Vai al contenuto
Cornetto

Organi Elettronici attuali, campionati e non

Recommended Posts

:sarcastic:

Era una battuta o dicevi davvero???

Beh è come l'idromassaggio. Se qualcuno vuole sperimentarlo a casa, basta acquistare una vasca Jacuzzi... :D

Comunque ha ragione Guilmant: se il congegno (di unione, non di idromassaggio) ce l'ha anche il Viscount per te è semplice provarlo.

In realtà io ho un GEM per cui il congegno a casa non ce l'ho (non ho nemmeno l'idromassaggio...) ma ho provato il congegno fuori casa, su organi a canne tedeschi e su organi elettronici Johannus (e l'idromassaggio qualche volta l'ho trovato in albergo, ma non ho mai avuto tempo per provarlo...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Questo dispositivo è presente anche negli organi Viscount.

Non so se nei nuovi organi c'è, ma nel mio si trova col pistoncino "O. Solo"

Giggiograno dovrebbe averlo, a meno che nella serie da studio che ha lui, non sia stato pensato o pregrammato, però è molto utile, anche se a volte fa un po' i capricci.

UFFII... nn lo ho... nn è giustooooo... nn ha nemmeno l'ottava corta... dopo 1 anno mi sto pentendo dell'acquisto...

(naturalmente scherzo... la qualita dei campioni compensa tutto :D )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
UFFII... nn lo ho... nn è giustooooo... nn ha nemmeno l'ottava corta... dopo 1 anno mi sto pentendo dell'acquisto...

(naturalmente scherzo... la qualita dei campioni compensa tutto :D )

Gurda, il fatto dell'ottava corta non c'è l'ha nemmeno il mio.

La Ahlborn, invece lo produceva già dai vecchi modelli.

L'ho fatto presente a loro, ma mi hanno risposto che la gente non ha incominciato a richiederlo.

Per forza, si sono buttati sul nuovo Ahborno che è completo al massimo, con anche i registri che si possono cambiare: in ogni placchetta ci sono almeno 5 registri alternativi.

Sto pensando seriamente di cambiare il mio, per anche il fatto dei temperamenti, che come al solito, il mio (Prestige II) non possiede!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gurda, il fatto dell'ottava corta non c'è l'ha nemmeno il mio.

La Ahlborn, invece lo produceva già dai vecchi modelli.

L'ho fatto presente a loro, ma mi hanno risposto che la gente non ha incominciato a richiederlo.

Per forza, si sono buttati sul nuovo Ahborno che è completo al massimo, con anche i registri che si possono cambiare: in ogni placchetta ci sono almeno 5 registri alternativi.

Sto pensando seriamente di cambiare il mio, per anche il fatto dei temperamenti, che come al solito, il mio (Prestige II) non possiede!!!

Guarda che oramai, quase tutte le case produttrici di Organi digitali, fanno i registri "alternativi" su sola plachetta; io li ho visti anche nel Viscount Harmonia (mi pare si chiami così...), non certo un modello grandioso.

Di contro, i nuovi Ahlborn, come registri alternativi hanno anche il pianoforte, le campane,le Chamade!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guarda che oramai, quase tutte le case produttrici di Organi digitali, fanno i registri "alternativi" su sola plachetta; io li ho visti anche nel Viscount Harmonia (mi pare si chiami così...), non certo un modello grandioso.

Di contro, i nuovi Ahlborn, come registri alternativi hanno anche il pianoforte, le campane,le Chamade!!!

Tuttavia -se non ricordo male- sia Viscount che Ahlborn vendono dei banchi aggiuntivi di memoria, contenenti diversi registri di vario tipo e ANCHE accessori di non poca utilità quali l'ottava corta e temperamenti antichi.

In pratica, acquistando uno di questi banchi aggiuntivi di memoria e connettendolo (via midi o direttamente sulla memoria interna, se si è in grado di farlo) all'organo elettronico, si ha a disposizione un certo numero di registri in più e una serie di accessori che si estendono all'intero organo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Tuttavia -se non ricordo male- sia Viscount che Ahlborn vendono dei banchi aggiuntivi di memoria, contenenti diversi registri di vario tipo e ANCHE accessori di non poca utilità quali l'ottava corta e temperamenti antichi.

In pratica, acquistando uno di questi banchi aggiuntivi di memoria e connettendolo (via midi o direttamente sulla memoria interna, se si è in grado di farlo) all'organo elettronico, si ha a disposizione un certo numero di registri in più e una serie di accessori che si estendono all'intero organo.

Si, io avevo ed usavo uno di questi moduli, L'Archive Module 202 della Ahlborn.

In questo modo avevo anche il Subbasso 32', la Tuba mirabilis, le Campane, etc......!

Per quanto riguarda le altre "atrezzature", sono utili solo se si usa un vecchio strumento; quelli recenti ne

sono già quasi tutti provvisti.

Ho venduto l'anno scorso il modulo per circa 500EU; poi ho visto che viene venduto ad oltre 1000!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Si, io avevo ed usavo uno di questi moduli, L'Archive Module 202 della Ahlborn.

In questo modo avevo anche il Subbasso 32', la Tuba mirabilis, le Campane, etc......!

Per quanto riguarda le altre "atrezzature", sono utili solo se si usa un vecchio strumento; quelli recenti ne

sono già quasi tutti provvisti.

E infatti io ci ho pensato a lungo, perché una dozzina di registri in più per il mio "Gem" non mi dispiacevano. Per le altre cose (ottava corta, temperamenti ecc.) non ne sentivo soverchio bisogno, e perciò ho indugiato e alla fine ho lasciato perdere.
Ho venduto l'anno scorso il modulo per circa 500EU; poi ho visto che viene venduto ad oltre 1000!!!!!
Hai fatto un'opera di bene... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispolvero questo topic, proponendovi i miei dubbi.....

************************************giornata da dimenticare******************************************

ragazzi.... indovinate..... la cantoria è stata dichiarata (con perizia di un architetto) INAGIBILE..... quindi, il coro ( e io che suono) deve spostarsi.....dove? vicino all'assemblea.... con cosa suoni? il parroco vuole comprare un pornofono.........

************************************giornata da dimenticare******************************************

Effettivamente è una cattiva notizia... :scratch_one-s_head:

Se però il pornofono (=organo elettronico) deve essere ancora acquistato, conviene spenderci meno soldi possibile. Inutile spendere migliaia di Euro per un modello a più tastiere e pedaliera: se deve essere usato solo per scopi parrocchiali basta uno con una sola tastiera (tipo i modelli minimi di Ahlborn o Viscount) anche perché il generatore di suoni è identico a quello dei modelli superiori, e il numero di registri è sufficiente per lo scopo parrocchiale...

anche se diventerà lo strumento per tutte le celebrazioni??? (l'organo "inagibile" è patrimonio delle belle arti, quindi non si ricostruisce [si ripara ed è già tanto] come anche la cantoria, il trittico e praticamente oltre mezza chiesa... e rendere di nuovo agibile la cantoria è un'utopia....) beh che è da mettere in conto che tra una decina di anni ( o poco più ) andrà cambiato..... ma come base pensavo un 2 tastiere e pedaliera Viscount (la ahlborn no.... è troppo cara per una cosa che in 10 anni ammortizzi sì la spesa, ma è già ora di ri-affrontarla di nuovo.......) oppure resta sempre la possibilità di un piccolo truhenorgel..... ma non saprei dove andare a recuperarlo.....

cosa ne pensate voi??? che soluzioni mi proponete???

Grazie, P'91

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rispolvero questo topic, proponendovi i miei dubbi.....

cosa ne pensate voi??? che soluzioni mi proponete???

Grazie, P'91

Visto che si tratta di un organo elettronico per la parrocchia, conviene acquistarne uno semplice e robusto.

Secondo me -per il semplice uso parrocchiale (accompagnare i canti) andrebbe bene anche una tastiera unica ma con i suoni campionati (so che ne utilizza una molto buona Alessio88, che potrebbe darti qualche ragguaglio).

Però, visto che -presumo- tu voglia anche suonare qualcosa di prettamente organistico anche sull'organo elettronico parrocchiale, un "due tastiere + pedaliera" delle marche più note è una buona soluzione.

Oltre a questi, dovresti vedere anche Johannus (secondo me un qualsiasi modello, purché di quelli il cui numero finale è 7, assolutamente NON prendere uno con il numero finale 5!!!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Visto che si tratta di un organo elettronico per la parrocchia, conviene acquistarne uno semplice e robusto.

Secondo me -per il semplice uso parrocchiale (accompagnare i canti) andrebbe bene anche una tastiera unica ma con i suoni campionati (so che ne utilizza una molto buona Alessio88, che potrebbe darti qualche ragguaglio).

Però, visto che -presumo- tu voglia anche suonare qualcosa di prettamente organistico anche sull'organo elettronico parrocchiale, un "due tastiere + pedaliera" delle marche più note è una buona soluzione.

Oltre a questi, dovresti vedere anche Johannus (secondo me un qualsiasi modello, purché di quelli il cui numero finale è 7, assolutamente NON prendere uno con il numero finale 5!!!)

Se posso permettermi, vorrei aggiungere una piccola riflessione.

Spesso si hanno notizie di organi a canne lasciati marcire sulle cantorie per svariate ragioni (o forse sarebbe il caso di dire per svariate scuse). Non vorrei che anche nel caso di Primiero succedesse la stessa cosa, rimpiazzando l'organo a canne con quello elettronico.

La spesa per un elettrofono non sarà irrisoria, ma, anzi, andrà a sommarsi alle altre spese per la risistemazione dell'intero edificio sacro. Come è noto, la maggior parte delle persone non si rende conto delle differenze che ci sono tra uno strumento elettronico e uno "vero" a canne. Perciò alcuni parrocchiani potrebbero infastidirsi, vedendo spendere i propri soldi "due volte" per l'organo: prima l'elettronico, poi il restauro dell'organo a canne.

Mi associo ad Antiphonal che dice "La spesa deve essere la minima possibile" e aggiungo: se possibile, sarebbe il caso che quei soldi li mettesse un privato. Perchè?

Perchè tale benefattore rimarrebbe proprietario dello strumento. Egli concederà alla parrocchia lo strumento per un periodo di tempo limitato, cioè fino a quando non sarà terminato il ripristino di cantoria e organo. Una volta finito il suo compito sostitutivo, l'organo elettronico verrà rimosso dalla chiesa e tornerà nelle mani del suo proprietario. In questo modo, forse, si potrà evitare di "dimenticarsi" di restaurare l'organo vero e proprio, come alcune volte accade. Non solo: l'avere un oggetto non proprio e in comodato d'uso per un periodo limitato imporrà di svolgere i lavori in tempi brevi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Se posso permettermi, vorrei aggiungere una piccola riflessione.

Spesso si hanno notizie di organi a canne lasciati marcire sulle cantorie per svariate ragioni (o forse sarebbe il caso di dire per svariate scuse). Non vorrei che anche nel caso di Primiero succedesse la stessa cosa, rimpiazzando l'organo a canne con quello elettronico.

La spesa per un elettrofono non sarà irrisoria, ma, anzi, andrà a sommarsi alle altre spese per la risistemazione dell'intero edificio sacro. Come è noto, la maggior parte delle persone non si rende conto delle differenze che ci sono tra uno strumento elettronico e uno "vero" a canne. Perciò alcuni parrocchiani potrebbero infastidirsi, vedendo spendere i propri soldi "due volte" per l'organo: prima l'elettronico, poi il restauro dell'organo a canne.

Mi associo ad Antiphonal che dice "La spesa deve essere la minima possibile" e aggiungo: se possibile, sarebbe il caso che quei soldi li mettesse un privato. Perché?

Perché tale benefattore rimarrebbe proprietario dello strumento. Egli concederà alla parrocchia lo strumento per un periodo di tempo limitato, cioè fino a quando non sarà terminato il ripristino di cantoria e organo. Una volta finito il suo compito sostitutivo, l'organo elettronico verrà rimosso dalla chiesa e tornerà nelle mani del suo proprietario. In questo modo, forse, si potrà evitare di "dimenticarsi" di restaurare l'organo vero e proprio, come alcune volte accade. Non solo: l'avere un oggetto non proprio e in comodato d'uso per un periodo limitato imporrà di svolgere i lavori in tempi brevi.

concordo con te...

per l'idea dell'organo in comodato, L'idea potrebbe essere buona.... ( e uso il condizionale non a caso).....

perché "potrebbe" e non "è": perché, data la posizione geografica definita "penalizzata" (se volete capire dove sono:

Primiero, bel posto quanto volete, ma ogni tanto siamo considerati terra di nessuno)

e la mentalità occlusa dei valligiani, secondo me può impedire che ci sia una così buon'anima che da i soldi per questo progetto..... a meno che la persona non sia io (cioè chi lo andrebbe a usare). senza contare che le cossidette "belle arti" sono abbastanza restie a restaurare cose geograficamente distanti al capoluogo (100 km da Trento) [questo è il succo di cosa succede, le scuse provinciali variano di volta in volta]. Alternativa è quella di chiedere "spiccioli" ai comuni e/o comprensori, pardon, Comunità di Valle... comunque, le mie sono ipotesi, sottoporrò la questione a chi di dovere....

Visto che si tratta di un organo elettronico per la parrocchia, conviene acquistarne uno semplice e robusto.

Secondo me -per il semplice uso parrocchiale (accompagnare i canti) andrebbe bene anche una tastiera unica ma con i suoni campionati (so che ne utilizza una molto buona Alessio88, che potrebbe darti qualche ragguaglio).

Però, visto che -presumo- tu voglia anche suonare qualcosa di prettamente organistico anche sull'organo elettronico parrocchiale, un "due tastiere + pedaliera" delle marche più note è una buona soluzione.

Oltre a questi, dovresti vedere anche Johannus (secondo me un qualsiasi modello, purché di quelli il cui numero finale è 7, assolutamente NON prendere uno con il numero finale 5!!!)

perché non 5??? c'è qualche mistero particolare???? :)

Comunque, grazie a tutti delle risposte.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
perché non 5??? c'è qualche mistero particolare???? :)

Comunque, grazie a tutti delle risposte.....

La risposta nel TOPIC Johannus, naturalmente... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rispolvero questo topic, proponendovi i miei dubbi.....

cosa ne pensate voi??? che soluzioni mi proponete???

Grazie, P'91

Lo sai cosa faccio io quando voglio ottenere qualcosa??? non suono per qualche settimana... e ti assicuro che funziona...

Se vedono che non c'è uno strumento adatto, o nn c'è uno che suoni vedrai che tutti si mobiliteranno a far andare le cose piu veloci...

Certo... se ci sono i chitarrari che rovinano tutto bisogna stare attenti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lo sai cosa faccio io quando voglio ottenere qualcosa??? non suono per qualche settimana... e ti assicuro che funziona...

Se vedono che non c'è uno strumento adatto, o nn c'è uno che suoni vedrai che tutti si mobiliteranno a far andare le cose piu veloci...

Certo... se ci sono i chitarrari che rovinano tutto bisogna stare attenti...

purtroppo, ci sono anche qui..... e di certo, sto qua è la reincarnazione del Diavolo in Persona... sarebbe capace di tutto.....

comunque lo "sciopero" potrebbe funzionare..... ma per un breve periodo, cioè fino a che non entra in funzione sto "descantabauchi" (in dialetto primierotto: povero stolto/scemo.... fate voi...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti....da un po' non scrivo ma sono preso col lavoro.

Volevo porvi il mio problema... magari qualcuno sa darmi una risposta.

Stiamo aspettando il nostro organo a canne in fase di restauro/ampliamento: abbiamo da tempo un Ahlborn HymnusII; stamattina alle 7.30 sono andato per suonare alla messa e lo strumento è impazzito.

Praticamente suona a "vanvera" su tutti e due i manuali e lo stesso sulla pedaliera qualunque registro. Addiruttura i mezzi toni sono uguali del tono successivo....so che è difficile farmi capire.

Avete qualche dritta da proporre prima di chiamare il centro assistenza??(non vorrei far spendere soldi per questo "coso" visto che ne stiamo spendendo già mooooooltissimi per l'Organo...

Grazie amici.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao a tutti....da un po' non scrivo ma sono preso col lavoro.

Volevo porvi il mio problema... magari qualcuno sa darmi una risposta.

Stiamo aspettando il nostro organo a canne in fase di restauro/ampliamento: abbiamo da tempo un Ahlborn HymnusII; stamattina alle 7.30 sono andato per suonare alla messa e lo strumento è impazzito.

Praticamente suona a "vanvera" su tutti e due i manuali e lo stesso sulla pedaliera qualunque registro. Addiruttura i mezzi toni sono uguali del tono successivo....so che è difficile farmi capire.

Avete qualche dritta da proporre prima di chiamare il centro assistenza??(non vorrei far spendere soldi per questo "coso" visto che ne stiamo spendendo già mooooooltissimi per l'Organo...

Grazie amici.

Prova ad aprire il pannello posteriore; fai fare un pò di "ginnastica" ai connettori dei flat-cable (cavi piatti che collegano le varie schede).

Per ginnastica si intende dentro-fuori-dentro-fuori etc..... (non fraintendetemi...!!!) :sarcastic_hand:

In generale scollega e ricollega tutto ciò che puoi, ricorda di farlo ad alimentazione scollegata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Prova ad aprire il pannello posteriore; fai fare un pò di "ginnastica" ai connettori dei flat-cable (cavi piatti che collegano le varie schede).

Per ginnastica si intende dentro-fuori-dentro-fuori etc..... (non fraintendetemi...!!!) :sarcastic_hand:

In generale scollega e ricollega tutto ciò che puoi, ricorda di farlo ad alimentazione scollegata.

ok, tra 15 minuti vado e ti so dire! A dir la verità avevo provato smontando le schede che secondo me ero quelle che campionavano il suono... ma senza risultato.

Ora provo con tutti gli altri connettori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao a tutti....da un po' non scrivo ma sono preso col lavoro.

Volevo porvi il mio problema... magari qualcuno sa darmi una risposta.

Stiamo aspettando il nostro organo a canne in fase di restauro/ampliamento: abbiamo da tempo un Ahlborn HymnusII; stamattina alle 7.30 sono andato per suonare alla messa e lo strumento è impazzito.

Praticamente suona a "vanvera" su tutti e due i manuali e lo stesso sulla pedaliera qualunque registro. Addiruttura i mezzi toni sono uguali del tono successivo....so che è difficile farmi capire.

Avete qualche dritta da proporre prima di chiamare il centro assistenza??(non vorrei far spendere soldi per questo "coso" visto che ne stiamo spendendo già mooooooltissimi per l'Organo...

Grazie amici.

Un "guaio" simile è capitato anche a un altro Ahlborn in una cappella di suore. Non so se siamo di fronte allo stesso problema, ma i sintomi da te descritti sono molto simili.

Ti dico quello che so: in quel caso il problema si è dimostrato piuttosto serio e per ripararlo è occorso ordinare un pezzo originale del prezzo di circa 300 Euro. E comunque, per individuare il difetto e quale pezzo andava sostituito, è stato necessario chiamare l'assistenza tecnica perché si è dovuto aprire lo strumento e testare più parti interne.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Un "guaio" simile è capitato anche a un altro Ahlborn in una cappella di suore. Non so se siamo di fronte allo stesso problema, ma i sintomi da te descritti sono molto simili.

Ti dico quello che so: in quel caso il problema si è dimostrato piuttosto serio e per ripararlo è occorso ordinare un pezzo originale del prezzo di circa 300 Euro. E comunque, per individuare il difetto e quale pezzo andava sostituito, è stato necessario chiamare l'assistenza tecnica perché si è dovuto aprire lo strumento e testare più parti interne.

...provato il sistema di Scorpion ma niente da fare... domani chiamo l'assistenza! 300 euro! cavolo.

Bè colgo l'occasione per dirvi che l'organo sarà pronto 900 su 100 verso dicembre. Vi faro' sapere x l'inaugurazione perchè penso ne varrà la pena!.

ciao e grazie a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora, l'Ahlborn è stato aggiustato....bastava fare un reset generale (che ora ho imparato a fare) e basta. E' stato solo uno sbalzo di corrente.

Veniamo a me: Sto pensando (ma solo pensado purtroppo) di acquistare per lo studio un Johannus "Vivaldi 15". Un venditore mi dice che il prezzo di listino è di 9950 euro e che lo sconto applicato normalmente è del 15%. In casa mi offrirebbe allo stesso prezzo (8459 euro) lo stesso modello ma dotato di pedaliera concava, pistone unione, pistone sequenza +/-, pistone ripieni e ance. Questo è il modello con impostazione tedesca.... voi avete qualcuno che vi fa un prezzo migliore? fatemi sapere!

CIAO!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Allora, l'Ahlborn è stato aggiustato....bastava fare un reset generale (che ora ho imparato a fare) e basta. E' stato solo uno sbalzo di corrente.

Non sottovalutare la causa (sbalzi di corrente) poiché possono essere anche piuttosto pesanti, ed è probabilmente la stessa causa del guasto dell'organo della cappella di suore di cui ti parlavo.

Evidentemente nel caso tuo avete posto rimedio prima che il danno si estendesse troppo, oppure lo sbalzo subito dall'organo era piuttosto contenuto. So che poi le Suore hanno anche acquistato uno "stabilizzatore di tensione" e l'hanno collegato all'organo e alle altre attrezzature elettroniche che hanno (microfoni cordless, timer vari ecc.), dato che probabilmente lo sbalzo che avevano subito era stato piuttosto prolungato e pesante (dell'ordine di qualche decina di volt) e dovuto all'umidità penetrata nei corrugati in cui corrono i fili del loro impianto.

Veniamo a me: Sto pensando (ma solo pensado purtroppo) di acquistare per lo studio un Johannus "Vivaldi 15". Un venditore mi dice che il prezzo di listino è di 9950 euro e che lo sconto applicato normalmente è del 15%. In casa mi offrirebbe allo stesso prezzo (8459 euro) lo stesso modello ma dotato di pedaliera concava, pistone unione, pistone sequenza +/-, pistone ripieni e ance. Questo è il modello con impostazione tedesca.... voi avete qualcuno che vi fa un prezzo migliore? fatemi sapere!

CIAO!

Ti ho risposto con questo post nel TOPIC apposito, quello sugli organi elettronici olandesi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cari amici amanti del re degli strumenti, avendo trovato miracolosamente un acquirente per il vecchio Viscount Assisi, si pone il problema del nuovo.

I vostri pareri:

- Viscount Prestige 60: Clicca e vedi.

- Ahlborn SL 300: Clicca e vedi.

- Ahlborn Praeludium IV: Clicca e vedi.

- Rodgers Insigna 538 WD: Clicca e vedi.

A parte i prezzi (che pure mi interessano) mi piacerebbe sapere che ne pensate della qualità del suono campionato e sullo strumento in generale.

Per esempio, so per certo che Rodgers è il massimo della qualità del suono (Combatte con gli olandesi, lo so). Questo modello però è quello più economico perchè fatto in Italia rispetto ai fratelli americani.

Ahlborn è fallita e questo dovrebbe essere una rimanenza fuori produzione.

Viscount non è male e collabora anche con Rodgers ma ... lo scartiamo solo perchè tutto italiano?

Datemi un consiglio e ve ne sarò grato.

P.S. So che sto comunque parlando di un surrogato ... ma le finanze non mi permettono altro! Vorrà dire che chiuderò gli occhi farò finta che sia un organo a canne!!!!! :thumbsup_anim::hmmph02::sad01_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cari amici amanti del re degli strumenti, avendo trovato miracolosamente un acquirente per il vecchio Viscount Assisi, si pone il problema del nuovo.

(...)

Datemi un consiglio e ve ne sarò grato.

P.S. So che sto comunque parlando di un surrogato ... ma le finanze non mi permettono altro! Vorrà dire che chiuderò gli occhi farò finta che sia un organo a canne!!!!! :thumbsup_anim::hmmph02::sad01_anim:

Io ti posso dire che ho un Praeludium IV e mi trovo benissimo.

Per quanto riguarda il resto so che i Rodgers sono molto buoni anche se costosi; il SL 300 invece è fuori produzione da qualche anno ed è stato sostituito da tecnologie più aggiornate, pertanto ti consiglio di lasciarlo perdere.

Non sapevo che Ahlborn fosse fallita... qualcuno ha qualche notizia in più?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

il fattore fondamentale è il prezzo che non specifichi;

Tuttavia gli strumenti elencati rientrano in un budget di 6000 euro circa che quindi lo si pone come tetto massimo.

E' ovvio che per quel prezzo sarebbe opportuno scegliere un tre manuali, dove ci puoi studiare praticamente tutto.

Sul Rodgers, c'è un grande equivoco. E' ur vero che in America, insieme ad Allen, è ritenuta la miglior marca di elettrofoni, tuttavia, il modello che citi, di organo Rodgers ha poco o nulla. Sia l'hardware che il softwre è completamente differente rispetto ai Rodgers serie alta (che per intenderci costano un occhio della testa, si parte dai 40.000 euro per un due manuali piccolo piccolo). Quindi non lasciarti ingannare solo dal nome. Nessuno regala nulla e il Rodgers (cosi come gli altri modelli) valgono esattamente cio che costano. Fra l'altro è costruito in parte proprio da Viscount.

Su Johannus, personalmente li reputo alla pari dei vari Ahlborn o Viscount di ultima generazione. Cambia l'estetica sonora, che puo piacere o non piacere, ma in termini di realismo di tutti glii aspetti del suono ( e quindi non mi riferisco al solo colore dei registri), non offre nulla in piu rispetto alle altre marche (comprese Allen e Rodgers).

Sinceramente non capisco l'entusiasmo (a volte l'arroganza) di chi difende a spada tratta questi "capolavori" di informatica, dicendo che il suono e paragonabile, se non addirittura migliore, all'organo a canne.

E si che di modelli di ultima generazione ne ho provati; probabilmente io e queste persone sentiamo cose molto diverse.

Gli Johannus costano di piu non perche tecnicamente siano migliori, ma semplicemente perche, venendo prodotti in un paese con una economia differente rispetto alla nostra, i costi gravano ovviamente sul prodotto finito; poi devono fare un lungo viaggio per venire qua. O pensate che il trasporto sia gratis???

Ho parlato di Johannus perche in questo momento è la marca estera che va per la maggiore, ma lo stesso discorso si applica ai vari Content, Eminent eccetera.

Alla Johannus pero va il merito di attuare una politica commerciale e aziendale molto positiva; sono sempre disponibili alla customizzazione del prodotto e offrono una grande varieta di modelli. Inoltre sfornano sempre modelli nuovi in breve tempo.

Il mio parere personale è che, i modelli con rapporto qualita prezzo maggiore, qui in Italia, siano proprio i modelli costruiti in ITALIA. Quindi Viscount e Ahlborn. Lascia stare la Rodgers italiana, che come ti dicevo prima attua una politica dei prezzi troppo alta, considerando che non ha nulla in piu rispetto agli italiani autentici.

La Ahlborn ha chiuso la produzione poco tempo fa, e si possono quindi trovare dei modelli anche recentissimi a sconti vantaggiosi; l'assistenza è sempre garantita (esiste un magazzino con pezzi di ricambio che durera decenni).

La Viscount è tuttora attiva e produce diversi modelli di strumenti.

Secondo me, i modelli da tenere in considerazione sono l'Ahlborn SL300 e il Viscount Vivace 90. Entrambi a tre tastiere e di costo simile (mi pare sui 6000 euro), forniti di consolle completa di pistoni, crescendo, e quant'altro.

Un vero salto di qualità (ma ancora siamo lontani dall'organo a canne), lo si ha collegando l'organo ad un buon pc e usando il sistema HAUPTWERK. La resa sonora e il realismo è superiore a qualsiasi organo elettronico di serie, anche Rodgers e Allen.

Il mio consiglio: scegli un digitale Viscount o Ahlborn che ti piaccia, sia confortevole, e con dei suoni un po decenti che ti piacciano. Poi se vuoi puoi sempre upgradare i registri con hauptwerk. E risparmia i soldoni che regaleresti ad una ditta estera.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si è vero l'SL300 è uscito fuori produzione l'anno scorso, il modello che lo sostituisce è il Praeludium V, tuttavia in termini puramente tecnici non è una vera e propria evoluzione rispetto a l precedente.

Il nuovo modello ha una quantita di memoria maggiore tale da permettere l'uso di campioni piu lunghi e biblioteche di registri. In termini prettamente fonici, non c'è un grande passo avanti. Tuttavia il preludium V costa circa 3000 euro in piu (mi pare sui 9000 euro scontato).

Con 3 mila euro che risparmi ti compri un pc da dedicare ad hauptwerk e dei diffusori di alta qualita. Il risultato è superiore di molto al praeludium V.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×