Vai al contenuto
joetiziano

C'è una musica che prima non vi piaceva?

Recommended Posts

Guest 97clarinet

Mah....Ho provato (l'ennesima volta) con la Quinta, diretta da (perdonate se sbaglio a scrivere) Gergiev....

Vado in palla...Non capisco niente...

o.O

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mah....Ho provato (l'ennesima volta) con la Quinta, diretta da (perdonate se sbaglio a scrivere) Gergiev....

Vado in palla...Non capisco niente...

o.O

[media]http://www.youtube.com/watch?v=kEPERXpOqiU&feature=related

Perchè non iniziare dalla n.1 ??! :) Non può non piacerti questo movimento. Era anche un burlone Mahler :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mah....Ho provato (l'ennesima volta) con la Quinta, diretta da (perdonate se sbaglio a scrivere) Gergiev....

Vado in palla...Non capisco niente...

o.O

Secondo me la quinta è una delle meno adatte complessivamente. L'adagietto si manda giù facilmente e anche la marcia funebre non è difficile, però per gli altri movimenti un po' ci vuole. La prima, come ha detto Desaparecidos, è decisamente più facile. Oppure anche la settima lo è secondo me.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pensandoci io ho avuto un sacco di nemesi importanti: Beethoven, Schumann, Brahms, Wagner... Piano piano sono riuscito ad apprezzarli quasi tutti (Wagner insomma, ma meglio di prima sicuramente). Nemesi attuali penso solo Mahler, più altri che semplicemente non mi piacciono molto (Prokofiev e Bartok tanto per fare un paio di nomi).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì, c'è una musica che prima non mi piaceva, quella di Vaughan Williams. Oggi, invece, non mi piace.

Una musica su cui ho appena appena cambiato idea è Liszt. Prima mi sembrava retorico, pomposo, salottiero, superficiale, incapace di orchestrare, reboante, noioso, pesante da digerire. Oggi mi sembra che "reboante" no.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mahler sta attaccando...Piano piano ....Ma attacca... :thumbsup_still:

;)

Sì, c'è una musica che prima non mi piaceva, quella di Vaughan Williams. Oggi, invece, non mi piace.

Una musica su cui ho appena appena cambiato idea è Liszt. Prima mi sembrava retorico, pomposo, salottiero, superficiale, incapace di orchestrare, reboante, noioso, pesante da digerire. Oggi mi sembra che "reboante" no.

:lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è la prima volta che mi trovo a leggere pareri negativi sull'orchestrazione di Liszt. Non ho studiato orchestrazione, ma tutte le volte che ascolto la Bergsymphonie o Totentanz, mi compiaccio.

Quanto al sondaggio, beh, noto che un po' tutti quanti si sono ricreduti su qualcosa al punto tale da amarlo visceralmente. Pensavo di essere l'unico.

Bach, ad esempio, non lo capivo. Oggi non si può dire che lo "capisca", ma almeno mi si manifesta in tutto il suo valore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli artisti dodecafonici/atonali/d'avanguardia, quando li conobbi una decina di anni fa, non ebbero una gran presa (anzi, li bollai come pazzi sclerati :laughingsmiley: )

Oggi la penso in modo diametralmente opposto. Complice sicuramente una maturazione personale che mi ha portato ad apprezzare (adorare?) quella musica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho l'età di 42 anni...

ascolto musica con una certa attenzione dall'età di 11 anni.

Non ho cambiato idea su alcuno.

Quello che non sopportavo è rimasto tale.

Quello che amavo idem.

P.S.: ... su una discoteca di circa 10000 cd e 4000 vinili continua

il divieto di presenza di qualsiasi supporto audio/visivo dell'Arturo Toscanini.

Quindi la dice lunga sulla mia testardaggine...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

P.S.: ... su una discoteca di circa 10000 cd e 4000 vinili continua

il divieto di presenza di qualsiasi supporto audio/visivo dell'Arturo Toscanini.

Quindi la dice lunga sulla mia testardaggine...

Ammazza! Fino a questo momento io, con i miei 2400 cd, mi sentivo una biblioteca musicale...

Ridimensionato con un post.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

difficilmente ho cambiato idea su un brano in particolare... mi vengono in mente 2 casi lampanti: il primo concerto per pianoforte di Brahms, così come la Nona di Beethoven, non mi piacevano 25 anni fa e non mi piacciono manco ora...

invece mi è capitato di cambiare totalmente idea riguardo i diversi scomparti della classica... prima ero attratta quasi esclusivamente dalla musica solistica... fossero concerti o pezzi per solo di qualsiasi genere, faceva poca differenza... della sezione sinfonica, ascoltavo soltanto le ultime 5 di Mozart, le 3 intermedie di Beethoven, la prima di Schumann e Les Preludes di Liszt... ero arrivata a conoscer quel centinaio di cd a memoria e quindi a non aver neanche più lo stimolo di risentirli...

la rivelazione c'è stata un annetto fa col ri-ascolto dello Zarathustra di Strauss... tutte le volte precedenti che era apparso nel mio cd player, non mi era dispiaciuto, ma niente di più... quella volta invece mi entusiasmò... da allora mi si è aperto un nuovo mondo che non ho ancora finito di esplorare... di tutto ciò che ascolto in questo periodo, l'80% ormai è musica a cavallo tra il XIX ed il XX secolo...

stesso discorso riguardo la musica vocale... anzi, se è possibile, ancora più sorprendente: prima ascoltavo solo il Requiem di Mozart, la Creazione di Haydn e le Passioni di Bach.

poi, sempre un annetto fa, mia sorella (melomane da sempre) mi fece ascoltare i Lieder della Terra di Mahler... ed anche in quel caso, ho visto la Luce...

le mie esperienze conseguenti le ho già raccontate ampiamente in "Oratorio", per cui non mi dilungherò... invece sarei curiosa di conoscere la vostra opinione su questo strano fenomeno, e/o se anche a voi è successo qualcosa del genere...

io ho provato a spiegarmelo più e più volte e non sono ancora arrivata ad una conclusione definitiva... ho pensato a varie ipotesi come una mia ricettività cambiata e forse sensibilizzata... o il desiderio di guardare la musica più nella sua totalità che solo nel particolare... o più semplicemente il bisogno di cambiare pagina... oppure tutte queste componenti insieme più altre a cui non sono ancora arrivata...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In questo periodo ho rivalutato moltissimo le opere pianistiche di Schubert. Prima mi sembravano prolisse e troppo lunghe, ma studiando la 894 mi sono reso conto di quanto le dinamiche arricchiscano questi brani. Suonati a dovere, sono meravigliosi :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli artisti dodecafonici/atonali/d'avanguardia, quando li conobbi una decina di anni fa, non ebbero una gran presa (anzi, li bollai come pazzi sclerati :laughingsmiley: )

Oggi la penso in modo diametralmente opposto. Complice sicuramente una maturazione personale che mi ha portato ad apprezzare (adorare?) quella musica.

Lo stessissimo per me (il già citato Berg vince). Anche se nel mio caso si parla di due, tre anni fa.

Ho cominciato pure ad amare davvero ogni Monteverdi, con in aggiunta copiose ventate dal repertorio sacro d'autore della Chiesa latina, stimare qualche buon Lizst e Rachmaninov, adorare alla follia quasi tutto Tchaikovsky!

Compositori che ancora non fanno breccia: Schumann, Debussy e Vivaldi (tranne il I mov. dell'Inverno, che stranamente mi manda in visibilio).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In questo periodo ho rivalutato moltissimo le opere pianistiche di Schubert. Prima mi sembravano prolisse e troppo lunghe, ma studiando la 894 mi sono reso conto di quanto le dinamiche arricchiscano questi brani. Suonati a dovere, sono meravigliosi :o

Ascolta la postuma in Do magg. (D840) suonata da S. Richter.

Ascolta tutto Schubert suonato da S. Richter!

Io, invece, comincio a capire qualcosa della Symphonie Fantastique di Berlioz.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ascolta la postuma in Do magg. (D840) suonata da S. Richter.

Ascolta tutto Schubert suonato da S. Richter!

Già fatto. E' uno dei rari casi della discografia in cui l'esecutore sia quasi un co-autore dell'opera, tanto il suo approccio è originale ed efficace :wub:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 8/13/2007 at 03:46, Madiel dice:

Nella prima gioventù: insopportabile Bach, preferivo i barocchi italiani e Handel. Poi scoprii la sua musica strumentale e cambiai idea. Attualmente lo capisco e lo apprezzo, ma non so se riuscirò mai ad amarlo fino in fondo. Era un parruccone teutonico pedante :D

e 9 anni dopo @Madiel è scoppiato l'amore? Io ho imparato ad apprezzare diverse sue cose ma l'amore è un'altra cosa e a questo punto credo che non sboccerà mai. Per il resto mi verrebbe più facile rispondere al topic: c'e una musica che prima vi piaceva? e là la lista sarebbe lunga :cheerful_kid: quanto alla musica che mi piace capita che sia diverso il tempo di assimilazione - Rossini più rapidamente di Mahler o Xenakis più di Rameau - ma il coup de foudre o c'è o non c'è anche se - come dicevo - a volte basta una freccia, altre serve la faretra intera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, PetarPopara dice:

e 9 anni dopo @Madiel è scoppiato l'amore? Io ho imparato ad apprezzare diverse sue cose ma l'amore è un'altra cosa e a questo punto credo che non sboccerà mai. Per il resto mi verrebbe più facile rispondere al topic: c'e una musica che prima vi piaceva? e là la lista sarebbe lunga :cheerful_kid: quanto alla musica che mi piace capita che sia diverso il tempo di assimilazione - Rossini più rapidamente di Mahler o Xenakis più di Rameau - ma il coup de foudre o c'è o non c'è anche se - come dicevo - a volte basta una freccia, altre serve la faretra intera.

Dal 2007 ad oggi non credo ci sia un aggiornamento alla mia lista, se si esclude un approfondimento nei riguardi di Bach. All'epoca stavo ancora esplorando il suo repertorio vocale, percorso che ho completato di recente con le cantate profane. Adesso ho superato con successo anche questa scogliera ^_^ 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×