Vai al contenuto

SteYani

Members
  • Numero contenuti

    11
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su SteYani

  • Rank
    Nessuno (per adesso)
  1. Sentite, il clarinetto in do è un relitto del passato, come il Boehm completo. E siamo onesti: il motivo per cui si usava è che una volta si suonava a orecchio senza conoscere la teoria musicale e pertanto non si era neanche capaci di trasporre. Se sai leggere uno spartito e sai cos'è un tono e un semitono non dovresti aver problemi neppure se quelli che suonano con te sono ignoranti di teoria musicale: piglia la parte in do e alza le note di un tono. Chiusa lì. ps: in Germania il clarinetto in do (sistema tedesco) lo usano i bambini per imparare (perché è più piccolo e lo si costruisce con m
  2. Ma quale dentrificio o argentil... nei negozi di strumenti musicali vendono i panni apposta per pulire le chiavi. Controlla se il tuo clarinetto ha le chiavi argentate o nichelate e chiedi al negoziante cosa ti serve.
  3. Ho pescato un jolly su eBay e me ne son portato a casa uno praticamente nuovo a meno di 300 euro da un utente tedesco! - è il 310, con le chiavi nichelate nere, il corpo in composito, e 2 barilotti, uno in legno e uno in composito. Il barilotto misura 65 mm. Monta un becco Leblanc Cadenza con legatura Bonade. Problemone: il mio becco Vandoren ci balla dentro a tal punto che non è utilizzabile!
  4. Quando ho comprato lo strumento aveva già la sua bella età e le chiavi erano belle annerite. Mi sono quindi messo di buona lena a lucidarle con il panno per le chiavi argentate. Ora, ci sono dei punti che naturalmente non si riuscirebbero a raggiungere se non smontando tutto. Mi chiedo se sia il caso di portarlo da un tecnico riparatore e fargli smontare lo strumento per fargli pulire le chiavi: il mio timore è quello di rischiare di compromettere il bilanciamento dello strumento. Opinioni?
  5. Quando ho comprato lo strumento aveva già la sua bella età e le chiavi erano belle annerite. Mi sono quindi messo di buona lena a lucidarle con il panno per le chiavi argentate. Ora, ci sono dei punti che naturalmente non si riuscirebbero a raggiungere se non smontando tutto. Mi chiedo se sia il caso di portarlo da un tecnico riparatore e fargli smontare lo strumento per fargli pulire le chiavi: il mio timore è quello di rischiare di compromettere il bilanciamento dello strumento. Opinioni?
  6. SteYani

    Impostazione

    Doppio labbro? E perché mai? Non è mica un oboe (dov'è la doppia ancia??)!!!
  7. Direi che il sito di riferimento per chi cerca informazioni sui clarinetti in metallo sia questo: />http://www.silver-clarinet.com/ Se scavi tra le sue pagine, vedrai che c'è un elenco di riferimento dove danno una quotazione dei clarinetti, e un altro dove spiegano per ogni marchio la qualità e la provenienza. Il Continental dovrebbe essere uno stencil Conn: "a cheap student model", scrive l'autore del sito. In pratica equivale a un odierno cinese di plastica.
  8. Pensa alla differenza d'impostazione e di emissione che usi tra il sax contralto e il sax baritono e fai la tara tra il clarinetto soprano e il basso. Se suonassi anche il sax soprano ti direi di pensare alla differenza tra soprano e tenore
  9. Esiste ancora solo come marchio: la Leblanc è stata comprata dagli americani della Steinway, che hanno venduto la fabbrica francese alla Buffet Crampon, a dispetto del fatto che il governo francese al momento della vendita aveva posto la condizione che la Leblanc rimanesse un'azienda francese, in quanto essendo una delle più antiche aziende di strumenti musicali era stata dichiarata patrimonio nazionale. Di fatto Leblanc è diventato semplicemente il marchio delle linee di clarinetti di livello intermedio destinate al mercato nordamericano della Selmer-Conn: ormai è puramente un nome.
  10. SteYani

    6 anelle o 7 anelle?

    Ciao a tutti. Da superneofita dello strumento (lo suono da quasi 1 anno) mi sto ponendo questa domanda sulle differenze che ci sono tra le varie meccaniche del clarinetto a sistema Boehm. Il primo clarinetto in si bemolle che ho avuto era il classico standard 17 chiavi e 6 anelle (era un Buescher 400); quello che ho adesso, un Marigaux Salzburg, ha la leva del mi bemolle in più (comoda!) e 7 anelle. Quello che vorrei chiedere agli utenti più esperti è: secondo voi, se ce ne sono, che differenze comporta l'anella in più sul foro dell'anulare sinistro? Ci sono dei pro e dei contro? p.s.: ma
  11. Ciao a tutti, sono Stefano, ho 40 anni, suono il sax per diletto (oi!) e da un annetto ho deciso di dedicarmi anche al clarinetto.
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy