Vai al contenuto

Beldin

Members
  • Numero contenuti

    480
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Beldin

  • Rank
    Più che qualcuno

Visite recenti

2400 visite nel profilo
  1. brano di kenny wheeler dal disco Other People del 2008, con composizioni e arrangiamenti originali per tromba/flicorno, piano e quartetto d'archi, molto particolare
  2. secondo me resta molto una cavolata: se uno decide di farsi il biennio di strumento o composizione o altro per migliorare la sua abilità di musicista, poi si deve pure sorbire il pacco di altri due anni di corso abilitante? ora mi viene il dubbio di cosa fare visto che io sono all'ultimo anno del triennio. certo che mi piacerebbe essere abilitato per l'insegnamento nelle scuole, perchè poter avere un lavoro del genere fa sempre bene, ma allo stesso tempo vorrei migliorarmi come musicista, cosa che soloi l biennio mi permette hanno fatto un gran casino
  3. per curiosità, durante questo biennio abilitante, è possibile già iniziare a insegnare? e per accedere al biennio abilitante, serve il diploma di primo livello o quello di secondo?
  4. bè sai, c'è chi preferisce sintonizzarsi su "raiuno" e chi su "raidue", non so se capisci
  5. sarò sincero, leggendo il titolo di sto topic pensavo a una cosa porno
  6. ecco qua Lobo in pratica ndonio ha detto che possiedi: supersensi, superforza, superesistenza, immortalità, fattore di guarigione, intelletto geniale
  7. no, perchè il termine commerciale ha un significato ben preciso, che è circoscritto alla società industriale e ai mezzi di produzione massificati entrambe cose non presenti 300 anni fa mozart e lully facevano musica che piaceva a un gran numero di persone, ma questo non significa commerciale. inoltre la musica di mozart e lully piaceva a un gran numro di persone comunque facenti parte dell'elite culturale. oggi indipendentemente dalla propria cultura si può fruire musica, un tempo no. chi apprezzava i lavori di mozart e lully e simili era mediamente molto più preparato del pubblico attuale
  8. fare le cose piano e con calma è l'unico modo, anche per gli accavallamenti di dita e strech vari. fare degli esercizi tecnici continui e reiterati, piano, è sicuramente utile scale ma non solo, anche esercizi prettamente tecnici per familiarizzare col manico della chitarra, ci sono molti metodi per fare questi, ad esempio pnsare a un gruppo di 4 tasti e 4 corde e provare tutte le combinazioni passando tra i vari gruppi di corde, ad esempio 1/1 2/1 3/1 4/1 dove il primo numero indica il tasto e il secondo la corda, poi si passa alla corda successiva 1/2 2/2 3/2 4/2 ecc....e fare tutte le comb
  9. per l'esame di quest'anno devo portare giant step in tutte le tonalità, che è un brano che cambia tonalità ogni battuta o ogni due, velocissimo. cosa ci sarà mai in sto blue (ho visto il video su you tube) che ha un, e dico un, cambo di tonalità, e ha un solo fatto sostanzialmente di pattern su pentatonica e sweep su accordi minori con la settima maggiore di per sè niente, ma se uno vuole spacciarlo per un brano innovativo o particolarmete ispirato dal punto di vista compositivo quando magari è pure tonale e basta (senza smuoversi mai) allora il discorso cambia non danno fastidio le cose in
  10. e come potresti dimostrare che non sono canzonette quando CHIUNQUE qui dentro ha una certa capacità di analisi (mica inventata, spesso ottenuta con anni di studio) ti dice che lo sono, con tanto di motivazioni musicali? perchè ti va a te. e dubito tu sappia anche solo cos'è una modulazione. oddio non che sia proprio indispnsabile per parlare di musica, ma è eviente che giudizi di merito su cosa sia conzonetta o meno hanno più peso uando chi li fa conosce almeno i rudimenti della musica e onestamente, se volessi una conferma, e dovendo chiedere un parere a due amanti dei queen come te e fede r
  11. esatto. fatti un giro in qualche fiera e poi vedi dev'essere per quello che qui c'è gente che ascolta classica, jazz, musica indostana, musica giavanese, musica mediorientale, di qualsiasi periodo storico. e pure i venom e spesso anche musica leggera no comment la differenza è che qui spesso (non dico sempre) si sa quello che si ascolta noooo ma quando mai. sei solo una che ha la mente confusa e mischia cose che evidentemente non le sono familiari con altre che lo sono (ma neanche tanto) sembra di sentire zichichi che parla di scienza madiel sei chiuso, tu e io abbiamo chiuso no, semp
  12. looooooool quel brano è pure peggio di quelli di allevi. cadenza I-VI-II-V se non erro sparata tutto il brano con modulazione sul IV minore a un certo punto, e la melodia da canzonetta te lo ripeto, stevie ray vaughan o frank zappa o robben ford non hanno niente da spartire con chitarristi da fiera come gli altri è evidente che non leggi nè i miei messaggi nè quelli di pacific. tutto il discorso su joe pass o metheny cosa credi che lo abbiamo fatto a fare? i queen hanno tutto a che vedere con la musica leggera. a parte le indubbie doti vocali di freddy mercury e comunque un livello qualit
  13. il problema dei chitarristi in quanto razza è che di solito non capiscono un c***o di musica, eppure sono convinti di saperne a pacchi e questo indipendentemente dal loro livello di studi, vale anche per diplomati vari
  14. hai scoperto l'acqua calda non c'è NESSUNA categoria di musicisti peggiore dei chitarristi P.S. io sono un chitarrista
  15. il punto, cara claudia, è che continui a mischiare cose che non centrano niente l'una con l'altra, e metti nel paiolo centaglia come satriani o brian may, il primo che fa esercizi, il secondo musica leggera, a un grande artista come stevie ray vaughan e inoltre continui a non rednerti conto che c'è un enorme differenza tra un chitarrista non classico come pass, metheny, jim hall o ralp towner e uno come malmsteen
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy