Vai al contenuto

giobar

Members
  • Numero contenuti

    8136
  • Iscritto

  • Ultima visita

Visite recenti

6728 visite nel profilo

I successi di giobar

Turbo user

Turbo user (12/21)

  1. Alexander TANSMAN Suite per oboe e orchestra da camera Diego Dini Ciacci Malta Philharmonic Orchestra Brian Schembri Inquietanti queste due foto che il direttore maltese mette nel suo sito per presentarsi O ha una buona dose di autoironia o ha qualche problemino...
  2. giobar

    Hurwitz & co.

    Ma credo che il senso sia "i dischi che ha gradito molto", senza alcuna necessità di classifiche o di restrizioni. Ovvio che, data la quantità smisurata di ascolti che ha fatto, per piacere personale o per ragioni professionali, la lista possa essere lunga.
  3. Benvenuto nel forum Non conosco le due pubblicazioni antagoniste ma mi sento di darti un suggerimento "metodologico". Perché non provi a consultarle prima in una biblioteca (il sistema bibliotecario pubblico è tutto in rete e puoi trovare facilmente il posto giusto) o in una libreria ben fornita (ammesso che questo non sia un ossimoro e che dunque esistano ancora librerie ben fornite che possono far vedere i libri ai potenziali acquirenti...)?
  4. giobar

    Necrologi

    E' morto a 93 anni di età il tenore austriaco Kurt Equiluz, notissimo interprete di Bach e stretto collaboratore di direttori come Harnoncourt, Leonhardt e Rilling.
  5. giobar

    Hurwitz & co.

    Questo è stupendo.
  6. E' proprio così. E anche la "roba spara-note per piano solo" ha un carattere tutto suo, pressoché inconfondibile, graniticamente connotato. Per molti è prendere o lasciare, ma spesso l'interazione con l'interprete porta a risultati entusiasmanti: Richter, Sokolov, Berman, Sofronitzky e, più di recente, Lugansky, Mustonen o la Zilberstein hanno saputo offrire un'immagine di Rachmaninov tutt'altro che trascurabile.
  7. Assolutamente d'accordo. Scrivevo infatti che dopo la sua infelicissima rentrée di qualche anno fa mi sono rifiutato di sentirlo ancora. Adesso pare che si sia risistemato un po', ma ho un gran timore di avere una delusione cocente. Come una bellissima ragazza e donna che hai adorato anni fa e che ora ti riappare in versione "strega di mezzanotte".
  8. E anche al nuovo dopo il rientro in scena a seguito della malattia e della morte della moglie - maestra. Assistetti anni fa a un suo concerto straziante in cui le difficoltà psicologiche e finanche psichiatriche che stava vivendo suscitavano sentimenti di profonda compassione. In seguito mi sono rifiutato di sentirlo ancora.
  9. Ma sì, la mia era una battuta servita bene da @Ives E poi adoro il vecchio Pogorelich...
  10. Albert ROUSSEL Suites da Padmavati op. 18 Orchestre national d'Ile-de-France Jacques Mercier
  11. E allora, Pogo ma buono!
  12. Come le suites di Handel di Sviatoslav Richter...
  13. Brava e originale la Perrotta, col suo uso creativo dello staccato. Non c'è un box Chopin-Fiorentino (diversamente da Liszt e da Rachmaninov) e anzi le sue interpretazioni chopiniane sono un po' sparse e alcune ormai introvabili (i Notturni!)
  14. Succede sempre quando si parla di musica di altissimo livello con la quale si sono confrontati nel tempo i migliori interpreti: come si dice dalle mie parti "cento teste, cento cappelli". Alla richiesta specifica di "box" (e dunque di collezioni di una certa completezza e non di dischi singoli) io risponderei con la prima proposta di @Majaniello: Samson François. Al netto di una non perfetta quadratura delle mazurche e della mancanza della sola Berceuse (mai incisa dal grande pianista francese, parrebbe), si tratta di una raccolta nel complesso formidabile. Mentre mi entusiasma meno Rubinstein, che oltre tutto si rifiutò sempre di incidere gli Studi (e questo, secondo me, va a eterno disonore del pianista ). A trovarlo, suggerirei anche (e qui @Majaniellomi scomunica) il vecchio box di Pollini, che a me piace moltissimo e trovo rivelatore in molte interpretazioni degli anni 70-90 (Studi, Preludi, Polacche, Sonate, Ballate, Scherzi). Poi per piluccature sfuse prese qua e là le possibilità di scelta sono infinite e di enorme valore: da Sviatoslav Richter a Martha Argerich, da Sergio Fiorentino a Vladimir Ashkenazy, da Emil Gilels a Stanislav Bunin fino alle giovani e bravissime pianiste in attività suggerite da @Florestan
  15. Alexander ZEMLINSKY Salmo 23 op. 14 Coro filarmonico slovacco SWR Sinfonieorchester Baden-Baden und Freiburg Michael Gielen
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy