Vai al contenuto

Scorpion

Members
  • Numero contenuti

    963
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Scorpion

  • Rank
    Si può fare di più
  • Compleanno 02/11/1974

Visite recenti

4090 visite nel profilo
  1. Guarda, l'unica che conosco, e penso anche la più usata, sia quella fatta da J. Guillou. C'è tutta l'"Offerta Musicale", tutta trascritta per Grande Organo, chiaramente sui tre righi classici. Molto ben fatta, spesso lo stesso Guillou la suona nei concerti; non mi ricordo l'edizione però, mi avevano prestato il libro ma poi ho dovuto riconsegnarlo. Tra tutti i brani, penso il più significativo dal punto di vista organistico sia il "trio".
  2. Scorpion

    Video

    Visto che il topic "video" è da un pò di tempo abbandonato... ehehehe.... lo rispolvero!!! Metto il link al mio ultimo video, registrato per provare l'effettiva abilitazione del mio canale su "youtube", ad inserire filmati superiori ai dieci minuti!!! ahahaha e funziona! [media]http://www.youtube.com/watch?v=mKqTZG1BLEk
  3. Non so se è una trasgressione al repertorio..... "Horizons", nota musica di Steve Hackett (con reminescenze di Bach...), chitarra solista dei "Genesis", nella versione per organo solo di Marco Lo Muscio [media]http://www.youtube.com/watch?v=BM62JARXQIw
  4. Segnalo il concerto dell'amico Marco Lo Muscio, a Roma: sabato 5 febbraio · 19.30 - 21.00 -------------------------------------------------------------------------------- Luogo Chiesa dei SS. Martiri Canadesi - ROMA Via G. B. de Rossi 46 (Viale XXI Aprile) -------------------------------------------------------------------------------- Maggiori informazioni PART I (Alessandro Bianchi): Adolphus Hailstork: Toccata on “Great Day” John W. Vandertuin: Variazioni su “Aurelia” Denis Bedard : Fantasia su “Picardy” Marco Lo Muscio: Meditazione estatica N°4 “Homage to Emerson” (Blues fo
  5. "Grande Organo" appunto, dovrebbe essere la traduzione dal francese "Grand Orgue", ma questo può trarre in inganno noi italiani; difatti per i francesi, il termine "grand Orgue" non sta a significare "Organo grande" o "grande Organo" in termini di dimensioni, serve per definire lo strumento posto in tribuna, sia esso grande o piccolo, per distinguerlo dall' Organo del coro.
  6. Ma non sono mica sempre così...... Certo se trovano uno strumento messo male, che può limitare la loro performance, si indispettiscono mica da ridere, però penso in fondo abbiano ragione. La cosa importante quando invitate un organista francese è avere lo strumento con tutte le ance perfette ed intonate!!!
  7. No,era abbastanza mortificato anche perchè di fatto, lo strumento era in condizioni pessime...!
  8. Non ho idea di chi sia l'organista, ma che sia francese non mi stupisce; perchè?.... 1. gli organisti francesi sono abituati ai loro grandi strumenti e non sono abituati a poco, 2. in genere è una cosa che pensano un pò di tutti gli strumenti che non siano i loro, non solo italiani. Due aneddoti: tempo fa un notissimo concertista francese, uno dei più blasonati, nel provare i registri per un concerto qui al nord, si esibì in una serie di esclamazioni tipo: "ah, no, la trompette est un merde..... ah, no, l'oboe est un merde, etc..etc..."; alla fine della prova esclamò: "ma cet Orgue es tout un
  9. Hanno inserito il video anche su "youtube", tra altre cose tutto il canale è molto interessante: [media]http://www.youtube.com/watch?v=pgQiXIKp28Q
  10. Si, è vero, ho sentito anche io; dicono che sarà una specie di copia di Cavaillé-Coll..... Mah, vedremo... non mi sembra certo un'edificio adatto per un CC, però non si sa mai!
  11. Guarda Franck, quando sono stato la, ho parlato con chi si occupa dello strumento , lo conosce, etc.... Questi mi ha detto che il prezzo è compreso tra i 6 e i 7 ML di euro.... Chiaramente di ufficiale non c'è nulla anche perchè quando si parla di tali cifre meglio lo sappiano in pochi; lo strumento è solo in parte propietà della Basilica, poichè il resto è del Comune di parigi e questo può confermare tali voci. L'Organo poi non è fatto di soli registri; questo in particolare è un capolavoro di ingenieria meccanica ed elettronica, quindi sul prezzo incide molto anche la costruzione, il traspor
  12. Bè non è un organo elettronico, è la consolle elettrificata dello strumento che si vede poi dopo.... sempre da quelle parti, ma non in quella Chiesa. Pensa che il sito del Gazzattino, alla stessa notizia, ha associato la foto dell'Ahrend di S.Simpliciano!!!
  13. L'Organo di St.Eustache a Parigi è costato di più.....
  14. Non ho fatto caso onestamente sul posto, ma penso che la divisione possa essere effettuata a piacere su una delle note comprese tra sol1 e sol2. L'Organo di notre-Dame è un capolavoro altre che di organaria anche di elettronica (voci parlano che il costo del sistema di gestione computerizzato della consolle e delle trasmissioni si aggira attorno ai 2 milioni di euro...!) e la cosa è di sicuro completamente configurabile via PC. Del resto ogni organista dispone delle propie configurazioni personali registrate all'interno di una scheda elettronica senza la quale lo strumente neanche si accende!
  15. Vero, il manual-koppler o come lo chiamano i tedeschi, è molto utile; in pratica una terza tastiera che non suona nient'altro che l'unione delle altre due. L'organo dell'amico Mancino a Melzo, un "Nenninger" è così, certo, non è come avere un tre tastiere con registri propi, ma è interessante.... Molto comoda anche la possibilità dell'unione inversa però solo su strumenti di piccole dimensioni alla quale aggiungo quella adottata da Mascioni per alcuni suoi strumenti di tale grandezza: registri che possono essere suonati all'occorrenza da una o dall'altra tastiera. In pratica, si sposta la mane
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy