Vai al contenuto

Majaniello

Members
  • Numero contenuti

    5999
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Majaniello

  1. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Mitica questa, povera Persy Rilancio con una mia passione:
  2. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Anche io... Mai ascoltata 😮 Appena posso...
  3. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Che fissa per questo tizio che m'è presa.... :
  4. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Spero che il film abbia un lieto fine...
  5. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    E allora non pensare ogni intervento in funzione di quel che ho detto chissà quando, se c'hai una vita fatti i tuoi sereni ascolti come tutti. Sul Fidelio, fino a prova contraria, non hai argomenti, nè fondati nè strampalati, io non ne ho letti, ti sfido a buttar giù qualcosa di sensato che hai elaborato con gli ascolti (non solo del Fidelio, ma anche di opere coeve) e che non sia copiato da qualche libercolo. Le diverse linee evolutive dell'opéra-comique e della tragédie-lyrique, gli stili e il pubblico di destinazione, i significati politici ecc non mi sembrano pipponi che si autogiustificano, rileggiti i miei interventi e intervieni nel merito per favore. La solita storia che non si ha tempo per smentire le fesserie... e intanto non ci si mette mai in gioco. Wagner passo, se vuoi la ragione te la do, ve lo meritate e ve lo tenete Io ho parlato di quadriadi (chè la musica è fatta pure di note), e non solo devo dire (sul Tristano specialmente mi sono più volte allargato) ma da un appassionato di Wagner non ho mai ascoltato un'analisi di qualsivoglia natura, musicale, poetica, estetica, politica, storica ecc (non mi stupisco, è un controsenso). La storia del trombone è uno scherzo che è diventato un tormentone del forum, nè più nè meno che altri tormentoni. Snorlax, che è un amico con cui ho un ottimo rapporto personale, mi pare che l'abbia capito.
  6. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Ormai l'hai quotato e non posso più correggerlo, il mio ennesimo svarione rimarrà ai posteri, pazienza! Aspetto qualche correzione sui contenuti però, magari a viso aperto come quelle che fai sulla grammatica Non so se mi ami, sicuro mi segui con molta attenzione, vuol dire che nel bene e nel male sono uno stimolo per gli ascolti altrui
  7. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Rompiscatole sì ma maleducato mai, sennò mi avrebbero sbattuto fuori come hanno fatto con altri maleducati In privato non ti scrivo se poi non mi rispondi, perdo solo tempo. In questo periodo proprio non riesco a scrivere pipponi, il tempo che ho lo sto dedicando ad ascolti che peraltro esulano dai soliti autori su cui dibattiamo abitualmente. Ieri era domenica e avevo voglia di qualcosa di sanamente gagliardo e easy-listening (in senso buono), Ernani si prestava. Sì volevo dire quello, forse all'epoca doveva suonare moderno, non so, ma il suo è un fiammeggiare tutto in superficie, tanto per colorare... con tutte quelle sottolineature di archi inutili.... bleah. Bonynge deludente anche per i suoi standard, è vero. Bergonzi è vocalmente nel suo habitat, però dov'è il bandito tratteggiato da Del Monaco? Tuttavia il live di Mitropoulos è tutto tagliato come si usava all'epoca. Insomma non se ne esce. Di Muti avrò il video da qualche parte, ma ricordo la recita una gran noia. PS: gio ho dovuto cercare su DIZIONARIO ROMANESCO TASCABILE: ME RODE ER CHICCHERONE: Sono molto nervoso. Si consiglia di tenersi alla larga da questi individui nei momenti di massimo nervosismo. I nostri sono evidentemente meccanismi proiettivi, rassegnamoci
  8. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    No vabbè ma sicuramente è come dici, nel senso che capita che un'esecuzione di tradizione sia più divertente di un'esecuzione filologica, soprattutto quando non c'è molta scelta tra le filologiche si è costretti ad andare indietro, però sembra sempre ci sia un certo godimento nel sottolineare che "tradiscional is better". Quando dici "Certo si percepisce il grande scrupolo filologico.... " si capisce già come va a finire Che se non fosse la Price direi che è niente di che, o forse non è niente di che per essere la Price: (Schippers antiquatissimo, che impressione risentirlo oggi... aridatece Toscanini). Perchè non si dice così? 🙄 vabè si è capito che volevo dire...
  9. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Questa è la più italiana tra le opere italiane, così... a scanso di equivoci: Domanda per @Pinkerton e @Wittelsbach : meglio una Sutherland alle corde o una Price e una Freni che ci provano? I maschietti mi sembrano un compromesso accettabile, oggi più di ieri mi rendo conto di quanta poca scelta discografica vi sia in questo repertorio.
  10. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Già dal secondo rigo si capiva dove dovevi andare a parare
  11. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Questo interessa anche a me: ho preso la stessa edizione che ascoltavi (è il disco DGG vero?), su Wellesz per farti un dispetto qualche tuo collaboratore ha messo Scherchen
  12. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Bellissimo, autore che conosco di nome, mi è capitato in passato solo di ascoltare per caso qualcosa da Wellesz, indagherò... Ora: e poi:
  13. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Freschissimo, in tutti i sensi!
  14. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Mi ricorda lo Schulhoff più contaminato col jazz.
  15. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Evidentemente ha il suo pubblico:
  16. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    No no, per diventare un trombone doc non basta amare le trombonate... il trombonismo è un modo di essere, ne devi fare di strada per raggiungere certe eccellenze Tra le altre cose, sei ancora troppo simpatico e hai senso dell'umorismo °°°° questo lo dedichiamo ad @.Andrea e @glenngould Quando penso a Wuorinen mi viene in testa Vasarely, la potenza di Wellesz
  17. Majaniello

    L'ultimo CD acquistato (musica classica)

    Non tanto per quello che dici, quanto per il fatto che Scriabin fa musica visionaria e disturbata che tende verso la dissoluzione del sistema tonale. Ti ricordo particolarmente battagliero nei confronti di chi attentava alla tonalità ma oh, come hai detto tu, passa il tempo e arrivano nuovi stimoli, mica è male
  18. Majaniello

    L'ultimo CD acquistato (musica classica)

    Fa ancora più impressione del binomio Elgar-Alucard...
  19. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Ives stai facendo il ripassone di Previn... °°° la curiosità di Wuorinen al pianoforte mi fa immaginare un'influenza...
  20. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Cioè... Botstein ha un repertorio sterminato, e tu sei andato a vedere Bruckner... Eddai proprio trombone terminale
  21. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Il mitico Botstein che ci regala cose dimenticate:
  22. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    L'ho ascoltato tempo fa questo disco, quando si è parlato di Dorati! L'altro giorno, in tema XX trombo-century, ho riascoltato questa, non esattamente la mia composizione preferita dell'autore, ma comunque un bel sentire (ovviamente Lenny nel suo habitat naturale): estendo a @il viandante del sud, ovviamente a @Ives e a @Snorlax che secondo me può gradire (e che ringrazio per le decine di dediche di questi giorni ).
  23. Majaniello

    Cosa state ascoltando ? Anno 2019

    Difese d'ufficio da chi non te l'aspetti! Brevemente: 1) esistono millemila personaggi che hanno espresso personalità forti facendo a meno del trombonismo. Vero è che il trombone, quello abile, deve avere carisma e grande capacità di comunicazione, altrimenti come fa a parlare alla pancia della gente? 2) Il trombonismo nel '700 (e nei secoli precedenti) non esisteva. Anche con Bach c'è stata la solita appropriazione indebita da parte della tradizione romantica, ma saranno almeno 40 anni che il mito del Bach trombone è tramontato. A meno che non si voglia considerare tutta la musica sacra "trombona" per definizione: il controllo delle masse attraverso la mortificazione del ruolo dell'uomo e la celebrazione di una forza superiore è la sintesi di quel che sono le religioni. Tra l'altro Bach era pure luterano. 3) Sì, il trombonismo moderno nasce con Beethoven. Un'estetica celebrativa è sempre esistita in tutti i secoli (penso a Lully e il Re Sole), ma tendo a circoscriverla all'interno delle dinamiche di corte. Nonostante Beethoven fosse convinto di scrivere una sinfonia rivoluzionaria per un rivoluzionario, la sua Eroica è così piena di grandiose suggestioni che pare avere già inconsapevolmente interpretato ed espresso l'imminente svolta neo-imperiale del suo dedicatario. 4) Beethoven non è un compositore trombone, benchè anche qui la tradizione ne abbia combinate (non mi dilungo perchè ne scrivo continuamente). Alcune sue composizioni dalla retorica pre-romantica hanno contribuito a costruire il mito, vero, ma parliamo di un numero ristretto di opus. L'unica sua opera scientemente trombona mi pare la IX: è come se il compositore avesse intuito che la saldatura delle istanze che oggi chiameremmo socialdemocratiche con tutto l'apparato retorico conservatore e reazionario avrebbe potuto generare uno strumento di consenso potentissimo. E' una fusione che nella storia si è ripetuta continuamente (!!!), e a guardare i tg anche oggi si direbbe che la formula riscuote un certo successo.... Ovviamente è da citare anche la Solemnis, che è un po' la versione "col rosario in tasca". 5) Il trombonismo doc, per come la vedo io, tramonta col tramontare del wagnerismo e delle sue propaggini. Ne rimangono scorie in alcuni compositori tedeschi del '900, come se fosse emulsionato nel loro dna, e qui e là a far da specchio a situazioni storiche particolari (i regimi). Il Sacre di Stravinsky è l'ultima grossa cartuccia del trombonismo, e allo stesso tempo una specie di pietra tombale sullo stesso. Mentre a cavallo tra i due secoli il trombonismo impervesava ancora sotto forma di OGM (penso a Debussy, Scriabin e loro epigoni/seguaci), dopo non mi vengono in mente altri compositori famosi/importanti/storicamente rilevanti del '900 che siano tromboni tout court, neanche nei casi in cui questi abusino di gesti romantici, che a questo punto sembrano aver perso ogni significato. La musica del '900 ha progressivamente smesso di parlare alla pancia delle persone, ragion per cui è nato il grande repertorio.
×