Vai al contenuto

kraus

Members
  • Numero contenuti

    9196
  • Iscritto

  • Ultima visita

2 Seguaci

Su kraus

  • Rank
    9000 !

Contact Methods

  • Sito Internet
    mozartminore.wordpress.com

Visite recenti

9619 visite nel profilo
  1. Grazie Andrea, in contraccambio dedico l'ascolto di un bel concerto in onda in questo momento
  2. Grazie Alu, dovrei procurarmelo (è un altro dei compositori che m'interessano); ricambio con l'ascolto attuale:
  3. Si potrebbe cominciare con questi: E in generale col grande repertorio savalliano e dell'AliaVox, in gran parte incentrato sull'epoca pre-barocca. Cose eccellenti anche per chi, come il sottoscritto, frequenta poco quel periodo.
  4. Sarà anacronistico e manierista, ma non mi pare così terribile.
  5. Ero tentato di intervenire sul topic del turismo pugliese perché avrei di che interloquire, ma vi rinunzio e dopo Beethoven mi accosto al tuo accoldo, anzi mi accodo al tuo ascolto. Cosa di meglio che incominciare la giuornata con i due compositori più valenti e rappresentativi dell'arte musicea? (Rendite conto che so' sobrio, nonostante mi stia profondendo in deliri già a quest'ora).
  6. Grazie Beethoven, ci voleva proprio una sveglia con la tua Settima Sinfonia, sennò stamattina manco col cric mi sarei alzato. Ovviamente il servizio è a cura della FD e vado sulla parola: non so chi diriga o chi esegua, ma fra qualche minuto avrò & avrete notizie in merito. Edit. ecco qui. Daniel Barenboim Staatskapelle Berlin
  7. Bel librettino fra l'altro, con rime argute o preziose (del tipo turco/lurco, burla/curla). Boito sarà stato discutibile fin dal taglio dei capelli, ma con l'italiano ci sapeva fare. Con tante scuse per l'intromissione indebita.
  8. Un po' come l'epico epicono (o epigo epigono) Hummel, che rifaceva il '700 quando ormai il '700 gli era alle spalle e l'800 già gliele dava. Ma da passatista costretto a vivere nel presente dirò che F..M.Sardelli mi garba, è bravo e se non è Vivaldi, ovvìa, mi accontento uguale. Ho questo disco anch'io e guasi guasi mi 'ompro pure vell'artro pe' clavicembalo che hai citato, dé.
  9. Manca solo Umberto e poi ce so' tutti. Sono andato a prenderlo direttamente alla stazione: un favore doveroso, per un autore classicista e delle mie parti.
  10. Bellissime e sottovalutate.
  11. Vielen Dank Ma vedo una lacuna alquanto grave (non c'è Abel).
  12. Grazie a entrambi Per ricambiare ho un po' di Studi schumanniani dal Box brillantiano sugli Studi del pianista virtuoso: Studi sinfonici op. 13 (con tanto di variazioni "postume) 6 Studi dai Capricci di Paganini op. 3 6 Studi da Concerto dai Capricci di Paganini op. 10 Wolfram Schmitl-Leonardy (Studi sinfonici) Peter Frankl (gli altri Studi) Alta classe, in particolare per quanto riguarda la prima opera in programma. Anche qui, mercé un genere complessivamente negletto come gli Studi, capisci la differenza tra i pezzi da '90 e tutti gli altri.
  13. Si vede già dalla copertina che è roba seria e fatta ammodino. Intanto scarto il 6° CD dell'edizione Brilliant sugli studi virtuosi. Edit: per dirla con Abatantuono quando duettava con Supergiovane, Chopin ha lo shpessore (e uno shpessor' di svariati chilolitri, per intenderci), i colleghi finora incontrati prima di lui, no. E infatti l'unico che fa premio sulla compagnia dei teorici riusciti e compositori mancati è Clementi, che è qualcosina in più d'un buon compositore. Mettere Chopin sul padellone dopo von Henselt, Tausig, Moszkowski o Heller vuol dire solo una cosa, da un punto di vista anche solo prettamente anaforistico: Muzio, invece, con Chopin ce va ai carci di rigore. E a volte vince, a volte soccombe, ma so' dettagli, oltre che regazzi.
  14. Questi: Quelli che ho ascoltato finora, con la luminosa eccezione di Clementi e del suo sottovalutato Gradus, si son rivelati piuttosto fiacchi.
×
×
  • Crea Nuovo...