Vai al contenuto
  1. MUSICA CLASSICA

    1. Generale

      Tutte le discussioni in generale sulla musica classica

      166,4k
      messaggi
    2. Opera lirica

      Forum dedicato all'opera lirica

      13,4k
      messaggi
    3. Musica da Camera

      Discussioni riguardo la musica da camera

      1,9k
      messaggi
    4. Legislazione

      Riforma scolastica, decreti legge, graduatorie e argomenti simili

      1,5k
      messaggi
    5. Sondaggi

      Proponete e rispondete

      18,5k
      messaggi
    6. Audizioni/Corsi/Concorsi/Master

      Segnalate audizioni, corsi, concorsi e master class ... per favore SOLO QUA!

      557
      messaggi
    7. Concerti

      Segnalate concerti ...

      2,8k
      messaggi
    8. Mercatino "Vendo" & "Cerco"

      Vendo & Cerco (Solo materiale di musica classica)

      2,3k
      messaggi
    9. Sezione Ricerca Musiche

      Se cerchi musiche posta qua il tuo annuncio (solo qua!)

      1,1k
      messaggi
    10. Bacheca Messaggi

      Cerco insegnante, pianista accompagnatore offresi, ecc ... Inserite qui i vostri messaggi!

      2,1k
      messaggi
  2. SOLO TASTIERE

    1. Pianoforte

      Forum dedicato al pianoforte

      47,8k
      messaggi
    2. Organo

      Forum dedicato all'organo

      17,8k
      messaggi
    3. Clavicembalo

      Forum dedicato al clavicembalo

      308
      messaggi
  3. SOLO ARCHI

    1. Violino

      Forum dedicato al violino (possibile accesso da violino.it)

      18,1k
      messaggi
    2. Violoncello

      Forum dedicato al violoncello

      3,4k
      messaggi
    3. Viola

      Forum dedicato alla viola

      908
      messaggi
  4. SOLO FIATI

    1. Clarinetto

      Forum dedicato al clarinetto (possibile accesso da clarinetto.it)

      22,6k
      messaggi
    2. Flauto

      Forum dedicato al flauto

      19,1k
      messaggi
    3. Tromba, Trombone, Corno ...

      Forum dedicato agli ottoni ... tromba, trombone, corno ... e tutta la famiglia

      1,6k
      messaggi
    4. Oboe & Fagotto

      Forum dedicato all'oboe e al fagotto

      300
      messaggi
    5. Sassofono

      Forum dedicato al sassofono

      1,3k
      messaggi
    6. Banda

      Forum dedicato a bande musicali, orchestre di fiati, fanfare e brassband

      2,1k
      messaggi
  5. ALTRI STRUMENTI

    1. Chitarra

      Forum dedicato alla chitarra

      2,6k
      messaggi
    2. Canto

      Forum dedicato al canto

      2k
      messaggi
    3. Coro

      Forum dedicato alla musica corale

      982
      messaggi
    4. Percussioni

      Forum dedicato alle percussioni

      862
      messaggi
    5. Arpa

      Forum dedicato all'arpa

      39
      messaggi
  6. NON SOLO MUSICA CLASSICA

    1. Di tutto di più

      Forum libero

      11,9k
      messaggi
    2. Altre musiche

      Tutto musica tranne classica

      13,4k
      messaggi
  • Risposte

    • DICIOTTO SFUMATURE DEL SACRE Ultimamente mi sto ascoltando molto Stravinskij e ho colto l’occasione per rimettere sul piatto tutte le registrazioni del Sacre presenti nella mia discoteca personale. Alcune di queste sono nuove acquisizioni, altre erano coperte da strati di polvere. Mi sono segnato delle brevissime impressioni per ognuna di queste esecuzioni e ho pure avuto l’ardire di mettere un voto (non l’ho mai fatto, volevo provare l’ebbrezza!). Le condivido qui con voi, tanto per divertirci…   ABBADO/LONDON SYMPHONY (DGG). Il primo in ordine alfabetico è stato anche il mio primo Sacre. Riascoltato dopo lustri, le impressioni non cambiano: grande cura per il dettaglio, grande pulizia, ma tutto troppo in punta di penna, mi pare quasi che Abbado abbia scambiato il capolavoro stravinskiano per un balletto di Delibes. VOTO: 5,5   BERNSTEIN/NEW YORK PHILHARMONIC (CBS). Incisione giustamente epocale, uno sguardo rivoluzionario e irripetibile, nonché un vero saggio sulla barbarie. Latitudini dinamiche e agogiche amplissime, ma senza mai perdere la visione d’assieme. Orchestra portata al punto di rottura, con ottoni e percussioni in bellavista. Stereo vintage invecchiato molto bene. VOTO: 10   BERNSTEIN/LONDON SYMPHONY (CBS). Concordo con giudizio di molta critica, qui siamo un passo indietro rispetto alla registrazione precedente. Il tutto è più contenuto e meno incisivo, nonostante alcune dinamiche esasperate dal quadrophonic sound, che in molti momenti rende l’ascolto opaco e poco piacevole. VOTO: 7   BERNSTEIN/ISRAEL PHILHARMONIC (DGG). Ritorniamo ai fasti della incisione newyorkese, ma con meno impeto e con tempi generalmente più rilassati, o meglio, meno contrastati. Orchestra così così, suono piuttosto secco. VOTO: 7,5   BOULEZ/CLEVELAND ORCHESTRA (DGG). Non conosco la registrazione giovanile con la medesima orchestra che dicono essere migliore di questa. Qui Boulez fa il suo compitino perfettamente, coadiuvato da un’orchestra che come al solito si dimostra essere un’infallibile macchina da guerra. Ascoltata e dimenticata. VOTO: 6,5   CHAILLY/CLEVELAND ORCHESTRA (DECCA). Nonostante l’orchestra di Cleveland e una ripresa del suono strepitosa, questa incisione non mi ha entusiasmato come dovrebbe. Tutto è perfetto, ma non basta il nitore e una gran cassa reboante come non mai a farmi gridare al miracolo. Da grande interprete stravinskiano Chailly male non può fare, tuttavia trovo che il Sacre non sia il suo cavallo di battaglia. VOTO: 7   DORATI/DETROIT SYMPHONY (DECCA). Questa è l’incisione è quella che mi ha aperto gli occhi sul Sacre, abituato com’ero alle atmosfere flou di Abbado. Qui tutto è perfetto, si vede che Dorati domina la partitura fino nelle sue pieghe più profonde. L’orchestra di Detroit è in stato di grazia e il digitale Decca primissimi anni ‘80 è eccezionale per dettaglio e spazialità. VOTO: 9   HAITINK/LONDON PHILHARMONIC (PHILIPS). Forse l’esecuzione più inutile che ho in discoteca. Mentre la si ascolta dopo qualche minuto già ci si distrae. Non posso dire sia disastrosa, ma sicuramente è mediocre. Un Sacre qualsiasi interpretato in maniera qualsiasi. VOTO: 4,5   KARAJAN/BERLINER PHILHARMONIKER (DGG, 1977). Registrazione controversa, ma dove il direttore salisburghese recupera alla grande il disastro commesso una decina d’anni prima. C’è il Karajan sound, ma c’è anche ritmo, incisività e una buona dose di sauvagerie. E il risultato è tutt’altro che strings oriented come nella precedente incisione, tanto vituperata anche dallo stesso Stravinskij. VOTO: 8   LEINSDORF/LONDON PHILARMONIC (DECCA). Una delusione, ma forse erano le attese ad essere troppo alte. Leinsdorf è rigidissimo, pessimo nella gestione dei tempi (mai sentita una Danza della terra così loffia). Il Phase4 della Decca fa emergere dei dettagli interessanti, ma non è nemmeno così spettacolare come ci si aspetterebbe. Peccato, perché il Petrouchka presente nello stesso disco è stata un’autentica sorpresa. VOTO: 5   MAAZEL/WIENER PHILHARMONIC (DECCA). Registrazione scoperta di recente, ma che ho amato fin dal primo ascolto. Maazel fa delle cose assai singolari, sia dal punto di vista dell’agogica (l’estenuante rallentando nelle Danze primaverili, i repentini cambi di tempo nella Glorificazione dell’Eletta) sia dal bilanciamento orchestrale, tant’è che mi è sembrato ascoltare il lavoro stravinskiano quasi per la prima volta. Non do il massimo solo perché la registrazione Decca talvolta penalizza le percussioni, in particolare i timpani, cosa non da poco in un pezzo come questo. VOTO: 9   MARKEVITCH/PHILHARMONIA ORCHESTRA (EMI, 1951). Prova generale per la registrazione di otto anni dopo. Già qui si avverte la pasta del direttore, ma in generale è una esecuzione più prudente rispetto alla successiva. VOTO: 7,5   MARKEVITCH/PHILHARMONIA ORCHESTRA (EMI, 1959). Uno scavo nel tessuto orchestrale eccezionale, si sentono perfettamente dettagli che nelle altre registrazioni si possono appena intuire. Un Sacre architettonicamente perfetto, anche se nella seconda parte avrei preferito – specie nell’Introduzione – dei tempi più rilassati. Piuttosto datato il suono stereo di casa Emi. VOTO: 8,5   MATA/DALLAS SYMPHONY ORCHESTRA (DORIAN). Lettura dai tempi piuttosto compassati e talvolta piuttosto pesantuccia (vedi la Danza Sacrificale). Il suono dell’orchestra è robusto e corposo, ma Mata è più interessato a lavorare di cesello che di maglio. Particolarmente riuscite l’Introduzione alla seconda parte e i Cerchi misteriosi delle adolescenti. Un po’ più di slancio non avrebbe guastato. VOTO: 6,5   MEHTA/LOS ANGELES PHILHARMONIC (DECCA). Energia, colate di suono, virtuosismo assoluto da parte dell’orchestra californiana. Ottoni – in particolare le tube – eccezionali. La prima parte è da manuale, ma Mehta cede un po’ negli ultimi minuti del Sacre, la Danza sacrificale non è così coinvolgente come mi ricordavo. In ogni caso, per me rimane una grande registrazione. VOTO: 8,5   OZAWA/CHICAGO SYMPHONY (RCA). Forse – assieme a Bernstein/NYP – la mia personale reference del Sacre. Esecuzione vigorosissima, virtuosistica, curata in ogni dettaglio. Il giovane Ozawa non ha paura di niente e raggiunge una delle sue più alte vette interpretative. L’orchestra di Chicago è una protesi perfetta direttore nipponico e qualità tecnica della registrazione è fenomenale. Insomma, un disco superlativo sotto ogni punto di vista. VOTO: 10   STRAVINSKY/COLUMBIA SYMPHONY (CBS). Francamente terribile, mi accodo all’opinione comune che spesso Stravinskij fosse un pessimo direttore di sé stesso. Alle prese con questo dilettante del podio, l’orchestra suona pure male e ci sono dei bilanciamenti stranissimi (il guiro pare quasi essere uno strumento solista nel Corteo del Saggio!). Tempi spediti ma che danno una sensazione costante di pesantezza e che spesso sfociano in una rigidità quasi insopportabile (la Danza sacrificale, in cui l’Autore opta per la versione rivista del 1943, sicuramente meno efficace rispetto a quella che viene adoperata normalmente). La visione estetica stravinskiana è ben chiara, ma la sua realizzazione è disastrosa. VOTO: 3,5   SVETLANOV/ORCHESTRA SINFONICA DI STATO DELL’URSS (SCRIBENDUM). Anche in questo caso abbiamo a che fare con un Sacre diverso da tutti gli altri. Sarà il particolare sound dell’orchestra sovietica, sarà la concertazione di Svetlanov, ma il risultato è tra quelli che non si dimentica. Più che brutale, mi pare una lettura tenebrosa, dai colori scurissimi e impenetrabili. Assolutamente da conoscere e da ascoltare e riascoltare, nonostante lo stereo vetroso made in USSR. VOTO: 9   Sicuramente mancano un sacco di registrazioni importanti all’appello (Muti,Tilson-Thomas, Salonen etc.) ma questo è quel che ho a casa. Mi scuso anticipatamente per ripetizioni e sgrammaticature, ma ho ricopiato questi giudizi – se così li possiamo chiamare – così com’erano, altrimenti avrei cancellato tutto (e forse era pure meglio)... ...vorrei dedicare questo tragicomico excursus in particolare all'amico @Majaniello e al suo grande ritorno in Forum!
    • Bel programma e bravo Nott, anche in questo repertorio.
    • E non va bene...😁 Prova pure quello di DeVriend.
    • Boxone Brilliant dedicato alla Viola da Gamba, la cui sonorità Hurwitz definisce come "bovine charms"
    • Torno sulla Quinta. So che per molti è una bestemmia, ma non credo che Wand abbia più replicato il senso d'urgenza e di equilibrio "leggero" e allo stesso tempo ineluttabile che si respira nella sua incisione per l'integrale con l'Orchestra Sinfonica della Radio di Colonia: in questo momento è il mio riferimento per quest'opera mastodontica, che troppi interpreti fanno diventare pesante e farraginosa.
  • Discussioni

  • Aggiornamenti di Stato recenti

    • Wittelsbach

      Secondo voi, Canino può essere un pianista INCISIVO?
      · 0 risposte
    • Euripide

      @adamo ciao adamo, scrivendo un post ho premuto qualche tasto che mi ha fatto rimpicciolire tutto il layout del forum, in particolare la cosa fastidiosa è che vedo ciò che scrivono gli utenti tutto minuscolo, sai come posso fare per risolvere? ciao
      · 2 risposte
    • Persephone

      Buonasera a tutti. Qualcuno sa che ne è stato di Kraus ? Non pubblica da un bel po'....
      · 0 risposte
    • OiliuiG  »  giobar

      Buon pomeriggio😅,sono nuovo nel forum spero in un infinita pazienza perché sono un insazziabile ragazzo con la passione della 'mousike' e purtroppo a volte mi perdo la cognizione del tempo, nonché sia anche uno strimpellare di flauto traverso, ammiro molto la polifonia... amo ascoltare musica classica.. ho un bellissimo imprinting emozionale con la musica sinfonica... del periodo barocco,sarebbe il massimo avere un consiglio se possibile.di qualcosa con clavicembalo, del periodo barocco.... da ascoltare. Qualcosa di non troppo impegnativo. Intanto do un occhiata a questo bel forum!!!!
      · 2 risposte
    • Dfrangi  »  Filippo G.

      Filippo una mia conoscente ha ereditato un violino con una scritta che potrebbe riportarlo a un Stradivari, visto che mi sembri un esperto, posso inviarti delle immagini?
      grazie Davide
      · 0 risposte
  • Statistiche forum

    • Topic Totali
      14151
    • Risposte Totali
      389420
  • Statistiche Utenti

    • Utenti totali
      12348
    • Record utenti online
      1744

    Nuovo iscritto
    Nicolò Caneparo
    Iscritto
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy