, si sa, i compositori sono pericolosi nella veste di revisori 😁 Tuttavia, in alcune parti, recupera il testo originale che in altre revisioni (Czerny, Bülow) era stato stravolto. Inoltre, specifica sempre quando propone una versione alternativa segnando quella di Beethoven come principale. Come avrai capito, pur contestualizzando Casella nel suo tempo (la filologia in musica era fantascienza), apprezzo molto il suo lavoro
  2. glenngould

    Beethoven

    Sì, io ho l'edizione di Casella delle sonate e lui stesso scrive che la pedalizzazione di quelle 14 battute è sua. Giustificandosi, scrive che il magma sonoro creato dal pedale di dominante porta all'affermazione della tonalità di Do maggiore proprio come l'aurora portaa la notte indistinta all'apparire della luce (di qui il nome della sonata)
  3. glenngould

    Il vostro prossimo acquisto musicale

    24 euro su amazon per un box di 12 cd, lo accatto al volo! Grazie 👍
  4. glenngould

    Il vostro prossimo acquisto musicale

    Starei pensando a questo, qualche consiglio?
  5. glenngould

    L'ultimo CD acquistato (musica classica)

    Non ho voglia di inserire le immagini, ma da amazon.it ho preso i boxini Emi/Warner di Klemperer che dirige Bruckner e di Giulini che dirige la Chicago Symphony, Hindemith che dirige sè stesso (DG) e Hickox che dirige le sinfonie di Tippett (Chandos)
  6. glenngould

    Le copertine più brutte

    Aggravata dall'altrettanto orrenda moda del risvoltino (o pseudo-tale)
  7. glenngould

    Le copertine più brutte

    Questo ho paura che me lo sognerò stanotte... ps. Ma quanto è bella la viola da gamba?
  8. glenngould

    Il vostro prossimo acquisto musicale

    Chiedo lumi, ai rispettivi intenditori, riguardo questi cofanetti:
  9. glenngould

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Se permetti, me lo auto-dedico perchè è uno dei miei brani preferiti di Xenakis, nonché il primo in assoluto che abbia ascoltato del compositore greco. Ricordo che me lo inviò Madiel quando ancora avevamo MSN e fu come un pugno in faccia per me! Buon ascolto!
  10. glenngould

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Benvenuta nel forum!
  11. glenngould

    L'ultimo CD acquistato (musica classica)

    In realtà ho scaricato per soli 7 euro tutte le registrazioni di Glenn Gould in formato .flac, ma ammetto che primo, non ho ascoltato ancora tutto, secondo, come scriveva zippie un po' più sopra, faccio parte di quella categoria che ama anche la fisicità del supporto musicale! A proposito, @zippie, è sempre un piacere leggerti e concordo con quanto hai scritto! 😉
  12. glenngould

    L'ultimo CD acquistato (musica classica)

    Ti dico una cosa che potrebbe anche scandalizzarti: è il mio primo approccio Gould/Hindemith 😁 Avevo letto anni fa il suo scritto sul Marienleben e sulla sua predilezione per la prima versione, ma non ne avevo mai ascoltata una nota. Ora, alla veneranda età di 36 anni, ho deciso di fare il gran passo e di immergermi in questi dischi! Non so se il buon Paul avrebbe approvato! 😂
  13. glenngould

    L'ultimo CD acquistato (musica classica)

    E per questo mese mi fermo qui
  14. glenngould

    Poesia

    Sono completamente d'accordo con te. Ai tempi del liceo, complice il programma da finire velocemente, complice sicuramente una personale immaturità, Pascoli lo ritenevo un onesto artigiano e nulla più. È stato solo grazie agli studi universitari che ho iniziato ad apprezzare per poi giungere ad amare questo nostro genio nazionale. Per me il 10 Agosto non è più la notte delle stelle cadenti, ma della morte del padre di Pascoli. La prima volta che lessi e analizzai questo componimento, avvertii uno stretto nodo alla gola, cosa che con la poesia non mi era mai capitato
  15. glenngould

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Scusate la mia intromissione anche qui ☺ L'edizione di Chailly è - come si suol dire - di riferimento; io la possiedo e ne sono pienamente soddisfatto. Per quanto riguarda il direttore sudcoreano, mi pare sia stato allievo o assistente di Messiaen stesso e quindi e un po' come consigliare Bruno Walter o Klemperer per Mahler 😉 Sicuramente altri potranno darti più dritte
×