Vai al contenuto

Vin_Loc

Members
  • Numero contenuti

    86
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Vin_Loc

  1. Ammetto, senza problemi, di essere un perfetto ignorante in materia. Ho affrontato l'ultima lezione di organo circa ... boh, saranno venticinque anni fa, con Giancarlo Parodi. Ed era la solita lezione allievo-maestro. Ora, per una serie di fortunate coincidenze, fooorse potrei (condizionale ancora d'obbligo) partecipare ad una MasterClass con Lionel Rogg. In programma, l'Orgelbuchlein di JSB. Ecco i riferimenti : />http://www.accademiaorganisticapinerolese.org/images/Attivita_2011/MasterclassRogg%20colori%5B1%5D.pdf C'è scritto che il termine per le iscrizioni sarebbe oggi 21/9, ma mi hanno assicurato che avranno qualche giorno di tolleranza. Al massimo, andrà a finire che verserò la quota ... e se non ci potessi andare, perderò i soldi. Domande. 1 - C'è qualcuno di qua dentro che ci va, o che ci vorrebbe andare (semmai, ci organizziamo...) ? 2 - Come è organizzata una MasterClass ? 3 - Che differenza c'è *praticamente* tra allievo attivo e allievo uditore? 4 - Qualcuno conosce Lionel Rogg ? (...non conosce dai dischi o per averlo sentito in concerto, intendo conosce personalmente, ci ha scambiato qualche parola...insomma, l'organista bene o male sappiamo chi è, ma l'UOMO e docente Rogg com'è?) 5 - Qualcuno ha provato/sentito l'organo Dell'Orto - Lanzini di Pinerolo ? 6 - Sono stato a Pinerolo l'ultima volta nel 1984, a militare. Com'è oggi la città? 7 - Varie ed eventuali. Grazie a tutti per le informazioni. Vinicio Loncagni
  2. Il manuale in italiano non l'ho ancora visto. Una volta ne circolava in rete una versione in francese. Per registrare un file wav devi seguire il percorso "Function - start record output". Lo attivi, suoni. Alla fine della suonata, "Function - stop record output". Poi nella cartella "Recorded Output" trovi il file, identificato dalla data e dallo strumento utilizzato. Mi pare che con l'ultima versione sia possibile anche registrare un file mid. La differenza? In due parole : il file wav registra quello che esce dalle casse; il file mid registra i tasti che hai schiacciato. Quindi il primo è fatto e finito, non modificabile; il secondo ti permette di replicare la sequenza dei tasti schiacciati, e quindi puoi modificare (con estrema facilità) i registri inseriti. Smanettando un po', è possibile anche correggere errori di esecuzione. Ciao ciao VL
  3. Di tutta questa Toccata di Vierne (ben fatta, anche se il suono sa di elettrofono) sono divertenti gli ultimi 20 secondi... [media]http://www.youtube.com/watch?v=UbAFllaUgwg&feature=channel
  4. Vin_Loc

    Comprare un organo

    Hanno pure messo la foto al contrario ...
  5. Hauptwerk Italia? Dove, come, chi è, che fa ... dicci qualcosa ! In quanto al manuale, avevo trovato l'edizione della versione 3.30 interamente tradotta in francese. Si tratta di una traduzione "non ufficiale", preparato da qualche appassionato che ha sostituito i testi in francese sul manuale originale inglese. E' un file pdf da 12,1 Mb, che ho salvato nel mio pc; purtroppo, non trovo più l'indirizzo web dal quale l'avevo scaricato. Se può servire a qualcuno, che magari mastica meglio il francese rispetto all'inglese, trovo il modo di metterlo a disposizione. Ciao ciao Vinicio Loncagni
  6. Non penso che il Cavaillè Coll di Metz possa girare su soli 4 Gb. Nella mia installazione mi pare occupi tra i 6 e i 7 Gb. Lo Zwolle Sonus Paradisi va oltre i 7. Quando un anno e mezzo fa feci assemblare il pc, i 12Gb di Ram che feci installare sembravano un'esagerazione. All'epoca, la dotazione "standard" era di 2 Giga. Oggi, all'Euronics vendono pc con 8 Giga di Ram... Non ho parametri per poter definire se sia meglio un portatile rispetto ad un fisso. Se devi utilizzarlo SOLO per Hauptwerk, direi che sia meglio un fisso, senza altri programmi... e addirittura senza connessione alla rete! Ciao ciao Vinicio Loncagni
  7. Ah, ah, dopo i nostri discorsi, ti sei spaventato....
  8. Vin_Loc

    Comprare un organo

    Esiste. Ditta Individuale, attività "Costruzione di strumenti musicali e parti, in particolare organi". Ciao ciao VL
  9. Vin_Loc

    Comprare un organo

    Ok per lo spazio, su quello non ci si può fare niente. Sul discorso budget, ammetto di aver speso quanto per l'acquisto di un'utilitaria, o di una vera moto (non uno scooter), o quanto per una bella vacanza con la moglie in luoghi esotici a cinque stelle. Ma un organo "già fatto", con caratteristiche simili, sarebbe costato quasi il 50% in più. E, ripeto ancora una volta, tali caratteristiche possono essere simili dal punto di vista estetico ed ergonomico, ma devo ancora trovare un organo *elettronico* che suoni come il mio impianto Hauptwerk... Utilizzando strutture meno elaborate, come quelle illustrate nello stesso sito della Artorgan, la spesa sarebbe ancora inferiore. Per mia fortuna, a più di un anno dalla costruzione dell'accrocchio, non ho mai avuto bisogno di assistenza, di nessun genere. E io avrei avuto molteplici problemi, perchè avrei avuto ricorrere a garanzie diverse per ogni componente della consolle (pc da una parte, scheda audio dall'altra, amplificatore da un altro ancora, casse acustiche... beh, quelle erano già in casa, eccetera...). Confermo la "divisione" dei compiti prettamente organistici che hai spiegato, ma non posso parlarne nè bene nè male dell'assistenza post-vendita di Norbedo/Artorgan, nè per la parte elettronica che per la parte falegnameria, proprio perchè non l'ho mai testata. Però mi hai fatto venire uno "sghiribizzo", domani vado a cercare l'impresa in Cerved ... Già in diversi mi hanno segnalato il non funzionamento degli indirizzi esposti sul sito della Artorgan. Ho l'indirizzo mail privato di Colombi, ma non mi pare corretto diffonderlo, visto che lui non me ne ha mai dato l'autorizzazione. Se vuoi, mandami un messaggio in privato con il tuo indirizzo mail: quello che posso fare, senza alcun rischio di violare privacy varie, è scrivere a Colombi dicendo "Potrebbe contattare questa persona, che potrebbe essere interessata alle sue costruzioni?". Ciao ciao Vinicio Loncagni
  10. I Simpson ... [media]http://youtu.be/b4g-wx2Y_wg
  11. Se uno deve comprarselo nuovo, ovviamente, si compra la versione 4. Ma conviene passare dalla 3 alla 4? Considerando la versione Advanced, l'upgrade costa 143 Euro. E offre: - aggiornamenti all'organo "standard", il St.Anne. Personalmente, una volta installati il Cavaillè Coll e lo Zwolle, non ho più usato quello strumento. Effettivamente, non è che fosse un gran che... - Interfaccia rinnovata Vabbè, funzionava anche la vecchia - Midi Learn Questo è bello. Hauptwerk si impara da solo tutti i settaggi. Mi sono tirato un mazzo fenomenale per riuscire a fargli fare quello che volevo, e se, effettivamente, ora impara da solo... - Midi recorder/player Bello pure questo. Cioè, più che bello è comodo, perchè si può ottenere lo stesso risultato (e qualcosa in più) con un programma esterno. E ce ne sono anche di gratuiti, perfettamente funzionanti. Anvil Studio, per esempio, è gratuito e permette anche di editare i files midi prodotti. Detta in italiano, permette di registrare quello che suonate e poi correggere le stecche ... ^__^ - Powerful Combinationo System Sarebbero combinazioni libere meglio congegnate. Effettivamente, nella versione 3 sono un po' macchinose. Beh, una volta imparato ad usarle, però, funzionano allo stesso modo. - VST Plugins Non ci capisco niente. Quindi, non so. - Console Zoom and Multiple Screen Orientation Non lo so, ma mi pare solo un gadget. Nel mio impianto ho due schermi touch screen, ma alla fine ne utilizzo sempre solo uno... Potrebbe essere comodo se, se ho capito giusto, porta sempre le schermate alla dimensioni del monitor. Sintesi: io non ho intenzione di passare dalla 3 alla 4. Si accettano opinioni contrastanti, ovviamente... Ciao ciao Vinicio Loncagni
  12. Vin_Loc

    Video

    [media]http://www.youtube.com/watch?v=LnKJpYGCLsg Al minuto 22:20 Cameron Carpenter suona la "sua" Toccata 540. Chi indovina qual è la particolarità? Non parlo solo della registrazione, dei crescendo, dei diminuendo, degli abbellimenti ... Anche la didascalia "Tocatta" passa in secondo piano. Aguzzate la vista ... VL
  13. Non devi riprogrammare l'organo "fisico", ma il software Hauptwerk. Esemplifichiamo un lavororo simile sul St.Anne, quello "di serie". Il funzionamento standard è: Espressione a sinistra Crescendo a destra. Per invertirle: - Organ Settings - Connect continuos control MIDI inputs to organ Continuos Controls Qui basta accoppiare in maniera diversa i comandi indicati sulla finestra sinistra con il label "Midi Continuos controller". Normalmente, "01 Swell pedal" si accoppia con "Swells: general", e "02 Crescendo pedal" con "Crescendos: general". Basta invertire gli accoppiamenti. Se vuoi trovare un probabile "Easter Egg" messo nel programma, puoi accoppiare a una qualunque delle due staffe anche il comando "03 Mirror" : azionandola vedrai passare un monaco incappucciato nello specchio retrovisivo dell'organista ... ^__^ La tecnica è la stessa, con le opportune piccole modifiche, se utilizzi strumenti diversi dal St.Anne. (Modifica successiva, perchè mi sono reso conto di non aver risposto a tutta la domanda...) Nel caso di una staffa dell'organo fisico che normalmente non è utilizzata dall'organo virtuale, occorre verificare a quale dei comandi "Midi Continuos Controller" quella staffa viene abbinata. Quindi, basta far accoppiare il comando "02 Crescendo pedal" sulla sinistra a tutti gli altri, nel label destro, fino a che si trova quello che la aziona. Se ancora non funziona, occorre studiarsi il comando di input midi che entra da quella staffa. E' più difficile, ma assolutamente non impossibile. Se non funziona come spiegato prima, vedrò di studiare spiegazioni per l'altro sistema... Ciao ciao Vinicio Loncagni
  14. Avevo un vago ricordo di questo topic. Lo rispolvero per invitarvi ad ascoltare questo, seguendo pure la partitura video: [media]http://www.youtube.com/watch?v=3KO8Nbud350&feature=related
  15. Si trovano, ma fanno proprio schifo... Se volete un consiglio, non vale neanche la pena di scaricarli...
  16. Mi rispondo da solo, almeno la soluzione del problema resta negli archivi, e può servire ... anche a me stesso! A parte gli scherzi, mi è già capitato di andare a rileggere qualche mio messaggio dove spiegavo come settare i comandi Hauptwerk, perchè dovevo rifarlo e mi ero dimenticato la procedura! Dover stare a risperimentare tutto daccapo sarebbe stato lunghissimo... Quindi, dopo tre quarti d'ora e taaanti tentativi diversi, ho provato a decomprimere il file *.CompPkg.rar, quello precedentemente rinominato, in una cartella creata appositamente. Dalla decompressione si ottengono tutti i files *.wav delle singole note e un altro file, dal suffisso *.organ. Ecco, basta importare quello in Hauptwerk con il comando File - Import Hauptwerk version 1 organ. Fatto questo, ci si ritrova lo strumento tra quelli caricabili con il comando "Load". Funziona. Ciao ciao Vinicio Loncagni
  17. Sto provando a caricare alcuni strumenti, prelevati dalla rete con Torrent (ebbene si, si trovano!). Primo inconveniente: i files sono in formato *.rar. Vanno rinominati con *.CompPkg.Hauptwerk.rar . Fatto questo, Hauptwerk, con il comando "Install", scompatta tutti i files, esponendo la solita schermata testuale bianca di caricamento. Finita questa attività, dovrei dare il comando "Load Organ", per far caricare lo strumento in RAM ... non lo trovo nella lista degli strumenti disponibili... :-( Qualcuno ha qualche idea? Grazie
  18. Non ho capito la necessità del programma di decompressione. Quando ho installato strumenti, ho lasciato fare tutto al programma, che ha tranquillamente caricato i files dal formato *.rar originario. E questo sia per strumenti acquistati (Cavaillè Coll, Zwolle) che per quelli gratuiti (Cembalo Mietke e alcuni demo). Non so ancora se e come funzioni per gli strumenti "acquisiti" tramite torrent (ce ne sono diversi)... ma ci sto pensando!
  19. Infatti ... mi sa che ho scritto una ...zata. Il collegamento trou serve a tutt'altro. Non mi ricordo a cosa, ma non è quello il suo utilizzo; basta fare la catena out-in, e alla fine metterci il computer. A quello che ricordo (sperando di non scrivere scemenze anche questa volta...) ogni strumento midi dovrebbe avere la possibilità di settare il canale di trasmissione. Quindi, basta dire alla tastiera uno "Tu trasmetti sul canale 1", alla due "Tu trasmetti sul canale 2", eccetera. E poi istruire il pc perchè sappia che il segnale 1 va abbinato alla tastiera 1,e il segnale 2 alla 2 eccetera. Scusate il mistacchio ...
  20. Occorrono uno o più cavi midi-midi. Lo standard midi prevede tre tipi di collegamento: In Out e Trhou. In e Out si capiscono "al volo". Throu serve proprio per creare una catena: il segnale "attraversa" la periferica, preleva i suoi dati e li porta alla successiva, per aggiungerli ai nuovi. Tutto tramite cavi midi-midi. Quindi uno schema per collegare più tastiere dovrebbe essere così formato: tastiera 1 - solo esce (out) cavo midi-midi tastiera 2 - entra (in) ed esce (throu) cavo midi-midi tastiera 3, 4, 5 eccetera ... cavo midi-usb pc Purtroppo i tre attacchi non sono sempre presenti in tutte le tastiere. Ciao ciao Vinicio Loncagni
  21. Almeno la mia non sarà più l'"ultima installazione" presente sul suo sito... Non so niente della versione 4, anche se sinceramente non so cosa possa dare in più rispetto alla 3. Per fare un esempio simile, non so cosa possa dare in più, che so, Excel 2010 rispetto a Excel 2000... Le fuzioni principali ormai sono quelle, sono stracollaudate e funzionano. Sarebbe bello sapere cosa la stessa MDA ritenga sia "migliorabile". Il rischio è che, ormai, si tratti di dettagli assolutamente marginali. Io ho pagato la versione 3.30 Advance di Hauptwerk 383 euro, a Natale dell'anno scorso. Non so niente di IVA e simili... ma forse sono stato fortunato, perchè un amico mi ha raccontato di aver ricevuto, insieme al software, un bollettino o un nonsocosa per pagare qualche tassa di importazione allo stato. Dalla MDA il software arriva in busta normalissima che mettono nella cassetta delle lettere, senza nè raccomandate nè assicurate, con una affrancatura di pochi dollari e con la scritta "samples" sulla busta. Ripeto, forse io sono stato fortunato e non ho "beccato" l'ispezione postale... Posso solo raccontare come fa MDA. Ho acquistato il Cavaille Coll di Metz. Effettuato il pagamento con Carta di Credito (mi pare 520 euro), mi ha scritto Brett Milan confermando sia l'acquisto che la spedizione, e dicendosi disponibile a darmi il link ftp per lo scaricamento. Cioè, in ogni caso ti manda i DVD, ma se hai fretta ti dice dove andare a scaricare il tutto. Lo scaricamente per me sarebbe stato improbo (ho una vecchissima ADSL a 640, e si trattava di scaricare Giga e Giga di files), quindi ho atteso che arrivassero i DVD. Ci hanno messo la solita ventina di giorni, dall'Indiana. Anche qui nessun problema di recapito. Penso non ci siano problemi. Il Metz, caricato "normale" occupa meno di 6 giga di Ram. Lo Zwolle Sonus Paradisi arriva a circa sette e mezzo. Questi dati possono servirti per riferimento tra il consumo "dichiarato" e quello "effettivo". Ciao ciao Vinicio Loncagni
  22. Ultimamente il parroco si è un po' rimabambito, e comincia a parlare (per dire cretinate, tra l'altro) quando ancora sto suonando, alla fine della Comunione. Soluzione (tanto, so che della qualità della musica non gliene frega niente a nessuno): improvviso guardando il retrovisore. Qualche settimana fa, il parroco stesso, che nonostante sia rimbambito di musica ci capisce, mi fa: "Ma smettila di improvvisare sempre le solite cose, sicuramente puoi trovare qualcosa di meglio da suonare!" Occhei, studio qualcosa di meglio (... e, ben consapevole dell'infimo livello delle mie improvvisazioni, la scelta è amplissima!). Due settimane fa, corale di Buxtehude, e il prete comincia a parlarmi sopra prima che finissi. La settimana scorsa, corale di Bach dall'Orgelbuchlein, idem come sopra. Stasera (tra meno di un'ora ...) quasi quasi gli suono qualche studio di Hanon! Vediamo se lo capisce? Ciao ciao VL
  23. Devi assicurarti abbia un sistema operativo a 64 bit, sia esso il "vecchio" W XP, oppure Vista oppure Windows 7. Infatti, i sistemi a 32 bit supportano al massimo 3 giga di Ram, o poco meno. Anche se Haupwerk teoricamente funziona con uno solo giga, nella mia esperienza, per far "girare" decentemente un organo ne occorrono 4. Ormai la Ram costa relativamente poco, ma se non hai il sistema operativo per supportarla tutto diventa inutile. E occorre anche una scheda audio che non sia proprio "basebase". Ciao ciao VL
  24. Volendo fare un discorso improntato al risparmio: - anche la panca la puoi prendere all'Ikea, scegliendone una per il tavolo della taverna e mettendoci sotto mattoni o libri per alzarla al livello giusto. - Ho visto che da Euronics ora vendono "normalmente", a poco più di 500 euro, dei pc con 8 Giga di memoria. Ai miei tempi (un anno fa...) lo standard era 2, e io che ne avevo chiesti 12 sembravo esageratissimo... - Ci devi aggiungere un'interfaccia midi per il pc. Quelle basebasebase sono USB e si trovano anche a 40 euro - Oltre alle casse serve un amplificatore. Ne trovi a bizzeffe usati su Ebay, Subito.it e simili. - Non conosco Myorgan, ma ritengo che la versione Base gratuita di Hautpwerk già sia valevole. Se no, con un centinaio di Euro si prende quella standard... Ciao ciao VL
  25. Vabbè, spiegare le barzellette e le battute ha poco senso...(*) Puntualizzo che non ho inteso minimamente accennare nè all'organista nè a *quello* strumento in particolare. Avrei forse dovuto "sbianchettare" i riferimenti alle case organarie e al luogo, per evidenziare una critica scritta da chi di quel tipo di critica non se ne intende... Ciao ciao VL (*) - la sapete l'ultima sui carabinieri? - Ma come si permette, io sono un colonnello dei carabinieri! - ah, non si preoccupi, dopo a lei gliela spiego...
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy