Jump to content

Madiel

Admin
  • Posts

    23,723
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Madiel

  1. Non è male il pezzo di quel cd, anche se da quel che ho sentito direi sia più incisivo Harmonielehre (secondo me un capolavoro). In questi giorni mi sto dedicando alla Chamber Symphony, che conoscevo già ma non ascoltavo più da anni e anni, e l'ho trovata molto divertente. Invece, kitsch nel peggiore senso del termine è Grand Pianola Music - e anche noioso a dirla tutta. Il disco di Stravinsky è magnifico. ------
  2. Hymn è un bel pezzo, l'ho anche caricato sul tubo anni fa. Autore che ricordo solo per nome, devo controllare...
  3. Adams: Chamber Symphony (1992) London Sinfonietta diretta dall'Autore
  4. Bach, Goldberg BWV 988 Ross, cembalo
  5. .... di questa eccezionale esecuzione esiste anche il video!
  6. Bach, Cembalo ben temperato, parte 1
  7. No, è bravetto, solo che è troppo giovane per quello che fa e come interprete è ancora tutto in divenire. Se non fa attenzione si brucia.
  8. Hurvizzo è un acrobata incredibile: in sette minuti non dice nulla di preciso, anzi proprio nulla, sui cantanti
  9. Edizione di tale Remo Mazzetti jr... mah....
  10. Francamente non ricordo. Anche perché ho in discoteca le edizioni di riferimento di questo balletto, quelle con Sinopoli (DG) e Jarvi (Chandos). Sono edizioni molto diverse e, sotto certi versi, complementari. Jarvi opta per una concezione oggettiva e spiccia, come a voler eliminare o attutire i difetti della partitura, soprattutto la vacuità di molte pagine scritte più come riempitivo della trama che per reale necessità espressiva. Il risultato è una edizione sobria, di taglio moderno e scattante. Sinopoli, invece, fa l'esatto contrario e tende ad esaltare al massimo il calore espressivo, le sonorità turgide e la narrazione, concepisce il balletto come una sorta di gigantesco poema sinfonico. In Sinopoli ogni dettaglio è sensuale e ambiguo, la partitura è pura decorazione decadente ed edonista. Ti dirò, all'inizio avevo una netta predilezione per Jarvi, anche perché l'opera non è un capolavoro e gli innegabili difetti vanno sistemati in qualche modo. Poi, però, con il tempo ho ribaltato il mio giudizio preferendo Sinopoli, perché sono arrivato alla conclusione che per apprezzare al meglio Josephslegende sia più corretto farsi trascinare senza inibizioni intellettualistiche dal flusso dei suoni. Forse è proprio così che Strauss aveva concepito il suo balletto, come un gioco di pura sensualità uditiva, il resto conta poco o nulla. Entrambe le edizioni, inoltre, sono suonate e registrate benissimo.
  11. Eccellenti i pezzi e ottima l'esecuzione! Ricambio con questo video, non avevo mai visto eseguita la 2a di Weill. Tra i maggiori scritti dall'autore e di snelle proporzioni classiche (direi mozartiane), che ha avuto però più fortuna in disco. Pensare che l'aveva commissionata Bruno Walter, suo primo interprete. Tra l'altro, il sottotitolo del video è fuorviante, perché Weill non la intitolò mai fantasia sinfonica (è pure divisa in tre movimenti separati)
  12. Se volete ascoltare una pessima 6a di Mahler, provate Rattle uno pensa di aver sentito il peggio del peggio in vita con Mahler, e invece sul più bello scopre il "grande" Sir Simon
  13. Pensa che non l'ho mai visto quel film, se si escludono dei piccoli frammenti on line: mi manca il coraggio!
  14. Hai ragione, come ho fatto a dimenticarle ?
×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy