Vai al contenuto

Pollini

Members
  • Numero contenuti

    4934
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Pollini

  • Rank
    4000 sono pochi!
  • Compleanno 04/01/1990

Contact Methods

  • MSN
    themadpianist@hotmail.it
  • Sito Internet
    http://themadpianist3.spaces.live.com/default.aspx?wa=wsignin1.0&sa=928206363

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Luogo
    Reggio nell'Emilia (RE).

Visite recenti

9751 visite nel profilo
  1. Pollini

    Necrologi

    Di Bussotti ne hanno parlato persino un po' i TG... Spiace per la perdita .
  2. Ho Facebook ed Instagram, ma cerco di evitarli il più possibile proprio perché so quanta "fuffa" gira sui social ... Praticamente li uso solo per tenermi in contatto con amici e conoscenti. Sto guardando la sua esibizione postata in questo thread. Praticamente se persino in un Talent-show si sono resi conto che costui è un ciarlatano, allora è davvero preoccupante.
  3. Che dietro possa esserci un qualche problema o disagio psicologico può anche esser vero. Il problema è che si direbbe che o lui, o qualcun altro mi pare ci stia costruendo un personaggio, il che è quanto meno esecrabile, soprattutto per chi lotti ogni giorno con questo tipo di problemi. Si parla poi peraltro del "quarto d'ora di celebrità", e qui bisogna dire che se per costruirselo basta così tanta pochezza di contenuti allora è preoccupante: la sensazione è che l'importante, agli occhi del pubblico e dei media (siano essi quelli "tradizionali" od i "social", i "2.0"), sia il personaggio
  4. Mi sono incuriosito, dopo magari lo ascolto. Adesso: Victoria, "Vere Languores".
  5. Qui siamo quasi a livelli di "so bad, it's so good" - A parte che è sempre lo stesso motivetto quasi a Tarantella ripetuto di continuo, a parte la mano sinistra ferma per interi minuti sempre sullo stesso accordo, ma poi che impostazione digitale ha?!? Ma nemmeno certi bambini che si siedono al piano per la primissima volta e solo per divertirsi ad imitare i pianisti seri tengono le dita così, tutte dritte e rigide come bastoncini ... Non l'ho trovato io, ne ho sentito parlare in un post su Facebook in un gruppo di Composizione (a titolo di cronaca... se ne parlava male, eh?) e vista la
  6. Più di 800 Sonate e noi vecchi dinosauri con la puzza sotto il naso ancora perdiamo tempo con Scarlatti e le sue 555?!? Aiuto! È tempo d'aggiornarsi! (Ovviamente scherzavo . Costui è assolutamente ridicolo e privo d'ogni senso. Forse è persino più tronfio e vuoto dello stesso Allevi, il che è tutto dire !)
  7. Nessuno ancora qua ha parlato di questo tal Lucilio Rizzo? Quello che suona sembra quel che mi divertivo ad improvvisare quando ancora andavo a Scuola, e manco avevo la benché minima cognizione di come si scrivesse Musica a più d'una voce .
  8. Ho appena terminato un Miserere a cinque Voci (espanse a sei nel finale). Si conclude con un Amen fugato con anche entrate per aumentazione ed inversione, e devo dire che forse la scrittura a sei Voci è la più difficile di tutte: meno spazio per lavorare di quelle fino a quattro, od anche di quella a cinque, ma meno "licenze" e concessioni che non in quelle dalle sette in su, è stato un bel "tour de force" !
  9. Biber, Missa "Salisburgensis" con partitura. Da guardarsi rigorosamente a schermo intero - Ma ci si gode il doppio a capire come siano stati sfruttati i diversi strumenti con le loro peculiarità !
  10. Visto che nei giorni scorsi s'era indirettamente parlato di Wourinen, sono andato ad ascoltarmi per curiosità qualcosa di suo, attingendo dalla "miniera" del forum, Wellesz: la scelta è ricaduta sulla Terza Sinfonia. A quanti debba controdediche.
  11. Chissà perché ho capito che si stava parlando di Glass?... Domenico Sarro (1679 - 1744), Concerto per flauto dolce in Re minore. A quanti debba controdediche.
  12. Su YouTube c'è il disco completo. Curiosa la scelta di limitarsi a flauti dolci ed archi nella strumentazione, dà un taglio più "cameristico" a questi brani. Ma Dottore, proprio lei che aborrisce il Romanticismo in toto poi mi va ad ascoltare queste cose qui ? Detto ciò, sempre meglio degli Strauss : se proprio si dev'essere grossolani e popolini, lo si sia almeno fino in fondo!
  13. Monteverdi, Magnificat a 6 Voci "da Cappella". La versione alternativa, ad uso di Chiese più piccole e munite del solo organo, del Magnificat dai suoi Vespri, talora detta "da Cappella" nonostante la presenza del Basso Continuo per distinguerla dalla versione "Concertata" a 7 Voci e con Strumenti "obbligati". A quanti debba controdediche.
  14. Ieri ho provato, giusto per curiosità, ad ascoltare la canzone di Sanremo di Madame... Lei parla di De Andrè come di uno dei suoi punti di riferimento, ma questo testo non mi pare nulla d'eccezionale... Mi paiono esser sempre i soliti topoi (o clichées?) di milioni di canzonette Pop da classifica che nel giro d'un Mese di norma, od un Anno al massimo verranno poi dimenticate. E dire che avrebbe pure vinto il Premio al miglior testo, ma se ormai quella di testi del genere è una norma senza eccezioni, io direi che sia meglio non assegnarlo e sollecitare un po' gruppi e cantanti a ritr
  15. Anch'io, tanto per curiosità, ho ascoltato questo brano. Mi suona un po' come un Bartók annacquato: nulla d'eccezionale insomma, ma nemmeno così terribile. Tipo le Sinfonie di Glass con la collaborazione di Eno e Bowie (e quest'ultimo direi sia quello musicalmente più salvabile del trio!) ?
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy