Vai al contenuto

trailneroeilbianco

Members
  • Numero contenuti

    10
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su trailneroeilbianco

  • Compleanno 06/04/1962

I successi di trailneroeilbianco

Nessuno (per adesso)

Nessuno (per adesso) (1/21)

  1. Buongiorno, ragazzi, da un po' ho ripreso a suonare il pianoforte con buona continuità. Da ragazzo ero arrivato a due passi dall'esame dell'ottavo anno (che poi non ho sostenuto per varie ragioni). Non ho mai smesso di suonare, ma sino a qualche tempo fa solo in modo saltuario. Ora riesco a passare un paio d'ore al alla tastiera quasi ogni giorno. Mi piacerebbe trovare qualcuno con cui suonare: preferibilmente un pianista per eseguire pezzi a 4 mani, ma anche un un violinista o altro strumento con cui fare musica da camera. Abito in provincia di Milano ma potrei agevolmente spostarmi nei dintorni. Non ho ambizioni concertistiche, aspiro solo a fare buona musica assieme, come avveniva una volta. Sono disponibile ad eseguire brani di diversi ambiti musicali e a studiare pezzi nuovi. Dimenticavo, ho 35 anni Un saluto a tutti. Dario
  2. Io, invece sono andato a sentirlo, Andras Schiff. Dopo essere entrato, ho occupato un posto in prima fila sperando che non arrivasse un abbonato a farmi alzare... Alle 21, 10 entra Shiff sorridendo. Niente in lui delle nevrosi che attanagliano la maggior parte dei pianisti. Le luci restano accese. Fa sfavillare per un attimo gli occhi azzurrissimi e saluta con un inchino la sala strapiena. Pochi secondi per sistemarsi e attacca. Le note si srotolano con grande facilità. Il suo modo di interpretare Beethoven è certo interessante. L'aderenza e la riflessione sulle partiture risultano evidenti. Il suono è bello. Infastidisce forse un poco la gestualità esagerata con cui termina i pezzi, quasi a richiedere un applauso fragoroso. Ma la sua interpretazione non ha nulla di retorico. Allora? Sono uscito senza un opinione precisa sul valore del pianista. Encomiabile l'operazione, certo, anche a livello culturale. Una cosa è sentire le sonate di Beethoven cronologicamente, un'altra ascoltarle incastrate tra un pezzo di Bach e uno di Chopin come spesso accade. Perché allora tutto questo mi lascia freddino? Ammirato ma freddino? Forse che il suo Beethoven suoni un po' prevedibile? Manchi del coraggio di chi suona fortissimo anche quando l'autore ha indicato mezzoforte (o meglio, di chi riesce a intendere un fortissimo nel mezzoforte indicato in partitura?)???
  3. sto studiando la parte del basso della meravigliosa Fantasia di Schubert a quattro mani in Lab- e mi piacerebbe trovare qualcuno con cui suonarla. Sarei anche disposto a suonare altri pezzi a quattro mani. Sono diplomato in pianoforte, ma da qualche anno suono poco . Mi trovo in provincia di Milano, verso est (sulla linea MM Gobba - Gessate). Eventualmente sarebbe interessante anche suonare con violinisti o flautisti. Che mi dite?
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy