Vai al contenuto

filidib

Members
  • Numero contenuti

    57
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di filidib

  1. Vendo, causa passaggio a mezza coda, pianoforte verticale di marca Hohner. Il pianoforte è un ottimo strumento da studio, con buona meccanica e un bel suono, che in più ha il sistema silent. Questo sistema permette, attraverso la disattivazione della martelliera, di suonare in cuffia o attraverso un altoparlante interno, consentendovi di sfruttare a pieno i vantaggi di un pianoforte "vero", quindi la pesatura dei tasti e la sensibilità della meccanica, e allo stesso tempo suonare in cuffia per non disturbare vicini o coinquilini. Possibilità di collegamento al PC/Mac grazie alla porta MIDI integrata. Telecomando per comandare le funzioni elettroniche a distanza. Il pianoforte ha circa 7 anni, ed è stato utilizzato esclusivamente da me per studi classici (frequento il IX anno di Conservatorio). E' un po' da risistemare perchè ha fatto 2 traslochi e non è più stato accordato negli ultimi 2 anni, ma la qualità è davvero ottima. Prezzo: 2000 € (pagato 5000 nuovo 7 anni fa) Contattatemi per venirlo a vedere e provare! Filippo 333 3428613 filidib@gmail.com
  2. Vendo, a Firenze e provincia o eventualmente spedisco, un pianoforte digitale modello Kawai CA7. Lo strumento ha 2 anni di utilizzo in casa, lo usavo al posto di un pianoforte acustico per problemi con i vicini (ovviamente non sempre, quando potevo studiavo in conservatorio!) e vi posso dire che, anche al IX anno, il pianoforte svolge benissimo il suo compito - è chiaro che non gli si può chiedere di essere uno Steinway, ma per essere un digitale è perfetto, sia come tastiera e meccanica, sia come suono. Pagato 1700 due anni fa, vendo a 1250. per vedere la scheda tecnica andate su http://www.furcht.it/kwca7.htm per informazioni: Filippo 333 3428613 filidib@gmail.com
  3. complimentissimi per la tua biografia musicale!

  4. Apro questo thread per conoscere eventuali compagni di studio di Firenze (città dove sono nato e dove vivo tutt'ora) e Ferrara (città dove studio, settimo anno di conservatorio, pianoforte). Fatevi sentire!
  5. 1981...molto più intimistiche e profonde (anche se pure quelle del 1955 sono un capolavoro)
  6. per Davide 91: per qualche motivo mi si e' bloccato l'upload del brandeburghese quindi non ti posso dare il link. Comunque ora provo con un altro sito. In ogni caso, se hai un indirizzo email scaricati MSN messenger (http://messenger.msn.com/Xp/Default.aspx) e creati un account, e' abbastanza comodo anche per spedirsi file (anche se a dire il vero non so se esiste un limite). Per email non c'e' verso, non si possono mandare file cosi' grossi, mi dispiace. Fammi sapere! PS Se scarichi msn fammi sapere cosi' ti do il mio nome
  7. e' inutile, non si possono mettere file piu' grossi di 100 mb, quindi al massimo posso darti il concerto in re min,che e' diviso per movimenti e sono tutti minori di 100 mb..ma ci mette un'ora a caricarmelo sul sito, e io ho l'adsl, quindi se non ce l'hai ci mettera' due vite a scaricartelo!! comunque io provo, appena finisce di caricare ti mando il link.
  8. il piu' piccolo e' 80 mb, il piu' grande 700!! ho il concerto di bach in re minore, una cantata, il quinto brandeburghese, le variazioni goldberg (quel video e' una colonna per me,lo guardo una volta al giorno!) e un film, GLENN GOULD,THE ALCHEMIST, in cui gould parla e suona diverse cose..trovato tutto su emule. Sono uno piu' bello dell'altro,secondo me si impara molto anche dal punto di vista della tecnica...te li manderei volentieri,ma dovrei trovare un modo..sei hai l'adsl e un programma di messaggistica tipo messenger si puo' fare
  9. per Cziffra:io sarei interessato ai tuoi video di Cziffra e non,me li puoi mandare in qualche modo?? Comunque io ho diverse cose di Gould e Michelangeli (su emule c'e' tutto! ) come faccio a mandarveli?dovrei trovare un sito dove piazzarli,ma sono grossini...
  10. in effetti sì, questo forum è davvero una cosa magnifica! grazie a tutti anche da parte mia
  11. io quando posso compro sempre URTEXT henle, sono stato abituato così dal mio maestro che, a mio avviso giustamente, vuole sviluppare la mia capacità critica e interpretativa, eventualmente dandomi lui dei consigli, piuttosto che scopiazzare quella di qualcun altro. oltretutto spesso alcune edizioni (vedi ricordi ) si prendono un sacco di licenze (tipo eliminano alcune note negli accordi più pesanti, o mettono una valanga di pedale in bach) che sono più che discutibili. Preferisco decidere io cosa va dove! è vero, costicchiano (come del resto tutte le urtext), ma secondo me ne vale veramente la pena. Considerate però che dal 900 circa in poi di solito si consigliano altre edizioni, es Durand per Debussy (sono quelle originali) e non mi ricordo quale per i russi. Per Mozart, siccome lo avevo in casa per qualche motivo, ho usato la Curci, con revisione di Fischer (!), che non è malaccio, abbastanza poco invasiva e, nell'ambito interpretativo, secondo me accettabile. La diteggiatura fa molto bene imparare a metterla da soli o con l'aiuto del proprio maestro..oppure si fa come me, che metto le dita a caso in fase di lettura, per poi rendermi conto, quando vado a eseguire, che non torna un cacchio e mi tocca fare tutto da capo NON PROVATECI A CASA!
  12. SONO D'ACCORDO! Piacerebbe a tutti poter fare sia il concertista che il ricercatore, ma non è così immediato e aperto a tutti..meglio coltivare una vita normale, tenere la musica come hobby e arricchimento personale (che è già un privilegio di pochi), o - perchè no - come possibilità di secondo lavoro (metti che l'azienda per cui lavori fallisce, prima che ti riassumano da un'altra parte ne passa di tempo..intanto puoi insegnare musica, anche privatamente volendo..) Lavorare tutto il giorno, arrivare a casa e togliere tempo al sonno per la musica e per lo studio , salvo casi di assoluta necessità, a mio avviso è eccessivo e controproducente!
  13. filidib

    Schumann...

    In effetti mi rendo conto che siamo andatiun po' troppo verso una classificazione troppo netta e formale dei pezzi e dei vari esami...sono d'accordo che tutto cio' che si fa vada fatto bene, anzi meglio! pero' e' anche vero che secondo me i programmi sono fatti con i piedi... ad ogni modo, vedo che i papillons stanno rimontando alla grande! PS Vul, comunque il Carnaval op. 9 e' una delle composizioni piu' difficili, altro che "piu' facile dei papillons" e "da ottavo"... semplicemente allucinante, infatti in pochi ardiscono a portarlo al diploma (ma e' cosi' bello.. ) PPS sono d'accordo con mirougil, il CBT andrebbe fatto tutto (magari non tutto all'VIII...io ADORO bach, e le fughe mi fanno impazzire, ma sono lento a metterle su, e prima di dare l'VIII di questo passo... )
  14. Ingegneria informatica mi garberebbe alquanto, anche se forse non quanto chimica...se ti va di raccontare la tua esperienza, puo' essere interessante! Comunque, ora come ora sono piu' orientato verso chimica, ma chissa'....! Oltretutto se riesco a togliermi armonia e storia a settembre, sarei ancora piu' libero per il pianoforte l'anno prossimo! boh, vedro'...
  15. Eccezionale, a mio avviso, il tema delle Goldberg suonato da Gould ( ) in Hannibal!
  16. anche a me è successo qualche mese fa. l'asta si era piegata a tal punto che il pedale non funzionava più (non vi dico come venivano i romantici...) é bastato chiamare il tecnico che è venuto, me l'ha presa, e me l'ha rinforzata portandomela dopo un paio di giorni..
  17. filidib

    Schumann...

    i Papillons inizialmente erano "11 piccole polacche" (infatti molti dei pezzi hanno l'andamento "polaccheggiante"). Da leggere non li trovo così immediati, come del resto tutto Schumann, ma ancora peggio è il Carnevale di Vienna..ascolta qualche incisione (Michelangeli e Richter su tutti) e magari da' un'occhiata allo spartito, poi mi dici (io li ho entrambi,sono troppo belli ). è vero che inserire Schumann nel programma del V è eccessivo, ma secondo me, a voler rendere giustizia alla musica, in minor misura anche Bach, Mozart, Beethoven e Chopin al V vengono sciupati, semplicemente per mancanza di quella maturità musicale che si acquisisce con gli anni e con l'esperienza, a meno di non esserne dotati naturalmente. Comunque continuo a sostenere che il concerto di Schumann è tra i più difficili (molti, sia nelle registrazioni che nelle analisi, lo associano a Grieg, che certo facile non è..!)...vabbè, divergenza di opinioni, in fondo è a questo che serve il forum no? Ciao! PS: una mia amica ha preso 10 al V, da esterna, portando il Carnevale di Vienna..lei è veramente incredibile, altro che immaturità...suona da dio (anzi, da dea!)
  18. filidib

    Schumann...

    secondo me si sta facendo confusione. Il programma degli esami di pianoforte del vecchio ordinamento è DECISAMENTE datato e inconcepibile. Al V, ad esempio, si possono portare pezzi romantici come Il Carnevale di Vienna (che, a detta di tutti quelli che conosco, è BEN più difficile dei Papillons, tecnicamente e forse anche a livello interpretativo-non che i Papillons siano facili, anzi..sono comunque tra i pezzi romantici più difficili per il quinto) o, sullo STESSO LIVELLO, alcuni improvvisi di Schubert dell'Op. 90, che sono una bischerata, come dicono dalle mie parti. Per quanto riguarda i concerti per piano e orchestra, è chiaro che sta allo studente sceglierne uno che sia adeguato alle proprie capacità tecnico/interpretative, in modo che non sembri una sboronata ma nemmeno uno scherzetto...Meglio una cosa medio-facile fatta bene, che un Rach 3 o Brahms 2 tirato via..e comunque, scusa Vul, ma mettere il concerto di Schumann tra quelli facili mi sembra un'assurdità colossale, secondo me è tra i brani per pianoforte e orchestra più difficili..richiede una tecnica pazzesca, forse non quanto Rach o Brahms, ma a questa devi aggiungere una musicalità che in Schumann NON è MAI FACILE!! E comunque anche Mozart, che tecnicamente non è mai inarrivabile, richiede una sensibilità fuori del comune, e se non ce l'hai sembri una macchinetta....devi sentire il pianoforte fino all'anima!
  19. 106 e 111 che io sappia non si possono portare all'VII...comunque sono un ragazzo, terrei a precisarlo!
  20. Sono così d'accordo con te... ti rimando a un mio vecchio topic abbastanza attinente... http://www.musica-classica.it/forum/index....wtopic=2966&hl= è così difficile scegliere... Intanto vediamo di dare la maturità, poi se ne parla...comunque grazie per le risposte, e sappiate che sono nella stessa vostra condizione.. Skriabin, anche a me piacerebbe astronomia (o astrofisica, addirittura!!) ma come te sono un po' spaventato dalla sovrabbondanza di matematica che c'è...abbiamo molte cose in comune! Hai fatto anche tu uno scentifico, per caso?
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy