Vai al contenuto
joetiziano

E per l'Opera?

Chi è il vostro compositore d'Opera preferito in assoluto?  

91 voti

  1. 1. Sceglietelo tra...

    • Monteverdi
      4
    • Haendel
      3
    • Gluck
      0
    • Mozart
      24
    • Cherubini
      0
    • Spontini
      0
    • Rossini
      13
    • Donizetti
      0
    • Bellini
      1
    • Verdi
      13
    • Wagner
      15
    • Bizet
      2
    • Puccini
      14
    • Mascagni
      0
    • Strauss
      2
    • Altro
      3


Recommended Posts

Forza ragazzi, votate numerosi.

Chi è il vostro compositore d'Opera preferito in assoluto?

Se ne dovreste salvare solo uno, chi scegliereste? :rolleyes_anim:

Ho votato Rossini, anche se a dire la verità stavo votando Wagner. Ma, si sa, quando c'è da essere "nazionalisti" non sento ragioni! :on_the_quiet2:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Di quelli segnalati avrei votato Strauss...ma alla fine opto per "altro". Cavolo, ma come si può lasciare fuori praticamente il 76,5% del novecento, da Berg a Prokofiev a Debussy a Britten (cito a caso)...per non parlare di gente come Janacek, Mussorgskij, Tchaikovsky... :o

Altro, altro... :P

Il nome dice già tutto :D

E come faccio ad aggiungerli? :scratch_one-s_head:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Se proprio bisogna fare un nome dico Wagner, però a malincuore rinuncerei a Rossini e a Weber (che non è stato inserito :shiftyeyes_anim: !). Per Mozart non lo conosco moltissimo come operista (solo Nozze, Don Giovanni, Flauto magico e Ratto del serraglio), ma per quello che ho sentito meriterebbe anche lui certamente di essere "salvato".

Non so come aggiungerlo. :scratch_one-s_head:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho votato Rossini, anche se a dire la verità stavo votando Wagner. Ma, si sa, quando c'è da essere "nazionalisti" non sento ragioni! :on_the_quiet2:

OHHHHH SIIIIIIII!!! Ottima scelta!

però io non so perchè tra lui Puccini e Verdi.. completamente indeciso... certo ci sarebbe anche Wagner....

Quindi mi astengo dal voto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Voto PUCCINI perché è quello che più di tutti mi trasmette EMOZIONI.

Oggi non è stato difficile votare: dopo una prova di regia filata del IV atto di Bohème (con pianoforte)...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Se proprio bisogna fare un nome dico Wagner, però a malincuore rinuncerei a Rossini e a Weber (che non è stato inserito :shiftyeyes_anim: !). Per Mozart non lo conosco moltissimo come operista (solo Nozze, Don Giovanni, Flauto magico e Ratto del serraglio), ma per quello che ho sentito meriterebbe anche lui certamente di essere "salvato".

Hai detto niente... Ci aggiungi "Così fan tutte" e sei a posto per una vita. ;)

Comunque non dimenticherei Beethoven. Ne ha scritta una, ma che opera...

"Fidelio" piace tanto anche a me. Meglio, me ne piacciono tantissimo alcune parti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Lenny
"Fidelio" piace tanto anche a me. Meglio, me ne piacciono tantissimo alcune parti.

...dai Falstaff qui siamo daccordo... :i-m_so_happy:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Comunque non dimenticherei Beethoven. Ne ha scritta una, ma che opera...

Veramente c'è anche Leonore, che è la prima versione del Fidelio, e che è stata rappresentata solo recentemente, dopo quasi due secoli di oblio, che io non ho mai ascoltato.

Sarebbe interessante istituire un confronto tra le due versioni. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Veramente c'è anche Leonore, che è la prima versione del Fidelio, e che è stata rappresentata solo recentemente, dopo quasi due secoli di oblio, che io non ho mai ascoltato.

Sarebbe interessante istituire un confronto tra le due versioni. ;)

Pare che con l'atto aggiuntivo l'opera beethoveniana diventi una palla colossale. Ma parlo per sentito dire.

Se non sbaglio, la "Leonore" è stata incisa da Gardiner.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma chi è che dà tutti questi voti a Rossini? Non che la cosa mi dispiaccia, eh...

Secondo me c'è una colonia sotterranea di rossiniani in Forum, che teme venire alla luce. :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Pare che con l'atto aggiuntivo l'opera beethoveniana diventi una palla colossale. Ma parlo per sentito dire.

Se non sbaglio, la "Leonore" è stata incisa da Gardiner.

La "palla colossale" è che in tre atti il Fidelio-Leonore diventi appunto una palla colossale... Stiamo parlando di Beethoven. Il duetto Leonora-Marcellina con violino concertante è letteralmente incantevole, la scena di Pizarro che "insulta" Rocco, i militari e i prigionieri è spassosa, seppur un po' grossolana, un po' al modo dell'Opera Comique.

A differenza, poniamo, delle Nozze di Figaro dove le arie aggiunte spezzano il ritmo drammatico e la magia dell'insieme nella Leonora "originale" questi brani stavano benissimo: passi il taglio a Pizarro, ma quello del duettino buffo-amoroso non lo capisco proprio. Ritardava solo di cinque minuti il passaggio dalla commedia al dramma e la personalizzazione delle due donne rimaneva intatta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
La "palla colossale" è che in tre atti il Fidelio-Leonore diventi appunto una palla colossale... Stiamo parlando di Beethoven. Il duetto Leonora-Marcellina con violino concertante è letteralmente incantevole, la scena di Pizarro che "insulta" Rocco, i militari e i prigionieri è spassosa, seppur un po' grossolana, un po' al modo dell'Opera Comique.

A differenza, poniamo, delle Nozze di Figaro dove le arie aggiunte spezzano il ritmo drammatico e la magia dell'insieme nella Leonora "originale" questi brani stavano benissimo: passi il taglio a Pizarro, ma quello del duettino buffo-amoroso non lo capisco proprio. Ritardava solo di cinque minuti il passaggio dalla commedia al dramma e la personalizzazione delle due donne rimaneva intatta.

Mmmh, mi viene voglia di ascoltarla!

Ma che mi dici del libretto?

Dove lo posso trovare in italiano? :scratch_one-s_head:

Perché io ho solo quello del Fidelio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mmmh, mi viene voglia di ascoltarla!

Ma che mi dici del libretto?

Dove lo posso trovare in italiano? :scratch_one-s_head:

Perché io ho solo quello del Fidelio.

Il libretto, se ancora si trova in giro, è stato tradotto da Luigi Della Croce ed era pubblicato per la Mondadori. Ma forse lo puoi trovare anche nelle edizioni Ariele, collana che ha tradotto molte opere (ma anche oratori, cantate) straniere in italiano, spesso per la prima volta.

Per la registrazione ti sconsiglio Gardiner, anche per il prezzo. La Brilliant Classics ha pubblicato una bella registrazione di Leonore diretta da Blomstedt con ottimi cantanti, abbinata purtroppo a un Fidelio meno valido diretto da Donanyi. Ma il prezzo (4 cd) è talmente stracciato che è comunque un affare.

Tornando alla Leonore non tutto è rose e fiori: il duetto "O namenlose Freude" è più lungo ed elaborato di quello del Fidelio, e lo stesso dicasi del Finale. In questi casi si può dire che le forbici di Beethoven abbiano funzionato meglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il libretto, se ancora si trova in giro, è stato tradotto da Luigi Della Croce ed era pubblicato per la Mondadori. Ma forse lo puoi trovare anche nelle edizioni Ariele, collana che ha tradotto molte opere (ma anche oratori, cantate) straniere in italiano, spesso per la prima volta.

Per la registrazione ti sconsiglio Gardiner, anche per il prezzo. La Brilliant Classics ha pubblicato una bella registrazione di Leonore diretta da Blomstedt con ottimi cantanti, abbinata purtroppo a un Fidelio meno valido diretto da Donanyi. Ma il prezzo (4 cd) è talmente stracciato che è comunque un affare.

Tornando alla Leonore non tutto è rose e fiori: il duetto "O namenlose Freude" è più lungo ed elaborato di quello del Fidelio, e lo stesso dicasi del Finale. In questi casi si può dire che le forbici di Beethoven abbiano funzionato meglio.

Ti ringrazio, Conte.

E' forse questo il libro, dove posso trovare il libretto della Leonore in Italiano?

Luigi Della Croce - Ludwig van Beethoven. La musica sinfonica e teatrale. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
La "palla colossale" è che in tre atti il Fidelio-Leonore diventi appunto una palla colossale... Stiamo parlando di Beethoven. Il duetto Leonora-Marcellina con violino concertante è letteralmente incantevole, la scena di Pizarro che "insulta" Rocco, i militari e i prigionieri è spassosa, seppur un po' grossolana, un po' al modo dell'Opera Comique.

A differenza, poniamo, delle Nozze di Figaro dove le arie aggiunte spezzano il ritmo drammatico e la magia dell'insieme nella Leonora "originale" questi brani stavano benissimo: passi il taglio a Pizarro, ma quello del duettino buffo-amoroso non lo capisco proprio. Ritardava solo di cinque minuti il passaggio dalla commedia al dramma e la personalizzazione delle due donne rimaneva intatta.

Mi hai incuriosito non poco, capperi. :o

Giusta l'osservazione sulle "Nozze".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hai detto niente... Ci aggiungi "Così fan tutte" e sei a posto per una vita. ;)

Del Così fan tutte ho sentito ogni tanto qualche stralcio, ma non mi ha mai messo voglia di comprarlo. Rispetto alle altre due opere su libretto di Da Ponte mi è parsa la meno riuscita.

P.S.: Anch'io un paio di tagli al Don Giovanni li farei. A volte Mozart per me tendeva a mettere troppe arie lente, molto belle in sè, che però rallentavano un po' l'opera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un'opera che consiglio a tutti, sia per l'interesse storico, sia per il valore artistico, per me notevolissimo, è "Die drei pintos" (I tre pintos) lasciata incompiuta da Weber e completata da Mahler in maniera molto brillante (si sente ad un certo punto la mano di un'orchestratore più moderno di Weber, però è un'orchestrazione che resta nello spirito weberiano - molto esuberante). Poi c'è il preludio del secondo atto, scritto da Weber, che è uno dei suoi pezzi più belli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Del Così fan tutte ho sentito ogni tanto qualche stralcio, ma non mi ha mai messo voglia di comprarlo. Rispetto alle altre due opere su libretto di Da Ponte mi è parsa la meno riuscita.

P.S.: Anch'io un paio di tagli al Don Giovanni li farei. A volte Mozart per me tendeva a mettere troppe arie lente, molto belle in sè, che però rallentavano un po' l'opera.

Io le Opere le preferisco senza tagli. :shiftyeyes_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ti ringrazio, Conte.

E' forse questo il libro, dove posso trovare il libretto della Leonore in Italiano?

Luigi Della Croce - Ludwig van Beethoven. La musica sinfonica e teatrale. :)

No, non è quello. Ma se non ce l'hai prendilo comunque, è una bibbia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
No, non è quello. Ma se non ce l'hai prendilo comunque, è una bibbia.

L'ho cercato nelle Edizioni Ariele, e non l'ho trovato.

Mi potresti dire il titolo preciso. Grazie. :bye:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho notato che nel sondaggio mancano imperdonabilmente alcuni grandi operisti russi: Tschaikowsky, Rimsky-Korsakov...

Capisco che la fama delle loro opere in Italia è pressochè nulla, però... Solo La dama di picche del primo sarebbe minimamente da sentire una volta!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Un'opera che consiglio a tutti, sia per l'interesse storico, sia per il valore artistico, per me notevolissimo, è "Die drei pintos" (I tre pintos) lasciata incompiuta da Weber e completata da Mahler in maniera molto brillante (si sente ad un certo punto la mano di un'orchestratore più moderno di Weber, però è un'orchestrazione che resta nello spirito weberiano - molto esuberante). Poi c'è il preludio del secondo atto, scritto da Weber, che è uno dei suoi pezzi più belli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Un'opera che consiglio a tutti, sia per l'interesse storico, sia per il valore artistico, per me notevolissimo, è "Die drei pintos" (I tre pintos) lasciata incompiuta da Weber e completata da Mahler in maniera molto brillante (si sente ad un certo punto la mano di un'orchestratore più moderno di Weber, però è un'orchestrazione che resta nello spirito weberiano - molto esuberante). Poi c'è il preludio del secondo atto, scritto da Weber, che è uno dei suoi pezzi più belli.

L'ho sentita e non sono dello stesso parere sulla qualità, anche se come documento vale senz'altro. Mi pare che ci sia troppo Mahler e poco Weber... Ma se devo dire la verità non apprezzo in genere le opere iniziate da uno e completate (quando non rivedute) da altri: mi riferisco in modo particolare ad opere russe come Boris Godunov, Kovanscina e Principe Igor. In questi casi però, almeno, il "revisore" era un contemporaneo dei due defunti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi pare che di Weber sia il primo atto e una parte del secondo. Poi non so se Mahler è intervenuto su quello che già era scritto per modificarlo. Però il preludio del II atto è certamente Weber (ed è bellissimo), mentre qualche dubbio potrebbe venire per l'aria (anche lei bellissima) "Leise weht es", dove l'accompagnamento è molto originale (forse troppo anche per uno come Weber).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×