Vai al contenuto

Tutte le attività

Questo stream si auto-aggiorna     

  1. Oggi
  2. Searle Symphony No. 2 LPO/Josef Krips @superburp in controdedica questa bellissima sinfonia.
  3. Buona Giornata a tutti gli amici e a tutte le amiche ForuMattinieri/e con il concerto per oboe e orchestra n.3 in Do maggiore di Ernst Eichner:
  4. Un po' di musica elettro acustica.
  5. Ieri
  6. Grazie, ricambio col personaggio dell'anno estendo a chiunque gradisca.
  7. Faccio piacevole seguito al mio post QUARTI DI NOBILTÀ - Bufale e buoi genealogici made in Treviso, sottolineando che un amico comune dell’Ill.mo Dr. Prof. Agostino Taboga e mio (ebbene sì, esiste anche una simile rara avis) mi rimprovera di aver denigrato alla leggera le competenze filologiche del sullodato figlio d’arte. Così avevo scritto in un recente post pubblicato sul sito dell’Accademia della Bufala: “Siamo andati a controllare l’atto, che Taboga junior trascrive infarcendolo di refusi (non è un gran paleografo, ma questo si sapeva)” […] Nulla essendo più alieno da me che ripagare d’egual moneta le gratuite insolenze della setta neotaboghiana, la “povera persona” scrivente si pregia di allegare qui sopra una tabella comparativa degli sfondoni in cui sono incorsi il padre e il figlio nel trascrivere il facile latinetto di un parroco renano del secolo XVIII. Non troppo male per un dilettante la prestazione del genitore (1994); decisamente scadente quella del rampollo (2018). Per dirla coll’immortale Metastasio (op. non cit.): “Declina il mondo, e peggiorando invecchia”. N.B. Ahi, ahi, signori Taboga! Il "Praenobilis" è stato interpolato sopra il rigo... Forse Andreino avrà fatto storie con l'ignaro parroco tedesco? Lo avrà corrotto con un mezzo ducato e una presa di tabacco affinché non lo facesse sfigurare di fronte ai parenti acquisiti? Come direbbe Taboga jr., un siffatto scenario si può *legittimamente* ipotizzare. Della ben nota serie italica: "Lei non sa chi sono io". P.S. Ora attendiamo che il nostro paleografo/codicologo lagunare vada di soppiatto a correggere come già accaduto in altri casi, come quello della Sinfonia n. 13 di Haydn.
  8. Eduard Hanslick

    Beethoven

    È un gigantismo più sinfonico che concertistico ed in ogni caso con una coerenza interna ineccepibile, tra l'altro tre di questi temi sono "stilisticamente" coerenti, se non proprio derivati dalla stessa idea.
  9. Persephone

    Beethoven

    Tornando al concerto per violino op.61 , si può affermare con una certa sicurezza che l'animo di Beethoven fu particolarmente ben disposto in quel periodo , ciò si avverte nella sua musica e anche nei rapporti con il prossimo.😊 Il primo interprete del Concerto fu Franz Clement, uno stravagante virtuoso che si vide consegnare il manoscritto da Beeth con una dedica ironica : " coconcerto par clemenza pour Clement primo violino e direttore del Teatro di Vienna". Per fortuna il Nostro era innamorato ! Perché dovette tollerare una bizzarria di Clement che decise di suonare i primi due tempi nella prima parte , continuare la serata con un'esibizione virtuosistica che non c'entrava un fico secco , INFINE eseguire il terzo tempo Beethoveniano. Per non farsi mancare nulla ( e non farlo mancare nemmeno al pubblico) il pezzo virtuosistico fu suonato su una sola corda con il violino imbracciato capovolto. Venghino siori VENGHINO !!!!! il Circo Togni vi aspetta!!!! Certo che conciato così...come poteva il Concerto non apparire frammentario ?
  10. Sintonizzata su Rai Classica mi sono imbattuta in questa esecuzione che mi ha piacevolmente sorpresa. Che ne pensate ? @Pinkerton @Wittelsbach @superburp @giordanoted @Snorlax
  11. Persephone

    Beethoven

    Il vinile procura un piacere incommensurabile...
  12. Persephone

    Beethoven

    Merci bien Wittel 😊
  13. Per quanto riguarda nello specifico il violino non posso dirti molto, visto che non sono violinista. Però essendo studente di clarinetto al conservatorio (non di Perugia) posso consigliarti di andare sul sito e leggere i programmi di ammissione così vedi a che livello teorico più o meno potresti entrare. Poi guarda gli orari della Segreteria Didattica e vai a chiedere direttamente a loro, soprattutto riguardo alle scadenze in cui consegnare i moduli di iscrizione all'ammissione (alcuni conservatori le chiudono ad aprile, altri a giugno ecc.) e se ci sono limiti di età ecc. In teoria dovrebbero averli tolti, in pratica ogni conservatorio e ogni dipartimento fa quello che vuole. Non so a che livello sei, però dubito che dopo tutti questi anni tu sia pronta direttamente per l'accademico. Per regolarti un pò sulle richieste leggi i programmi di ammissione del propedeutico (l'ex 2° livello pre-accademico) https://www.conservatorioperugia.it/corsi-propedeutici/
  14. Evidentemente a Wittel (ma anche a Snorlax e giordano).
  15. superburp

    Beethoven

    Però sono comunque ripresi sia dal solista che dall'orchestra, non sono fini a se stessi.
  16. Eduard Hanslick

    Beethoven

    Sicuramente in questo caso non si può dire che "si stava meglio quando si stava peggio". Si è perso il piacere del possesso. Forse anche questo non è un male. Mi consolo col vinile.
  17. Weill Symphony No. 1 The Gulbenkian Orchestra Michel Swierczewski
  18. Persephone

    Beethoven

    Vero... Una volta dovevi necessariamente comprare, oppure ascoltavi la radio e così potevi acculturarti. Un pochino mi solleva il fatto che internet abbia reso accessibile la musica, chi non si può permettere grossi esborsi di denaro può ascoltare lo stesso ciò che vuole. Non occorre più essere facoltosi per potersi fare una cultura e ciò è bene.
  19. Persephone

    Beethoven

    Quei rintocchi sono una delizia. A proposito, ma che strumento é ? Percussioni ? Quale?
  20. Buongiorno a tutti voi miei cari amici. Si lavora con Radio Rai Classica come giusto e insostenibile supporto. Appena ascoltato : Chopin , Andante Spianato e Grande Polacca Brillante op. 22 Persy 🌹
  21. kraus

    Beethoven

    Ora come ora non ricordo esattamente quali fossero i sei temi incriminati (c'era un articolo di Trenti che li riportava, con tanto di citazione del pentagramma, e che avevo citato in altra discussione, ma purtroppo ora non è più disponibile in rete). Mi sembra però che i cinque rintocchi non fungessero da soggetto autonomo, servendo solo da introduzione al primo tema dell'orchestra.
  22. Mi hai fatto venire voglia di ascoltarla. Su youtoube c'è un'edizione con i Berliner, è quella del '56 di cui parli all'inizio? P.S.: Ho appena controllato su Operaclass, sì, è quella del '56.
  23. Ricordavo male allora. Quella di Nagano ha il pregio di presentare anche il finale preparato da Beaumont (che ricordo essermi piaciuto più di quello di Jarnach). A chi gradisce.
  24. Thompson Symphony No. 1 New Zealand Symphony Orchestra James Sedares
  25. Franz Schubert : Der Tod und das Maedchen (La morte e la fanciulla) Uno dei più celebri Lieder di Schubert Non c'è nulla da temere... 🙏👁️
  1. Mostra altre attività
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy