Vai al contenuto
joetiziano

E per l'Opera?

Chi è il vostro compositore d'Opera preferito in assoluto?  

91 voti

  1. 1. Sceglietelo tra...

    • Monteverdi
      4
    • Haendel
      3
    • Gluck
      0
    • Mozart
      24
    • Cherubini
      0
    • Spontini
      0
    • Rossini
      13
    • Donizetti
      0
    • Bellini
      1
    • Verdi
      13
    • Wagner
      15
    • Bizet
      2
    • Puccini
      14
    • Mascagni
      0
    • Strauss
      2
    • Altro
      3


Recommended Posts

Nel libro su Mahler di Quirino Principe, si parla del lavoro di Gustav sull'opera di Weber. Cito a memoria: quando Mahler si apprestò a completare e revisionare l'opera, si trovò di fronte a una mole di carte del tutto incomprensibili. Rimase per diverso tempo a cercare una chiave di lettura, ma ogni ipotesi risultava vana. Era già quindi deciso a rinunciare all'operazione, quando, per una particolare posizione della luce sulla partitura, improvvisamente e inaspettatamente trovò il bandolo della matassa e riuscì a trascrivere il tutto. Se volete vado a cercare il passaggio nel libro e vi sintetizzo ciò che Principe scrive in merito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho notato che nel sondaggio mancano imperdonabilmente alcuni grandi operisti russi: Tschaikowsky, Rimsky-Korsakov...

Capisco che la fama delle loro opere in Italia è pressochè nulla, però... Solo La dama di picche del primo sarebbe minimamente da sentire una volta!

Io l'ho ascoltata più di una volta, veramente un grande compositore è Cajkovskij :wub_anim: , ma non so come aggiungere altri compositori. :scratch_one-s_head:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
L'ho sentita e non sono dello stesso parere sulla qualità, anche se come documento vale senz'altro. Mi pare che ci sia troppo Mahler e poco Weber... Ma se devo dire la verità non apprezzo in genere le opere iniziate da uno e completate (quando non rivedute) da altri: mi riferisco in modo particolare ad opere russe come Boris Godunov, Kovanscina e Principe Igor. In questi casi però, almeno, il "revisore" era un contemporaneo dei due defunti.

Conosci la Chovanščina nell'orchestrazione di Šostakovič? E' un capolavoro. Abbado l'ha incisa e videoregistrata, con risultati eccellenti.

:ok:

Consigliatissima a tutto il popolo del forum.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Se non ti reca disturbo... Saresti gentilissimo!

L'abbozzo de I tre Pintos, dopo la morte di Weber, furono dati per il completamento prima a Meyerbeer e poi a Lechner, che dopo qualche tempo rinunciarono. Nel 1887 fu la volta del giovane ma già affermato Gustav. Dei 17 numeri di cui si componeva l'opera, Weber ne aveva musicati 7. Lo scoglio, come dicevo, era però soprattutto l'indecifrabile stenografia. Come già ho spiegato, fu il caso ad andare incontro a Mahler, che con un gioco d'ombre scoprì la chiave di lettura e trascrisse velocemente il tutto. Pensava di lavorare comodamente alla ricostruzione, ma un impresario gli mise fretta perché voleva rappresentare l'opera nella seguente stagione. Questo obbligò Mahler a lavorare febbrilmente. Il libretto venne pressoché interamente riscritto dal nipote di Weber, in quanto l'originale era considerato "orribile". In questa vicenda, tra l'altro, si intreccia una possibile storia amorosa di Mahler con la moglie del nipote di Weber, Marion. Mahler dovette visionare praticamente l'opera omnia di Weber, perché doveva trovare materiale che si addicesse all'integrazione delle parti mancanti (come tutto il III atto, dopo che fu respinta la sua proposta di lasciarlo parlato). Il lavoro più difficile fu quello di "omogeneizzare" tutto il materiale originale con quello riportato da altre fonti weberiane e quello di mano propria di Mahler. Sia la critica dell'epoca (e parliamo nientemeno che di Hanslick!!, molto obiettivo per l'occasione) che la successiva lodarono incondizionatamente il lavoro del compositore boemo. Le parti di Mahler sono evidenti, ma riescono, nonostante ciò, a integrarsi perfettamente con quelle originali. Del lavoro di ricostruzione esistono alcuni studi; qualcosa è riportato in "l'opera" di Luigi Rognoni, Utet, TO, 1975.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Janacek
Conosci la Chovanščina nell'orchestrazione di Šostakovič? E' un capolavoro. Abbado l'ha incisa e videoregistrata, con risultati eccellenti.

:ok:

Consigliatissima a tutto il popolo del forum.

Seguirò il tuo consiglio, John. Della Chovanscina conosco solo il preludio all'atto III, ma se tutto il resto dell'opera è all'altezza, mi devo aspettare un colpo di fulmine alla "Angelo di fuoco"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
L'abbozzo de I tre Pintos, dopo la morte di Weber, furono dati per il completamento prima a Meyerbeer e poi a Lechner, che dopo qualche tempo rinunciarono. Nel 1887 fu la volta del giovane ma già affermato Gustav. Dei 17 numeri di cui si componeva l'opera, Weber ne aveva musicati 7. Lo scoglio, come dicevo, era però soprattutto l'indecifrabile stenografia. Come già ho spiegato, fu il caso ad andare incontro a Mahler, che con un gioco d'ombre scoprì la chiave di lettura e trascrisse velocemente il tutto. Pensava di lavorare comodamente alla ricostruzione, ma un impresario gli mise fretta perché voleva rappresentare l'opera nella seguente stagione. Questo obbligò Mahler a lavorare febbrilmente. Il libretto venne pressoché interamente riscritto dal nipote di Weber, in quanto l'originale era considerato "orribile". In questa vicenda, tra l'altro, si intreccia una possibile storia amorosa di Mahler con la moglie del nipote di Weber, Marion. Mahler dovette visionare praticamente l'opera omnia di Weber, perché doveva trovare materiale che si addicesse all'integrazione delle parti mancanti (come tutto il III atto, dopo che fu respinta la sua proposta di lasciarlo parlato). Il lavoro più difficile fu quello di "omogeneizzare" tutto il materiale originale con quello riportato da altre fonti weberiane e quello di mano propria di Mahler. Sia la critica dell'epoca (e parliamo nientemeno che di Hanslick!!, molto obiettivo per l'occasione) che la successiva lodarono incondizionatamente il lavoro del compositore boemo. Le parti di Mahler sono evidenti, ma riescono, nonostante ciò, a integrarsi perfettamente con quelle originali. Del lavoro di ricostruzione esistono alcuni studi; qualcosa è riportato in "l'opera" di Luigi Rognoni, Utet, TO, 1975.

Grazie, molto interessante. Se non sbaglio il giovane R. Strauss, allievo di von Bülow, la prima volta che sentì da Mahler stesso alcuni stralci al pianoforte ne rimase favorevolmente impressionato salvo poi ricredersi dopo la strigliata del suo maestro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Conosci la Chovanščina nell'orchestrazione di Šostakovič? E' un capolavoro. Abbado l'ha incisa e videoregistrata, con risultati eccellenti.

:ok:

Consigliatissima a tutto il popolo del forum.

Certo che la conosco, proprio quella con Abbado.

Ladù, ladù... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Certo che la conosco, proprio quella con Abbado.

Ladù, ladù... ;)

:D

Ci ho messo dieci minuti buoni per capire cos'era quel "ladù ladù". Sei un drago, Joe.

Postilla. Se potete scegliere, scegliete il DVD: lo spettacolo è bellissimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ma chi è che dà tutti questi voti a Rossini? Non che la cosa mi dispiaccia, eh...

Secondo me c'è una colonia sotterranea di rossiniani in Forum, che teme venire alla luce. :D

l'avevo votato io :ph34r:

dato che l'opera non mi piace, ho scelto il più divertente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
:D

Ci ho messo dieci minuti buoni per capire cos'era quel "ladù ladù". Sei un drago, Joe.

Postilla. Se potete scegliere, scegliete il DVD: lo spettacolo è bellissimo.

Volevo mettere anche la risata di Shaklovity, ma ho preferito di no. :laughingsmiley:

Che grande Opera. :thumbsup_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Amo tutti, soprattutto Haendel e Mozart, ma il migliore, il più originale ed energico è senza dubbio lui, Richard Wagner. In certi momenti la sua musica sembra invitarti ad astruse elucubrazioni, in altri ti esalta e ti commuove fino alle lacrime... la maestà e il vigore delle sue opere è insuperato ed insuperabile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Amo tutti, soprattutto Haendel e Mozart, ma il migliore, il più originale ed energico è senza dubbio lui, Richard Wagner. In certi momenti la sua musica sembra invitarti ad astruse elucubrazioni, in altri ti esalta e ti commuove fino alle lacrime... la maestà e il vigore delle sue opere è insuperato ed insuperabile.

Sono d'accordissimo, anch'io ho votato Wagner. :thumbsup_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

in 3 addirittura avete votato monteverdi che coraggio

emoticon con omino che si impicca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
in 3 addirittura avete votato monteverdi che coraggio

emoticon con omino che si impicca

Non osavo dirlo.

E comunque l'impennata di Rossini mi pare sempre più sospetta. :guiltysmiley:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E comunque l'impennata di Rossini mi pare sempre più sospetta. :guiltysmiley:

E meno male! nascosti o pubblici i rossiniani non possono che far bene alla salute della musica! :girl_in_love:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
in 3 addirittura avete votato monteverdi che coraggio

emoticon con omino che si impicca

Non osavo dirlo.

E comunque l'impennata di Rossini mi pare sempre più sospetta. :guiltysmiley:

sono uno dei tre... :party:

spero scherziate, parlando del sommo in questi termini...

voglio dire... capisco che possa risultare un po' pesante - a volte - il recitar cantando... ma ci sono gemme (chessò... disprezzata regina, possente spirto, ecc.) che attraversano 4 secoli senza perdere un grammo della bellezza, profondità, novità di quando sono state scritte...

LK

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E meno male! nascosti o pubblici i rossiniani non possono che far bene alla salute della musica! :girl_in_love:

Ma certamente. Mi sembra solo strano che nessuno espiciti questa nobile passione. Ho il sospetto che Madiel stia incrementando il bottino rossiniano pur di non far vincere Mozart. :D

sono uno dei tre... :party:

spero scherziate, parlando del sommo in questi termini...

Sapevo che mi avresti bacchettato. :D

Non prendermi troppo sul serio, Kremlin. Non vado pazzo per Monteverdi, ma è anche vero che non ho ancora approfondito la conoscenza della "Poppea".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ma certamente. Mi sembra solo strano che nessuno espiciti questa nobile passione. Ho il sospetto che Madiel stia incrementando il bottino rossiniano pur di non far vincere Mozart. :D

spiacente, don Falstaff, ma il buon madielicus non fa di queste cose. Al massimo, incremento Monteverdi (che al sottoscritto piace parecchio). E' possibile che abbia votato gente che poi non ha postato indicando la preferenza per iscritto. Io sono perplesso, invece, sul numero bassissimo di voti verdiani. Conferma, una volta di più, che il forum è specificatamente "strumentale".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Lenny

Ho votato Wagner, anche se la scelta tra lui e Verdi è stata dura: comunque Richard è l'unico di cui riesco ad apprezzare l'intero corpus operistico: dal Rienzi al Parsifal...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
spiacente, don Falstaff, ma il buon madielicus non fa di queste cose. Al massimo, incremento Monteverdi (che al sottoscritto piace parecchio). E' possibile che abbia votato gente che poi non ha postato indicando la preferenza per iscritto. Io sono perplesso, invece, sul numero bassissimo di voti verdiani. Conferma, una volta di più, che il forum è specificatamente "strumentale".

Io sono perplesso, ma non stupito. E' proprio come dici tu.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ma certamente. Mi sembra solo strano che nessuno espiciti questa nobile passione. Ho il sospetto che Madiel stia incrementando il bottino rossiniano pur di non far vincere Mozart. :D

Sapevo che mi avresti bacchettato. :D

Non prendermi troppo sul serio, Kremlin. Non vado pazzo per Monteverdi, ma è anche vero che non ho ancora approfondito la conoscenza della "Poppea".

no non bacchetto... puntualizzo :)

aggiungerò una cosa: di Mountgreens la produzione che più mi sta dando gusto in questo periodo è quella sacra (da quando mi sono arrivati i 4 CD del King's consort che si sono affiancati ai Vespri che già avevo... ogni sera piazzo l'ascolto...)

LK

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Amo tutti, soprattutto Haendel e Mozart, ma il migliore, il più originale ed energico è senza dubbio lui, Richard Wagner. In certi momenti la sua musica sembra invitarti ad astruse elucubrazioni, in altri ti esalta e ti commuove fino alle lacrime... la maestà e il vigore delle sue opere è insuperato ed insuperabile.

Pienamente d'accordo. L'opera lirica sta a Wagner come la musica strumentele sta a Beethoven!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho votato Wagner, anche se la scelta tra lui e Verdi è stata dura: comunque Richard è l'unico di cui riesco ad apprezzare l'intero corpus operistico: dal Rienzi al Parsifal...

Certamente, il corpus verdiano non è omogeneo come quello wagneriano. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×