Vai al contenuto

lamarozzo

Members
  • Numero contenuti

    48
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su lamarozzo

  • Rank
    Nessuno (per adesso)
  1. Lo Yamaha Y450 lo dovresti trovare attorno ai 600 Euro e, a detta della mia insegnante, e' un ottimo strumento con un bel suono.
  2. Yamaha 450! Meno male che ci sono i giapponesi altrimenti con il mio budget mi sarei dovuto accontentare di un clarinetto di plastica!
  3. Sono tutte e tre composizioni stupende, e anche a livello soggettivo non esiste per me una scelta definitiva. Comunque ho votato per il concerto perche' come dice Jack Brymer: "sicuramente il migliore concerto per clarinetto di tutti i tempi, probabilmente il miglior concerto per strumento a fiato e comunque uno dei migliori concerti [al di la' dello sturmento] mai scritti". A presto.
  4. Io vorrei votare il periodo classico, ma dov'è??? Insomma Haydn, Mozart, Beethoven, Schubert, Hummel, Czerny, e tanti altri dove li mettiamo?
  5. Io ho un Yamaha 450N e ha sia le chiavi nichelate che la doppia leva del Mib. L'ho comprato in un negozio a Roma e ho speso poco meno di 600 Euro.
  6. Non preoccuparti, non c'è nessun problema se hai fumato per così poco tempo. L'importante è che non continui a farlo, perchè andresti a compromettere la capacità polmonare. Inoltre fumare fa male, e non solo per il canto! :-) A presto.
  7. ho trovato questo: http://it.wikipedia.org/wiki/Der_glorreiche_Augenblick e questo per l'ascolto: ma chiudo prima di andare OT.
  8. Bello questo topic, anche se sentir etichettare come composizioni brutte brani come la Wanderer, la 1812 o il concerto triplo di Beethoven fa un certo effetto. Per me è difficile trovare qualcosa di veramente brutto in un repertorio che già ci arriva molto scremato e selezionato. Certo che all'ultimo concerto di quartetti di Haydn mi stavo quasi addormentando (in fondo ne ha scritti talmente tanti che qualcuno gli sarà uscito con lo stampino).
  9. Ti ho mandato un messaggio. A presto.
  10. Non sono assolutamente un esperto ma ti posso dire che la mia maestra di clarinetto insegna anche canto. Uno strumento a fiato condivide moltissime cose con il canto, prima fra tutte la respirazione, ma anche la capacità di cantare bene gli intervalli aiuta moltissimo quando si suona (almeno così mi dice lei). Quindi secondo me non solo la coesistenza è possibile ma addirittura favorevole (sempre però che uno abbia sufficiente tempo per fare bene entrambe le cose). Lascio la parola agli esperti ... A presto.
  11. Chiedo venia. Eddie Daniels io l'ho sentito solamente in alcuni cd anni '80 e in quelli faceva tutta la pubblicità possibile ai Buffet. Magari fra un po' passa ai Patricola anche lui!!!
  12. Strano, ho avuto tra le mani un cd di Eddie Daniels e ricordo che c'era scritto che suona solamente con clarinetti Buffet (mi sembra dicesse il Prestige) e ance Vandoren. Addirittura nel libretto c'è una foto in cui bacia il Buffet. Ma può benissimo darsi che si tratti solo di marketing e che poi in realtà il suo strumento preferito fosse il Leblanc.
  13. Ciao, io ho iniziato a suonare il clarinetto solo da sei mesi e ho 27 anni. Per poter suonare devo fare qualche sacrificio e lavorando tutto il giorno suono la sera a casa fino a che non sento battere i vicini sul muro. Penso che l'età sia l'ultimo problema da porsi quando si affronta uno strumento: ben più importanti sono la passione e la dedizione che uno ci mette. Inoltre non mi porrei il problema degli obiettivi che uno può raggiungere, quelli dipendono da moltissimi fattori e potrai conoscerli solamente a studio ben avviato. Nel suo libro Brymer dice che la bravura nel clarinetto, a differenza di altri strumenti, non nasce per forza da uno studio in età precoce quanto piuttosto nella comprensione del carattere dello strumento, e secondo me questa è indifferente all'età in cui lo suoni. La bellezza del clarinetto, penso, sta soprattutto nelle sue capacità melodiche, quindi può dare grandi soddisfazioni anche con pezzi tecnicamente semplicissimi ma ben interpretati e con un bel suono. Buona musica a tutti!
  14. Grazie Scalmo, anche per la lista di compositori. Per quanto riguarda i presunti concerti di Rossini penso che andrò a cercare un catalogo di tutte le opere di Rossini per vedere se spuntano fuori anche questi famigerati concerti per 2 clarinetti. Qualche consiglio su dove trovare il catalogo?
  15. Penso che in parte sia dovuto al fatto che nel periodo precedente al classicismo il clarinetto era ancora uno strumento in concept, molto diverso da come lo conosciamo adesso, sia come tecnica che come intonazione e timbro. Per una piena riscoperta di questi brani probabilmente bisognerebbe pensare ad esecuzioni su strumenti originali. Anzi forse è un miracolo che Mozart sia riuscito a scrivere un concerto così attuale per un clarinetto con appena 6 chiavi (se non ricordo male).
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy