Jump to content

zippie

Members
  • Posts

    514
  • Joined

  • Last visited

Profile Information

  • Interessi
    Sia benedetto chi ha messo per iscritto questo:
    https://it.m.wikipedia.org/wiki/Dinamica_(musica)#Nella_registrazione_del_suono
    (URL consultato il 10 maggio 2023)

Recent Profile Visitors

3,642 profile views

zippie's Achievements

Oltre i 500 !

Oltre i 500 ! (4/21)

  1. Da grande fare il dendrocronologo? Certamente letture che assecondano la passione audiofila 🙂 Simonetta Palmucci su Artribune 24 Feb 2024 "I misteri delle opere d’arte possono essere svelati dal legno" ...per pura coincdenza mi ritrovo anche a leggere in questi giorni un giallo incentrato sul furto di un Stradivari 🙂 Masako Togawa : Oinaru genei, 1957 Appartamenti per signore sole, trad. (dall'inglese?) Lidia Zazo Conetti Corbaccio, 1994 / TEA 1997 9788879720854 Residenza per signore sole, trad. dal giapponese Antonietta Pastore Marsilio 2022 9788829711581 / Feltrinelli 2023 9788807897559 [qui però niente di che dal punto di vista musicale, ma mi piace la registrazione di preziosità mondiale nel 1957)
  2. Rai Radio3 Suite - Il Cartellone 22 febbraio 2024 20:30 in diretta dall’Auditorium RAI "Arturo Toscanini" di Torino Concerto n. 13 Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai Juraj Valčuha, direttore Dmytro Choni, pianoforte [1] Johannes Brahms : Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 op. 15 - Maestoso - Adagio - Rondò. Allegro non troppo [2] Robert Schumann : Sinfonia n. 2 op. 61 - Sostenuto assai - Un poco più vivace - Allegro ma non troppo - Scherzo. Allegro vivace - Trio I - Trio II - Adagio espressivo - Allegro molto vivace - [1] Quante idee e quanto equilibrio, la direi una pagina tutta intesa a esprimere esattamente un funambolismo come possibilità di ascolto della Natura anziché come angoscia da prestazione. Un wanderer non ancora giunto a Vienna... E a me Dmytro Chon è sembrato sostenere con grande eleganza l'articolazione, a tratti professionalmente vertiginosa, di un personalismo così civile e curioso quale il brahmsiano. [2] E al tanto sostenuto io ho pensato all'impegno psicofisico degli orchestrali, tanto più che l'intreccio di interventi non dava certo tregua: su questo ho proprio apprezzato quello che a me è suonato uno sforzo più tecnico del compositore, che non semantico: per il senso di un far sinfonia così, sottinteso rivolgersi a Beethoven 🙂.
  3. ih che bello questo articolo divulgativo Il Post Cultura 19 febbraio 2024 Cosa rende speciale una sala da concerto? P.S. qualcuno anche volesse sensibilizzare le case discografiche su cosa rende un'incisione, prima ancora di un impianto di riproduzione, Hi-Fi per non dire Hi-End 😢 😵
  4. Rai Radio3 Suite - Il Cartellone 17 febbraio 2024 20:00 in diretta dal Teatro La Fenice di Venezia Teatro La Fenice - Stagione Sinfonica Orchestra del Teatro La Fenice Hartmut Haenchen, direttore Anton Bruckner : Sinfonia n. 4 WAB 104 "Romantica" seconda versione 1878-1880, revisione Korstvedt - Bewegt, nicht zu schnell (Mosso, non troppo presto) - Andante quasi allegretto - Scherzo. Bewegt (Mosso) - Trio. Nicht zu schnell, keines falls schleppend (Non troppo presto, assolutamente senza strascicare) - Finale. Bewegt, doch nicht zu schnell (Mosso, ma non troppo presto) - E la direi avviata con una lettura sintetica, nel senso di asciutta, dai colori acrilici e in tutto decisa, ma non irrispettosa bensì interessante in forma di illustrazione e quindi come invito a un ascolto attentivo, focale. La scansione, per certi versi eccessiva, è comunque resa sontuosa dall'impagabile (a lor orchestrali allungherei il mio tallero stasera 🙂) strumentazione veneziana. (Sto però ascoltando in bassa risoluzione outdoor, potrebbe essere solo questione di perdita trasmissiva per me con un distorto senso delle masse sonore). (Ma parlare di quello bruckneriano come di uno straordinariamente eccellente wagnerismo sintetico 🙂 (nel senso, paradossalmente nella lunghezza delle sinfonie, dell'essenzialità) potrebbe ben valere a rendergli una volta di più un minimo dell'onore che gli spetta).
  5. Rai Radio3 - Domenica in concerto 11 febbraio 2024, conduce Marco Mauceri Festival Internazionale George Enescu 2023 registrazione del 6 settembre 2023 Ateneo Romeno, Bucarest Gewandhaus Orchester Leipzig Herbert Blomstedt, direttore ... Franz Berwald : Erinnerung an die norwegischen Alpen ... - Reso teatrale, cantato e ballato compreso, da una direzione sincopata così interessante, questo breve scherzo classico orchestrale, colorato di presenze naturali fin quasi di caratterismo di paese, rende una sottile fraterna joie de vivre in un F. Berwald di consistenza che lo toglie da tanta uggia biedermeier che più spesso ha saputo solo relegarlo a musica di circostanza.
  6. Radio3 Suite - Il Cartellone 11 febbraio 2024 20:30 registrazione dell'11 giugno 2023 Teatro Olimpico di Vicenza Ecuba (1941) tragedia in tre atti da Euripide musica e testi di Gian Francesco Malipiero (programma di sala PDF) Ecuba, Yuliya Pogrebnyak Polissena, Laura Polverelli una servente, Graziella Debattista Ulisse, Paolo Leonardi Taltibio, Patrizio La Placa Agamennone, Michele Soldo Polimestore, Bruno Taddia Orchestra di Padova e del Veneto Coro “Iris Ensemble” maestro del coro, Marina Malavasi direttore, Marco Angius Atto 1 Atto 2 Atto 3 - In un contesto di disastrosa asimmetria irreversibile una qualche chiave di riscatto è data al vinto attraverso la complicità di quella fazione di oppressori che gli consente d'agire contro un'altra di essi... Di questo fosco lancinante scenario d'azioni più sacrali e imprevedibili che non conseguenti, in un avvio di epilogo complesso e diuturno di una risoluzione bellica, Gian Francesco Malipiero ne tratteggia una certa ambientazione di sospensione, traversata di inserti onirici fluenti orridi vaticinanti (anziché di mélo) così propria di un cospetto d'un arcano. Encomiabile recupero 2023 di un gesto più cólto che spettacolare, con anche forse poco contrasto tra le voci femminili, ma squisito il tratto d'antan di qualche vibrato e d'una delle vocalità maschili (P. Leonardi), direi piuttosto apprezzabile come pertinente la protagonista nel non aver reso troppo nervosamente un testo così drammatico, secondando invece quella certa teatralità metafisica, tornita di statuaria ai limiti del simbolismo, però giocato in senso più meditativo che non fantastico.
  7. Rai Radio3 - I concerti al Quirinale domenica 4 febbraio 2024 11:50 Stagione 2023-2024 Produzione di Radio3 in collaborazione con Rai-Quirinale e con la Presidenza della Repubblica In collaborazione con l'Ambasciata d'Australia in Italia [PDF] Franz Joseph Haydn : Quartetto per archi Op.33 (Hob. III, 37) - Allegro moderato - Scherzo: Allegro di molto - Andante - Presto Dr Lou Bennett AM e Paul Stanhope nyilamum – song cycles (prima esecuzione italiana) 1. bangarnowey 2. mareewan jaara jhar 3. mareewan / murundek 4. kalkii 5. beerawercoornek 6. nyilamumek Australian String Quartet Dale Baltrop, violino Francesca Hiew, violino Christopher Cartlidge, viola Michael Dahlenburg, violoncello Con la partecipazione straordinaria di Dr Lou Bennett AM - Concerto da capogiro oggi alla Cappella Paolina al Quirinale: un soprassalto, accesa la radio a Haydn già avviato (senza cioè sapere nulla): che morbidezza nella complessa sonorità, affresco a colori così complessi, che splendida strutturazione così organica, e vengo a scoprire esserci anche qualcosa (la maestria degli interpreti però credo proprio il primo ingrediente) di ...bizzarramente naturale dietro: i legni anomali delle foreste dolomitiche giunti nel laboratorio padano di genio? quattro Guadagnini quattro, wow. E il programma insiste proprio, ideologicamente, su questa connessione così propria dell'antico far musica con mezzi acustici (materialità specialmente naturale, non sintetica, e senza elettrificazione): come di un paradigma da ricoltivare con rinnovata coscienza. Un vero peccato per la voce mal assemblata in tutto questo: la suppongo distorta da una amplificazione, di certo non coltivata in naturalezza e originarietà etnica; un peccato anche non avere i testi lirici originali.
  8. Acquisito, con entusiasmo, quel Kassandra-Rufe nel 2017 😉 (un problema per me resta che nel 99% delle mie recensioni non vado al di là delle bozze sigh)
  9. Ehh... quella volta avevo cominciato con le comparazioni tra l'omnia BIS e la CPO (di quell'esperienza straordinaria splendida imperdibile ecc) Allan Pettersson : Complete Symphonies 12CD CPO 0761203724727 ma no, niente soluzione facile: le incisioni CPO non sono omogenee come qualità di produzione e nel momento che non sono rimasto subito convinto dalle prime conduzioni che ho ascoltato dalla invece sempre validissima BIS ho ahimè abbandonato l'impresa.
  10. Sull'Eugène Ysaÿe orchestrale io mi limito all'edizione 2006 CPO 761203705122 Non resisto però all'occasione per ricordare (la mia emozione al) la registrazione New York 1912 di quel grande, quella volta presi questa tra le edizioni disponibili solo per la copertina 🙂 (ma niente suoi concerti qui)
  11. Wow che florilegio di recensione, complimenti e grazie. No, per me Rubinstein non ha motivo d'esser ascoltato (!)... vero è che l'esercizio chopeniano sulla nient'affatto banale realtà tutta abitabile della mazurka merita assolutamente un ascolto frequentante curioso intelligentemente catturabile...
  12. Rai Radio3 Suite - Il Cartellone 30 gennaio 2024 20:00 in diretta dall'Auditorium di Bolzano in collaborazione con la Provincia Autonoma di Bolzano Orchestra Haydn di Bolzano e Trento Francesco Lanzillotta, direttore Andrea Brunati, corno [1] György Ligeti : Ramifications per orchestra d’archi [2] Richard Strauss : Concerto n. 1 per corno e orchestra Op. 11 - Allegro - Andante - Allegro [3] Arthur Honegger : Pastorale d’été poema sinfonico - Calme – Vif et gai – Tempo I (calme) [4 : intervallo] intervista al direttore [5] Wolfgang Amadeus Mozart : Sinfonia n. 38 "di Praga" K 504 - Adagio - Allegro - Andante - Finale. Presto - [4] "rigore nell'eterogeneità [attuale, dell'attuale contesto culturale]" (F. Lanzillotta): un bell'atteggiamento, dètta rispetto del gesto possibile [5] Quanto io odio Mozart lo so solo io... ma quest'orchestra lo suona con una tale densità e riverberazione ricercata fin quasi insolita che oibò...! non riesco a cambiare canale...! ...lo suona con un respiro, come da una posizione dominante, di libertà distacco e passione personale invidiabile comunicativa, carica di senso come fosse possibile
  13. - Fonte: SilverAgeLoveChild Sì, penso che dei musicisti in orchestra saprebbero realizzare un potente movimento musicale, volendo, al solo corrispondere a un qualsiasi moto caotico un minimo organico.
  14. Rai Radio3 Suite - Il Cartellone, domenica 14 gennaio 2024 20:30 in diretta dal Teatro alla Scala di Milano Teatro alla Scala Stagione Lirica Médée Opera in tre atti, libretto di François-Benoît Hoffmann e Nicolas Étienne Framéry musica di Luigi Cherubini nuova produzione Teatro alla Scala Orchestra e Coro del Teatro alla Scala Michele Gamba, direttore Alberto Malazzi, maestro del coro Médée, Marina Rebeka Jason, Stanislas de Barbeyrac Créon, Nahuel Di Pierro Dircé, Martina Russomanno Néris, Ambroisine Bré Confidantes de Dircé, Greta Doveri, Mara Gaudenzi Damiano Michieletto, regia Paolo Fantin, scene Carla Teti, costumi - Complimenti a tutti...! ...al Compositore anzitutto, che rimodella così originalmente la tradizione francese 🙂 Una cinematografia da grande pubblico che si slancia rapidamente in scavi dell'espressione del profondo (per es. il maledire femminile è una categoria che forse andrebbe riesaminata ...). Quel cantare così virtuosistico e questo sussurrare così drammatico, questi cori di tornito nitore neoclassico. Vertiginosità di trasparenze. Se un J. Brahms si fa seppellire con questa partitura nella bara: un eternità per studiarsela con calma simpatia voglia di inventare di lì ancora.
  15. Rai Radio3 - I concerti al Quirinale domenica 14 gennaio 2024 11:50 I concerti al Quirinale Stagione 2023-2024 Produzione di Radio3 in collaborazione con Rai-Quirinale e con la Presidenza della Repubblica Sud e magia Programma di sala (PDF) Pino De Vittorio, voce e chitarra battente Marcello Vitale, chitarra classica e chitarra battente - Lu Picuraru (tradizionale Puglia) -Tarantella di Sannicandro (tradizionale Puglia) - Alla Carpinese (G. De Vittorio) - Pizzica Taranta (G. De Vittorio) - Cori miu (tradizionale) - Sona a battenti (G. e Claudio De Vittorio) - Attaccati li tricci (G. De Vittorio) - Frasca (tradizionale Calabria) - Tarantella a Maria di Nardò (Marcello Vitale) - Soje ciardine (tradizionale Puglia) - Stornelli di Leporano (tradizionale Puglia) - Stu petto è fatto cimbalu (G. De Vittorio) - ‘Na via di rose (Claudio De Vittorio) - La Bonasera (tradizionale Puglia) - Tarantella di San Michele (G. De Vittorio) "Pino De Vittorio, cantante protagonista della riscoperta dei legami fra musica colta e popolare nelle età rinascimentale e barocca, propone insieme al chitarrista Marcello Vitale un programma di canti della tradizione più antica di Puglia, Basilicata e Calabria ispirato all’opera etnografica di Ernesto De Martino." (dal sito, consultato oggi) - Un grazie a questi musicisti capaci di dedicarsi a un'arte musicale precedente le sistematiche notazionali (e di lì accademiche): e quindi di frequentazione delle timbriche e le ritmiche nel senso di più sorgiva connessione con l'intimità dell'animo (cos'è un melisma un vibrato un rullato se non una frequentazione di timbrica e ritmica connesse all'evidenza ondulatoria del dolore come della guarigione... 🙂). Ah questo correttore automatico: carpire l'amore o non carpire niente. (mia poesia all'ascolto 🙂)
×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy