Vai al contenuto

rebus

Members
  • Numero contenuti

    1
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su rebus

  • Rank
    Nessuno (per adesso)
  • Compleanno 28/10/1976

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Luogo
    Bologna

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. rebus

    Tuba: tonalità

    Ciao! Anche se è passato un po' di tempo, rispondo io che sono tubista, visto che non è stata fatta molta chiarezza. Le parti per tuba sono normalmente scritte in note reali in chiave di basso, quindi se io leggo fa, suono un fa ed esce un fa, che corrisponde al fa di un flauto (verosimilmente qualche ottava più basso). Questo indipendentemente dal fatto che stia suonando una tuba in fa, mib, sib, do o re. Quello che cambia infatti è la diteggiatura, infatti passando da una tuba in fa ad una in mib la stessa nota la suonerò con posizioni diverse. La "tonalità" della tuba dunque non va intesa come per gli altri strumenti traspositori, ma identifica, come negli antichi corni, il "taglio" dello strumento. Una tuba in fa, a vuoto (quindi senza premere nulla) suonerà come nota fondamentale un fa (reale) e, sempre a vuoto, tutti gli armonici naturali del fa. Premendo il primo tasto, si allunga il giro dell'aria e quindi la nota fondamentale diventa mib: in questa posizione produrrò tutti gli armonici naturali del mib. E così via. Se prendo una tuba in sib, la nota fondamentale a vuoto sarà un sib. Non c'entra nulla con le trasposizioni, ecco perché se una tuba in sib suona un do, questo è lo stesso do del pianoforte pur chiamandosi tuba in sib. A volte invece la parte è scritta in chiave di violino; questo normalmente viene fatto per chi è già abituato a suonare altri ottoni traspositori in sib (flicorni, trombe...); in tal caso il suonatore che proviene da un altro strumento (tipicamente l'eufonio) è facilitato perché può utilizzare la stessa diteggiatura e la stessa chiave che già conosce. In questo caso particolare però la partitura è trasposta, quindi se c'è scritto fa, in realtà si ottiene un mib d'effetto! Tuttavia normalmente un tubista "puro" legge le note reali in chiave di basso (e anche la partitura orchestrale è scritta così). Spero di essere tornato utile, se avete altri dubbi chiedete pure!
×