Vai al contenuto

clarinoindo

Members
  • Numero contenuti

    8
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su clarinoindo

  • Rank
    Nessuno (per adesso)
  1. Lascia i barilotti Backun al signor Backun, che se li tenga lui che con questi specchietti per le allodole fa ottimi affari. Lascia perdere anche quello che vedi montato sullo strumento di Carbonare e di altri clarinettisti famosi, che il più delle volte sono pagati profumatamente da mr. Morrie Backun o altri per pubblicizzare i loro prodotti e produrre così denaro per loro. La differenza fra questi barilotti ed il tuo originale si configura in uno zero virgola percentuale, quindi del tutto trascurabile. L'unico modo per migliorare suono, volume, proiezione ecc ecc, è........suonare fino a che ti sanguina il labbro. Vedrai che così facendo in poco tempo migliorerai in modo impressionante e ti dimenticherai di Backun e dei suoi barilotti. Spero di esserti stato d'aiuto e di averti aperto gli occhi. Buona musica. Ciao
  2. Per quanto riguarda i siti sopracitati hai ragione, sono fatti male, non danno notizie esaurienti dello strumento, però posso assicurarti almeno per Ripamonti che i loro clarinetti non sono affatto male anzi. Io ne posseggo uno in do ed è eccellente, e della stessa qualità penso sia anche il fratello in sib. Stesso discorso anche per il Rampone che non possiedo ma ho provato e l'ho trovato ottimo. Io non so di dove sei tu, comunque la cosa più saggia da fare avendone la possibilità, sarebbe quella di andare in fabbrica e provare sia Ripamonti che Rampone, oppure andare in un grande negozio di strumenti musicali dove trattano tante marche e provarne tanti, meglio se accompagnato da un amico che ne sa più o da un maestro. L'unica cosa da fare è questa :PROVARE. Comunque anche su questo sito trovi notizie esaurienti dei due marchi, basta che tu vada su STRUMENTI & MARCHE e nella ricerca digiti il loro nome e ti vengono fuori pagine e pagine di recensioni. Ciao
  3. E optare per una marca italiana non ci hai pensato? Guarda che la Ripamonti e la Rampone & Cazzani, fanno degli ottimi clarinetti che nuovi costano meno del tuo budget, e sono strumenti di ottima fattura, intonati e di meccanica scorrevole e morbida. Non guardiamo solo quello che viene da fuori, che spesso è molto peggiore di quello che abbiamo in casa. Pensaci, ciao.
  4. Chiedo scusa per il ritardo, sono Luigi, suono il clarinetto da 20 anni e ne possiedo tre: un Buffet E10 in sib un Orsi in do e un Ripamonti pure in do. Suono saltuariamente e prediligo il clarinetto in do che suono più spesso. Buona musica con il clarinetto a tutto il forum.
  5. clarinoindo

    mi presento

    Scusate il ritardo, mi presento sono Luigi, suono il clarinetto da 20 anni e ne possiedo tre: un Buffet E 10 in sib, un Orsi in do e un Ripamonti pure in do. Suono saltuariamente e mi piace molto il clarinetto, soprattutto quello in do che suono più volentieri. Auguro a tutti Buon 2014 e buona musica con il clarinetto. Ciao
  6. Attenzione alla durezza delle ance, è un percorso che va fatto gradualmente, anche se il becco permette l'uso di ance più dure, tu devi andare per gradi, se ora riesci a emettere un suono decente con le nr 1 vedrai che dopo alcune settimane di esercizio ti verrà naturale salire con il numero delle ance fino a quando avrai trovato quella che più ti si addice. Mai precipitare le cose, mano a mano che migliorerai l' imboccatura, riuscirai a capire quale ancia fa meglio per te. Un consiglio: provane tante, di tante marche e di tante misure.
  7. L.A. Ripamonti è una ditta Italiana che produce strumenti di qualità molto buona per la fascia di prezzo che occupano. Io ho un esemplare in do 17/6 e devo dire che non ha niente da invidiare come intonazione, proiezione e facilità di emissione ad un Buffet o ad altri marchi più blasonati. Io non so l'uso che devi farne, ma ricorda maddrifter che il suono che vogliamo cavare da uno strumento si trova dentro di noi più che nello strumento stesso. Ciao
  8. Concordo con la risposta di MAESTRO, il ciliegio è un legno che non ho mai sentito per la costruzione di un clarinetto, il bosso o il palissandro si ma il ciliegio proprio no. Poi è anche una questione di sonorità, quindi nel dubbio meglio non rischiare.
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy