Vai al contenuto

giobar

Members
  • Numero contenuti

    5811
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su giobar

  • Rank
    Bestiale

Visite recenti

2838 visite nel profilo
  1. giobar

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Ferruccio BUSONI Tre fogli d'album Roland Pontinen, pianoforte
  2. giobar

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Wolfgang Amadeus MOZART Sinfonia n. 36 in do maggiore K. 425 "Linz" Danish National Chamber Orchestra Adam Fischer Esecuzione davvero molto convincente e fantasiosa. Il box Mozart-Fischer si sta rivelando magnifico.
  3. giobar

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Una testimonianza del "ba-rock" di cui si parlava giorni fa.
  4. giobar

    Il vostro prossimo acquisto musicale

    Da quel che ho sentito, mediamente molto buono. In particolare, l'integrale pianistica di Collard è ritenuta in genere la migliore sul mercato e ha sempre ottime recensioni. Molte cose le ha incise in modo splendido Heidsieck, sempre per Erato o per la ex Emi, ma dei suoi dischi attualmente si trova pochissimo in giro.
  5. giobar

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Frédéric CHOPIN Quattro ballate op. 23, 38, 47, 52 Jorge Bolet, pianoforte
  6. giobar

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Alexander GLAZUNOV Quartetto per archi n. 3 in sol maggiore op. 26 "Slavo" Quartetto Zemlinsky
  7. giobar

    Le copertine più brutte

    La moda del piedazzo nudo ha colpito ancora...puah! Vabbè la bellissima viola da gamba, ma messa accanto a quell'estremità orrenda esibita in primo piano...aaargh!!!
  8. giobar

    L'ultimo CD acquistato (musica classica)

    Però si parlava della semplice descrizione del contenuto di un box. Su questo aspetto invece ho constatato che molti commenti sono precisi perché partono dall'esame diretto dei dischi, al di là delle valutazioni soggettive delle quali non mi può interessare di meno. Spesso il problema principale da affrontare davanti al certi box o anche a singole pubblicazioni è davvero "terra terra": capire che cosa c'è dentro.
  9. giobar

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Erno DOHNANYI Quintetto per pianoforte e archi n. 1 in do minore op. 1 Shmuel Ashkenasi, violino - Nobuko Imai, viola Trio Nota Bene Grossa sorpresa questo quintetto del diciottenne Dohnanyi. Evidente ascendenza brahmsiana, ma comunque notevole padronanza della forma e grande capacità di proporre e sviluppare idee originali: giustamente nel libretto si fanno notare l'eco orchestrale e la maestosità dell'impianto, con un uso molto peculiare, e timbricamente efficacissimo, degli unisoni.
  10. giobar

    L'ultimo CD acquistato (musica classica)

    Pare sia un miscuglio di registrazioni di provenienza Telefunken e Archiv realizzate a cavallo tra gli anni 50 e 60 (le più vecchie, quindi, di Richter). Su Amazon si trova questo commento: This set contains some rare Richter recordings from Telefunken, with some long-popular and easily obtained recordings from DG's Archiv division. Of the 31 discs, about half of these are available in the recent Archiv box sets. The repeats include the classic St. Matthew Passion (1958), Christmas Oratorio, B-minor Mass (1961), Magnificat and an excellent assortment of cantatas. There are recordings of Schutz, Mozart, Haydn and Handel that I have not seen in any other collection. The Brandenburg concerti are from 1958, and are slower than the versions he recorded later. These are not found in the Archiv sets. I found that I liked some of these more than the later versions even though they are much more "old school" and less HIP. I think Richter's style seems more suited to slow tempos. The faster HIP recordings need a much lighter touch, especially the string technique, and Richter never went that far into HIP to make it really work. If you are new to Richter, this set offers some of his best work. If you are a Richter fan, the set is inexpensive enough to justify filling out your collection even if half are repeats. So why 4 stars? The set is not without flaws. The disks come in thin paper sleeves with no information on them. The booklet doesn't list all the relevant information on recordings. Most of the tracks do not include recording dates and there is not production information. There is no easy way to tell which recordings were from Telefunken (now Teldec) and which were from Archiv or other sources. The B-Minor Mass does not even list the names of the vocalists. Some of the recordings do not hold up well even if you are a fan of "old school". I doubt I'll listen to the Mozart Requiem more than once. And don't expect perfect sound. These recordings are about 50-60 years old, and some of them sound it. There are even some noticeable and annoying recording flaws (tape flutter) in one of the organ recordings.
  11. giobar

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Ludwig van BEETHOVEN Quartetto per archi n. 2 in sol maggiore op. 18 n. 2 Quartetto di Tokyo
  12. giobar

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Sergei PROKOFIEV Sinfonia n. 5 in si bemolle maggiore op. 100 Cleveland Orchestra George Szell
  13. giobar

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Ludwig van BEETHOVEN Quartetto per archin. 11 in fa minore op. 95 Alban Berg Quartett Che esecuzione pazzesca!
  14. giobar

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Anch'io poco fa ho ascoltato Busoni: Elegie n. 3 e 6 Alfred Brendel, pianoforte
×