Vai al contenuto

superburp

Members
  • Numero contenuti

    13047
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di superburp

  1. Domanda da ignorante del '900: queste sonate per fiati e pianoforte di Hindemith sono considerate capolavori? Perchè le trovo piacevoli, ottimamente costruite, ma non ci trovo mai il guizzo che me le fa adorare (anche se forse in generale tutto Hindemith mi suona così).
  2. Da feticista del Franco cacciatore ho anch'io quel cd! Come esecuzioni conosco bene Furt (molto bella, schiettamente popolare) e Davis (molto bella orchestralmente). Ho gli estratti di Kubelik di cui ho un bel ricordo, lo vedo bene in un'opera come questa. Kleiber jr. lo devo ascoltare, conosco solo il coro dei cacciatori fatto da lui ed è bellissimo anche fonicamente parlando.
  3. Questa mi incuriosisce molto! Di Jacobs c'ho sentito il Don Giovanni, ne ho un ricordo di stranezza per quanto riguarda i tempi.
  4. Concordo, ho preferito nettamente L'età dell'oro (del quale preferisco probabilmente la versione completa alla suite, che si perde i momenti che mi son piaciuti di più).
  5. Allora per ora ti becchi Il bullone (va' a lavorare! 😞
  6. Ripesco questa discussione di annata perché, seguendo le lezioni di musica su radio 3 sulle sinfonie di Mozart, è venuto fuori che la sinfonia n. 34 fu eseguita una volta con un'orchestra esagerata per l'epoca (40 violini, 6 fagotti, fiati raddoppiati, ecc.) con gran soddisfazione di Mozart. E quindi si torna al vecchio discorso: non è che se avessero avuto altre disponibilità, i compositori dell'epoca avrebbero preferito mezzi più cospicui?
  7. Boh, in fatto di balletto sono ignorante, lo vivo esattamente come una serie di episodi danzanti . Come ascolto durante il lavoro è molto piacevole.
  8. A Madiel ed Ives che mi pare apprezzino.
  9. Lascia stare Hurwitz... Una delle più belle none di Mahler in assoluto.
  10. Il Mahler di Barbirolli merita sempre, mentre non sono un estimatore di quella famosa nona di Karajan. Aveva quella tendenza a smussare tutti gli spigoli che mi rende piatto l'ascolto di certi pezzi (almeno per come piacciono a me).
  11. Oddio, il microfono l'hanno messo dalla parte opposta del clavicembalo...
  12. Io invece non lo sapevo, molto interessante questa cosa. Non che abbia sentito chissà quante registrazioni, ma la mia preferita finora è Gilels/Kondrashin. Posso farmi passare i sensi di colpa se il pianoforte è ammesso dallo stesso Poulenc :D. P.S. Domani però voglio ascoltare la grande Wanda, non sapevo chi fossero sue registrazioni!
  13. Gran bell'acquisto, anche se il Juditha triumphans è più spento di esecuzioni italiane che si trovano su YouTube (almeno di quella che avevo sentito tempo fa).
  14. Dovrebbe esserci anche un'Italiana in Algeri con Bruscantini (ricordo qualche video simpatico).
  15. Mah, sono cresciuto col nome di Leonhardt nelle orecchie come grande interprete bachiano (era uno dei nomi che faceva mio padre), però, dopo aver ascoltato altri interpreti, devo dire che mi sembra sempre molto pesante. P.S. E non parlo necessariamente di interpreti più giovani, la vecchia Landowska per me la sapeva più lunga.
  16. Dopo la 2.a di Prokofiev (Kitaienko, mi sembra buona, ma non al livello di N. Järvi), 3.a e 4.a di Dvorak (Kubelik, la 3.a è decisamente un bell'esempio di sinfonia romantica ben riuscita, anche se dal punto di vista storico non è così importante), ho messo il Barbiere diretto da Abbado con Domingo. A Wittel (che a suo tempo bisticciò con Lopardo ) e Pink. Ovviamente chi altro apprezza è il benvenuto (so che non è una registrazione che ottiene consensi unanimi, forse del Rossini buffo di Abbado è la peggiore, ma è stata la prima opera che mi sono fatto regalare).
  17. Mah, mi sembra sempre troppo pensieroso per la prima. Questa invece mi inquieta :
  18. Aveva ragione Prokofiev allora! In questi giorni ho ascoltato le lezioni di musica sulle n. 4, 5, 6 e 9 e mi è tornata la mahlerite acuta. Riproviamo con l'ultima integrale di Bernstein, che complessivamente non mi ha mai detto molto. A chi apprezza.
  19. Al di là del "buco" dei tromboni nel climax finale, è una grandissima esecuzione (in un commento su amazon pare che non sia stato un boicottaggio dei trombonisti, ma sarebbe stato dovuto ad un malore di uno spettatore lì vicino che li avrebbe distratti). Comunque a Madiel, Snorlax, Ives, glenngould redivivo e Kovskij (un Mahler de-trombonizzato ti deve piacere per forza ).
  20. Sì, è un bel pezzo, come secondo me è bello il lavoro di Mahler su tutta l'opera.
  21. In realtà I giocatori di Shosta l'ho sentita pochissimo e non ne ricordo nulla. Quella di Prokofiev non la conosco neppure (in generale ignoro il suo teatro). Non pensavo suggerissi Gergiev, di solito non ti piace.
  22. Mi hai ricordato che volevo ascoltare un po' di cantate italiane di Händel: Te le dedico insieme a Snorlax, giobar e non ricordo chi altro apprezzava particolarmente.
  23. Stamattina ho voglia di Sud America: A Madiel, Ives, Snorlax, Wittel ed ovviamente il viandante del sud .
  24. Dei Giocatori ho questa registrazione dove mi pare ci sia solo la parte scritta da Shosta (e meno male visto quanto dice Wittel).
  25. L'altro giorno youtube mi ha suggerito un bel video wagneriano di Cluytens, quindi insisto con questo direttore (che conosco poco) mettendolo alla prova con un classico franzoso: Ovviamente a Snorlax.
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy