Vai al contenuto

chitarrone

Members
  • Numero contenuti

    17
  • Iscritto

  • Ultima visita

Visite recenti

482 visite nel profilo

I successi di chitarrone

Nessuno (per adesso)

Nessuno (per adesso) (1/21)

  1. chitarrone

    Bruno Maderna

    Considerate Bruno Maderna, nonostante siano passati 33 anni dalla scomparsa, il più grande compositore italiano, oppure il più grande direttore d'orchestra italiano. Diciamo, un pò come Mahler, lo consideriamo grande direttore d'orchestra, oppure grande compositore. Inoltre, pensate che Maderna abbia avuto grande importanza per le generazioni future? Peccato che sia morto molto presto
  2. Chi è, secondo voi, il più importante compositore nato oramai nel secolo scorso, tra i due?
  3. chitarrone

    Frost e Weber

    Di recente ho acquistato il CD di Martin Frost che esegue Weber. Vale a dire, i due mega cncerti op.73 e 74, il concertino e infine, il quintetto con un'orchestra d'archi. Il CD è edito dalla Bis. Pensate che siano interpretazione all'altezza della situazione, oppure le ritenete come tra le più importanti del genere... e in generale, cosa ne pensate di questo clarinettista?
  4. Vorrei sapere, se avete mai letto il libro di Larry Guy"Manuale delle ance" , e che ne pensate.
  5. Non so se hai mai ascoltato dialogue de "l'ombre double" di Pierre Boulez,oppure la" Chute d'Icare" di Brian Ferneyhough. Per me si tratta di veri e propri capolavori. Specialmente dialogue di Boulez.Ho potuto ascoltarlo dal vivo diverse volte, sempre eseguito dal quel "demonio" di Alain Damiens.Ho anche un CD. ciao
  6. Secondo voi, quali sono i migliori brani scritti per clarinetto, o per meglio dire per l'intera famiglia di clarinetti,a partire dal 1960 fino ad oggi.
  7. Ma, personalmente ritengo la scuola clarinettistica italiana una delle migliori che ci sia in circolazione.Quello che ho detto riguardo i clarinettisti italiani, è che alcuni di loro non hanno antenne abbastanze sviluppate. Cioè, vedono solamente alcune cose...il discorso su Boulez è che forse, almeno in Italia, risulta poco conosciuto come compositore rispetto a quelli che hai citato. Però se si ascolta molte volte alcuni dei suoi ultimi lavori, (personalmente li preferisco rispetto ai primi) tipo Rèpons , Dialogue de l'ombre double, Dèrive 1 e 2 ecc... si capisce immediatamente, che rispetto agli autori citati, ci sia un ripensamento al livello di flessibilità formale e strutturale nuovissima.Penso che i compositori della nuove generazioni, dovranno come si dice fare i conti con questa estrema capacità innovativa del linguaggio muiscale.Inoltre un'opere come Rèpons che è sempre in work in progress denota questa straordinaria capacità di Boulez di espandere sempre in una direzione nuova , trasformando il materiale di base (l'accordo di sette note iniziale);tale da far pensare ad una nuova "Arte della fuga"... un saluto
  8. Volevo infine dirti, che non significa nulla che il tuo Maestro abbia conosciuto Boulez.si sbaglia con un'altra persona. o è sordo Perchè si da il caso che anche io l'ho conosciuto. E ti posso dire che Boulez, non ha mai detto niente di simile sono"tutte menzogne".Poi, anche io posso parlare per un anno intero con Picasso, e non capire niente di pittura moderna. riguardo benedetti michelangeli, il fatto che sia stato un grande pianista nessuno lo mette in discussione,ma va detto che non distingueva una serie schoenberghiana da una una stockhauseniana. un consiglio: studia, e cerca di non appogiarti troppo agli altri con frasi fatte
  9. Si potrebbe dire così:che sono solo cose che sinteno dire da noi. Se lo si concosce, ci si rende conto di trovarti subito davanti a un grande genio. Poi, è anche molto scherzoso.Ovviammente non è una persona che si lascia andare troppo, ma ti garantisco che prendendola per verso giusto e con intelligenza, è una persona meravigliosa.
  10. Vorrei sapere chi ti ha detto queste "fregnacce". Oppure sei uno che non conosce e non sa quello che dici. A riguardo ti do una dritta, leggeti la meravigliosa analisi di boulez sul sacre di Stravinsky su "Note di Apprendistato" edizioni Einaudi. Altro che m**da. Ciao
  11. chitarrone

    Benny Goodman

    Ma cosa stai dicendo. Caso mai è vero il contrario. Se non hai mai ascoltato Pierre Boulez con l'EIC dal vivo e come solista Alain Damiens, non puoi fare nessun tipo di affermazioni. Poi ti informo che lo stesso Goodman, fu impaurito per sua stessa ammissione dal concerto di Copland. Poichè, egli si considerava semplicemente un clarinettista jazz(e aveva ragione). Poi sarebbe ora di finirla con questa storia di Boulez perfetto si tecnicamente ma senza anima. Scusa, ma io la penso così Ciao
  12. Più brani scritti da te porti, e meglio è. Non ti chiedono nessuna nozione d'armonia o altre cose del genere. Più che altro si vuole verificare la capacità inventiva o creativa del futuro allievo di composizione. Alcuni chiedono di suonare qualcosa che hia scritto al pianoforte, altri no. Tutto qui, gli esami quelli veri, verranno dopo. Ciao e auguri
  13. Sono un compositore, ho soggiornato per parecchio tempo in Germania. Hai toccato i miei o per meglio dire,il più grande compositore vivente Pierre Boulez. L'ho conosciuto personalmente, ma cosa ti interessa in modo particolare? Ho molto materiale(CD, partiture, VHS,ecc)... Anche su Messiaen sono abbastanza fornito
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy