Vai al contenuto

MassimoParsifal

Members
  • Numero contenuti

    77
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di MassimoParsifal

  1. requiem aeternam dona eis Domine. pace all'anima sua amen
  2. i caratteri comuni stanno nei sentimenti che si possono instaurare in una famiglia: nel trovatore c'è l'amore tra questo trovatore e la sua mamma; nel rigoletto l'amore di padre di questo gobbo di corte e la figlia e in traviata l'amore DEL PADRE, anche se mosso da interessi, verso suo figlio alfredo. cmq io preferisco la traviata
  3. i caratteri comuni stanno nei sentimenti che si possono instaurare in una famiglia: nel trovatore c'è l'amore tra questo trovatore e la sua mamma; nel rigoletto l'amore di padre di questo gobbo di corte e la figlia e in traviata l'amore, anche se mosso da interessi, verso suo figlio alfredo. cmq io preferisco la traviata
  4. TRAVIATA 1)Toscanini - Albanese, Peerce: tagliata 2)Giulini - Callas, Di Stefano: tagliata 3)Pretre - Caballè, Bergonzi - integrale 4)Ceccato - Sills, Gedda - integrale 5)Muti - Scotto, Krauss - integrale e così via...
  5. io ho fatto la tesina per diplomarmi al liceo partendo dalla turandot di puccini e tra i vari aspetti analizzai quello psicologico di questo personaggio. infatti, se tutte le altre eroine hanno un destino tragico (e cio è quello che è la degradazione della donna nell'opera pucciniana) turandot sarebbe dovuta terminare con un amore redento in cui c'è il trionfo della donna. infatti, alcuni psichiatri sostengono che puccini aveva il "complesso della maternità" col quale non riusciva (inconsciamente) ad accettare un destino lieto per la donna e per questo non è riuscito a finire l'opera. verament
  6. io ho il trittico della decca. l'opera più interessante tra le tre, a mio parere, penso che sia suor angelica infatti qui l'autore è molto attento alla musica di debussy, riesce a creare un'orchestrazione molto interessante e alcuni passaggi sono davvero ammirevoli e dimostrano una straordinaria abilità tecnica dell'autore: molti pezzi, ad esempio, sono composti dalle sole note di mezzo (insomma i tasti neri del pianoforte, i bemolli e i diesis) e nonostante tutto puccini riesce a impiegare tutta l'orchestra e a creare melodie abbastanza complesse (complesse considerato che usa solo i semitoni
  7. volevo dire altre cose di più leggero argomento infatti voglio cogliere l'occasione per dire che il Flauto Magico di mozart è stato la prima opera completa rappresentata in forma scenica alla quale io ho assistito in vita mia (in verità una volta, ai tempi delle scuole medie, andai a una recita per le scuole dell'elisir d'amore e un'altra volta assistetti a un'aida in piazza che non ho visto tutta, ma a quell'età di musica non ne capivo un tubo). il flauto magico è stata la prima opera alla quale ho assistito avendo una certa conoscenza della musica, avendo un certo senso crito e avendo anche
  8. non ho letto tutte le risposte quindi non vorrei fare ripetizioni ma vorrei esprimere i miei pareri comunque... a parte il fatto che il topic di apertura anche se può apparire abbastanza lungo è comunque molto interessante e per questo me ne sono salvato una copia (mai successo prima), volevo aggiungere propositi del rapporto che c'è tra quest'opera con l'illuminismo e il romanticismo: 1. l'illuminismo è presente dal punto di vista spirituale e questo è dato dai riferimenti alla "devozione" alla ragione e al sapere e a quelli, molto esplici, alla massoneria che il milanese definisce con una ce
  9. io so che intorno agli anni '50 nei teatri italiani si era soliti rappresentare la "valchiria" e "tristano e isotta" IN ITALIANO infatti ci molte incisioni e video di maria callas con questi titoli wagneriani in italiano la cui stragrande maggioranza vantano la direzione di tullio serafin SCUSATE L'OMISSIONE DI PRIMA...
  10. io so che intorno agli anni '50 nei teatri italiani si era soliti rappresentare la "valchiria" e "tristano e isotta" infatti ci molte incisioni e video di maria callas con questi titoli wagneriani in italiano la cui stragrande maggioranza vantano la direzione di tullio serafin
  11. le risposte sulle innovazioni adottate da wagner sono tutte esatte con una sola eccezione: il modo esatto di dire opera d'arte "completa" è opera d'arte "totale": wagner voleva infatti, attraverso la sua opera, creare una commistione tra tutti i generi di arti rompendo i loro recinti per creare, appunto, un'opera d'arte totale. un'altra precisazione è la seguente: il cromatismo wagneriano che anticipa la dodecafonia di shoenberg è presente nel tristano e isotta. altra innovazione è l'introduzione dei leitmotiv (temi "ritornanti"). a tal proposito su wikipedia si legge: "La musica dei drammi wa
  12. un sito davvero ben fatto ed era ora che ce ne fosse uno su giordano ma.................."malavita" dove sta????????????????????? c'è "il voto" e malavita vi è solo citata appena!!! (questo NON va bene, ma il sito è appena nato quindi per il momento si può ancora perdonare...)
  13. visto cha abbiamo iniziato con wagner proporrei di continuare con wagner e vi propongo una lista di allestimenti di tale autore nei teatri italiani fino al prossimo novembre 2009 24 Gennaio 2009. Ore 18,30 27 Gennaio 2009. Ore 18,30 29 Gennaio 2009. Ore 18,30 30 Gennaio 2009. Ore 18,30 1 Febbraio 2009. Ore 17,30 PALERMO, TEATRO MASSIMO Richard Wagner LOHENGRIN Lohengrin: Zoran Todorovich; Richard Berkeley-Steele Heinrich der Vogler: Bjarni Thor Kristinsson; Friedemann Kunder Elsa von Brabant: Martina Serafin; Brigitte Wohlfarth Friedrich von Telramund: Sergei Leiferkus; Anton Keremidtchiev
  14. stanno pomiciando!... miiitici...
  15. Anche io sono stato praticamente stregato da wagner. prima di lui c'erano puccini, mozart, bach, beethoven, stravinskij... quando è arrivato lui nella mia vita è tutto cambiato... come è arrivato? è arrivato come il preludio del parsifal: piano, composto, quasi non si sente, in un silenzio rispettoso e poi è stato come un fiore fatto di luce il quale profumo vorticoso mi ha reso suo schiavo e ci sono rimasto incastrato. si può dire che è come una medusa. wagner e il suo mondo, il suo stesso modo di concepire il mondo, e la sua musica mi hanno rapito e io sono ben contento di essere in questa c
  16. si si esatto è proprio quello... e il ring sarà chiuso con il crepuscolo degli dei inaugurando il festival del maggio musicale fiorentino. produzione La Fura Des Baus (spero di non aver sbagliato a scrivere)
  17. manca WAGNER!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! in alternativa ho votato puccini, ma wagner è il più grande di tutti!!!!!!!!!!!
  18. QUALE E', SECONDO VOI, LA MASSIMA OPERA DI WAGNER? Escludiamo a prescindere le opere di apprendistato (le fate, le nozze, il divieto d'amare e rienzi) e consideriamo le opere del ring non come un tutt'uno, ma nella loro singolarità? io preferisco parsifal (infatti il mio username è non a caso massimoPARSIFAL), al secondo posto tristano e isotta e al terzo direi lohengrin. voi che pensate?
  19. un'opera in teatro dal vivo e allestita ome Dio comanda è un'esperienza emozionante davvero incomoparabile
  20. assolutamente WAGNER!!!!!! WAGNER! WAGNER! WAGNER! Il mitico e insuperabile Wagner! per la meraviglia della sua musica, per quella grande ondata di innovazioni sia tecnica che spirituale che ha portato in essa... verdi è ancora troppo attaccato ostinatamente alla tradizione: fino alla traviata scriveva ancora a numeri chiusi e, considerato che sono contemparanei, tra verdi e wagner c'è un rapporto molto identico a quello che c'è tra medioevo e rinascimento. non so se mi spiego. morto wagner verdi continua a scrivere e finalmente con otello anche lui si da un smossa come si deve (anche se ormai
  21. SECONDO VOI, QUALI RITENETE ESSERE I MIGLIORI CAPOLAVORI DI MUSICA ISPIRATE DAL SACRO? Oltre ad autori e a opere conosciuti a livello mondiale sarebbe molto interessante se postaste NOMI E TITOLI MISCONOSCIUTI o anche del tutto SCONOSCIUTI. Tra quelli che io considero capolavori sono i seguenti: 1. Mozart, Requiem K 626 - in primis - 2. Mozart, Messa dell'Incoronazione K 317 3. Mozart, Missa solemnis K 337 4. Mozart, Grande Messa in Do minore K 427 5. Mozart, Vesperae Solemnes de Confessore K 339 6. Mozart, La Betulia liberata (oratorio) 7. Mozart, Davidde Penitente (altro breve oratorio) 8.
  22. il tema che mi ricorre sempre in mente è "mild un leise" (finale di tristano e isotta di wagner) oppure il preludio del parsifal dell stesso per non parlare delle arie da turandot (in questa reggia" e "tu che di gel sei cinta") ma anche altri pezzi come il "Sono andati? fingevo di dormire" dalla boheme (per intenderci è al IV atto di boheme e precisamente quando mimì si risveglia e parla con il suo amore, ma poi tossisce e tornano tutti gli amici e tutti piangono e musetta vende i gioielli e piangono ancora e poi mimì muore e rodolfo si dispera e bla bla bla... eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee solo a
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy