Vai al contenuto

giovanni76

Members
  • Numero contenuti

    203
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su giovanni76

  • Rank
    Qualcuno
  • Compleanno 30/12/1976

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Luogo
    Bologna

Visite recenti

840 visite nel profilo
  1. secondo me è indifferente.
  2. Effettivamente hai ragione in pieno, specialmente quando parli dei pezzi per tastiera, che sto ascoltando proprio ora. Bravo anche kraus nella sua analisi. grazie
  3. Navigando su internet alla ricerca di notizie sul mio nuovo mito , ho letto che "Haydn compone musica pura, senza le contaminazioni delle sue passioni personali. Non si trova in Haydn l’intenzione di esprimere una passione nella sua musica. La sua musica resta pura da ogni contaminazione extramusicale". Sono d'accordo con questa tesi in pieno ed è questo che lo differenzia da Mozart, pero' devo anche dire che Haydn, almeno a me, da' comunque molte emozioni positive e a volte mi fa anche riflettere. Per me la musica di Haydn è come una ventata di aria pura, di gioia di vivere che pervade tutto il mio essere. Devo dire che solo lui mi fa questo effetto, in tutte le sue composizioni, al contrario di altri compositori che invece, in certi pezzi qua e la mi irritano talvolta addirittura. Mi piacerebbe sapere l'opinione di qualcun'altro sul virgolettato di cui sopra se possibile.
  4. giovanni76

    Mozart

    Il suggerimento di oggi è il concerto numero 23 per pianoforte k 488. Qui, come in molte altre composizioni, Mozart è quasi romantico: una melodia intensa, dolorosa, singhiozzante che ormai i viennesi non riuscivano piu' a comprendere cercando conforto in compositori emotivamente piu' rassicuranti. Ecco la vera componente tragica di Wolfgang Amadeus Mozart. [media]http://www.youtube.com/watch?v=DRobAAY5VGw&feature=related
  5. giovanni76

    Mozart

    Ho finito di ascoltare or ora le litaniae in oggetto, spinto dalla curiosita' e dal fatto che ho provato ancora pochissima musica sacra di Mozart. Devo dire che mi sono piaciute anche se non mi hanno entusiasmato: il tocco del Maestro si sente, per me, soprattutto nelle Hostia sancta e nelle Pignus futurae gloriae. [media]http://www.youtube.com/watch?v=dQ77xyyffjA Si tratta comunque di un'opera composta per Colloredo, una delle prime. Secondo me sotto Colloredo Mozart ha sfornato per esempio un gruppo di 8 sinfonie (dalla 14 alla 22 mi pare) molto buone.
  6. giovanni76

    Mozart

    Bisogna considerare che <mozart non era innovativo solo nelle opere della maturita' ma anche in quelle giovanili, tipo la sonata per piano in re maggiore k284, dove è presente un tema con variazioni ( il primo in una sonata mozartiana) in cui Mozart riesce a immettere inediti accenti, intimi e misteriosi e dove, come diceva Glenn Gould, sono presenti mutamenti d'umore frequenti e sottili come nemmeno accade nelle variazioni Diabelli di Beethoven.
  7. giovanni76

    Mozart

    Vorrei richiamare l'attenzione dei mozartiani e non sugli ultimo tre quartetti definiti "Prussiani". Chi dice che Mozart era sempre sereno e allegro sbaglia di grosso in quanto basta ascoltare i suddetti per notare, dietro alla comunque solita grazia tipica di Mozart, i tormenti e gli affanni quotidiani dell'ultimo periodo di vita di Wolfi, costretto, per l'indifferenza dei potenti un tempo munifici, a elemosinare lezioni private e addirittura cibo agli amici per sopravvivere. L'ascolto di questi quartetti, alla luce degli avvenimenti della vita di Mozart, fa venire i brividi. Da un punto di vista tecnico, come tutti saprete, si valorizza molto il violoncello.
  8. Ti ringrazio moltissimo per le informazioni che mi hai dato, molto interessanti davvero. Oggi tra l'altro ho ascoltato l'ottetto, che pero' mi è piaciuto molto, non lo ritengo un "mattone" nè per la forma nè per la sostanza. Anzi mi ha dato anche un certo senso di tranquillita' e pace. Piuttosto lungo certo (piu' di un'ora) ma non per questo pesante o astruso, anzi.
  9. mi fa molto piacere giovanni! :) che anche tu ami la musica classica buona giornata anche a te

  10. complimenti soprano91!

  11. mozart il primo amore. anche haydn e schumann.
  12. Non direi che le melodie di schumann siano liquide e passino senza lasciar traccia: io lo trovo molto profondo, anche se non immediato, con melodie che rispecchiano il suo tormento interiore e il suo essere un grande romantico, nel cuore e nella musica.
×
×
  • Crea Nuovo...