Vai al contenuto

tuppy

Members
  • Numero contenuti

    67
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di tuppy

  1. tuppy

    Crisi canora

    Secondo me, devi calmarti un attimo e comunque non permettere a nessuno di umiliarti e farti sentire una me..a. Semmai questo dovrebbe servirti da sprone a dimostrare il contrario. Prenditi una pausa, ma non troppo lunga, e poi ricomincia dalle cose che conosci e che ti vengono meglio, riprendi fiducia e vai avanti come un treno! Non bisogna mai arrendersi e accontentarsi nella vita (almeno secondo me) e provare sempre a fare del proprio meglio. Certo, le crisi prima o poi le passano tutti, ma devono servire a capire i propri limiti e a crescere. ARINBOCCALLUPO!!!
  2. tuppy

    Crisi canora

    No, non conosco questa tecnica. Anche se spesso alcuni insegnanti fanno fare dei movimenti durante i vocalizzi o per "distrarre" e rendere il tutto più spontaneo oppure per facilitare il diaframma a muoversi in un certo modo e quindi il suono ad andare in una certa posizione. Comunque, credo che sia molto difficile, se non addirittura dannoso, provare ad andare oltre il Fa senza girare... ed infatti ritengo che il Fa sia nella musica leggera una nota limite da prendere a voce "di petto"; quelle che vanno più in su (la stessa Giorgia o la Carey) comunque lo fanno in un falsetto più o meno pieno. Allora, come ti vanno le cose? 'Sta crisi se ne va?
  3. Sono assolutamente d'accordo. Certo, la parodia della cantante spiaccicata sul marciapiede e quelle similari magari sono un po' volgarotte. Ma ad essere ridicolizzata e presa in giro non è la musica, semmai la figura della cantante lirica che - ammettiamolo - un po' si presta ad essere parodiata: lo stile gallinaccia è sempre in agguato (e lo dico da cantante)! Però la Foster Jenkins è un mito!! Non è finta, è vera e proprio questo è il bello! L'anticantante per eccellenza. E se non mi sbaglio con un'altra, credo che fosse una fissata con la lirica che si è autoprodotta un intero disco di romanze! Probabilmente la cantante che ha venduto di più al mondo! Povero pianista....
  4. Sì, ecco, appunto. Io alla storia della Bertè che non ne sapeva niente onestamente non ci credo. In fin dei conti è una che ha sempre cercato lo scandalo (ma ve la ricordate col pancione finto a un Sanremo di non so più quale era?) e che (porella) non ci sta più tanto con la testa. Sarò cattiva, ma un fattaccio del genere le ha fatto una montagna di pubblicità che credo le servisse come il pane. Esattamente quello che penso anch'io. Senza contare che si è data comunque la possibilità alla Bertè di esibirsi ancora, in duetto con Spagna. Per rispetto alla sua carriera, si è detto, e perchè è un personaggio che ha fatto la storia della canzone italiana. Sarà, ma non lo trovo affatto giusto. La legge non doveva essere uguale per tutti? Se sei squalificato sei squalificato. Questa cosa mi ha dato veramente fastidio!! E' proprio vero; non mancano occasione per ribadirci che siamo il Paese in cui se sei qualcuno ti si può perdonare qualsiasi cosa e se sei un povero st***zo t'attacchi? W NILLA PIZZI!!!!!
  5. tuppy

    Crisi canora

    CIAO!! Intanto non scoraggiarti, periodi di crisi (o forse di confusione) capitano a tutti! Magari sei solo un po' "stressata" e non riesci a concentrarti abbastanza quando studi. E poi studi solo da un anno e mezzo! Ci sono cantanti (lirici) che dopo dieci anni ancora non hanno capito niente!! Io di canto moderno so poco, anche se ho aiutato qualche amica a preparare delle audizioni o comunque a "mettere a posto" qualcosa. Ma a prescindere da lirico o moderno, mi preoccupa un po' quando dici che vai su DI GOLA perchè questo comunque alla lunga fa male, in tutti i sensi! Credo che dovresti provare a ricordare più o meno su quale nota precedentemente sentivi il bisogno di "girare" e concentrarti moltissimo quando fai i vocalizzi per rimettere la voce nelle posizioni che sentivi prima della "crisi". A volte, quando ci si trova sul "passaggio" si possono avere delle incertezze; a me, per esempio, aiuta pensare esclusivamente al diaframma e abbassare il mento con la mano. E' un trucchetto che a volte uso nei vocalizzi e la voce a quel punto, libera da costrizioni (che magari produco io stessa senza accorgermene) e sorretta dal diaframma, ritrova la sua posizione. Puoi provare, con me funziona! Mi togli una curiosità? Sei sicura di arrivare al fa# SOVRACUTO? Cioè quello con i tagli addizionali? Non è che intendi il Fa sull'ultimo rigo del pentagramma? E se arrivi ai sovracuti come fai ad andarci senza "girare"? Sinceramente è una cosa che mi interessa molto; forse nel canto moderno utilizzate una tecnica particolare. O magari è falsetto? In ogni caso, se ora arrivi al mi vuol dire che hai "perso" solo un tono. Se sei sui sovracuti chissene frega! Se sei ancora "nel pentagramma" può essere solo una cosa momentanea dovuta proprio al fatto che non riesci più a "girare" i suoni. Sempre secondo me.
  6. Ciao Tuppy!!!

    Buona giornata

    :)

  7. Io ho resistito fino a Toto Cutugno, poi non ce l'ho fatta più!!!! E dire che volevo cambiare canale già a Gianni Morandi che "cantava" Volare.... Sarà che sono femminuccia, ma la bionda è stata tra le cose più squallide.... no dico, ma il montaggio con il detective James BAUD che la reclutava l'avete visto? Per non parlare del "balletto" con annessa "canzoncina".... ... però credo che il massimo del disgusto l'abbia toccato quando ha raccontato del suo permesso di soggiorno: "Per avere il permesso di sogiorno ho dovuto passare da domestica e sul permesso ancora oggi c'è scritto domestica. Quanti sacrifici si devono fare in questo mestiere e dove si può arrivare!" .... te prego.... un insulto alle domestiche.... Però ammetto che è molto bella. P.S. MA DOVE STAVANO I FIORI??
  8. tuppy

    Crisi canora

    Mhm... dare consigli solo "in teoria" è un po' difficile. Però diciamo che per prima cosa andrei da un foniatra, come ti hanno già consigliato, per sincerarti di non aver fatto particolari danni e per capire che tipo di corde hai. Poi se dopo tutti questi anni ancora ti sembra di non aver afferrato i rudimenti, forse dovresti cambiare insegnante e preferibilmente rivolgerti ad un uomo. Il fatto di non aver trovato la strada degli acuti parrebbe indicare la probabilità che tu sia baritono (sempre con i dovuti condizionali), ma il fatto di aver perso i gravi, che all'inizio avevi, forse non è un bel segno. E forse dovresti lasciar perdere per un po' il coro (a meno che questo non sia per te una fonte di sostentamento economico) perchè all'inizio cantare nella massa e quindi non avere la possibilità di ascoltarsi e di "calibrare" attentamente quello che si fa può generare delle confusioni. Poi non saprei. Mi ha lasciato un po' perplessa il fatto che dici di "vibrare per finta". In realtà, o meglio, in base alla mia esperienza, se la respirazione è corretta e quindi anche la posizione della voce, questa dovrebbe vibrare naturalmente, cioè da sola, senza artifici. Non demordere, se ti piace cantare continua! Ma io andrei prima da un foniatra e poi da un insegnante uomo, preferibilmente della mia stessa corda. IN BOCCA AL LUPO!!!!
  9. tuppy

    Lirica

    Ah, sì, ora ho capito. Messa in questi termini, probabilmente hai ragione. E comunque complimenti per l'accuratezza dei tuoi interventi. Sei un cantante? Scusa, magari lo avrai già scritto da qualche parte, ma mi è sfuggito.
  10. Che la storia sia complicatissima è vero, ma che l'antefatto non sia narrato, no. Sia Ferrando, nell'aria iniziale, sia Azucena raccontano, ciascuno da un punto di vista diverso, la storia del vecchio Conte di Luna, dei suoi due figlioletti e della vecchia zingara. E la stessa Leonora, in "Tacea la notte placida" racconta il suo primo incontro con Manrico. L'ascoltatore, perciò, ha tutti gli strumenti per conoscere l'antefatto. E' un'opera che in larga parte e una sorta di flashback ed è per certi versi la mia preferita, tra quelle della Trilogia: proprio perchè più "scura". E ogni volta che Azucena lancia il suo grido finale "Sei vendicata, o madre!" mi vengono i brividi... ogni volta che l'ascolto! Vabbe', ma io aspetto sempre che Pinkerton, quando chiama "Butterfly, Butterfly, Butterfly!" rientri e vivano tutti felici e contenti!!!
  11. tuppy

    Lirica

    Sono d'accordo su molto di quanto hai detto a proposito di Traviata e del personaggio di Violetta. Anche io preferisco, e non solo in questa ma un po' in tutte le opere, cantanti-attrici e sicuramente la Bonfadelli è davvero straordinaria. Ho potuto vedere, mai dal vivo purtroppo, sia la sua Traviata di Busseto che la sua Lucia e sono rimasta senza parole. Proprio a proposito di cantanti attrici, però, vorrei chiederti cosa intendi con "la Gheorghiu non è nè carne nè pesce". Per quanto la trovi a volte vocalmente discutibile, soprattutto per certi suoi "affondi" che non sempre condivido, ritengo però che sia scenicamente molto credibile: una cantante - attrice, appunto.
  12. Quoto straquotissimo!!! Ci vuole una sezione ad hoc, un mod come Pacific e un po' di autocontrollo.... ....vade retro, Povia!
  13. D'accordo sullo spostamento. Ma se leggi, Pacific è intervenuto subito dicendo che poteva essere un argomento interessante e l'aveva lasciato lì per valutare anche le opinioni degli utenti. Cmq almeno non è stato chiuso.
  14. Sul fatto che questo topic sta qui e non in Di tutto di più, dipende non solo da chi lo ha aperto ma anche dai mods che hanno tutti i poteri per spostarlo e collocarlo in luogo più adatto. Personalmente ribadisco che nel marasma puro e semplice d DTDP si perderebbe. Quanto all'esistenza stessa di questo topic e alla futura esistenza di similari, mi permetto di dire che ultimamente sembra essere opinione di molti quella di poter parlare anche di altri generi musicali; quindi credo che sia una necessità di molti e non solo di 3 o 4 users. E non c'è nessuna polemica in questo. Poi il trovare la soluzione più adeguata alla cosa spetta comunque ai mods, noi possiamo dare dei suggerimenti e delle opinioni. Bachetto ha iniziato da qui, ma se si potessero aprire da qualche parte dei topic diversi, sempre visti con l'occhio dei "classici" e non dei rockettari o dei metallari, per me sarebbe un arricchimento per tutto il forum. Penso che non farebbe schifo a nessuno una chiacchierata più o meno colta sul jazz, ad esempio. Non credo che si tolga niente alla classica e all'anima di questo forum. Anche perchè questi argomenti - da considerarsi più o meno off-topic - dovrebbero avere una propria sezione, separata, e su questo sono d'accordo. Ritornando al progressive, m@tte89 aiutaci!!! Assolutamente da profana, domando: in che senso questo genere si fonda in larga parte sulla classica?
  15. Io di rock, soprattutto progressive, ne so poco e per questo mi piacerebbe che se ne potesse approfondire l'analisi, però sempre vista dal lato dei "classici". Forse quello che sto per scrivere andrebbe postato nel topic "confronto", ma visto che bachetto ha portato un caso pratico, lo posto qui. Onestamente, quel topic in DTDP è un po' il solito topic stile "caz**ggio", nel senso buono. Un po' come che film hai visto, che libri leggi, salumeria, baci e abbracci... Invece, penso che si potrebbe aprire nella sezione NON SOLO MUSICA CLASSICA, dove peraltro c'è DTDP, una subsezione ALTRI GENERI in cui affrontare gli altri generi appunto in una maniera più seria e potendo aprire un topic per ciascun argomento di interesse: jazz, soul, rock..... Si potrebbero cosi analizzare gli altri generi con una prospettiva più "da musicisti" (passatemi il termine) e meno da "che figata sto cd"! Altrimenti molti argomenti, questo compreso, se sbattuti nel marasma del DTDP e per di più in un unico topic, andranno persi.
  16. Un po' tutti e due. Sono coristi bulgari che tramandano le proprie tradizioni popolari ed un particolare modo di cantare. Almeno per quello che ne so io.
  17. Noo!! Vi prego non riaprite qua la questione della rivoluzione forumiana, è dirottata su Di tutto di più. Non fate chiudere 'sto bel vecchio topic! Sì, questo è probabilmente vero. Ma mi sembra altrettanto vero che molti "classici" si limitino a tacciare altre forme di espressione come "inferiori" o non degne di considerazione senza nemmeno conoscerle o averle approfondite.
  18. Quoto. Una bella risposta al clima attuale, se si sa leggere tra le righe. O sbaglio?
  19. Come procede con il concerto dedicato al mare e all'acqua? Sono curioso...

  20. ... della famosa fabbrica Steinpig & Suins
  21. tuppy

    Il fischiato

    Era così bello parlare di canto in pace..... pia illusione! .... la polemica è sempre in agguato....
  22. tuppy

    Il fischiato

    e cosa non avrei capito esattamente nella seguente frase? La mia risposta si riferiva a questo. Quanto al resto del tuo discorso.... ... giustissimo voler conoscere i propri limiti, ma con la voce è meglio andarci piano, perchè potresti provocarti dei danni anche irreparabili. Credo che il monito di tutti fosse proprio questo, andarci con cautela, perchè in ogni caso non sono i sovracuti che faranno o meno di te una buona cantante. E l'insperabile, visto il contesto del discorso, sarebbe arrivare ai limiti della tessitura umana? Fare il fenomeno da baraccone (passami il termine)? Cantare non è e non deve essere mero virtuosismo. Poi, ovviamente, la gola è la tua e se vuoi sottoporti ad angosciosi e pericolosi esperimenti, chi può trattenerti? In bocca al lupo, cmq.
  23. tuppy

    Il fischiato

    Devi essere sicuramente ancora giovane, se fai un discorso del genere. Ed è senz'altro bello che tu mantenga e coltivi le tue emozioni, i tuoi valori e tutti i tuoi propositi. Ma l'Arte non è solo questo, è anche Mestiere, che a te piaccia o meno, e questo non vuol dire "industrializzarla" o sminuirla. Anzi. Bach campava venti figli con la sua Arte e questo non ha fatto di lui un becero mestierante. E come lui, tutti gli altri. Non credo che nessuno la mattina facesse l'impiegato delle poste e si dedicasse all'Arte solo alla sera... E se i grandi artisti del passato si fossero vergognati di guadagnare delle proprie opere, oggi avremmo ben poco di cui godere. La vera tristezza, semmai, è proprio che oggi un artista non possa semplicemente guadagnarsi da vivere mantenendo la propria dignità di professionista dell'arte, ma debba cercare di arrabbattarsi alla meno peggio per arrivare a fine mese! E poi chi l'ha detto che un MESTIERE non si possa fare con PASSIONE e con quei SENTIMENTI che sbandieri così tanto?!
  24. tuppy

    Il fischiato

    Sì, ecco, mi sembra che si stiano mischiando un po' troppo le carte. Se parliamo di lirica dobbiamo usare una terminologia corretta, che per fortuna è stata già ampiamente codificata, e non contaminarci con tecniche e vocaboli che appartengono al musical o alla leggera. Ma Fussi non era un foniatra?! O meglio, IL foniatra!
  25. tuppy

    Il fischiato

    Certo che dare suggerimenti sulla carta è un po' difficile, ma se dici che il mi naturale è pieno allora probabilmente dovresti riuscire ad andare ancora un po' oltre. Potresti provare, se già non lo fai, con dei vocalizzi lunghi che ti diano slancio (per esempio la decima DO-MI-SOL-DO-MI o addirittura due ottave DO-MI-SOL-DO-MI-SOL-DO E RITORNO), naturalmente sostenendo sempre con il diaframma: la sensazione di sentire i sovracuti "in testa" non è sbagliata. Ma onestamente non mi spingerei troppo sul registro sovracuto e soprattutto non senza la guida di un insegnante che sappia cosa sta facendo.
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy