Vai al contenuto

Risvegliato

Members
  • Numero contenuti

    52
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Risvegliato

  • Rank
    Nessuno (per adesso)
  1. Risvegliato

    Emissione

    Lo immaginavo. Comunque mi sono annotato tutti questi consigli, meglio provare a farli da solo che non fare nulla... ...tanto a ottobre ritorno a scuola !! Grazie sempre, Maestro.
  2. Risvegliato

    Emissione

    Grazie della risposta, Clarinello, In effetti sinora ho fatto così, ma concludendo con mezzo-forte più lungo. Pensavo che Whiteclarinet alludesse anche ad altri accorgimenti. Poi, anche in questo caso, so che oltre non si può andare e serve qulcuno competente che sente e valuta
  3. Sulle legittime riserve riguardo all'insegnante, ricordo pure come ti ha scoraggiato sul post-diploma mentre stavi sotto esame... A prescindere dalle sue capacità musicali (sulle quali non sono affatto in grado di discutere), se aggiungiamo questo ulteriore scoraggiamento a partecipare ad un'esperienza così importante per uno studente, si può affermare che il tuo insegnante, perlomeno dal punto di vista pedagogico e didattico, si è comportato in modo veramente pessimo ! Coraggio Luciaa, rafforza il tuo carattere, fai tesoro di questo incontro così importante (oltre che dei preziosi consigli che ti danno qui, soprattutto del nostro Maestro) Vedi come si rende meno quando si è troppo ansiosi ed emozionati ? P.S. Scusate se mi sono intromesso
  4. Risvegliato

    Emissione

    Hai scritto varie volte che le note lunghe non sono sufficienti e che dipende da come vengono eseguite: puoi spiegarmi meglio cosa intendi? Io le faccio senza problemi, se ho tempo dedico tutto il fiato per ogni nota della scala cromatica, a salire e a scendere. I miglioramenti ci sono stati, eccome, vediamo però cosa ne penserà il maestro. Eh si, perchè oggi mi sono iscritto a quella scuola e inizierò a ottobre . Non mi pare vero! Vedremo se riuscirò a seguirla bene, magari personalizzerò il piano di studi, l'importante è sempre fare il primo passo. Altrimenti mi ritirerò...Ma non voglio aggiungere altri rimpianti e altri risvegli ! Alla fine seguo sempre i vostri consigli, non riesco a fare altrimenti
  5. Caro Witheclarinet, ho capito perfettamente, ripeto, ne sono stra-convinto anch'io Ho solo ceduto alla tentazione di saperne di più tramite forum ma effettivamente 'nun se po fà'. E come dite Te e Maestro, seguo seriamente i Vostri consigli, sempre sinceri e disinteressati, perchè vi stimo, anche se non vi conosco solo attraverso i vostri post. Per esempio, i consigli di Maestro, anche in privato, sul becco e le ance nuove, come i Tuoi su un possibile metodo da seguire con poco tempo a disposizione e suonando con altri. Sono stati consigli importantissimi, ma mi rendo conto che oltre non si può andare. Il mio problema non sarebbero i soldi, che spenderei senza esitazioni, bensì IL TEMPO, ben più prezioso (..se non altro perchè la vita è a tempo determinato... ) Non ha senso impegnarsi con un insegnante, o una scuola (pensavo, per esempio, alla 'Scuola Popolare di Testaccio', a Roma) e poi non studiare, o studiacchiare poco. Anche per l'insegnante sarebbe un pò deprimente: se per esempio fossi tu il mio insegnante, e verificassi che studio poco e male gli esercizi che mi dai da fare, non credo che, legittimo compenso a parte, saresti contento di darmi lezioni...o no? Oltre tutto vedo che nel jazz, forse, sarebbe meglio suonare il sax... (...mò pure la crisi di identità..) Comunque grazie sinceramente delle risposte, comunicare è sempre un piacere
  6. Ma infatti lo penso anch'io veramente, l'ho anche scritto (e riscritto) in vari post, non ero assolutamente sarcastico o polemico, (La tua risposta è "GIUSTISSIMA") Per questo non farò più certe domande, perchè mi sono reso conto sinceramente che serve l'insegnante... Ma vi seguo sempre lo stesso, perchè il compendio del forum, sebbene sia semplicemente integrativo, ha una certa importanza per un 'clarinettista' abbandonato a sè stesso come me (...ma non è detto, hai visto mai, magari se arivo alla pensione e c'ho ancora un pò de fiato...)
  7. Questa di Homer è la risposta che centra di più quello che volevo sapere, ovviamente nei limiti di quanto è possibile attraverso un forum. Il colpo lo dò anch'io con il dorso della lingua vicino alla punta e sulla parte leggermente al di sotto del bordo dell'ancia. In effetti studiando di più su queste note ho visto che è proprio un problema del rapporto colonna d'aria/movimento della lingua (lo staccato sulle altre note è abbastanza fluido e veloce, me lo ha confermato anche un maestro consultato per sole tre lezioni qualche mese fa, dicendomi anche che l'impostazione generale mi era stata data bene, anche se ovviamente devo riprendere a studiare) Già una risposta come quella di Homer è per me è molto importante e mi ha dato dei punti di base. Comunque sono consapevole della necessità del maestro, come giustamente e sinteticamente evidenziato dal Maestro e da Witheclarinet. La musica e uno strumnento non si imparano certo attraverso un forum o corsi on line. Per cui non vi disturberò più con le mie domande di tecnica e teoria (quest'ultima poi vedo che è una specie di tabù). Tanto alla fine la risposta - GIUSTISSIMA - è sempre la stessa: "torna a scuola !!" (...Eh ! Magari potessi, lo farei subito....!) Magari mi limiterò a qualche domanda su strumenti e accessori. Buona giornata e grazie a tutti per le vostre risposte !
  8. Anch'io, tanto da essermi dato il il nick name di Risvegliato, come una specie di Buddha (senza trippa) Anch'io mi faccio la stessa domanda di Sauro, soffrendo per il rimpianto ...ma con la consolazione di non essere solo
  9. Concordo in pieno. Mi inserico anch'io, Lucia, perchè forse come età potrei essere tuo padre e per rendere la mia testimonianza agli altri giovani studenti che si fanno prendere dal pessimismo e dallo sconforto. Faresti mai questi discorsi ad un'amica tua che fra 6 mesi deve sostenere l'esame? Sicuramente no, sarebbe cattivo, allora perchè lo fai a te stessa? Questo pessimismo serve solo a farti fare un esame al di sotto delle tue possibilità. Nessuno nega la realtà: in italia familismo e clientelismo sono da tempo un sistema, non solo nella musica. Anche se in quest'ultima - come in tutte le forme di arte - la situazione è sicuramente peggiore. E' un paradosso, un'assurdità, perchè l'Italia ha un patrimonio immenso in tutte le forme di arte, musica compresa, e dovrebbe valorizzarle al massimo, dovrebbero essere il nostro fiore all'occhiello. Verrebbe da pensare 'perle ai 'porci', dove questi ultimi sono i governanti di tutte le epoche (anche se prodotti dai governati e da loro scelti) e le 'le perle' siete voi musicisti. Non rimpiegere MAI la strada che hai preso, devi esserne orgogliosa, a prescindere dalle difficoltà che sicuramente incontrerai: queste non devono scoraggiarti ma stimolarti a fare di più e meglio. Ha ragione il Maestro, sii serena, fiduciosa e ottimista, punta a dare il meglio delle tue possibilità, insisti, persevera, non arrenderti, pur senza perdere il senso pratico e senza credere alle favole. Un ottimismo realista, perchè qualcosa potrai SEMPRE fare, compresa l'emigrazione all'estero. Per cambiare lavoro e ripiegare per guadagnare c'è sempre tempo, ma per studiare la musica come si deve no. Vuoi forse diventare una 'Risvegliata' come il sottoscritto? Fidati, è meglio di no, il rimpianto - quello serio (come il mio) - è veramente brutto. Ecco, quando ti deprimi pensa a me e studia per fare al meglio il tuo esame
  10. Ciao a tutti, volevo farvi due domande: 1. durante l'emissione del suono appoggio la lingua al labbro inferiore (senza forzare), è corretto o va staccata e portata all'indietro? 2. a volte partono dei fischi incontrolloabili nelle note sol, la, si, sopra il 5° rigo (e relative alterazioni, soprattutto il sib), o nei passaggi dalle note ancora superiori a quelle sopra indicate, e viceversa: l'ancia vibra in modo diverso e imprevedibile, è come se si ribellasse e suonasse per conto suo, nonostante l'accortezza nell'emissione e, comunque, una cura costante nel suono. Soprattutto con lo staccato: la tocco leggermente, con delicatezza, ma a volte 'deraglia' lo stesso. Mi capita con ance di vario tipo e qualità, anche con quelle buone, quando più quando meno, e solo con quelle note. E' atroce, mi sta condizionando terribilmente, a volte ho paura di suonare quelle note. Devo cambiare qualcosa nella 'camera d'aria' che si crea nella bocca quando si arriva a quelle note? Opossono esserci altre cause ? Grazie sempre alle anime buone e pazienti che risponderanno alle mie domande dilettantistiche, buona giornata.
  11. Ciao Clarinico, grazie della risposta. Il problema è che certi suoni che pensavo emessi bene, registrati non mi parevano tali. Colpa del microfono o colpa mia? Atroce dilemma da dilettante, come per i fischi d'ancia (argomento del mio prossimo post) e per ogni sorta di problema. Da quello che mi dici, in caso di conflitto prevale l'impressione che devo dare retta all'orecchio. Purtroppo l'ideale sarebbe che mi sentisse un maestro, ma se inizio con lui devo elaborare e, soprattutto, rispetttare un programma esercitandomi in modo costante, altrimenti serve a ben poco. C'ho provato, ma ho speso soldi inutilmente. Grazie comunque, a presto.
  12. Illustri musici, ciao a tutti, come va? Io tutto bene, proseguo a suonare a singhiozzi, ma ormai non mollo più, sperando sempre di migliorare. In mancanza della possibilità di studiare con un bravo maestro, mi volevo arrangiare riascoltando perlomeno i suoni che emetto. L'ho fatto con il computer, il microfonino delle cuffie per Skype e un programmino free niente male che converte e registra subito in mp3 e altri formati. La qualità del suono riprodotto non è un granchè, ma secondo me è un epserienza molto istruttiva: ho preso coscienza di molti errori. Suonando e ascoltando, anche con le basi musicali, sono riuscito ad evitare alcuni suonacci di cui non mi rendevo conto, e accorgimenti sulla ulla qualità del suono, che curo più della tecnica. Volevo quindi comprare un microfono migliore, e ho visto che esistono microfoni con la presa USB. - Ne sapete qualcosa? - Sapreste indicarmi un buon modello sui 30/50 € ? - O con questa somma ci compro solo un pò di pesce ? - Sapreste indicarmi anche un registratore, diciamo, accettabile a prezzi modici? Siete sempre un riferimento, anche se ormai si è detto tutto su tutto. P.S. Per chi mi avesse scritto, forum compreso: non posso più accedere da mesi alla mia casella g.mail perchè ho perso la pw e non c'è verso di riaverla, quindi la cambierò
  13. Risvegliato

    Carbonare

    Scusate tanto Maestro e Alexander, senza polemica, ma credo di aver detto la stessa cosa io, e prima di voi, mi sa che non avete letto attentamente. Mi cito: "...la risposta sarebbe troppo lunga su temi così corposi. Se troverò il tempo te la invierò in privato perché non so se la discussione può interessare...il popolo di questo forum. Solo qualche precisazione sul tema del topic: ...e queste ultime erano sul topic e non erano di politica (e non sono affatto di destra, come potrebbe apparire). Ciò precisato, mi sapreste indicare due concerti eseguiti da Carbonare da acquistare?
  14. Risvegliato

    Carbonare

    Caro Frenk, non sono affatto sono d'accordo con quello che scrivi, secondo me fai un pò di confusione e la risposta sarebbe troppo lunga su temi così corposi. Se troverò il tempo te la invierò in privato perché non so se la discussione può interessare...il popolo di questo forum. Solo qualche precisazione sul tema del topic: - non mi sembra affatto che il 95% dei musicisti non abbia problemi di soldi (purtroppo !!) - visto che l'Italia evidentemente non ha la capacità valorizzare e dare il giusto risalto ai propri eccellenti artisti, nè economico nè artistico, non vedo cosa ci sia di male ad accettare una proposta che consenta ad un eccellente artista di guadagnare di più C'è una punta di denigrazione nel tuo commento, come se parlassi di un mercenario, ma non credo affatto che Carbonare sia tale. E poi al posto suo, sinceramente, che avresti fatto? - Secondo me non è solo questione di guadagno perché Carbonare, e quelli del suo livello, credo che ricevano più proposte e non penso affatto che nella scelta considerino solo e unicamente il guadagno. Ciao
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy