Vai al contenuto

matthew mc green

Members
  • Numero contenuti

    248
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su matthew mc green

  • Rank
    Qualcuno
  • Compleanno 26/06/1987
  1. matthew mc green

    film più o meno famosi dove si vede o suona un organo

    Prego, è un piacere...
  2. matthew mc green

    film più o meno famosi dove si vede o suona un organo

    Ot/on Buonasera a tutti. Il Vegezzi Bossi - Mascioni di cui si tratta nei post sopra è stato rimontato dall'organaro Paccagnella nella chiesa del Sacro Cuore di Abano Terme. Di seguito riporto il link al sito della parrocchia. http://www.sacrocuoreabanoterme.it/page35/page123/page123.html Ot/off
  3. matthew mc green

    Richieste e risposte

    Per ritornare al tema principale della discussione, qualcuno ne sa qualcosa?
  4. matthew mc green

    Organisti e SIAE

    Mmm...mi viene in mente anche una certa chiesa con le musiche di sottofondo per le quali bisognerebbe pagare profumetamente i diritti (ih ih ih); a ogni modo ho scoperto che chi deve pagare è il responsabile del locale (nel caso della chiesa, il parroco)e che la cifra forfettaria varia da regione a regione (o meglio: da ispettore a ispettore). Aequo animo feramus...
  5. matthew mc green

    Organisti e SIAE

    Salve a tutti, sono ritornato dopo lunga assenza dovuta al lavoro su una nuova pubblicazione inerente l'epigrafia latina. L'altro giorno, leggendo il concordato CEI-SIAE ho pensato al fatto che bisogna pagare una cifra forfettaria anche se un concerto tenuto in chiesa è gratuito e vengono eseguiti pezzi di autori di pubblico dominio, presentando una lista dettagliata dei brani suonati e delle edizioni musicali usate. Ora, mi rivolgo a voi: sapete qualcosa in merito? E' possibile che ciò valga anche per le meditazioni musicali (ai fini SIAE forse viste solo come puro "intrattenimento"? Grazie in anticipo. Matthew Mc Green
  6. matthew mc green

    L'organo nella letteratura

    Salve a tutti, ritorno dopo lunga assenza per impegni accademici, ovviamente chiedendo venia. Vorrei segnalare un breve testo di Laura Mancinelli, intitolato "La musica dell'isola", pubblicato da Interlinea per la collana Nativitas. Si tratta di un commovente racconto, che ha il suo culmine nella descrizione delle emozioni provate dalla protagonista all'ascolto del corale Ein feste Burg ist unser Gott eseguito all'organo (restaurato da Carlo dell'Orto) della basilica di S. Giulio a Orta (No). La cosa non deve sorprendere, visto che la Mancinelli è laureata in filologia germanica e frequenta assiduamente concerti di musica classica. Inoltre sottolineo che in più passi de "Il marchese del Grillo" di Luca Desiato (dal quale è tratto l'omonimo film del 1981, diretto da Mario Monicelli, con il mai abbastanza compianto Alberto Sordi) si parla di suoni d'organo (addirittura rammento un passo che dice, sic et simpliciter: " Extra omnes: chiuse le pesanti porte della basilica si udì il tuono viscerale dell'organo". In Myricae, raccolta del grande classicista Giovanni Pascoli, si trova la poesia "Il passero solitario", che merita senz'altro una citazione: " Tu nella torre avita,/passero solitario,/tenti la tua tastiera,/come nel santuario/monaca prigioniera/ l'organo, a fior di dita;/che pallida, fugace,/stupì tre note, chiuse/nell'organo, tre sole,/in un istante effuse..." Infine, in Demian di Hermann Hesse si trova un vero e proprio elogio alla musica organistica: "Quando mi sentivo depresso, pregavo Pistorius di suonare la passacaglia del vecchio Buxtehude". E ancora: "Era un organo non grande ma buono, e chi suonava esprimeva in modo singolare e molto personale una volontà e una costanza che parevano una preghiera".
  7. matthew mc green

    Richieste e risposte

    Salve a tutti! Dopo il mio ritorno dalla Croazia, vi riporto informazioni su alcuni organi del luogo. Anzitutto vi sono molti strumenti anonimi di fattura slovena (come a Volosko, frazione di Opatija, nel Quarnaro)generalmente limitati a una quindicina di registri. Nella parrocchiale di S. Jakova ad Opatija si trova invece un Rieger meccanico del 1906, ad una tastiera, con 12 registri (è in buono stato di conservazione, dopo il recente restauro di Heferer). Nella parrocchiale di Lovran è ubicato un piccolo organo Heferer ad un manuale,a trasmissione meccanica, risalente al 1903, ben suonabile. Ecco di seguito la disposizione fonica: Principal 8' Bordun 8' Flute d'amour 4' Subbass 16' Octavbass 8' Pedal Coppel, Octav Coppel A Rijeka, capoluogo del Quarnaro, nel santuario della madonna di Tersatto (vicino alla rocca dei Francopan), è collocato uno strumento costruito nel 1947 dal lubianese Franc Jenko. Non essendo in buono stato di conservazione, è difficilmente giudicabile.La qualità delle canne in zinco mi pare comunque piuttosto discutibile. Ha due manuali di 61 note e pedaliera di 30 pedali. La trasmissione è elettropneumatica. Di seguito la disposizione fonica: Bourdon 16' Prinzipal 8' Hohlflöte 8' Dolce 8' Gamba 8' Koncertna viola 8' Salicet 4' Octave 4' Rohrflöte 4' Quintflöte 2 2/3' Superoctave 2' Mixtura 2 2/3 4 fach Oboe 8' Superoctav I Man. Geigenprincipal 8' Viola 8' Lieblich gedeckt 8' Aeoline 8' Vox coeleste 8' Traversflote 4' Nachthorn 2' Mixtur 2 2/3' Subbass 16' Principalbass 16' Violon 16' Octavbass 8' Ped. koral 4' Unioni: I-P, II-P, II-I, II-I suboktav, II-I superoktav Nella chiesa dell'Assunzione (nota come Kosi Torani-torre pendente- perchè il campanile del 1327 pende di c.a 40 cm; notevoli anche le opere di artisti lubianesi del XVIII sec. conservate al suo interno) c'è un organo di Giovanni Tamburini, con 23 registri, risalente al 1919, a trasmissione pneumatica. Restaurato nel 2009 da Heferer, si presenta in ottimo stato di conservazione. La pastosità dei ripieni e la rotondità dei timbri di 8' è senz'altro rimarchevole.presenta due tastiere di 58 tasti e una pedaliera piana parallela di 30 note. Ecco la sua disposizione fonica: Principale 16 Principale forte 8 Principale dolce 8 Ottava 4 Decimaquinta 2 Ripieno 5 file Dulciana 8 Eolina 8 Flauto 8 Voce umana 8 Fugara 4 Tromba 8 Eufonio 8 Viola 8 Voce celeste 8 Pieno 3 file Flauto 4 Viola flebile 4 Oboe 8 Tremolo Contrabasso 16 Subbasso 16 Basso 8 Violone 8 Unioni : I-II, I-ped., II-ped, II-I superottava, II-I subottava. In Istria, a Pola, ho provato l'organo della cattedrale, un Eisenbarth del 1974, restaurato nel 2001. A trasmissione meccanica per tastiere e registri, presenta la seguente disposizione fonica, distribuita su due manuali e pedale: Voce umana 8' Corno dolce 8' Rohrflöte 8' Trompete 8' Bordun 16' Principal 8' Octave 4' Doublette 2' Mixtur 6 fach 1 1/3' Suavial 8' Holzgedackt 8' Nachthorn 4' Blockflöte 2' Cimbel 3 fach 1' Spitzgamba 8' Harfenprincipal 4' Sesquialtera 2 2/3’+1 3/5’ Schalmey 8' Clairon 4’ Untersatz 16' Gedacktbass 8' Oktavbass 8' Choralbass 4' Bombarde 16' Unioni: II-I, I-ped., II-ped. Lo strumento presenta delle sonorità molto brillanti e chiare, non carenti di una notevole robustezza nella basseria. Mostra collacata in cassa sobria ed elegante, articolata in nove campate.
  8. matthew mc green

    Che pezzi fate durante la messa?

    Altrimenti ci sarebbero le variazioni sulla marsigliese di Balbastre. Ricordo di averle eseguite a luglio (non il 14, purtroppo) alla fine di una funzione; la gente è rimasta esterrefatta! Castigat ridendo mores, come diceva il grande latinista J. de Santeul. Ah, ecco lo spartito: http://icking-music-archive.org/ByComposer/Balbastre.php
  9. matthew mc green

    film più o meno famosi dove si vede o suona un organo

    Salve a tutti. Mi ricordo che nel film "Cornetti alla crema", del 1981, diretto da Sergio Martino. Il protagonista è un sarto ecclesiastico (Lino Banfi) che all'inizio del film si trova a Belluno da un monsignore, per confezionargli un abito; proprio in questa città, entrando in una chiesa, il sarto sente cantare l'Ave Maria di Schubert da una donna misteriosa (E. Fenech) accompagnata da un organo del quale viene inquadrata la consolle a tre tastiere, di fattura Ruffatti (anni '70), stranamente simile nel design alle Mascioni (però -purtroppo- si sente suonare un organo elettronico...). Su youtube non ho trovato questa scena.
  10. matthew mc green

    PRESENTAZIONI

    Di nulla! se non ci si fanno fra organisti... L'organo che ho avuto modo di apprezzare si trova nel tempio di S. Nicolò a Treviso (davvero straordinario, fra l'altro l'unico Callido che abbia mai provato, anche se dalle incisioni discografiche mi pare che abbiano tutti un ripieno molto brillante e un principale di misura più larga di quallo di scuola lombarda.
  11. matthew mc green

    Germania: sto arrivando!

    Qui ci postiamo tutti i commenti prima e dopo un eventuale viaggio in Germania (ma anche Austria e regioni di cultura organologica tedesca, quali l'ex Prussia Polacca, la regione dei Sudeti e, in parte, anche l'Alsazia)!
  12. matthew mc green

    PRESENTAZIONI

    Benvenuto nel forum! Sono passato dalle tue parti e ho avuto modo di suonare un Callido doppio del 1778 in base 12', con degli splendidi registri di tromboncini e violoncello in facciata. Peccato per la presenza di due manette recenzioni con incastro verticale ai due lati delle tastiere e di una pedaliera non originale (ripetente) di 24 pedali. Per il resto è uno strumento stupendo, con un ripieno che brilla, dei flauti pastosi e delle cornette garrule e squillanti. In bocca al lupo per i tuoi studi!
  13. matthew mc green

    Richieste e risposte

    Bene, la puoi trovare sul testo "Organi e organari in Sicilia dal '400 al '900, Palermo, 1988, a cura di Giuseppe Zaccaria Dispensa, pp.68-69. Ad ogni modo, per risparmiarti la fatica di reperire il libro, oggi pressochè introvabile, ti riporto la disposizione fonica di seguito: I tastiera: Principale 16 b e s principale 8 b e s principale II b e s ottava b e s ottava II b e s duodecima quintadecima decimanona vigesimaseconda vigesimasesta II tastiera: Principale 8 b e s cornetto di 3 file corni dolci corno inglese s /fagotto b clarone b tromba 8 b e s violoncello b oboe trombe 16 flauto traverso flauto in VIII flauto in XII ottavino violone b viola b campanelli III tastiera Principale 8 b e s principale II b e s ottava b e s quintadecima decimanona vigesimaseconda vigesimanona arpone b e violoncello s oboe violoncello cornamusa dulciana flauto in VIII violone b viola b e s flauto a camino IV tastiera Violino s voce angelica corno bassetto flauto a camino flauto 8 b Pedale Contrabassi con ottave contrabassi con ottave II bassi armonici timballi bombarde tromboni violone Unioni varie, comandate a pedaletto (III-II, II-I, I-ped). 4 pedaloni di legno, azionanti il pieno della III tastiere, il tiratutti- comb. libera della III e IV tastiera, il ripieno al I manuale, il tiratutti - comb. libera per le tastiere I e II. Organo costruito da C. Allieri tra il 1885 e il 1888. Presenta quattro tastiere di 61 tasti e pedaliera retta di 27 pedali: il quadro fonico a sinistra e a destra delle tastiere, con manette lignee azionanti i registri sonori. il corpo di canne corrispondente al quarto manuale è collocato alle spalle dell'organista, all'interno del parapetto della cantoria. lo strumento è stato revisionato nel 1957, con l'aggiunta dell'elettroventilatore, dall'organaro Michele Polizzi junior di Modica.
  14. matthew mc green

    PRESENTAZIONI

    Benvenuto nel forum!
  15. matthew mc green

    Non l'avevo mai suonato prima!

    Et ecce: le foto dell'organo Fuglister del 1994. Nota di Antiphonal essendo foto ENORMI, molti UserS non riescono a visualizzare l'intero post, per cui ho dovuto sostituirle con i link. Basta cliccare e compariranno in tutto il loro splendore! Foto 1 Foto 2 Foto 3 Foto 4 Foto 5
×