Vai al contenuto

kraus

Members
  • Numero contenuti

    8779
  • Iscritto

  • Ultima visita

1 Seguace

Su kraus

  • Rank
    Bestiale

Visite recenti

8576 visite nel profilo
  1. kraus

    L'ultimo CD acquistato (musica classica)

    Alla fiera dell'est (Mercà 'd l'Aleja):
  2. kraus

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Quando ti arriva un vinile a casa e preferisci ascoltarlo direttamente in rete. Almeno all'inizio è un po' ingessatino il nostro van Remoortel, direttore d'orchestra molto benvoluto dai suoi musicisti in quanto, come apprendo da fonte incerta (Wikipedia), una volta tentò di licenziarne 42 dopo la prima stagione per, pare, incompatibilità di carattere.
  3. kraus

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Abbastanza al limite, in effetti (solo 14 minuti in più del tempo massimo per un CD, se ultimamente non si è riusciti ad aumentarlo). Personalmente ho solo l'edizione di Klee. Zaide mi ha sempre fatto l'impressione di un cartone preparatorio del Ratto, ma con la differenza non trascurabile che Osmino è un personaggio ancor tutto da sviluppare e il Pascià - contrariamente al suo successore - ha le sue brave arie. Manca inoltre l'elemento popolaresco (che nell'Entführung sarà appannaggio di Blonde e soprattutto di Pedrillo), sempre presente invece nel futuro teatro mozartiano (opera seria esclusa, chiaro). Ma in Zaide troviamo già un Mozart in grande spolvero, considerando tra l'altro che all'epoca non ha aveva ancora nessuno dei suoi capolavori operistici all'attivo: all'epoca non aveva visto la luce neppure l'Idomeneo. Su tuo consiglio mi ascolto ora
  4. kraus

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Versione che peraltro si trova intera in rete (ottimo direi). Che mi dici della versione di Harnoncourt? In rete si trova (espunta dai dialoghi) anche l'intera edizione di Goodwin. Poco fa: Con un paio di prime assolute (una sonata e un brano isolato in sol minore) accanto a un pezzo celebre come l'Andante con variazioni, familiare ai cultori della FD in quanto spesso figurava come brano-riempitivo tra i vuoti del palinsesto. L'operazione di Prosseda (coprire tutta la produzione pianistica di Mendelssohn) è davvero encomiabile, oltre a sembrarmi ben riuscita. Un lavoro serio e completo. Poi, cambiando completamente musica e registro:
  5. kraus

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Prego, fate passare, arriva Handel: Non c'è bisogno di titoli come duca conte, grand uff di gran croc et similia, imperocché la nobiltade gliela conferisce la musica istessa. Siamo direttamente dalle parti del sublime, quinta scala a destra, e Borgstede è all'altezza del compito. Peraltro l'interprete è mirabilmente servito da un "double-manual Franco-Flemish harpsichord ravalement". Nun se batte, inzomma.
  6. kraus

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Grazie Fibbo, come sono? Io li ho in questa edizione, abbastanza negletta: In contraccambio, ecco una bella "prima assoluta" di concerti giovanili di Telemann: Il buon Giorgio Filippo se la cavava già in modo egregiuo. L'unico problema è: come han fatto a sapere che queste opere erano giovanili se non c'è verso di rintracciarne l'anno di composizione, manco a grandi linee? L'unico che rechi una data (quella della prima edizione, for the recording), è l'ultimo (1752, quando non è proprio che Telemann fosse un giovincello). Urgerebbe accedere alle note del CD (ma trovandomi all'interno di un boxino, difficilmente potrò conoscer le segrete cose). Böh. Rettifico: qui si trovano alcune notizie in merito (CD 16) che ci permettono di datare questi concerti anteriormente al 1715. Ad ogni modo è musica che si ascolta con grande piacere, con una scioltezza che dovrebbe sorprendere: Gipì trattava con assoluta disinvoltura strumenti di svariato genere (solo in questo CD sfilano in passerella, tra gli altri, violino, viola da braccio concertata, corno e tromba, e se si guarda l'intera produzione dell'Uomo lontano, si trova davvero di tutto); tutta roba di cui si devono tenere conto caratteristiche, personalità ed estensione. Si noti il modo leggero e dotto a un tempo con cui infila destramente il contrappunto nelle sue composizioni.
  7. kraus

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    E il bello è che, quando potrebbero avere qualche ragione, ad esempio nel caso dello "Schubert transalpino" (H. Jadin), manco se ne accorgono... Riescono insomma nell'impresa di pompare e incensare i loro carneadi e di (auto)snobbare al contempo i loro grandi.
  8. kraus

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Anche gli svedesi l'han fatto con Kraus Lì però si trattava più d'una questione anagrafica.... Qui intanto bei momenti con: Sonate dell'Op. 1 e non solo (HWV 365, 367a, 360, 377, 362, 369 e 358)
  9. kraus

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Non è malvagio, però: ho tutti i suoi concerti per flauto eseguiti da Adorjan ed è musica godibilissima. Un autore ben noto ai flautisti, ma poco agli ascoltatori. Il Solimano II dovrei in effetti riascoltarlo... Purtroppo si trovano pochissimi CD in giro con le opere liriche kraussiane e, per sovrammercato, un terzo del bellissimo Aeneas i Cartgago (atti II e III) non si trova più in rete. Almeno si potesse acquistarlo, non è neppure in vendita!
  10. kraus

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Tra l'altro è l'unica opera di Mozart in cui si trovino esempi suoi di melologhi (interventi parlati su sfondo orchestrale): Il sito Flaminioonilne riporta, oltre a questa, un paio di curiosità relative ai tentativi di ricostruzione e completamento del Singspiel in oggetto: "Due brani - l'esordio di Gomatz nel primo atto e lo sfogo rabbioso di Soliman all'inizio del secondo - sono in forma di melologo, cioè con il testo recitato nelle pause dell'accompagnamento orchestrale: è evidente l'influenza della vita musicale di Mannheim, dove Mozart aveva soggiornato nel 1778 e ascoltato con vivo interesse i melologhi di Jiri Antonín Benda. (...). Nell'agosto 1981 Italo Calvino ha proposto una ricostruzione del libretto di Zaide al festival Musica nel chiostro di Batignano (Grosseto), mentre nel 1995 il Maggio musicale fiorentino ha presentato il Singspiel insieme a Avant, pendant et après Zaïde, con musica di Luciano Berio e un nuovo libretto a cura di Lorenzo Arruga." (https://www.flaminioonline.it/Guide/Mozart/Mozart-Zaide.html)
  11. kraus

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    In chiusura di giornata (non tutto, lo ripijo domani). Comunque promette bene: E poi il fortepiano crea 'n'atmosfera che manco Vecchia Romagna...
  12. kraus

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Un po' di friandises beethoveniane: Il tutto con l'accompagnamento della guida dellacrociana, grazie a cui si scopre che, anche nei cicli di variazioni apparentemente più trascurabili, tipo quelli su canti gallesi, scozzesi e affini, Beethoven poteva creare qualcosa che fosse pienamente all'altezza del suo ultimo periodo.
  13. kraus

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Il 3° CD, con un paio di direzioni giuliniane davvero considerevoli.
  14. kraus

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Grazie In controdedica, estesa a @Semibiscroma:
  15. kraus

    La nostra copertina preferita

    Concordo, sono davvero splendide. Hanno anche uno stile tutto particolare, un po' come quelle della Complete Mozart Edition philipsiana del '91.
×