Vai al contenuto

superburp

Members
  • Numero contenuti

    13023
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di superburp

  1. Ad ascolti poco attenti non mi ha mai detto molto questo balletto, vediamo se approfondendolo mi piace.
  2. superburp

    Mahler

    Anche lui, ma quei tre aggettivi per me calzano perfettamente per Barbirolli. Viceversa non sono un estimatore della nona di Karajan.
  3. superburp

    Mahler

    E Barbirolli!
  4. Visto che si è parlato molto bene del Sacre di Dorati, sentiamo com'è. A Snorlax, Madiel, Ives, Keikobad e chi altro gradisce (penso tutti bene o male).
  5. Buona ripresa del forum a tutti!
  6. Immagino sia una registrazione in studio. Sono curioso di sentirla, le altre registrazioni bruckneriane di Kna che conosco sono tutte più vecchie. Kna per me ha il piglio del narratore di vicende lontane, un nonnetto simpatico (a volte anche un po' nonno Simpson ). In questa sinfonia riesce magnificamente. A Snorlax ovviamente.
  7. Non ne capisco, ma parli della messa a terra del tuo appartamento? Abiti in condominio o in un villino?
  8. Se non sbaglio di questa esecuzione dell'Egmont se n'era parlato non troppo tempo fa. L'avevo anche ascoltata per curiosità, ma l'ho trovata piuttosto fredda. Invece approvo il disco di Stravinskij/Ancerl.
  9. Vai vai! Questa va in dedica a Snorlax ed anche a Wittel per l'abbigliamento di Schuricht (l'ho sempre visto con bellissimi farfallini, spero apprezzi il suo stile ).
  10. Primo ascolto di questa compositrice. A chi apprezza (sicuramente il viandante onnivoro).
  11. Ringrazio e domando: ma quell'abito da simil-prete che usano spesso i direttori da tempo (ho visto foto e video di Toscanini e Walter con quello indosso), che origine ha? Lo trovo molto curioso. Comunque ricambio (estendendo ai giulinbruckneriani Snorlax, Madiel e chi altro apprezza):
  12. Ottima notizia. Se è vero che ogni tanto Omero dormiva, è vero che ogni tanto il governo si sveglia .
  13. Boieldieu, Jean de Paris (Kreder). Questa rarità (a suo tempo molto apprezzata da Schumann) a Wittel e Kovskij.
  14. Suite di valzer dal Rosenkavalier (Kempe). In realtà sto ascoltando tutto il primo cd del cofanetto di Kempe (Zarathustra, Morte e trasfigurazione, i valzer appunto e poi Capriccio). E' sempre un bel sentire. A chi gradisce.
  15. Tra queste tre voto anch'io Bernstein (Sony, il DG non mi piace, meglio i dvd allora).
  16. Visto che si è ascoltato molto Liszt ultimamente e che Youtube mi suggerisce questo, vediamo un po' com'è. P.S.: Il video ha dato errore e forse è meglio così .
  17. Quei due Parsifal sono dal vivo e non mi risultano registrazioni in studio di Kna.
  18. A Snorlax, Madiel, Ives, giobar, glenngould, Kovskij e chi altro apprezza.
  19. Grazie della dedica. Di quelle registrazioni di Abbado ho solo la quinta, presa in edicola con Repubblica anni e anni fa. Fu la mia prima quinta e devo dire che ne ho un buon ricordo. E' un Bruckner equilibrato, come dici tu, ma non freddo.
  20. È un classico, l'Italia in queste partite va sempre in crisi. Poi se Berardi tira mozzarelle a porta sguarnita ed Immobile è la controfigura di quello della Lazio... Certo che Mancini aveva tempo per pensare ad alternative, ha delle serie responsabilità anche lui (specie se Joao Pedro è stata la sua unica idea).
  21. Incuriosito dai discorsi di qualche giorno fa sui direttori di oggi, ho sentito Honeck alle prese con ottava di Dvorak (bella, ma è un pezzo che secondo me è difficile rendere male musicalmente), prima (molto bella) e quinta di Mahler (meno interessante, mi è parsa molto di facciata). Ora sto sentendo Luisi dirigere l'Alpensinfonie, mi sta piacendo molto. A Madiel, Snorlax e gli altri estimatori di questo lavoro.
  22. Solo il finale della quinta. A Madiel, Snorlax, Ives e Keikobad.
  23. Ma andando così a memoria mi parrebbe di ricordare che un po' di contrappunto nella nona c'è 😄.
  24. Bellissima testimonianza, grazie! Domanda: ma Gergiev e le sue microbacchette com'è per gli orchestrali? E, più in generale, che margini di "improvvisazione" ci sono tra prova e concerto? Perché un pianista in recital può decidere di cambiare tempi e fraseggi come gli pare, un direttore che margini ha? (Immagino che vari anche a seconda della conoscenza reciproca tra orchestra e direttore)
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy