Vai al contenuto

cambristi

Members
  • Numero contenuti

    64
  • Iscritto

  • Ultima visita

1 Seguace

Su cambristi

  • Rank
    Nessuno (per adesso)
  • Compleanno 18/02/1981

Contact Methods

  • Sito Internet
    http://www.aimamusic.it
  • Skype
    cambristi

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Luogo
    milano
  • Interessi
    violinista

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Il 10 aprile inizierà il laboratorio "La musica sociale di Giovanni Falzone", un esperimento musicale di comprensione della musica d'insieme e dell'improvvisazione condotto da Giovanni Falzone, geniale trombettista e compositore, band leader ospite fisso dei principali palcoscenici europei. L'approccio alla musica d'insieme di Falzone è un'esperienza che cambia il modo di suonare e vivere la musica, a qualsiasi livello la si pratichi. Senza dubbio si tratta di uno dei più grandi musicisti con cui AIMA abbia mai collaborato: un grandissimo della classica e del jazz, una lunga carriera in cui ha ricoperto il ruolo di prima tromba dell'orchestra LaVerdi sotto la bacchetta del M° Chailly e di altri grandi nomi, la vittoria di numerosi premi quali il Best Talent Umbria Jazz, il Top Jazz e l'Accademie du Jazz 2009. C’è ancora qualche spazio per suonare! Iscrizione a questo link: http://aimamusic.it/falzone-musica-sociale/
  2. Non perdete l’occasione di salire sul palco di Macao-Milano con Giovanni Falzone! Il 10 aprile inizierà il laboratorio "La musica sociale di Giovanni Falzone", un esperimento musicale di comprensione della musica d'insieme e dell'improvvisazione condotto da Giovanni Falzone, geniale trombettista e compositore, band leader ospite fisso dei principali palcoscenici europei. L'approccio alla musica d'insieme di Falzone è un'esperienza che cambia il modo di suonare e vivere la musica, a qualsiasi livello la si pratichi. Senza dubbio si tratta di uno dei più grandi musicisti con cui AIMA abbia mai collaborato: un grandissimo della classica e del jazz, una lunga carriera in cui ha ricoperto il ruolo di prima tromba dell'orchestra LaVerdi sotto la bacchetta del M° Chailly e di altri grandi nomi, la vittoria di numerosi premi quali il Best Talent Umbria Jazz, il Top Jazz e l'Accademie du Jazz 2009. C’è ancora qualche spazio per suonare! Iscrizione a questo link: http://aimamusic.it/falzone-musica-sociale/
  3. MORE MUSIC MORE LIFE è un’iniziativa dedicata alla musica amatoriale che, su iniziativa di UTE – Milano Università della Terza Età e AIMA – Associazione Italiana Musicisti Amatori, avrà luogo venerdì 5 e venerdì 12 Aprile alle h 15.30 presso l’ITCS Schiapparelli-Gramsci di Milano. I due incontri, curati da Angela Feola, Nicoletta Feola, Manuela Micelli e Tommaso Napoli, avranno come oggetto la prassi musicale amatoriale. In particolare, il primo verterà sul profilo storico e pedagogico della musica amatoriale. Il secondo, di matrice più internazionale, presenterà una serie di casi studio di gestione e organizzazione di attività amatoriali a Milano e in Europa. Termineranno con un breve concerto, felicemente amatoriale, a cura dei Cambristi Milano, il gruppo milanese di musica da camera di AIMA, che ormai conta tra le sue file oltre 200 musicisti amatori. MAGGIOR INFORMAZIONI SCARICA IL COMUNICATO STAMPA SCARICA LA LOCANDINA PROGRAMMA 5 Aprile 2019 – h 15.30 – STORIA E PEDAGOGIA DELLA MUSICA AMATORIALE Intervengono: Annibale Rebaudengo, Pianista, Autore de “Gli adulti e la musica” Sergio Lattes, Pianista, divulgatore, curatore del sito aasp.it/l’alta formazione musicale in Italia Ettore Napoli, Storico della Musica Intervento musicale: 15′ Cambristi Milano 12 Aprile 2019 – h 15.30 – I MUSICISTI AMATORIALI A MILANO E IN EUROPA Intervengono: Daniel Kellerhals, Presidente di EoFed (Federazione Europea delle Orchestre Amatoriali) Lorenzo Carni e Manuela Rosignoli, Direttori Organizzativi di Piano City Milano Luca Santaniello, Primo violino de La Verdi e della Verdi per Tutti Intervento musicale: 15′ Cambristi Milano Data la limitata capienza della sala (50 posti) è necessario prenotarsi compilando il modulo a questo link. La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita
  4. Giovanni Falzone. Senza dubbio uno dei più completi e geniali trombettisti italiani, compositore e arrangiatore, protagonista del jazz italiano ed europeo con una lunga esperienza nella musica classica. Suonare con un artista poliedrico e innovativo come lui non è solo l’aspirazione di tantissimi musicisti, ma – da oggi – anche una possibilità concreta per tutti: musicisti classici e jazzisti, professionisti e musicisti amatoriali: chitarristi, batteristi, bassisti e ovviamente tutti gli strumentisti ad arco e a fiato, cantanti, pianisti, arpisti e quant’altro! Falzone sarà infatti a Macao per 2 concerti aperti, sabato 15 Giugno e sabato 6 Luglio, alla guida di una band a cui chiunque potrà aggregarsi, qualunque siano il suo strumento o il suo livello. La sfida, per il grande musicista e band leader, sarà infatti quella di formare una massa critica di musicisti con cui dar vita a una gigantesca improvvisazione collettiva. I brani – composti appositamente per l’occasione – permettono a tutti di partecipare: si può portare e suonare il proprio strumento, cantare o arrangiarsi con le percussioni di casa e meno comuni (dalle maracas al tamburello ai piatti). L’appuntamento, realizzato in collaborazione tra AIMA e MACAO, sarà preceduto da 3 workshop durante i quali i musicisti della core-band degli eventi possono lavorare a stretto contatto con Giovanni Falzone e preparare con lui i brani per i concerti aperti. MAGGIORI INFORMAZIONI DOVE E QUANDO WORKSHOP – Macao in Viale Molise 68, Milano mercoledì 10 Aprile – h 21-24 giovedì 2 Maggio – h 21-24 giovedì 23 Maggio – h 21-24 CONCERTI APERTI – Macao in Viale Molise 68, Milano sabato 15 Giugno h 21-24 sabato 6 Luglio h 21-24 ISCRIZIONE E COSTI La partecipazione ad almeno 2 workshop è necessaria per poter entrare a far parte delle band ufficiale che si esibirà durante i concerti aperti. Per partecipare al workshop è richiesto il pagamento di una minima quota di iscrizione, il cui unico scopo è quello di coprire le spese sostenute. La quota varia da un minimo di 5€ a incontro a testa a un massimo di 20€, in base al numero di partecipanti: più siamo più il costo sarà basso! Portate un amico e iscrivetevi numerosi! La quota comprende l’iscrizione all’Associazione AIMA – Associazione Italiana Musicisti Amatori. Diventando membro, oltre a contribuire attivamente allo sviluppo del laboratorio di improvvisazione collettiva di Giovanni Falzone, potrai contattare tutti gli altri soci musicisti, partecipare alle numerose attività dell’associazione, partecipare a workshop internazionali, a scambi culturali con musicisti stranieri, sottoporre proposte artistiche all’interno dell’associazione, usufruire di convenzioni e molto altro… PRE-ISCIRIVITI COMPILANDO IL MODULO A QUESTO LINK
  5. Vorrei entrare in contatto con persone che abbiano voglia di scrivere di storia della musica, in particolare storia sociale della musica, per pubblicare loro articoli su un blog dedicato alla musica amatoriale. Abbiamo pubblicato già una decina di articoli a questo link se volete farvi un'idea: http://aimamusic.it/category/blog/ Grazie per chiunque voglia farsi vivo. Rispondete a questo topic!
  6. La Federazione Italiana di Orchestre Amatoriali invita tutti i musicisti non professionisti e le orchestre amatoriali d'Italia al secondo anno del Festival di Orchestre Amatoriali Italiane a Fossano dal 28 Aprile al 1 Maggio. Come l'anno scorso un workshop sarà diretto da Julius Kalmar, l'altro da un direttore selezionato tra quelli delle orchestre che partecipano più numerose. A questo link trovate le informazioni sul Festival: http://fedioram.it/festival/. E' possibile partecipare con le orchestre al completo oppure con una piccola rappresentanza. La federazione, nata su spinta di 4 orchestre fondatrici e delle istituzioni amatoriali internazionali EOFED (European Federation of Amateur Orchestras) e WFAO (World Federation of Amateur Orchestras), ha i seguenti scopi: Mettere in rete le orchestre amatoriali presenti sul territorio italiano e diventare un interlocutore primario per chiunque si occupi di musica amatoriale in Italia. Promuovere forme aggregazione, solidarietà e condivisione attraverso la pratica musicale, favorendo lo scambio culturale e l’interazione delle orchestre italiane tra loro e con quelle straniere. Sostenere le motivazoni e le competenze dei musicisti amatori e di chi suona nel tempo libero; Rappresentare le orchestre amatoriali italiane presso istituzioni amatoriali internazionali: World Federation of Amateur Orchestras (WFAO) ed EoFed (Federazione Europea delle Orchestre Amatoriali. Valorizzare il patrimonio musicale Europeo, Italiano e locale. A questo link è possibile trovare il modulo per l'iscrizione e tutte le informazioni: www.fedioram.it www.fedioram.it
  7. L'orchestra ContrArco cerca un CORO con cui condividere un concerto di beneficenza per AICCA (Associazione Italiana Cardiopatie Congenite degli Adulti) in programma il 12 dicembre 2016 alle 20.30 presso il Policlinico di San Donato. ContrArco è un’orchestra di amatori di Milano simpatica, appassionata e sempre alla ricerca di nuovi stimoli e cerchiamo un gruppo corale che condivida la passione per la musica con cui condividere la nostra esperienza. Tutte le informazioni sull'iniziativa sono a disposizione al link: http://www.aimamusic.it/contrarco/bando-per-cori-e-coristi/
  8. BANDO SOLISTI CON ORCHESTRA L’orchestra ContrArco cerca un SOLISTA a cui dare l’opportunità di suonare con l’orchestra e visibilità tramite un concerto nella primavera 2017 (aprile). ContrArco è un’orchestra di amatori di Milano simpatica, appassionata e sempre alla ricerca di nuovi stimoli e cerchiamo solisti con cui condividere la nostra esperienza. Per ulteriori informazioni: http://www.aimamusic.it/contrarco/bando-per-solisti-con-orchestra/ 1. Requisiti diplomato o diplomando nei seguenti strumenti: violino, viola, violoncello, contrabbasso, flauto, oboe, clarinetto, fagotto, tromba, corno francese, arpa (in accoppiamento con il flauto) disponibilità ad esibirsi gratuitamente 2. Come candidarsi Inviare la propria candidatura entro e non oltre il 15 dicembre 2016. La domanda dovrà essere inviata in formato pdf all’indirizzo di posta elettronica all’email info@aimamusic.it. La candidatura deve contenere i seguenti documenti: curriculum vitae del candidato in formato pdf un video del candidato/i in cui si esegua per intero un tempo del concerto prescelto Nel caso di concerti con due solisti devono essere inviati i cv di entrambi i solisti e un video in cui entrambi suonino insieme il brano indicato. Nel caso dell’arpa il vincitore deve essere disponibile a portare il proprio strumento alle prove e ai concerti. Le candidature incomplete non verranno prese in esame. 3. Repertorio I concerti ammessi sono: Violino W.A.Mozart, Concerto per violino e orchestra n. 1 K 207 W.A.Mozart, Concerto per violino e orchestra n. 2 K 211 W.A.Mozart, Concerto per violino e orchestra n. 3 K 216 W.A.Mozart, Concerto per violino e orchestra n. 4 K 218 W.A.Mozart, Concerto per violino e orchestra n. 5 K 219 Viola C.Stamitz, Concerto per viola in Re maggiore Op.1 Violino e viola W.A.Mozart, Sinfonia concertante per violino e viola K 364 Violoncello F.J.Haydn, Concerto per violoncello n. 1 in do maggiore F.J.Haydn, Concerto per violoncello n. 2 in re maggiore Contrabbasso G.P.Bottesini, Concertino in si minore per contrabbasso e orchestra Flauto W.A.Mozart, Concerto per flauto e orchestra n. 1 in Sol maggiore K 313 W.A.Mozart, Concerto per flauto e orchestra in Re maggiore K 314 (K6 285d) Flauto e arpa W.A.Mozart, Concerto per flauto, arpa e orchestra K 299 Oboe W.A.Mozart, Concerto per oboe “Ferlendis” in do maggiore, K 314 (271k) Clarinetto W.A.Mozart, Concerto per clarinetto di bassetto e orchestra in La maggiore K 622 Fagotto W.A.Mozart, Concerto per fagotto e orchestra K 191 Tromba F.J.Haydn, Concerto in mi bemolle maggiore per tromba e orchestra Corno W.A.Mozart, Concerto per corno e orchestra n. 1 K 412 (386b) W.A.Mozart, Concerto per corno e orchestra n. 2 K 417 W.A.Mozart, Concerto per corno e orchestra n. 3 K 447 W.A.Mozart, Concerto per corno e orchestra n. 4 K 495 3. Modalità di selezione e comunicazione ai vincitori I partecipanti verranno selezionati da una commissione composta dal direttore d’orchestra, membri dell’orchestra, membri dell’associazione AIMA ed esperti musicisti sulla base dei curricula, del materiale inviato, dell’esperienza e dei titoli musicali. Alla fine del processo di selezione, entro il 30 gennaio, l’orchestra comunicherà ai partecipanti gli esiti.
  9. L’orchestra ContrArco cerca un SOLISTA a cui dare l’opportunità di suonare con l’orchestra e visibilità tramite un concerto nella primavera 2017 (aprile). ContrArco è un’orchestra di amatori di Milano simpatica, appassionata e sempre alla ricerca di nuovi stimoli e cerchiamo solisti con cui condividere la nostra esperienza. 1. Requisiti diplomato o diplomando nei seguenti strumenti: violino, viola, violoncello, contrabbasso, flauto, oboe, clarinetto, fagotto, tromba, corno francese, arpa (in accoppiamento con il flauto) disponibilità ad esibirsi gratuitamente 2. Come candidarsi Inviare la propria candidatura entro e non oltre il 15 dicembre 2016. La domanda dovrà essere inviata in formato pdf all’indirizzo di posta elettronica all’email info@aimamusic.it. La candidatura deve contenere i seguenti documenti: curriculum vitae del candidato in formato pdf un video del candidato/i in cui si esegua per intero un tempo del concerto prescelto Nel caso di concerti con due solisti devono essere inviati i cv di entrambi i solisti e un video in cui entrambi suonino insieme il brano indicato. Nel caso dell’arpa il vincitore deve essere disponibile a portare il proprio strumento alle prove e ai concerti. Le candidature incomplete non verranno prese in esame. 3. Repertorio I concerti ammessi sono: Violino W.A.Mozart, Concerto per violino e orchestra n. 1 K 207 W.A.Mozart, Concerto per violino e orchestra n. 2 K 211 W.A.Mozart, Concerto per violino e orchestra n. 3 K 216 W.A.Mozart, Concerto per violino e orchestra n. 4 K 218 W.A.Mozart, Concerto per violino e orchestra n. 5 K 219 Viola C.Stamitz, Concerto per viola in Re maggiore Op.1 Violino e viola W.A.Mozart, Sinfonia concertante per violino e viola K 364 Violoncello F.J.Haydn, Concerto per violoncello n. 1 in do maggiore F.J.Haydn, Concerto per violoncello n. 2 in mi maggiore Contrabbasso G.P.Bottesini, Concertino in si minore per contrabbasso e orchestra Flauto W.A.Mozart, Concerto per flauto e orchestra n. 1 in Sol maggiore K 313 W.A.Mozart, Concerto per flauto e orchestra in Re maggiore K 314 (K6 285d) Flauto e arpa W.A.Mozart, Concerto per flauto, arpa e orchestra K 299 Oboe W.A.Mozart, Concerto per oboe “Ferlendis” in do maggiore, K 314 (271k) Clarinetto W.A.Mozart, Concerto per clarinetto di bassetto e orchestra in La maggiore K 622 Fagotto W.A.Mozart, Concerto per fagotto e orchestra K 191 Tromba F.J.Haydn, Concerto in mi bemolle maggiore per tromba e orchestra Corno W.A.Mozart, Concerto per corno e orchestra n. 1 K 412 (386b) W.A.Mozart, Concerto per corno e orchestra n. 2 K 417 W.A.Mozart, Concerto per corno e orchestra n. 3 K 447 W.A.Mozart, Concerto per corno e orchestra n. 4 K 495 3. Modalità di selezione e comunicazione ai vincitori I partecipanti verranno selezionati da una commissione composta dal direttore d’orchestra, membri dell’orchestra, membri dell’associazione AIMA ed esperti musicisti sulla base dei curricula, del materiale inviato, dell’esperienza e dei titoli musicali. Alla fine del processo di selezione, entro il 30 gennaio, l’orchestra comunicherà ai partecipanti gli esiti. Maggiori informazioni al link: http://www.aimamusic.it/contrarco/bando-per-solisti-con-orchestra/
  10. Our annual chamber music Workshop will take place the 4 and 5 July 2015 in Milan (Italy), at Scuola Musicale di Milano. Unlike the rest of Europe, in Italy there are very few opportunities for non-professional musicians and advanced students to study chamber music in depth with renowned international professionals: Carlo Balzaretti (piano), Sergio Lattes (piano), Elena Ponzoni (violin), Claudio Pavolini (alto), Silvio Righini (cello), Daniela Pisano (flute), Francesca Cremaschi (french horn), Davide Rocca (voice). Our project would like to offer to people from all over the world the possibility to play in Italy, at decent prices and in the italian capital of music: Milan. More info at the site: http://www.aimamusic.it/cambristi/tutti-cambristi
  11. Ciao, sono interessato, violinista, scrivimi in privato per favore cambristi@aimamusic.it
  12. Ci sono due modi di diffondere la luce: essere la candela oppure essere lo specchio che la riflette I Cambristi-Milano Quattro incontri di musica e di convivialità tra musicisti amatori, studenti e professionisti Sabato 29 novembre 2014, 21 febbraio, 23 maggio e 18 luglio 2015 Circolo Filologico Milanese, ore 16.00, ingresso gratuito Una serie di quattro concerti di musica da camera, rigorosamente a tema, nello splendido salone liberty del Circolo Filologico, affidata integralmente a musicisti amatori. Anzi, molto meglio: ad amatori e a professionisti, nella stessa serata, sullo stesso palcoscenico. E’ questa la prima “idea forte” della nuova iniziativa del progetto I Cambristi dall’Associazione Italiani Musicisti Amatori (AIMA), che opera a Milano dal 2012, ha ottenuto nel 2015 il Patrocinio di Fondazione Cariplo e ha saputo allacciarsi alle principali reti internazionali di musicisti amatori: l'americana Amateur Chamber Music Player (ACMP) e i Cambristi di Bruxelles e di Lille, in Belgio e in Francia. La disponibilità e l’impegno dei musicisti professionisti – i pianisti Ruggero Laganà, Sergio Lattes, Silvia Rumi, la promettente soprano cinese Hsiao Pei Ku e, non ha bisogno di presentazioni, Bruno Canino – sta a indicare l’importanza crescente della diffusione della pratica musicale amatoriale, un costume che in Italia è storicamente assai poco radicato, al contrario di quanto avviene nella maggior parte dei Paesi europei. E questa lacuna viene oggi considerata anche dai musicisti professionisti come una vera e propria deprivazione culturale, e come una delle cause - forse la più profonda - dei mali che affliggono la vita musicale italiana. La piccola stagione di quattro serate ha altrettanti temi – Il falso, Esperti e amatori, La città, Il cibo in musica – intorno ai quali si sviluppano i programmi: temi veri, sviluppati lungo l’intero arco della storia della musica classica, non etichette ex-post come troppo spesso accade da quando la tematizzazione dei concerti è diventata quasi obbligatoria. Questa si può considerare la seconda “idea forte” del progetto. La terza è quella di uscire dalla forma del recital, ammettendo nella stessa serata gruppi ed organici differenti. E di costruire le singole serate in una logica di crescendo, presa in prestito dai concerti rock: si inizia con le formazioni strettamente amatoriali, poi a loro si mescolano gli studenti di musica, infine intervengono i professionisti. I progetti del network internazionale dei Cambristi coinvolgono oltre mille musicisti in tutta Europa. Lo scopo è quello di diffondere la musica offrendo a tutti i musicisti amatori la possibilità dedicarsi alla pratica musicale, viaggiare, conoscersi, suonare insieme. Ci si iscrive sul sito internet www.cambristi.it fornendo la descrizione dello strumento musicale suonato, il livello musicale, l'eventuale disponibilità di automobile, pianoforte o spazio prove, il tipo di coinvolgimento desiderato, e il consenso al trattamento dei dati. La lista di tutti gli iscritti viene periodicamente distribuita agli aderenti e ognuno può scegliere di rendersi disponibile per letture, studio, ritrovi occasionali o creazione di un gruppo fisso. L'iscrizione di professionisti, studenti e amatori in lista permette da un lato di finanziare le attività dell'associazione, che si avvale quasi esclusivamente di fondi propri, ma soprattutto garantisce che le relazioni iniziate sul palco NON rimangano interazioni isolate, anzi possano essere a piacimento coltivate e portate avanti con assoluta libertà. Info sull’evento: www.cambristi.it Ufficio Stampa AIMA – Associazione Italiana Musicisti Amatori: Tommaso Napoli - 340 1667733 – cambristimilano@gmail.com
  13. MUSICAL AND SOCIAL FUNDRAISING L’associazione AIMA, specializzata in progetti socio-musicali, cerca un/a giovane, laureato o laureando in management dello spettacolo, per attività di Fundraising. Compiti previsti per il lavoratore - Predisposizione di materiale da sottoporre a potenziali finanziatori (pubblici e privati), - Avviamento dei contatti con sponsor privati e aziende pubbliche, - Scrittura e invio di materiale per la partecipazione a bandi di finanziamento. Il fundraiser verrà pagato in conseguenza dei risultati portati per una cifra pari al 10% del finanziamento ricevuto, qualora ricevuto. Non sono previsti né la presenza in ufficio né orari. Requisiti per i candidati: - Laurea o frequenza a corsi di management musicale - Capacità di scrivere testi e presentazioni - Entusiasmo - Conoscenza del settore musicale classico - Capacità di lavorare con orientamento al risultato - Indipendenza e autonomia - Residenza a Milano Se ti interessa fare questa esperienza invia il tuo curriculum corredato da una liberatoria sul trattamento dei dati personali entro il 20 ottobre 2014 all’indirizzo info@aimamusic.it. Maggiori informazioni al link: http://www.aimamusic.it/lavoro-musicale
  14. L’associazione AIMA cerca, per il periodo 4-7 giugno 2015, 16 persone per il management del Tredicesimo Festival delle Orchestre Amatoriali Europee. Durante il Festival, realizzato dalla Federazione Europea delle Orchestre Amatoriali, i compiti dello staff saranno i seguenti: il compito dello staff sarà: - gestire la preparazione dei palchi in cui si svolgono le attività orchestrali, - accompagnare le orchestre nei loro movimenti in città, - assicurarsi del corretto uso della strumentazione musicale, - gestire lo svolgimento di concerti e prove delle orchestre, - fare da intermediari tra i musicisti stranieri e la città. Ai partecipanti verranno garantiti durante i tre giorni di svolgimento del festival vitto e alloggio presso un albergo della città di Cremona oltre al pagamento di una diaria da parte di EoFed. Requisiti per i candidati: - conoscere almeno una lingua straniera (inglese), - conoscere la musica classica e l’organizzazione delle attività orchestrali, - capacità di risolvere i problemi, proattività, capacità di gestire gruppi di persone. Caratteristiche che costituiranno criteri preferenziali di selezione: - conoscenza di più lingue straniere (francese, tedesco, russo, polacco), - diploma in musica o in management musicale (o iscrizione alle relative facoltà universitarie), - residenza a Milano o comunque in Lombardia, - età e motivazione. Al termine delle procedure di selezione i candidati verranno convocati, a Milano, per due incontri di preparazione all’evento e allo svolgimento del lavoro, il primo in gennaio, il secondo a fine marzo. Se ti interessa fare questa esperienza invia il tuo curriculum corredato da una liberatoria sul trattamento dei dati personali entro il 30 novembre 2014 all’indirizzo info@aimamusic.it. Maggiori informazioni al link: http://www.aimamusic.it/lavoro-musicale
  15. L’associazione AIMA cerca, per il periodo 4-7 giugno 2015, 16 persone per il management del Tredicesimo Festival delle Orchestre Amatoriali Europee. Durante il Festival, realizzato dalla Federazione Europea delle Orchestre Amatoriali, i compiti dello staff saranno i seguenti: il compito dello staff sarà: - gestire la preparazione dei palchi in cui si svolgono le attività orchestrali, - accompagnare le orchestre nei loro movimenti in città, - assicurarsi del corretto uso della strumentazione musicale, - gestire lo svolgimento di concerti e prove delle orchestre, - fare da intermediari tra i musicisti stranieri e la città. Ai partecipanti verranno garantiti durante i tre giorni di svolgimento del festival vitto e alloggio presso un albergo della città di Cremona oltre al pagamento di una diaria da parte di EoFed. Requisiti per i candidati: - conoscere almeno una lingua straniera (inglese), - conoscere la musica classica e l’organizzazione delle attività orchestrali, - capacità di risolvere i problemi, proattività, capacità di gestire gruppi di persone. Caratteristiche che costituiranno criteri preferenziali di selezione: - conoscenza di più lingue straniere (francese, tedesco, russo, polacco), - diploma in musica o in management musicale (o iscrizione alle relative facoltà universitarie), - residenza a Milano o comunque in Lombardia, - età e motivazione. Al termine delle procedure di selezione i candidati verranno convocati, a Milano, per due incontri di preparazione all’evento e allo svolgimento del lavoro, il primo in gennaio, il secondo a fine marzo. Se ti interessa fare questa esperienza invia il tuo curriculum corredato da una liberatoria sul trattamento dei dati personali entro il 30 novembre 2014 all’indirizzo info@aimamusic.it. Maggiori informazioni al link: http://www.aimamusic.it/lavoro-musicale
×
×
  • Crea Nuovo...