Vai al contenuto

dezmo

Members
  • Numero contenuti

    61
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di dezmo

  1. dezmo

    Flauti Mateki

    ciao Stefano, ho visto dal post che tu conosci i flauti Mateki... ho visto anche che scrivi che la tamponatura ha effetto sulla produzione del suono. I mateki montano i tamponi tradizionali da quello che leggo, quindi che sonorità hanno? cosa ne pensi? io sto per comprare un flauto nuovo e volevo saperne di più sui Mateki. grazie e buon weekend!
  2. ok grazie della risposta Flaux! mi sa che opterò per i caminetti saldati a mano allora! ciao ciao a presto
  3. Salve a tutti! vorrei un parere in merito alla tamponatura del flauto e ai caminetti in relazione agli effetti acustici che questi producono... so che esistono sia i tamponi tradizionali che i sintetici e invece per quanto riguarda i caminetti vi sono sia i saldati a mano e gli estrusi a macchina.. qualcuno di voi sa dirmi quali sono le differenze a livello acustico che si generano? io sono alla ricerca di un flauto che permetta di fare colori, nuances, dal timbro scuro e caldo... come posso fare nel considerare questi aspetti del flauto? sono da preferire i tamponi tradizionali? i caminetti come devono essere? grazie e un saluto a tutti i flautisti del forum!
  4. Vendo flauto Miyazawa oro 14k con testata Nagahara oro 14k, comprato nel 2007 per passaggio ad altro tipo di flauto. Strumento in ottime condizioni con meccanica Brogger System, cuscinetti Straubinger, chiavi dorate, fori aperti in linea, mi snodato, discendente al si, testata Nagahara 14k, caminetti saldati a mano. Se interessati al prezzo e a una prova contattatemi privatamente. Alberto
  5. Vendo flauto Jupiter, modello JFL 611 RBS, testata in argento con corpo argentato, mi snodato e discendente al si, fori aperti e chiavi in linea a corredo astuccio artigianale, causa passaggio a flauto di modello superiore. Flauto comprato in negozio a 830 euro a Luglio 2013 e usato pochissimo. Prezzo euro 650,00. Potete contattarmi al cell 393-3024375 e chiedere di Alberto.
  6. Vendo flauto Jupiter, modello JFL 611 RBS, testata in argento con corpo argentato, mi snodato e discendente al si, fori aperti e chiavi in linea a corredo astuccio artigianale, causa passaggio a flauto di modello superiore. Flauto comprato in negozio a 830 euro a Luglio 2013 e usato pochissimo. Prezzo euro 650,00. Potete contattarmi al cell 393-3024375 e chiedere di Alberto.
  7. Il giorno 06 Dicembre 2009, ore 18:00 presso la Sala Consiliare di Treia ubicata in Piazza della Repubblica si terrà il concerto classico-popolare del duo flauto-chitarra CHITAULOS composto da: Alberto Romano - FLAUTO Daniele Cecconi - CHITARRA CLASSICA con un repertorio di effetto che spazierà dalla musica di repertorio classica per flauto-chitarra a brani di taglio popolare e virtuosi. Vi aspetto numerosi! cell: 333/6687031
  8. Concerto del duo CHITAULOS ore 21:00 il 16 Agosto 2009 presso la stupenda cornice dell'Hotel del Monteconero (AN) intitolato "Viaggio nel mondo attraverso la musica colta e popolare" Flauto: Alberto Romano Chitarra: Daniele Cecconi ingresso libero
  9. Giorno 26/08/2009 ore 21:00 a Pergola nel contesto della stagione concertistica vocale da camera organizzata dal M° Thomas Busch, concerto del duo CHITAULOS flauto-chitarra composto da Alberto Romano e Daniele Cecconi con brani di Ibert, Giuliani, Borne, Piazzolla, Molino.
  10. Grazie!! si sono il pifferaio della situazione!! sto studiando molto! ma cmq è un programma che conosco bene! l'ho già suonato l'anno scorso al Festival delle Nazioni di Città di Castello! ciao!
  11. Il giorno 6 settembre 2008 si terrà a Montegranaro (MC) presso una villa privata un recital flauto-pianoforte con esecutori: Alberto Romano (flauto) e Filippo Farinelli (pianoforte). Il programma sarà il seguente: - Sonata di F.Poulenc; - Ballade di F.Martin; - Brano in forma di Habanera di M.Ravel; - Fantasia Pastorale Ungherese di Doppler; - Carmen Fantasy di F.Borne. Chi fosse interessato al concerto può mandare una mail a dezmo@libero.it.
  12. Il giorno 6 settembre 2008 si terrà a Montegranaro presso una villa privata un recital flauto-pianoforte con esecutori: Alberto Romano (flauto) e Filippo Farinelli (pianoforte). Il programma sarà il seguente: - Sonata di F.Poulenc; - Ballade di F.Martin; - Brano in forma di Habanera di M.Ravel; - Fantasia Pastorale Ungherese di Doppler; - Carmen Fantasy di F.Borne. Chi fosse interessato al concerto può mandare una mail a dezmo@libero.it.
  13. Se non sbaglio il tappo di cui si parla esiste già da un bel pezzo...http://www.bigio.com/stoppersandcrowns.html
  14. Ciao Luka...sono felice che tu possa aver trovato interessante quello che ho scritto. Per trovare il "punto" dove far convergere tutti i suoni, la cosa è delicata e intimamente legata alle sensazioni del singolo esecutore. Io posso consigliarti di cercare, quando suoni, una nota che abbia un timbro più bello delle altre. Una volta che l'hai individuata, cerca di far "assomigliare" le altre a questa...e procedi così per tutte le note di tutti e 3 i registri del flauto (grave, medio, acuto). Del resto questo è quello che Moyse consigliava di fare con le famose note lunghe: mantenere il timbro il più possibile simile tra le varie note! Il mio consiglio è cmq di non fissare mai troppo l'attenzione su un particolare aspetto mentre suoni (labbra, torace, addome ecc..) ma di mantere viva una sensazione GLOBALE. Ricordati che esiste una differenza tra un movimento muscolare, nato da una certa IDEA e attitudine psicologica, e lo STESSO movimento muscolare, nato da una DIVERSA idea e attiudine psicologica. La differenza non è probabilmente rilevabile esternamente, neppure con la strumentazione scientifica, ma è chiaramente avvertibile nel risultato sonoro. Questo fatto ci porta a sottolineare l'importanza obiettiva degli aspetti psicologici ed "ermeneutici" del flauto e dell'arte in genere.
  15. Io ho avuto la fortuna di studiare con Jimmy 3 estati e di vedere da vicino molti grandi flautisti come Bulent Evcil, Lukas Duglosz, ecc... ecco quanto ho imparato in merito alle labbra e non solo: Esse intervengono nell'emissione sonora solamente ALLA FINE del tragitto che l'aria compie uscendo dai polmoni sotto la spinta che la muove il gradiente pressorio che si instaura tra gli alveoli pieni di aria (pressione max) e l'aria dell'ambiente esterna alla persona (pressione atmosferica). Le labbra non devono mai essere "mosce" in quanto non offrirebbero la giusta resistenza alla pressione interna che l'aria possiede nel momento dell'emissione (se non ci fosse attrito sotto i nostri piedi quando camminiamo, scivoleremo come sul ghiaccio!). Pertanto sarà necessario, in base al colore (timbro) che si vuole ottenere e al registro della nota (acuta, media, grave), variare il grado di elasticità/tensione delle stesse. Bisogna però ricordarsi che questo aspetto è sempre SUCCESSIVO ad una giusta respirazione ed ad una espirazione libera, senza tensioni muscolari di nessun tipo. Altrimenti lavorare sulle labbra non porterà a nessun miglioramento! butterete via solo tempo prezioso!!!ricordate che il difficile del flauto è la respirazione!!!!!il resto viene DOPO!!! Inoltre quello che Jimmy dice a proposito delle labbra a sorriso (che sono sbagliate), è giustissimo! Tendendole a guisa di sorriso, esse si allontanano dalla boccola riducendo la superficie di "appoggio" del foro sulla boccola, che è direttamente proporzionale alla quantità di aria che si vuole utilizzare per mettere in vibrazione lo strumento. E' ovvio che per avere un registro grave, pieno come Galway, sia necessario: 1) utilizzare la max apertura possibile della gola (senza esagerare!); 2) direzionare verso il basso al max l'aria a patto di "sostenerla" al max grado per non cadere in un suono calante; 3) utilizzare un vibrato misto di diaframma/gola, quindi abbastanza veloce, che consenta di esaltare le armoniche superiori della nota, rendendola piena e corposa. Inoltre ricordate sempre che la base del suono (la pasta del suono) è definita dal registro grave proprio quando esso è pieno e ricco di armonici...pertanto registro medio ed acuto non vanno che pensati essere "inseriti" dentro questa pasta di suono...perke? perke registro medio ed acuto non sono che armonici del registro grave!!!pertanto è assolutamente controproducente ai fini dell' intonazione e del "giusto" colore del suono, pensare le acute con una posizione labiale, le medie con un'altra e le basse con un'altra ancora! Quindi quando si suona, e del resto qui ci incontriamo con la tecnica dei cantanti (la famosa "maschera"), i suoni vanno tutti pensati in un punto fisso immaginario che per loro è il punto di Mauran, esattamente dietro l'arcata dentale superiore....perke? per ridurre al minimo i salti fisici che tutte le parti del nostro corpo, coinvolte nell'emissione sonora, compiono. Quindi un punto preciso e lì tutti i suoni!!! in pratica i suoni risultano "vicini" e con lo STESSO colore!!! I grandi flautisti suonano così!!non lo dicono ma fanno proprio questo!!!Pensate che questo è di aiuto INCREDIBILE quando si suona in un teatro da 1500 persone....io l'ho sperimentato più volte: in quei casi il ritorno (riverbero) è quasi inesistente, quindi il flautista o strumentista che sia non può basarsi sul feedback del suo suono per valutare se sta suonando in modo corretto... come fare? semplicemente come detto prima!individuare il punto in cui tutti i suoni devono essere proiettati!!provare per credere!!!!portatevi un amico musicista! A presto, DEZMO
  16. Ciao a tutti! il duo flauto-chitarra "Chitaulos" si esibirà il 21 dic 2007 alle 21:15 presso il Palazzo "de Pocciantibus" di Ostra Vetere (AN) in occasione della presentazione del libro "Da quanto tempo" dello scrittore e giornalista Giancarlo Trapanese. Eseguiremo musiche irlandesi, spagnole, A.Piazzolla, Ibert, Morricone, Mozart e Brahms. Vi aspetto numerosi!!!! flauto: Alberto Romano chitarra: Daniele Cecconi www.chitaulos.com
  17. Ciao a tutti! Il duo Chitaulos (flauto: Alberto Romano e chitarra: Daniele Cecconi) torna ad esibirsi al Teatro Don Bosco dell'Istituto Salesiano di Macerata la sera del 13 dicembre 2007 alle 21: 15, in occasione della presentazione del libro di G.Trapanese (vicecaporedattore della Rai3 di AN) "Da quanto tempo". La serata sarà anche un omaggio a Don Oreste Benzi, da poco scomparso. Per maggiori info: http://www.comune.macerata.it/Engine/RASer.../M/63481CMC1000 Vi aspetto numerosi!!!!
  18. Ciao a tutti! il duo CHITAULOS (fl: Alberto Romano, ch: Daniele Cecconi) torna ad esibirsi il 20 ottobre 2007 alle 21:00 presso la stagione concertistica di Pieve Torina con un programma molto divertente e piacevole: - Andante con Variazioni di G.Rossini; - Suite popolare irlandese di Anonimo; - Ciarda di Monti; - Entr'Acte e Paraboles I di J.Ibert; - Moment for Morricone; - Carmen Fantasy di F.Borne; - Libertango di A.Piazzolla. Vi aspetto numerosi!!! per ulteriori info mailto: albertoromano@chitaulos.com
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy