Vai al contenuto

il viandante del sud

Members
  • Numero contenuti

    3007
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su il viandante del sud

  • Rank
    Ottimo e abbondante

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Visite recenti

24960 visite nel profilo
  1. Impressioni? Differenze, similitudini con i Choros di Villa-Lobos?
  2. Si, ne ho avuto impressione proprio ascoltando quel pezzo per chitarra postato in precedenza, che aveva delle sonorità quasi "western" in certi punti. Questo pezzo, Pfhat, di una bellezza ultraterrena, una trascendenza "extra-terrestre". Oggi il calendario dice che è il compleanno di Luigi Cherubini ed in suo onore ascolto: Medea Callas, Vickers, Cossotto, ecc.. a chi gradisce
  3. da notare anche la qualità "cinematografica" di queste musiche, non in senso deteriore, beninteso.
  4. Busoni, in un modo o nell'altro rientra sempre nella discussione
  5. Una delle personalità più originali ed enigmatiche del tempo di sicuro. Consiglio, en passant, di leggere il suo "Il sogno 101". Leggevo che la sua musica del primo periodo ha dei punti di contatto con Sorabji, è vero questo e se è vero, quali sono questi punti comuni?
  6. Si, leggevo che alcuni pezzi siano stati registrati da tal compositore Vieri Tosatti e ne sia seguita una diatriba sulla reale proprietà di tali pezzi. Non avendo cd ancora mi piacerebbe un bel cofanazzo, però è più facile che si trovi l'acqua su Marte che appunto un box dedicato a Scelsi (come giustamente dici, è un autore di nicchia e quindi poco appetibile per tali scelte). A proposito di Marte, oggi ho riascoltato dopo tanto tempo: è proprio vero che John Williams e compagnia devono tanto a questo compositore, Holst era veramente un visionario e credo che oggi non
  7. Bisogna fare attenzione però, la signora ha la mano pesante A chi mi ha (contro)dedicato qualcosa:
  8. Ecco si, un concerto è proprio basato su quella musica, lo ricordo. Le sinfonie non le conosco proprio, ma ho in mente di acquistare dei cd singoli in futuro
  9. Della serie: evviva il minestrone Però devo dire che ha un suo perché, e ci sento pure un po' Bartok e Prokofiev negli aspetti più percussivi.
  10. Ho i concerti per piano di questa serie (editi da Brilliant). E' uno stile particolare, veramente, mi riesce difficile inquadrarlo
  11. Capolavori immortali! @Endymion @glenngould @Majaniello @Snorlax @superburp @Wittelsbach @zippie
  12. Da uno dei miei "discai" di fiducia, loro vendono stock di cd usati e c'era questa offerta, ho visto gli interpreti e mi son detto: perché no
  13. Della stessa serie: Gluck - Alceste (Flagstad, Jones); Rossini - Mosé (Rossi Lemeni, Serafin); Cherubini - Medea (Callas, Rescigno), Monteverdi - L'Incoronazione di Poppea (Zareska - Ewerhart)
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy