Vai al contenuto

Ives

Members
  • Numero contenuti

    5305
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Ives

  • Rank
    Bestiale

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Ives

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Scopro solo ora che a giugno è morto Enoch zu Guttenberg, valido direttore bavarese che partendo dalla lezione di Karl Richter era giunto a una visione hip-oriented dei classici austro-tedeschi seppur con strumenti moderni ma di gran gusto e musicalità. La Farao Classics ha in catalogo diversi suoi dischi, tra cui una Grande di Schubert molto bella. Di una certa fama anche le sue Passioni bachiane in video con l'orchestra del Gewandhaus e la Munchner Bach Orchester. RIP
  2. Ives

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Se ho ben capito, brano che Levit dedica a un suo giovane amico morto in un incidente stradale e a cui è dedicato proprio l'intero album Life. °°°°°° E' tutta scritta eh, forma sonata...
  3. Ives

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Butterworth The Banks of Green Willow LSO/Previn
  4. Ives

    Georg Friedrich Händel

    Non conosco tutto, la qualità è però molto altalenante come spesso capita in box come questi. Riassumo: Musica Orchestrale: buon livello Water e Fireworks dei Concerto Koln; discreti i concerti grossi di Pommer Musica Strumentale: ottimi sia Loreggian che Borgsteade per la musica cembalistica Concerti: buon livello di quelli per organo con Schmitt/Matt Oratori: ottima la Jephtha di Creed; discreto il Messiah di Cleobury; pessimi tutti gli altri affidati a Somary Per il resto, non conosco...
  5. Ives

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Si, concordo, cose davvero più che secondarie nella produzione britteniana. Eppure tutti i coevi inglesi sono stati ottimi autori per il cinema e la tv.
  6. Ives

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Questo disco fu per me una sorta di rivelazione, quel Finale cosi peculiarmente plasmato da Bernstein, con quel tempo vorticosissimo e rotante, mi ha sempre esaltato (al netto delle questioni più o meno "filologiche" secondo cui si dovrebbe fare lentissimo a mò di parata). Qualcosa del genere fa anche Previn nelle sue due incisioni EMI e RCA. °°°°°° Shostakovich Symphony No. 5 NewYorkPhilharmonic/Bernstein Live 1979, Bunka Kainan, Tokyo, Japan @.Andrea
  7. Ives

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Bloch Schelomo Rostropovich/ONF/Bernstein
  8. Ives

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Works by Bach, Schumann, Liszt, Wagner, Busoni, Rzewski and Bill Evans.
  9. Ives

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Grazie, ricambio con: In particolar modo, ascolto il "cuore" del programma di questo disco, che è la Fantasia e Fuga su Ad nos, ad salutarem undam di Liszt trascritta per piano da Busoni dall'originale organistico. Gigantesca cattedrale sonora nella quale sono impressionanti la capacità di mettere in rilievo i diversi registri, lo stiramento dei tempi e il controllo dei silenzi, tutto sotto l’aureola di un grande sentimento del sacro, tipico del Liszt ultima maniera. Levit sciorina grande tecnica e personalità elevatissima.
  10. Ives

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    https://www.classicstoday.com/review/review-3353/?search=1 https://www.classicstoday.com/review/review-6521/?search=1 Non c'è la Quinta, che in realtà neanche io avevo mai visto in CD. Conosco però la Sesta live a Monaco (quindi non con i Bostonians), non sembra che Leinsdorf abbia compreso a pieno le peculiarità della materia sonora mahleriana. Un pò come per Strauss appare ottimo nella trasparenza dell'intrico armonico/timbrico, ma tutta la pulsione ritmica è quantomai lasca e il "banale" mahleriano viene ridotto a caos sonoro e poco altro. Magari la Quinta era più nelle sue corde, chissà.
  11. Ives

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Schubert/Harnoncourt ottimo binomio! Stile, leggerezza, equilibrio, tra le sue cose migliori, senza dubbio. Ecco, lo Schubert di Solti, almeno quello in disco, è disastroso. Un pò come il suo Bruckner decisamente fracassone.
  12. Ives

    Béla Bartók

    Per la Musica per archi, percussioni e celesta c'è l'imbarazzo della scelta: Reiner (RCA), Kubelik (DG), Bernstein (Sony), Ozawa (DG), Levine (DG)... Il Concerto è una trasposizione della Sonata per pianoforti e percussioni, c'è un ottimo disco di Bernstein con il duo Gold&Fizdale (Sony). Puoi provare la Cantata Profana: Boulez (Sony) o i Concerti per violino e viola: Shaham/Boulez (DG); Chung/Solti (Decca)...Tetzlaff, Mullova, Ehnes ce ne sono tanti e di ottimi livello...ascolta su Spotify. Divertimento, Suite e danze varie: Boulez (DG); Orpheus Chamber (DG); Fischer (Philips) Se ti piace l'Opera, il Castello: Kertesz (Decca)
  13. Ives

    Il vostro prossimo acquisto musicale

    credo anche la mia, se ben ricordo! L'avevano inserita in un box da supermercato a due lire...tipo "Sonics Spectacular" o roba del genere.
  14. Ives

    Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Questo è un disco memorabile! Anche con Willcocks le collaborazioni furono feconde, ricordo anche per alcune Messe di Haydn, di cui Dart curò come sempre il materiale.
×