Vai al contenuto

Penelope80

Members
  • Numero contenuti

    314
  • Iscritto

  • Ultima visita

Risposte risposto da Penelope80

  1. Il mio ultimo acquisto .... un nuovo bocchino in cristallo per il mio clarinetto! :wub:

    La fregatura è che adesso mi è venuta l'influenza e non credo che domani avrò la forza per provarlo ... spero di rimettermi presto ... per fortuna che ho davanti a me una settimana di vacanze, quindi il tempo ce l'ho, manca solo la salute!

  2. anch'io suono un Noblet della banda (suppongo che sia quello che suonava Penelope80)

    è da tre mesi che cerco di comprarne uno nuovo

    mi sa che telefono ai miei genitori e gli dico che gli voglio tanto bene

    forse me lo comprano loro

    Magari funziona!!! :lol:

    Comunque io a 14 anni non mi sono fatta prendere il motorino, a 16 al posto di andare in giro in scooter giravo ancora con il bus .... in fin dei conti è costato meno il clarinetto!

    Comunque il Noblet non era malaccio! Solo che dopo 5 anni si cerca qualcosa di meglio.

    Io adesso sto pensando di trovare uno strumento tipo il noblet ... per suonare durante le processioni. Almeno il mio Leblanc si ripossa un po'. :P

  3. caspita tutti bei clarinetti...! ma lavorate?? :ph34r::ph34r: :ph34r

    Continuate pure!

    :D

    Io ho cominciato a lavorare solo quest'anno ... il clarinetto me lo hanno regalato 9 anni fa i miei genitori per i miei 17 anni. A quel tempo suonavo un Noblet della banda .... non ne potevo più e avevo voglia di uno strumento tutto mio. Dato che ero una brava figliola e non generavo particolari spese i miei hanno deciso di lanciarsi in un super regalo. :P

  4. B) Ormai è più di un anno che saltello dentro e fuori da questa gabbia di Matti , ma forse il più matto sono io che suono da quasi 3 anni con un Leblanc Concerto II . Domanda ? SONO L'UNICO ? B)

    Non sei l'unico ... anche io suono un Leblanc (sono ormai otto anni) però il mio è un modello Ambiance. Io mi trovo bene anche se devo ammettere che al momento della "scelta" non ho avuto la possibilità di provare tanti altri strumenti. Comunque sono soddisfatta dal suono che ottengo combinando il mio strumento con un bocchino in cristallo della Pomarico.

  5. Sinceramente no...riesco a chiuderla abbastanza bene... :)

    A te fa quell'effetto?

    Provo difficoltà a chiuderci la Super Revelation della BG, invece...

    Ho risolto il problema .... questa mattina ho preso il mio vecchio bocchino in cristallo e ho provato a mettere la fascetta optimunm. E in effetti chiude ma faccio fatica, ho poi preso un altro bocchino che mi ha prestato un'amica e ho ripetutto l'operazione, risultato: chiude meglio. Probabilmente il modello che avevo io era un po' più "cicciotto". Sono contenta, almeno così posso riutilizzare la mia fascetta optimum.

  6. Io uso la optimum con il bocchino di cristallo...in generale prediligo la prima placchetta...La leather ligature non l'ho mai provata...

    Ma non fai fatica a chiuderla? Nel senso che non è ben stretta e ha la tendenza a spostarsi verso l'alto?

  7. Suono con la vandoren optimum con i bocchini in ebanite (spettacolare l'accoppiata 5JB più optimum con placchetta numero 3) mentre con i bocchini in cristallo sto usando la leather con la placchetta di metallo.

    Ciao

    Angelo

    La leather chiude bene con il bocchino di cristallo?Le note alte escono con facilità? e lo staccato?
  8. Ciao ragazzi,

    fra optimum e la leather ligature, quale preferite?

    Anche se proprio non si riferiscono a alle fascette della Vandoren qui trovi altre discussioni sul tema:

    Che tipo di fascetta usate?

    Utilità legature

    Secondo voi qual'è la legatura migliore?

    Magari qua e là ci sono dei commenti su questa fascetta ... mi pare comunque che non sia la più usata tra gli utenti del forum.

    Io ho conosciuto delle persone che dopo aver provato entrambe hanno optato per la optimum. Io con la optimum mi sono trovata bene, l'avevo presa quando era appena uscita. Purtroppo funziona solo con i bocchini in ebanite, e io utilizzandone uno di cristallo al momento non posso utilizzarla, meglio detto si può usare ma secondo me non blocca bene l'ancia.

  9. La sua fama (di persona cortese e disponibile) precede le mosse del personaggio...

    ...il sig. clerici mi ha scritto nel pomeriggio invitandomi a mettermi in contatto telefonico con lui nella giornata di domani!

    Forse, come dice clarinetto1 mi sconsiglierà di procedere all'operazione! ma nonostante i molti impegni è stato così sortese da rispondermi.

    Sapete che vi dico?! se me lo sistema tanto di guadagnato altrimenti va bene lo stesso.

    cmq vi tengo informati!

    ciao ciaoooo

    Infatti mi chiedo perché non ho ottenuto una risposta.

    Fortunato te che l'hai ricevuta.

  10. ok! ma...

    ...pensi che il risultato possa essere deludente anche se mi rivolgo ad un tecnico specializzato e di indubbia capacità (tipo il Sig. clerici)?

    naturalmente nn per sua inabilità ma perchè la cosa proprio non si può fare...

    che dici?

    tra l'altro gli ho inviato un mail (indirizzo preso dal sito)...

    ...il mail lo ha letto perchè ha inviato la ricevuta di lettura ma nn mi ha ancora risposto...

    ...secondo me è ancora lì davanti al pc che si sganscia dalle risate... pensando alla mia follia... :unsure:

    ...oppure è ancora incavolato per l'allegato di 2 Mb che gli ho inviato... e sta meditando di vendicarsi inviandomi un allegato di 20 Mb... :D

    cmq... aspetto... altrimenti... nn fa niente... :unsure:

    Anche io una volta avevo scritto alla Pomarico per chiedere delle informazioni e non mi hanno mai risposto. Immagino che la mail si sia persa nella rete ...

    Ho visto le foto del tuo bocchino. Anche se io non ci capisco troppo devo dire che si tratta di un bellissimo modello. E poi è molto particolare la fascetta.

    Capisco la voglia di volerlo suonare e quindi la tentazione di modificarlo, ma se io fossi in te non lo farei. Il rischio di danneggiarlo sarebbe troppo grande e poi gli verrebbero a mancare quelle caratteristiche che lo rendono originale.

  11. Scusate, ho letto ancora di più.

    Il fatto è che il 90% di voi fa il conservatorio e magari i commenti si rivolgono all'uso del clarinetto per lo studio o per l'orchestra.

    Io vorrei un consiglio sul bocchino da usare in banda.

    C'è qualcuno che suona (solamente o anche) in banda?

    Quale bocchino usate?

    Vi prego: qualche risposta :( ;

    anche perchè non c'è nessuno nella mia banda che sia professore o studente di clarinetto.

    Ho letto per esempio che il suono del b45(non so se era lira o meno) sia potente vicino a chi suona ma non arriva lontano ("si perdono armonici"): allora non va bene per la banda?

    Io suono esclusivamente in banda, ma purtroppo non sono una grande esperta di bocchini. A me è sempre stato consigliato il b45 con il puntino (non era ancora uscito il "lira") e poi con il tempo sono passata ad un bocchino di cristallo. Perché? Perché quando suono con questo bocchino ho un suono nettamente più bello che mi soddisfa di più. Lo so che può essere un criterio ridduttivo, ma io ho improntato la mia scelta su questo fattore.

    Non so se esistano bocchini che hanno suoni grandi o che possano essere chiamati tali. Io credo che una mano te la possa dare il bocchino ma il resto fa l'esecutore.

  12. Devo dire che quando ho lavorato con lui mi è parso abbastanza tranquillo e corretto anche se forse eccessivamente pignolo. Dipende secondo me anche dal contesto in cui un direttore si trova.

    Per quanto riguarda le sue composizioni, forse ci sono un pò troppi campanacci :D (scherzo)

    Io ho sentito di certi commentari sul suo comportamento (e della sua banda) all'ultima festa federale di musica ... io purtroppo non non ho visto di persona ma gli stessi commenti mi sono arrivati da due fonti diverse.

    Io personalmente non lo conosco, ho suonato qualche suo brano non sono male tutto dipende dai gusti. Come in ogni cosa l'importante non è esagerare altrimenti si fa indigestione.

  13. Ciao

    Ho da fare una precisazione, a me risulta che Cesarini sia svizzero.

    Comunque io sono del parere che se cresceranno di livello le bande cresceranno di livello anche i compositori.

    Un ticinese non è un italiano :ph34r:

    Fino a qualche anno fa dirigeva anche la banda del paese vicino al mio. Sarà considerato un grande compositore ma da quel che ho saputo è una persona con un caratterino ...

  14. La bandina di soli allievi casca a proposito: un passo intermedio verso la banda vera e propria che consente ai ragazzini di farsi un'esperienza di musica d'assieme, di prendersi le proprie responsabilità e di giungere nella banda effettiva senza diventar dipendente totale dagli "anziani" ma già con una propria "personalità musicale".

    Quoto. Noi lo facciamo solo da 3 anni e seppur con qualche protesta da parte dei ragazzini per il repertorio sembra una cosa positiva. Giusto ieri sera hanno esordito in un concerto di Natale realizzato da questa mini-banda giovanile assieme ad un coro di bambini 3 allievi piccoli e sembra si siano divertiti. Di certo hanno già imparato un po' a fare musica d'assieme (all'inizio mi dicevano: "mi confondo a sentire la mia vicina che fa una parte differente" :rolleyes: )

    Io rimpiango di non aver potuto vivere questo tipo di esperienza ... adesso per fortuna nella nostra banda c'è la possibilità di partecipare alla minibanda assieme ad altre due società. È bello perché così i ragazzi imparano e poi conoscono dei coetanei che magari frequentano un'altra scuola e quindi che in altri ambiti non avrebbero mai potuto conoscere.

    In queste direzione l'anno che ho trascorso suonando in un piccolo gruppo di clarinettisti che avevano più o meno la mia stessa età e la mia stessa esperienza mi ha dato molto.

  15. Io invece mi preoccupo delle situazione in cui in una banda banda iniziano ad esserci troppi galli, ognuno si crede superiore all'altro ed al maestro, per cui non si dà fiducia al maestro ma apertamente o meno apertamente lo si contesta. Il che porta a risultati alquanto scarsi dato che ognuno suona come gli sta bene.

    In banda funziona come in una qualsiasi società ... se non si ha fiducia nel prossimo e un minimo di rispetto non funziona niente. Appunto ... i titoli non contano ... conta quello che uno sa fare concretamente e non quello che dice che in teoria sarebbe capace di fare (o che in teoria sa fare meglio dell'altro).

    E poi dove c'è dialogo e amicizia normalmente ognuno sa quale posto gli corrisponde.

  16. Da questo punto di vista, caro Genis, ha perfettamente ragione.

    Forse, però, ci stiamo riferendo a due categorie diverse di strumentisti: io intendevo allievi che, cmq, hanno già avuto contatti con tutto l'organico al completo e che, quindi, sanno quali e quanti tipi di strumenti possono suonare in una banda. Tu, io credo, invece, ti riferisci a veri e propri allievi che non suonano ancora in banda e che non conoscono gli stumenti che la compongono.

    A questo proposito: quando credete sia il caso di introdurre un allievo nell'organico effettivo?

    Personalmente appertengo a quella scuola di pensiero che crede sia necessario non lasciar trascorrere troppo tempo prima della vera e propria "ammissione". Una volta che si corre bene sul pentagramma, anche se il suono non è perfetto e cristallino, per me è importante integrare la lezione della scuola con quella delle prove in comune.

    Voi come la vedete?

    A prestissimo,

    Mara :lol:

    è una questione un po' controversa ... io da un lato ho dovuto aspettare tre anni (e sono stati lunghi), però un'ammissione troppo veloce non fa del bene alla banda (soprattutto se i nuovi ad entrare sono tanti). Bisognerebbe analizzare caso per caso ... ad esempio per un ragazzo troppo giovane non è bene entrare subito, mentre una persona più matura magari può entrare prima (ha anche meno tempo a disposizione ... parlando in numero di anni).

    Trovo invece interessante quello che fanno alcune società (magari in collaborazione tra più società): creano una minibanda formata solo da allievi ... così i ragazzi hanno la possibilità di muovere i primi passi nella musica d'insieme con i loro coetanei senza le pressioni che a volte comporta suonare in una vera banda. Con la minibanda si possono scegliere concorsi e esibizioni in occasioni adatte ad una certa fascia di età, si possono fare campi estivi rafforzando lo spirito di gruppo e le amicizie.

    Dopo alcuni anni i ragazzi possono entrare più tranquillamente in banda e con un piccolo bagaglio di esperieza.

  17. BISOGNA VEDERE KI SI FA KIAMARE "MAESTRO" O "PROFESSORE" A KE LIVELLO STA LUI PRIMA DI TUTTO HEHEHEHE :)

    Sarà questione di abitudine ... il nostro Maestro (che tra l'altro è diplomato) lo chiamano Maestro solo 2 o 3 persone (tra l'altro un po' in là con gli anni) ... gli altri lo chiamano per nome.

    Quando ho suonato nella Svizzera francese ... valeva la stessa cosa il direttore veniva chiamato per nome, quindi senza inutili titoli.

    Penso che chiamare continuamente le persone con i titoli sia un'abitudine fastidiosa ... a scuola mi fa ridere: sul mio orario c'è scritto professoressa E.B. .... e i ragazzi mi chiamano "soressa" (i colleghi uomini vengono chiamati "sore"). Ma che cosa vuol dire un tale titolo? Molto meglio a questo punto gli appellativi che usano in Svizzera francese Monsieur e Madame (Signore e Signora) che spesso addirittura vengono usati per i professori universitari.

    Concludendo che cosa vuol dire un titoli? Molto meglio avere una persona che sappia dirigere senza un titolo che una mezza calzetta con un titolo che pretende di essere chiamto Maestro. Penso che una persona inteligente sa che i titoli non significano niente e quindi normalmente dovrebbe avere la tendenza ad ignorarli anche se delle persone continuano a sbandierarceli in faccia.

  18. Sì, imbocco come tu. Ma provi a sollevare il tuo labbro superiore mentre soffi, non credo che possa continuare a fare un suono. È vero che prima l'aria esce prima per il labbro inferiore, ma c'è un momento in cui non posso anche più chiudere la mia bocca. in generale, fermo un secondo, mi massaggio un poco la bocca, e continuo, ma so che non potrò più suonore molto tempo.

    Si vede che non sono mai arrivata al punto che sei arrivato tu ... in genere quanco sono stance comincio a perdere aria da un lato e a quel punto capisco che è ora di smettere (tranne quando sto facendo un servizio con la banda) perché di li a poco non riesco più a suonare. Comunque suoni da poco e mi sembra che hai già una bella resistenza ... secondo me se l'impostazione è giusta l'unica cosa da fare è suonare suonare e suonare ... la resistenza viene con il tempo.

  19. Ciao. Ho cominciato il clarinetto la settimana scorsa, e tento di suonare almeno un'ore tutti i giorni. I primi giorni, era difficile di suonare, a causa dell'imboccatura, ma potevo suonare ugualmente parecchie ore. Ma adesso, anche se è molto più facile suonare (anche le note acute fino a Fa acuto), non posso più suonare bene dopo un'ora (circa), il mio labbro superiore non chiude più bene l'imboccatura.

    Dunque, la mia domanda è... Ci sono degli esercizi, altro che suonare tutti i giorni (cosa che faccio di ogni modo), per rendere più muscolose le labbra ?

    Così potrei esercitarmi per il clarinetto mentre lavoro (per progredire più rapidamente ;)).

    Forse la mia domanda sembra ridicola e che devo solo suonare più, e che verrà, ma se c'è qualcosa da andare più rapidamente... Perchè non farlo ?

    Ciao e grazie !

    ...è solo che voglio migliorarmi il più rapidamente possibile ;)

    Sicuramente i nostri esperti ti daranno qualche consiglio (migliori dei miei sicuramente). Però comincia a farmi capire una cosa ... come imbocchi esattamente lo strumento? Con le due labbra?

    Io ad esempio uso il solo labbro inferiore mentre nella parte superiore uso solo i denti ... quindi normalmente quando mi stanco i problemi li ho con il labbro inferiore piuttosto che con quello superiore.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy