Vai al contenuto

ermanno70

Members
  • Numero contenuti

    222
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di ermanno70

  1. nel lontano 1978... avevo 8 anni presso la scuola di musica della banda del mio paese
  2. ihihihi, oggi è il festival del clone ? :D

    Auguri pure quà ! :P

  3. rimango sinceramente esterefatto da certe affermazioni.. chi può stabilire le durata di un legno? nessuno... ci sono troppi fattori che ne possono variare la qualità, la durata, la resistenza, ecc.. é risaputo che se uno strumento sta fermo x tanti anni è soggetto a deteriorarsi ma non è detto che non vada più bene.. il M° Meloni ha suonato x oltre 20 anni con una coppia di RC allora non capisce nulla se non li ha cambiati prima.. boh...
  4. ermanno70

    Classifica marce

    vedo che è stato tirato fuori tutto il repertorio di marce esistente in italia.. xò farei delle distinzioni tra le più belle da ascoltare e quelle più difficili da eseguire.. se non sbaglio non ho letto inglesina dovrebbe far parte del repertorio di qualsiasi banda..
  5. beh io sono un clarinettista ma ho votato x il clarinetto basso visto che fino ad ora non lo prende nex.. comunque posso tranquillamente suonare anche tutti i sax.. all'occorrenza basta un fischio..
  6. ermanno70

    concerto copland

    ciao a tutti è un pò di tempo che non partecipo alle discussioni ma impegni di lavoro e musicali non mi lasciano molto tempo libero..vi chiedo aiuto se potete.. ho deciso di suonare x la tesi finale del corso di II° livello il concerto di copland ma insieme all'esecuzione devo scriverci su una tesi da discutere in sede d'esame..ho già delle informazioni ma se qualcuno può integrarle ne sarei molto felice.. ciao a tutti e buon ferragosto..
  7. FERMO Teatro dell'Aquila 18/05/2006 ore 21.15 concerto dell'orchestra di fiati dirige il M° Angelo Bolciaghi integrazione di fonti musicali eterogenee: autori classici e passione per il jazz STRAVINSKJ Ebony Concerto BERNSTEIN Danze da West Side Story MILHAUD La Creation du Monde SOSTAKOVIC Suite Jazz N°2 ingresso libero
  8. la musica la abbandoneranno tutti.. la colpa è di tutti.. compresi noi che non facciamo nulla x cercare di cambiare le cose.. la situazione è scandalosa in tutto il Paese non solo al sud.. purtroppo raggiungere certi livelli non è semplice e richiede una marea di sacrifici che non tutti sono disposti a fare in primis i genitori.. poi con la nuova riforma studiare musica diventerà sempre più difficile e pesante.. oltre al fatto che x avere un titolo di studio si deve arrivare a 25 anni mentre prima(con il vecchio ordinamento) potevi anche diplomarti a 18 anni.. e cominciare a costruirti un futuro partecipando a concorsi e corsi di perfezionamento.. staremo a vedere cosa succederà in futuro..
  9. sono pienamente d'accordo con te clarinetto: il fare musica(se si continua di questo passo) finirà x diventare un hobby, tutti quelli che iniziano gli studi non hanno in mente di fare il professionista e ne hanno pienamente ragione non c'è futuro.. è difficilissimo vivere di sola musica qualsiasi genere si suoni..lo Stato poi ci mette anche del suo tagliando fondi e varando delle riforme assurde.. non so dove finiremo di questo passo.. personalmente ho già preso un'altra strada ho un ottimo lavoro che mi permette nello stesso momento di continuare a studiare ed chissà magari un giorno con un pò di fortuna..comunque se qualcosa non cambierà siamo destinati a diventare merce rara..
  10. penso sia la risposta più azzeccata.. prova a metterti di fronte un metronomo e comincia a studiare lentamente.. non aumentare la velocità finchè tutti i passaggi non vengono bene.. ma occhio all'emissione devi curare anche quella oltre il passaggio tecnico..
  11. ermanno70

    Intonazione

    dagli ultimi studi fatti dalla Buffet i clarinetti più si "invecchiano" più tendono a crescere.. comunque Max secondo me dovresti perdere un pò più tempo a studiare sul piccolo..i continui cambi non ti permettono di scoprire tutti i segreti dello strumento.. a me è successo con il clar. basso ed ora se lo devo suonare lascio il soprano per almeno 20 giorni e mi dedico solo a lui.. non modificare assolutamente lo strumento prova solo a cambiare qualche bocchino ed anche il n° di ance(anche se farai fatica).. e con l'intonatore prova a vedere se modificando il tuo modo di suonare riesci ad intonarti.. hai provato con qualche posizione correttiva? comunque se non sbaglio per il genere che suoni non serve un'intonazione proprio perfetta anzi quei piccoli battimenti sono una caratteristica fondamentale..
  12. non sei pazzo sei più acculturato di tanti altri.. ho fatto corsi di musicoterapia e di psicopedagogia dell'apprendimento strumentale e devo dire che quando arrivano i risultati in certi "casi" la soddisfazione è decisamente superiore a qualsiasi successo artistico..
  13. non giudico ciò che hai scritto ma mi sento in dovere di rispondere.. non so se sei un musicista classico oppure uno jazzista o altro.. ma su certe questioni forse è il caso che ti informi.. hai mai sentito parlare di un certo BACH? tutte le sue composizioni erano frutto di improvvisazione e tanti altri in passato erano in grado di suonare improvvisando.. sono generi diversi non paragonabili ma non mettiamo in discussione genialità e tante altre qualità di compositori del passato.. le famose str..te da te citate hanno fatto e fanno la storia della musica.. se fossi stato in Miles sarei andato a pulire le scarpe ad un certo Stravinsky o ad un Cage o ad un Boulez tanto per citarne qualcuno..
  14. non mi sembra il caso di scendere in polemiche inutili
  15. ermanno70

    Labbra

    lo so che in alcune zone dell'Europa questa tecnica è ancora in voga specialmente nelle zone più popolari.. ma a loro tutti i patrametri riguardanti il suono non interessa l'importante è fare musica..
  16. ermanno70

    Labbra

    IO!!!! quando mi va un pò di scherzare nelle bande in cui suono
  17. ermanno70

    Labbra

    non è che siano devi veri e propri vantaggi.. sono solo delle posizioni automatiche che ,non so sinceramente per quale motivo, assumiamo naturalmente appoggiando il labbro sopra.. secondo me il problema sta nel fatto che nessuno di noi ha, forse, più la voglia di sperimentare e di provare nuovi modi di suonare di raggiungere magari risultati diversi dal solito.. a volte ci crogioliamo sulle nostre esperienze e andiamo avanti sempre sulla strada imboccata..
  18. ermanno70

    Labbra

    fatto e grazie ancora.. comunque tornando sul doppio labbro, spero che tu abbia la possibilità di conoscere il M° Meloni, lui suona con il doppio labbro..
  19. ermanno70

    Labbra

    non serve andare cosi lontano.. Meloni oltre allo studio giornaliero e le lezioni che da( è sempre con il clarinetto in mano quando insegna) ci suona tutti i concerti
  20. ermanno70

    Labbra

    se è per questo io ci ho sostenuto nello stesso giorno quello di II° livello più i passi orchestrali..è solo una questione di abitudine e psicologica...ma il labbro inferiore non è uguale a quello superiore? poi la pressione dei denti non è uniforme per tutta la bocca? allora dove stanno tutte queste difficoltà? forse non ricordiamo quanto ci faceva male il labbro inferiore quando abbiamo iniziato.. é la stessa identica cosa..
  21. ermanno70

    Labbra

    invito tutti a fare una prova: mettete il bocchino in bocca prima con i denti sopra poi con il labbro cercate di capire le differenti posizioni che assumono sia il palato molle sia la lingua.. con il labbro sopra, il palato si alza e la lingua si abbassa naturalmente mentre con i denti dobbiamo sforzarci noi per far assumere queste posizioni.. è solo una prova.. in più chi ha la possibilità di studiare in una sala abbastanza insonorizzata si registri suonando con le due tecniche poi ascolti le differenze..con il doppio labbro il suono acquista corposità e ricchezza di armonici.. poi scusate ma chi afferma che ne risente anche la tecnica esecutiva si sbaglia di grosso e su questo ci metto la mano sul fuoco(allora Meloni e tutti gli altri che ci suonano dovrebbero trovarsi continuamente in difficoltà)
  22. ermanno70

    Labbra

    dopo anni in cui ho suonato con i denti sopra al bocchino sono tornato a suonare con il doppio labbro.. voi cosa ne pensate? sinceramente sono diventato un sostenitore di questa "tecnica".. ero troppo ragazzo e troppo inesperto x capire le differenze quando sono passato ai "denti"..
  23. questa affermazione non è del tutto vera.. molti grandi della musica classica(Debussy, Ravel, Stravinsky e tanti altri) hanno concepito molte delle loro composizioni ascoltando, analizzando, scrutando mondi musicali a loro sconosciuti(dalle musiche popolari a quelle dei Nuovi Mondi passando anche per il jazz) tirando fuori dall'unione di queste cose risultati nuovi mondi sonori nuovi che hanno poi portato ad una rottura definitiva con la famosa musica colta europea..
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy