Vai al contenuto

Tutte le attività

Questo stream si auto-aggiorna     

  1. Ultima ora
  2. Andriessen: Sinfonia n.1 (1930) Orchestra Sinfonica Olandese, D. Porcelijn
  3. Ho appena scoperto che il mio Numero di Erdős è 4. O meglio, non è superiore a 4. Chi l'avrebbe mai detto!
  4. Oggi
  5. In quest'ultimo periodo ho scritto pochissimo (ma ho sempre seguito il forum col solito interesse) causa iper lavoro. Inoltre mi è tornato un po' di estro creativo , per cui nn mi andava di ascoltare cose nuove, mi sono concentrato soprattutto su Brahms. Un'eccezione però l'ho fatta l'altro giorno ascoltando per la prima volta la seconda di Ives (non ricordo chi ne stava parlando qui, credo Kovskij ed Ives giustappunto) diretta da Bernstein nel '90. Ascoltata durante il lavoro, ma mi ha colpito molto positivamente. Ciò detto vi saluto che finalmente vado in ferie per una decina di giorni.
  6. Nel senso che dicevi tu, c'è poca roba...
  7. Verdi Quattro Pezzi Sacri Monteverdi Choir Orchestre Révolutionnaire et Romantique Sir John Eliot Gardiner
  8. Prime e Spotify non li ho mai usati. In che senso Prime è una fregatura? Qobuz come tutti i servizi a pagamento non ha pubblicità. Io ho fatto l'abbonamento HI-FI che fornisce musica in qualità CD, non MP3. Il catalogo non è male, almeno per i miei generi. Puoi dare un'occhiata alla Boutique digitale per farti un'idea di cosa contiene e cosa no.
  9. Prime music è una fregatura... com'è qobuz? qual'è il vantaggio rispetto a spotify?
  10. Oltre a spotify ci sono anche deezer e il solito youtube. Sempre con pubblicità. Se sei abbonato ad amazon prime una possibile alternativa è prime music, inclusa nell'abbonamento. Anche se credo ci sia meno roba rispetto ad altri servizi. Altrimenti tra i servizi a pagamento a me piace qobuz.
  11. Ieri
  12. Da desktop vai tranquillo, ti devi solo sorbire le pubblicità. Io alla fine ho ceduto a premium, per il numero e la qualità dei contenuti ci può stare. Non si trovano alcune etichette, tipo Hyperion... Proprio oggi bestemmiavo per la mancanza di alcuni dischi di Constant Lambert.
  13. non avevo mai ascoltato questo strumento particolare (lautenwerk). stando a wikipedia bach avrebbe originariamente scritto questa suite, assieme alla bwv 996 proprio per questo strumento, mentre io credevo fossero destinate al liuto. ho scoperto tutto alla fine del pezzo (che ho studiato 200mila volte sulla chitarra tra l'altro), e per tutto il pezzo sono stato ingannato dal timbro perchè pensavo fosse veramente un liuto e il liutista un fenomeno data l'eccssiva chiarezza nella divisione delle voci. invece è uno strumento a tastiera, quindi tutto nella norma cmq dedica a @giobar
  14. kraus

    Hurwitz & co.

    Mi rifò vivo dopo il triplice e gradito ascolto. Opere avvincenti, anche se a dir tutto non memorabili. Restano soprattutto impressi certi movimenti centrali di bella costruzione melodica. Quanto all'esecuzione (al netto della mia grossa ignoranza in materia), non ho rilevato differenze di qualità particolari tra un'interpretazione e l'altra: tutt'e tre le orchestre eseguono correttamente e con un discreto fuoco i frutti del sinfonismo amburghese di Carletto (dalla cui penna, tuttavia, è sortito di meglio, specie quando si trattava di scrivere per la tastiera). L'idea di eseguire il basso continuo al fortepiano, adottata dalla Stuttgarter Kammerorchester, non influisce più di tanto sull'effetto timbrico.
  15. Promette abbastanza benino, via.... A giudicar da' nomi, potrebbe essere un cofanetto in cui non troverei nemmeno troppi doppioni.
  16. ANNIVERSARI DI OGGI - nel 1977 nasce a Monaco il pianista e compositore Nicolas Horvath - nel 1966 muore a Milano il compositore Giuseppe Pietri - nel 1873 nasce a Braunschweig il pianista, musicologo e teorico della tecnica pianistica Rudolf Breithaupt - nel 1943 nasce a Cracovia il compositore, pianista e musicologo Krzysztof Meyer - nel 1898 nasce a Maderno il soprano Giuseppina Cobelli - nel 1900 nasce a Kiev il compositore Aleksandr Vasil'evič Mosolov _______________ sempre alle prese con 5-6 di thaikovsky su spotify. raga una curiosità, ma spotify con account free è ascoltabile tutto il giorno o ci sono limitazioni? solo una curiosità eh, non c'ho mica il tempo di starci su tutto il giorno, però mi piacerebbe capire se dopo tot ore devo aspettare il giorno successivo
  17. Sembrerebbe un'insalatona del catalogo Ricercar.
  18. @Snorlax provera pure il tardo Mehta?
  19. Certo che c'è dell'altro: l'amore! °°° Beethoven - Sinfonia n. 2 (Savall) Ascolto non previsto, ma stimolato da @Persephone me la sono sparata con la dovuta attenzione. E' una gran bella esecuzione, come dicevo senza grosse rivelazioni ma anche senza eccentrismi, di una musicalità così naturale che si direbbe da primo della classe... e un invidiabile senso della struttura complessiva, una qualità di cui ogni tanto difettano certi interpreti più "creativi" (penso a Norrington o Antonini) più attenti forse a rendere il momento che il disegno. Il suono è caldo e leggermente aspro, tipico di Savall, ma in fondo è una lettura che si allaccia alla tradizione (intendo Toscanini, Szell ecc) e rischia di piacere anche a chi ha detestato Immerseel e soci, o chi - come me - è così talebano da trovare de Vriend troppo leccato. Ho riascoltato anche un pezzettino della 3, e l'ho confrontata con l'incisione di 30 anni prima. In sostanza non c'è niente di nuovo, l'interpretazione mi pare la stessa, il suono della vecchia incisione era più luminoso e trasparente, da cui la sensazione ad un primo ascolto di una maggiore attenzione ai dettagli. Forse nella nuova gli ottoni sono più avanti, ma dettagli, chi ha amato la vecchia amerà anche questa. dedica a Persy, ma anche a tutti, Beethoven si dedica a tutti!
  20. grazie dei consigli come al solito maja ❤️ concordo sulle sinfonie, almeno quelle che ho ascoltato e sto riascoltando oggi (5-6), ma non sono partito dalle ultime perchè sottovaluto le prime, sto andando completamente a caso, cioè ascolti completamente random, le prime sinfonie non le conosco proprio, semplicemente mi è capitato quel doppio a vista su spotify e l'ho messo su. cmq mi è piaciuta molto anche l'ouverture romeo e giulietta ❤️ è vero che tchaikovisky a quanto pare aveva la vena melodica facile (confesso che con la patetica è addirittura scesa qualche lacrimuccia), vorrei capire anche se c'è dell'altro però
  21. Martinů Field Mass Václav Zítek - baritone Czech Phiharmonic Orchestra & Male Choir Sir Charles Mackerras
  22. Canale ricco di gemme, in effetti. Ci sono anche cose di Claudione, quando ancora lo obbligavano a suonare la musica moderna italiana Visto che hai già capito come stanno le cose, vai con questo no? E se proprio vuoi la musica sinfonica (che pure, a dire il vero, è piena di motivi memorabili): non sottovaluterei le prime tre sinfonie, hanno gli stessi difetti di quelle mature, e in fondo gli stessi pregi (Tchako aveva i temi in tasca), sono più folcloriche e meno esistenzialiste.
  23. Belle queste ultime segnalazioni, mi piace quando zio Dave suggerisce cose che esulano dal repertorio tradizionale.
  24. Ciao Persy! Beh "toppa" forse è eccessivo, non era quello che intendevo dire... è che da un grande ti aspetti una lettura peculiare, mi sembrano solo ottime esecuzioni senza un particolare approfondimento rispetto a quanto è già stato detto, ecco. Ti dirò che l'Eroica di Savall è sempre stata tra le mie preferite, non è da escludere che ad un ascolto attento si rivelino dettagli a cui non ho badato, del resto è sempre Savall, ce ne fossero come lui oggi!
  1. Mostra altre attività
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy