Vai al contenuto

il viandante del sud

Members
  • Numero contenuti

    3100
  • Iscritto

  • Ultima visita

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Visite recenti

30321 visite nel profilo

I successi di il viandante del sud

Ottimo e abbondante

Ottimo e abbondante (8/21)

  1. Sergej Prokofiev Concerto per violoncello e orchestra in mi minore, op. 58 Steven Isserlis, violoncello Orchestra Sinfonica della Radio di Francoforte Paavo Järvi dedicato a @Florestan@Madiel@Majaniello Il parente povero dei concerti per violoncello di Prokofiev non è poi così povero come si pensa...
  2. Certo (grazie della dedica), tant'è che qualche giorno fa l'ho messo in ordine Di Ghedini non se ne sente mai abbastanza. Ricambio con:
  3. Segnalo la scomparsa, avvenuta 4 giorni fa, del valente direttore David Lloyd-Jones.
  4. No, questo compositore non lo conosco. Chissà quanti ce ne sono che attendono di essere scoperti dall'oblio del tempo...
  5. Del resto, come si dice, lei suona il pianoforte, lui la tromba... Bene, dopo questa parentesi poco seria, ascolto una musica molto seria e molto celestiale: A chi gradisce
  6. @Majaniello Roberto Valentini, alias Robert Valentine, inglese di Leicester trapiantato in Italia facente parte di quella schiera di compositori britannici che cercarono fortuna in Italia (vedi per esempio John Ravenscroft). Contemporaneo di Vivaldi, la sua musica si muove tra Corelli e stile galante. Sempre secondo le note si è dedicato al flauto dolce, di cui il doppio cd postato riporta una delle raccolte. La Brilliant ha pubblicato anche un cd con opere per mandolino che acquistai a suo tempo: e che mi ha spinto nell'approfondire questo compositore.
  7. Grazie a tutti innanzitutto! @Glenn Gould a essere sincero ho pochissime doppie o triple edizioni di una stessa opera e questo perché: 1) mancanza di spazio 2) e, correlata al punto 1, preferenza nell'acquisire repertorio nuovo, che manca in discoteca So che magari qualcuno storcerà il naso, ma di una composizione cerco sempre di trovare la migliore interpretazione e di solito mi faccio bastare un'edizione soltanto, parlo di cd, poi ovviamente su youtube o in radio (ma questo più raramente) la situazione è diversa. @Majaniello caro Maja, grazie della tua chiave di lettura e relativo consiglio. Da (tardo)romantico con moderata inclinazione al modernismo (in questi ultimi anni mi sono avvicinato in maniera più frequente alla musica moderna rispetto agli esordi, quando proprio non riuscivo a digerirla) direi che questa registrazione di Fischer potrebbe davvero fare al caso mio. Di questo compositore ho i pezzi giovanili di Bartok per piano e orchestra, ma non ricordo adesso l'interpretazione. Di sicuro l'approccio che tu indicavi probabilmente a questi pezzi si addice meglio.
  8. Segnalo la scomparsa di Simon Preston, organista
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy