Vai al contenuto

Marco2197

Members
  • Numero contenuti

    128
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Marco2197

  • Rank
    Qualcuno
  • Compleanno 21/04/1997

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  1. Marco2197

    Licostini vs Vandoren

    Il sottoscritto è Pro-licostini, sebbene per un lungo periodo (un annetto) ho suonato con un B40 prof.88 (l'unico che tra i vandoren mi piaceva, il b45 mi sembrava un pò troppo aperto di suono, l'm30 era abbastanza statico di dinamiche- almeno quello che ho provato-). Suono con un 5german con cui mi trovo benissimo (insieme ad un Lomax Rocco Parisi), e devo dire che la mia impressione è pressocchè come la tua: in duo (quindi clarinetto e pianoforte), o in solo (studi, passi ecc) il Licostini è formidabile in qualsiasi ambiente: bel suono, ottime dinamiche, materiale che regge benissimo i fff, non tanto semplice di emissione; in ambienti "secchi" è chiaro che il suono perde almeno al nostro orecchio (soprattutto al nostro orecchio), anche se si suona in duo. E' una sensazione soggettiva di chi suona per poco tempo in questo tipo di ambienti, dopo in ci si abitua, ma soprattutto chi ascolta sente che il suono viaggia, eccome. Inoltre, il becco in sè, ha abbastanza proiezione (ovviamente anche il clarinetto fa la sua parte, e in primis l'emissione, sulla quale, suonando in insieme, bisogna studiare tanto!!). Ti consiglio di "studiare" un pò di più il tuo suono nella musica d'insieme, d'orchestra, ecc.. e soprattutto di studiare qualche giorno prima in ambienti acusticamente "secchi" (tipo studi di registrazione, o sale piccole con pannelli insonorizzanti, o ancora stanze piccole-medie stra-piene di oggetti - per evitare il ritorno del suono, tipico di spazi come chiese, stanze vuote, alcune sale da concerto, stanze per musica da camera possibilmente di antica costruzione. Rispondo all'altra tua domanda: il fatto per cui con vandoren non avevi questi problemi era per il semplice fatto che l'ebanite di vandoren vibra di più della resina naturale usata da licostini, per cui in parte ovviava al problema
  2. Marco2197

    licostini in carbonio

    Volevo sapere una cosa da voi che siete "esperti" di questi becchi.. Ho trovato un becco Licostini con scritto solo "5",; si tratta di un 5g oppure di un'altra serie? se lo avete provato, come vi siete trovati?
  3. Marco2197

    clarinetti backun

    in sostanza sono una "cag...." anche di qualità
  4. Marco2197

    clarinetti backun

    In mezzo ad un total black trovi questo coso qui, se barilotto si può definire
  5. Marco2197

    clarinetti backun

    Porco boia questi si che sono orrendi
  6. Marco2197

    Bocchino Nuovo

    Se vuoi qualcosa di qualità medio-bassa ti posso consigliare un vandoren B40 lyra o semplicemente B40.. oppure un M15 o M13 che rimangono comunque nel genere di "becco un po più chiuso" e danno un suono discreto. Il rapporto qualità prezzo è buono considerando che un becco costa 80,90 euro. Se vuoi qualcosa di più ti consigli di farti arrivare dei bocchini da Alessandro Licostini (e ci sono discussioni già aperte a riguardo) oppure da Mike Lomax (i miei preferiti). Ovviamente scegli tu l'apertura e il tipo di becco e ti consiglio di provarli xk sono artigianali quindi l'uno diverso dall'altro mentre i Vandoren sono prodotti in serie. Qui il prezzo aumenta e si passa a 160-190 euro a bocchino.
  7. Marco2197

    Fascetta per Patricola

    a volte penso che usare le placchette possa dare anche problemi.. la placchetta è sempre e comunque del materiale che viene aggiunto alla legatura normale quindi significa meno armonici (vengono bloccati quelli prodotti dall'ancia dal materiale in più..) inoltre sono dell'idea che si suona bene con qualsiasi legatura basta adattarsi e prima di tutto avere un idea del suono che si vuole ottenere (che a seconda dei repertori varia..) già ben chiara in mente e poi studiare con note lunghe e altri esercizi di suono il metodo per ottenerlo.. in questi casi un po di note lunghe ti farebbero riabituare al b40 ma prima creati un'idea di suono in mente poi applicala al clarinetto. Io riesco ad ottenere , più o meno, il suono che cerco con un bg standard in simil pelle (senza placchette) e il suono a chi ascolta piace.. poi piaciucchia pure a me
  8. Marco2197

    Video clarinetto

    Voi parlate di Tosca, e nel video è un Tosca. Ma il "cannone" esecutore del video, Istavan Kohan, usa attualmente un Selmer Privilege
  9. Marco2197

    Novità Patricola

    i complimenti vanno sicuramente alla Bam che è la casa top delle custodie, ma anche ai Patricola che hanno deciso di adottarle evitando ai clarinettisti di doverle comprare in seguito
  10. Marco2197

    Novità Patricola

    un buon prezzo.. te lo assicuro
  11. Marco2197

    Novità Patricola

    L'ho appena presa: FAVOLSA è dir poco! L'ho acquistata per la comodità dello zainetto in confronto alla vecchia custodia a valigetta.. inoltre è molto imbottita quindi anche molto sicura.. ha la tasca esterna per gli accessori come tutte le bam e il peso è di circa 1.5 kg con lo strumento.. che dire, ringrazio i Patricola di aver fatto uscire questa nuova "sciccheria". è un accessorio che tutti i clarinettisti dovrebbero avere, per l'estrema comodità.. il fatto che siano ingombranti non è un problema.. inoltre, il rapporto qualità prezzo, così come i clarinetti Patricola, è ottimo quindi.. pienamente soddisfatto : 10 e lode ai patricola
  12. Marco2197

    Novità Patricola

    Ecco qui un'altra novità patricola : Custodie singole e doppie della Bam: Grandiose!Vi consiglio di andare su Facebook nella pagina "Fratelli Patricola Oboi e Clarinetti artigianali"e guardare le foto, dei clarinetti e degli oboi, poi della qualità dei materiali, infine l'ultima news: le custodie Bam! Se vi piace, mettete un bel "mi piace" alla pagina. https://www.facebook.com/photo.php?'>/>https://www.facebook.com/photo.php?fbid=418542174851256&set=a.402418889796918.87204.402395243132616&type=1&theater'>/>https://www.facebook.com/photo.php?fbid=418542174851256&set=a.402418889796918.87204.402395243132616&type=1&theater />https://www.facebook.com/photo.php? fbid=418542268184580&set=a.402418889796918.87204.402395243132616&type=1&theater />https://www.facebook.com/photo.php?fbid=418542681517872&set=a.402418889796918.87204.402395243132616&type=1&theater
  13. Marco2197

    Clarinetti Adler RZ

    />http://english.moennig-adler.de/nav_f.htmnon so se l'ultimo modello si riferisce a questo Rz di rericha
  14. Marco2197

    Imboccatura Vandoren

    quando si fanno note lunghe si prova anche a modulare il suono, cioè a rendere il suono come l'idea di suono che si ha nella propria mente.. cioè se io cerco un suono scuro corposo pastoso chiamalo come vuoi e ne ho un idea tutta mia in mente provo a riportarla nello strumento e faccio note lunghe.. (era ovviamente un esempio). Io ti consiglierei di iscriverti in un'accademia privata che sai che è gestita da buoni insegnanti, con prezzi moderati e che ha anche un bel "curriculum come accademia, o ente".. le bande ti preparano per quello che serve a loro: Suonare alcune marce dove ti basta studiare un po la melodia della marcia e riportarla con lo strumento, non sono perfezionisti. se conosci privatisti che vogliono pochi soldi o cmq abbordabili vai da questi, ma sono sempre limitate le conoscenze che ti possono insegnare.. se vai da uno di clarinetto è molto difficile che riesca ad insegnarti bene il solfeggio,o l'armonia, o almeno non riesce (nell' 80% dei casi) a farlo come un insegnante specifico.
  15. Marco2197

    Imboccatura Vandoren

    Ovvio che le note lunghe devi fare anche i semitoni! falle cromatiche.. per non sfiatare segui questo metodo: mettiti davanti ad uno specchio e vedi da dove sfiati e poi provi a controllare quella parte di labbro, modulando il suono ma non sfiatando.. all'inizio sembra impossibile ma è così che si "impara a non sfiatare". Devi considerare che tutta l'aria che metti nello strumento o che, ancora meglio, utilizzi nel suonare deve trasformarsi in suono. Io non ti consiglio di cambiare becco o il profilo. Ho capito che stai iniziando ora o che cmq suoni da poco e cambiare becco ti confonde solo le idee. se ti piace il suono del b40 88 suona con quello, insomma per il fatto dell' abituarsi, devi abituarti tu, non il becco; non è cambiando becco che si risolvono molti problemi. Lo studio aiuta.. segui i consigli che ti abbiamo dato io e Maestro e fra 7 giorni facci sapere come è andata ciao
×