Vai al contenuto

giobar

Members
  • Numero contenuti

    8206
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di giobar

  1. giobar

    Hurwitz & co.

    E senza dimenticare il grande Arthur Fiedler...Tutti comunque musicisti coi fiocchi, Morton Gould anche compositore di un certo livello, a loro agio pure con la musica classica "normale".
  2. Wilhelm STENHAMMAR Due romanze sentimentali per violino e orchestra op. 28 Ulf Wallin Malmo Symfoniorkester Paavo Jarvi Due bocconcini zuccherosi salottieri e rétro, disimpegnati ma assai piacevoli. Stupisce la loro scarsa diffusione: è vero che la parte solista è tutt'altro che impressionante e forse non si prestano come bis "di bravura", ma sarebbero un ottimo complemento quando si volesse sottolineare l'interazione con l'orchestra, che ha un ruolo non banale nel costruire l'atmosfera dolce e sognante dei due pezzi.
  3. Condivido ogni parola, anche il giudizio entusiastico sul trio.
  4. giobar

    Hurwitz & co.

    Ah, ecco, la novità più aggiornata 😁
  5. Acquisti eccellenti quanto a musica ed esecuzioni. Il box di Victoria mi ha svelato un genio di cui prima conoscevo poco o nulla. Il box di santa Ildegarda è straordinario, ma ha l'enorme difetto di non contenere alcuna nota scritta che presenti i pezzi e l'approccio esecutivo. Davanti a musica così particolare e a un così imponente sforzo per renderla eseguibile e ascoltabile, un libretto di accompagnamento è indispensabile; in mancanza, la fruizione è assai difficile. La politica della Sony per questa serie di box è di eliminare ogni libretto illustrativo e di contenere anche le informazioni sul retro delle varie bustine dei dischi, ma in questo caso è una pessima scelta perché non è in gioco l'ennesima incisione delle sinfonie di Brahms o dei Brandeburghesi.
  6. Carl NIELSEN Suite sinfonica op. 8 Herman Koppel, pianoforte Composizione di chiara impronta brahmsiana (es. sonata op. 5). A un primo ascolto, ha alcuni momenti affascinanti, altri che paiono un po' irrisolti. Pianista legnoso e dal fraseggio non propriamente fluido. Uno di quei pezzi che forse ha bisogno dell'interprete giusto.
  7. Franz LISZT Années de pèlerinage: Première Année - Suisse Francesco Libetta, pianoforte
  8. George Frideric HANDEL Ciaccona in sol maggiore con 21 variazioni HWV 435 Michael Borgstede, clavicembalo
  9. giobar

    Hurwitz & co.

    E questo emulo di Hurwitz chi é? Da un rapidissimo giro sul suo canale sembrerebbe un compositore, arrangiatore nonché baritono e divulgatore che, oltre a mettere in rete la propria musica, fa video in perfetto (e dichiarato) stile hurwitziano Ah, dimenticavo, ho sempre trovato orrendo il pasticcio di Shchedrin sulla Carmen. Se voglio musica ruffiana, vado senza problemi sulla più spontanea e divertente smargiassata di Waxman per violino e orchestra.
  10. Igor STRAVINSKY Apollon musagète Orchestra filarmonica di Leningrado Evgeny Mravinsky
  11. E come sempre per loro, l'Armenia finirà ignorata e fors'anche stritolata. Ho visto che scrivevamo in contemporanea, ma non ci siamo pestati i calli!
  12. In realtà @Majaniellochiedeva di un compositore armeno "entusiasmante". Khachaturian ogni tanto (soprattutto nei balletti, dove riesce a sfoderare una notevole vena melodica e un senso del ritmo contagioso) è valido e anche assai piacevole, ma da qui a ritenerlo entusiasmante ce ne passa. Dal punto di vista degli esecutori, potrebbero essere entusiasmanti i concerti per violino e per pianoforte, che esaltano le capacità virtuosistiche dei solisti. Alla cultura e alla musica armena si rifà, anche per ragioni di discendenza familiare, il compositore americano Alan Hovhaness, autore di molta musica di grande suggestione e di maggiore raffinatezza rispetto a quella di Khachaturian. Ma la sua è un'Armenia quasi soltanto reinventata e sognata, sulla base di libri, tradizioni orali e spunti della musica popolare, perché nella sua pur lunga vita riuscì a compiere soltanto una breve visita nella terra dei suoi padri. Un grande appassionato di Komitas è il pianista Grigory Sokolov, che armeno non è ma che propone assai spesso fra i suoi numerosi bis alcuni pezzi del monaco compositore e musicologo. Da appassionato dell'Armenia forse lo conosci già, ma se non lo hai letto procurati subito lo stupendo e commovente reportage "Il bene sia con voi" su un viaggio in Armenia nei primi anni 60 scritto da Vasily Grossman, anche lui non armeno ma stregato da quel popolo e da quella terra. Il reportage dà il titolo al libro, pubblicato da Adelphi, che contiene anche alcuni bellissimi racconti di uno dei più grandi scrittori del 900.
  13. L'Orchestra Filarmonica di Rotterdam ha scelto come principale direttore ospite il giovanissimo finlandese Tarmo Peltokoski, appena 22enne, che già regge, come direttore stabile, l'Orchestra nazionale lettone. Largo ai giovani
  14. giobar

    Hurwitz & co.

    In morte del gatto Pipo
  15. Ho qualche difficoltà a cogliere quale appeal cinematografico possa avere la biografia, non certo avventurosa o tumultuosa, di Celibidache. Certo, si può fare dell'ottimo cinema su tutto, ma se già il soggetto non aiuta, regista e sceneggiatori sono chiamati a uno sforzo non indifferente.
  16. E' in preparazione un film biografico su Sergiu Celibidache. L'iniziativa è dell'attore inglese Rupert Friend, che impersonerà anche il direttore rumeno da giovane. Invece Celibidache in tarda età sarà affidato a John Malkovich. Regia e sceneggiatura saranno a cura di Serge Ioan Celebidachi, figlio del direttore e da tempo attivo in Francia come regista.
  17. Arthur HONEGGER Sinfonia n. 3 "Liturgique" Orchestra filarmonica di Leningrado Evgeny Mravinsky
  18. Paul HINDEMITH Die Harmonie der Welt Orchestra filarmonica di Leningrado Evgeny Mravinsky
  19. Alexandre TANSMAN Concertino per oboe, clarinetto e archi Diego Dini Ciacci, oboe Fabrizio Meloni, clarinetto Malta Philharmonic Orchestra Brian Schembri
  20. giobar

    Hurwitz & co.

    La cosa più curiosa è che questo giovane di origini malesi fa il pianista a tempo perso, perché svolge con successo la professione di avvocato ultraspecializzato in questioni di commercio internazionale https://essexcourt.com/barrister/paul-c-k-wee/
  21. giobar

    Hurwitz & co.

    Non ho capito perché sarebbero negletti il K. 503, la Suite-Michelangelo ed Ermione, opere che sono universalmente ritenute capolavori nel loro genere. Le prime due hanno anche fior di illustri incisioni, mentre la rarità di Ermione deriva ovviamente dalla difficoltà esecutiva. Concordo invece sul Diavolo e Caterina di Dvorak, opera divertente, spumeggiante e piena di bella musica
  22. Juan Chrisostomo de ARRIAGA Quartetto per archi n. 2 in la maggiore Quartetto Chilingirian
  23. giobar

    Necrologi

    E' morto oggi, ad appena 51 anni, il famoso pianista tedesco Lars Vogt. Combatteva da poco più di un anno con un tumore al fegato che non gli ha lasciato scampo, anche se, appena tre settimane fa, in una trasmissione televisiva, aveva parlato della sua speranza di riprendere la carriera. Nel video dell'intervista appare palesemente smagrito e indebolito rispetto al suo aspetto solito di persona robusta e vitale.
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy